Ultime Notizie

Labor TV - Italiani

ANOLF BASILICATA Progetto "AMERETE POTENZA - Rete del Volontariato Potentino - Per la coesione e l'inclusione sociale"

maniIl prossimo 25 gennaio 2019 ore 16,30 presso il Salone dei Rifugiati - Contrada Bucaletto - Potenza, si svolgerà l’evento finale del PROGETTO "AMERETE POTENZA - Rete del Volontariato Potentino - Per la coesione e l'inclusione sociale"- Bando di sostegno a programmi di volontariato 2015 - Reti Locali, finanziato da Fondazione CON IL SUD.

L'ANOLF Basilicata, come membro attivo all'interno del CSV (Centro Servizi Volontariato) di Potenza e di AMERETE POTENZA - Rete del Volontariato Potentino, fin dal momento della sua adesione ha sostenuto svariate iniziative promosse dalla rete, sia per la costruzione della cultura dell'accoglienza e della fratellanza delle popolazioni straniere presenti sul territorio cittadino, sia sul tema del civismo e delle pratiche partecipative. Obiettivo del progetto, ormai in conclusione, è stato rafforzare/integrare i servizi che sul territorio sono disponibili a beneficio dei cittadini, con una specifica attenzione ai migranti.

Nello specifico si sono attivati/consolidati 4 sportelli di orientamento al cittadino d’origine immigrata, una biblioteca multiculturale chiamata "Malala" e un report sulle dinamiche dello straniero in città. Nell' azione di programma- SPECIALIZZAZIONE DEGLI SPORTELLI, volta mettere a sistema tutte le specifiche esperienze di ognuno dei partner, l’ANOLF Regionale della Basilicata, ha inteso potenziare i livelli di informazione, comunicazione e sensibilizzazione nell’ambito delle politiche d’integrazione rivolte ai cittadini di paesi terzi, in quanto con la propria attività, si adopera specificatamente di: sostenere e migliorare l’accesso ai servizi dei soggetti migranti, per garantire un’adeguata integrazione sociale; sostenere l'aumento della consapevolezza dei diritti e dei doveri dei cittadini; dare vita ad un’integrazione reale delle azioni, anche potenziando quanto è già presente nella realtà odierna, connettendo servizi e sistemi, bisogni, domande ed offerte a supporto di una realtà sempre più multiculturale, nel rispetto e valorizzazione di tutte le diversità.

 

 

Migranti. Cgil, Cisl, Uil: "Il Governo italiano e i paesi UE si attivino con urgenza per sbarco immediato da navi Sea Watch e Sea Eye"

Sea Watch e Sea Eye "Cgil Cisl Uil esprimono una forte preoccupazione per la vita dei 49 migranti (tra cui donne e bambini) soccorsi dalle navi delle ONG Sea Watch e Sea Eye, bloccate in mare da diversi giorni; chiediamo al Governo italiano ed a tutti i paesi membri dell'UE di attivarsi con urgenza per lo sbarco immediato dei migranti in un porto sicuro, affinché possano ricevere l’assistenza necessaria e l’accoglienza dignitosa". È quanto si legge in una nota unitaria di Cgil Cisl Uil. "Come più volte abbiamo sostenuto, il Governo italiano e i Governi europei devono addottare una politica comune in materia d’accoglienza dei richiedenti asilo, garantire la protezione umanitaria e il rispetto dei diritti umani anche attraverso i corridoi umanitari, nonché aprire le vie legali d’ingresso per i migranti economici che giungono in Europa alla ricerca di una vita migliore. Garantire il salvataggio e il soccorso per chi fugge da guerre, conflitti, catastrofi ambientali, povertà e fame è l’imperativo per onorare gli accordi internazionali sottoscritti in materia. Le politiche securitarie, di chiusura e respingimenti finora perpetuate e reiterate si sono dimostrate inadeguate, e hanno prodotto gravi violazioni dei diritti umani e troppe morti di uomini, donne e bambini. Abbiamo raggiunto un livello di guardia, che impone un cambiamento serio, responsabile e lungimirante, poiché è in gioco il futuro della nostra umanità e dei principi fondanti dell’Unione Europea".

Giornata Internazionale del Migrante. ANOLF Nazionale “Un’occasione importante per ricordare un fenomeno ormai strutturale e indispensabile al nostro Paese”.

migranti logoQuesta data è stata scelta nel 2003 dalle Nazioni Unite dopo un lunghissimo lavoro iniziato nel 1972 a seguito del "Disastro del tunnel del Monte Bianco", in cui persero la vita 28 lavoratori del Mali che si erano stipati nel rimorchio di un camion e viaggiavano da giorni verso la Francia, in condizioni disumane, alla ricerca di migliori condizioni di vita.

Leggi tutto...

ANOLF Lombardia - ASGI “Asilo, Immigrazione e Cittadinanza dopo il Decreto – legge N. 113/2018 introduzione ad una conoscenza critica”

iPhone Image 3E992BGiovedì 20 DICEMBRE 2018 ore 14.00 -19:00 presso USR CISL Lombardia via Vida, 10 – Milano “Sala Romani Cantu” si svolgerà il primo seminario dedicato al decreto legge n.113/2018. I temi di approfondimento varieranno dai nuovi permessi di soggiorno che sostituiscono i permessi per motivi umanitari, le nuove norme restrittive sulle procedure d’asilo, i nuovi trattamenti, le restrizioni nell’accoglienza degli asilanti e le nuove norme sulla cittadinanza, i lavori sono stati affidati al professore dell'Università di Milano Bicocca, Paolo Bonetti . Il seminario è aperto ad operatori Anolf, Inas, avvocati, responsabili di associazioni, soci Anolf, Asgi e operatori del settore. l'intento è quello, non di dare una lettura asettica nè esclusivamente politica; l'obiettivo è costruire conoscenza critica che possa fornire alle diverse figure coinvolte un metodo di osservazione della realtà, strumenti di azione efficace a ciascuno per il suo ruolo.

 

Conferenza finale progetto Labour - INT “Labour Market Integration of Migrants”

bove1

Il 14 DICEMBRE 18  presso la CES – ETUC (Brussels) si è svolta la conferenza finale del progetto europeo Labour INT, Integrazione dei Migranti nel mercato del lavoro un approccio Multi-Stakeholder.Un progetto della CES - Confederazione Europea dei Sindacati con il partenariato di UnionMigrantNet che a Milano ha formato quaranta richiedenti asilo, del quale venticinque hanno già trovato un'occupazione con contratti fino a 3 anni. L’azione pilota in Italia ha portato come capofila la FISASCAT CISL Milano e ANOLF Milano Metropoli con la partecipazione di EBTPE Milano, EBITER Milano, Filcams Cgil Milano e Uiltucs Uil Milano. Per due anni si è lavorato assieme, con le imprese, i datori di lavoro pubblici e privati, le Camere di Commercio e dell’Industria, le Organizzazioni internazionali quali OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) e ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro), l’Unione Europea e le autorità locali, il comune di Milano, per rendere l’Europa, un Paese migliore per richiedenti asili e rifugiati.

Leggi tutto...