Ultime Notizie

Labor TV - Italiani

XVIII Congresso Confederale, Annamaria Furlan, rieletta Segretaria Generale della Cisl.

oAnnamaria Furlan è stata rieletta Segretaria Generale della Cisl, con il 98% dei voti, a conclusione del XVIII Congresso Confederale. “Avremo una grande responsabilità perché le cose che abbiamo da fare sono tante e le faremo con grande unità interna, come ha dimostrato il nostro congresso” sono state le prime significative parole della Segretaria Generale dopo la riconferma. Nella stessa giornata, il primo luglio 2017, il Consiglio generale della Confederazione ha eletto, anche i componenti della Segreteria Confederale, riconfermando in questa carica Piero Ragazzini, Giovanna Ventura, Gigi Petteni, Maurizio Petriccioli ai quali si aggiungono Andrea Cuccello ed Angelo Colombini.

Facciamo gli auguri a tutta la Segreteria e cogliamo l'occasione per ringraziare Annamaria Furlan, a nome di tutta l’ANOLF per il quotidiano sostegno nei confronti anche del complesso mondo dell’immigrazione, valorizzando gli immigrati, le donne e i giovani di 2° generazione. Ricordiamo la grande stima che ha dimostrato più volte per il lavoro che affrontiamo a favore dell’integrazione degli immigrati e delle loro famiglie che vivono e lavorano nel nostro Paese, incoraggiandoci ancor di più a rafforzare la nostra azione su accoglienza, aiuto, formazione, tutela dei diritti di cittadinanza, sostegno costante all'integrazione sociale dei migranti nel nostro Paese, oltre che favorire il dialogo multiculturale in una società che è oramai in continuo mutamento. In questo senso, ringraziamo anche la Segretaria Generale per quanto approvato durante l'Assemblea Organizzativa e realmente attuato: inserire le immigrate e gli immigrati a qualsiasi livello all'interno degli Organismi Confederali. Questo è un cambiamento epocale che darà i suoi frutti per una reale integrazione. Dal Congresso scaturisce una CISL forte, coesa, consapevole di un mandato e di un’azione futura chiara e importante. Una Cisl che è stata in grado di restare in piedi in questi anni difficili. E' un messaggio importante quello del Congresso della Cisl: il sindacato responsabile e riformista è vivo, forte e pronto per le sfide della realtà. Questo non è un bene solo per le lavoratrici e i lavoratori, ma per tutto il Paese.

L’ANOLF Nazionale, esprime i migliori auguri per la nostra grande CISL!

 

Attachments:
Download this file (Relazione Annamaria Furlan[1].pdf)Relazione Annamaria Furlan[1].pdf[ ]3343 Kb

XVIII Congresso Cisl: dal 28 giugno al 1 luglio, a Roma, 1.058 delegati in rappresentanza di 4 milioni di iscritti.

manifesto XVIII congresso cisl piccolo BISIl 28 giugno si apre il Congresso nazionale della Cisl con lo slogan "Per la persona, per il lavoro". Saranno il verde della bandiera italiana e l’azzurro dell'Europa i colori predominanti al Palazzo dei Congressi dell'Eur.

Nella mattinata della prima giornata, un gruppo dirigente della Confederazione di Via Po sarà ricevuto in Vaticano da Papa Francesco, un incontro molto atteso nel corso del quale la leader della Cisl, Annamaria Furlan, porterà al Santo Padre il saluto dei delegati. Poi nel pomeriggio l'inizio ufficiale dei lavori del Congresso con la relazione della Furlan e con l'intervento istituzionale del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni ed a seguire dell' Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro. L'hashtag ufficiale del Congresso sarà #crescereperilfuturo. Previsto anche lo streaming su www.labortv.it, l'interazione sui principali social network e diverse finestre informative sui canali all news e sui siti dei grandi giornali.

 

Dopo l'approvazione dei regolamenti congressuali e le elezioni delle Commissioni congressuali, alle ore 15.00 presso il Palazzo dei Congressi sono previsti i saluti del Segretario Generale Ust Cisl Roma, della Sindaca di Roma, Virgina Raggi, del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Seguirà alle ore 16.00 la relazione della Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. 

Alle ore 17.00 interverrà il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni ed alle 17.30 l' Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro, Presidente Comitato Settimane Sociali dei Cattolici Italiani.
Giovedì 29 giugno alle ore 10.30 sono previsti gli interventi di Sharan Burrow, Segretario generale Ituc, di Guy Ryder, Direttore Generale ILO, di Susanna Camusso, Segretaria Generale Cgil e di Carmelo Barbagallo, Segretario generale Uil.

Attachments:
Download this file (Programma-Invito[1].pdf)Programma-Invito[1].pdf[ ]1422 Kb

Leggi tutto...

Giornata internazionale del rifugiato

syria-turkey-isis-2La Giornata internazionale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, viene celebrata il 20 giugno per commemorare l'approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Ogni anno l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) seleziona un tema comune per coordinare gli eventi celebrativi in tutto il mondo.

Nostro malgrado siamo nuovamente a commemorare le vittime degli esodi forzati dalla povertà e dalle guerre. Negli ultimi mesi, purtroppo, si sono susseguiti continui naufragi che sono costati la vita a centinaia di persone la cui vita è stata sconvolta, le cui comunità sono state distrutte, e il cui futuro resta incerto.

La Giornata internazionale del rifugiato rappresenta un momento per ricordare tutti coloro che si trovano in questa situazione e allo stesso tempo per intensificare il nostro sostegno. "Sono migliaia le donne, minori e uomini, costretti a fuggire da guerre e genocidi con 65,6 milioni di sfollati siamo di fronte alla peggiore crisi umanitaria della storia, sarà necessario creare tavoli di piena condivisione, per trovare maggiori proposte e soluzioni "- ribadisce il presidente Nazionale ANOLF Mohamed Saady. Come ANOLF ribadiamo che non siano più sufficienti i soli sforzi che l'Italia sta facendo ed occorra, invece, mettere in piedi una missione internazionale per tentare di bloccare i trafficanti di morte e consentire alle migliaia di richiedenti asilo che si trovano in Libia e negli altri paesi del mediterraneo di poter presentare le domande in quel paese.

La nostra mission è da sempre stata di non allontanarci dai bisognosi. I rifugiati scappano perché non hanno scelta e dobbiamo scegliere di aiutare con tutti i mezzi a disposizione dell’associazione. Nelle nostre sedi, dislocate in tutto il territorio nazionale, ogni giorno cerchiamo di aiutare le persone a superare il muro dell’invisibilità.

 

Anolf e Iscos Emilia – Romagna. Incontro di approfondimento “Perché si scappa dalla Nigeria” – 6 luglio 2017.

 

 

Nigeria6 luglio17 Lo scorso anno Anolf e Iscos Emilia -Romagna hanno organizzato un’iniziativa di approfondimento sulla guerra in Siria e Iraq. Quest’anno la scelta è quella di capire le ragioni che spingono le persone a fuggire dalla Nigeria. La Nigeria è il primo paese di provenienza dei richiedenti protezione internazionale sia in Italia che in Emilia – Romagna. Nel 2016, infatti, su un totale di 123.600 richiedenti asilo in Italia, 27.289 erano cittadini nigeriani (cfr cruscotto statistico Ministero dell’Interno).

Giovedì 6 luglio 2017, alle ore 16:00, in Sala Biagi, presso la sede di Bologna, grazie al contributo organizzativo di Anolf e Iscos, si parlerà della situazione della Nigeria con due esperti: Ilaria Masinara di Amnesty International Italia, referente nazionale per le questioni legali alle migrazioni, e Giovanna Bondavalli dell’associazione Rabbunì, che da diversi anni si occupa di sostegno alle vittime di tratta nigeriane a Reggio- Emilia.

Quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR) ha lanciato la campagna #WithRefugees, che vuole rendere visibile la solidariètà e l’empatia verso i rifugiati, amplificando la voce di chi accoglie e rafforzando l’incontro tra la comunità locale e rifugiati/richiedenti asilo per promuovere la conoscenza reciproca ( https://www.unhcr.it )

 

Il Global Trends 2016, la principale indagine sui flussi migratori a livello mondiale condotta dall’Agenzia, afferma che alla fine del 2016 le persone costrette ad abbandonare le proprie case in tutto il mondo sono 65,6 milioni – circa 300.000 in più rispetto all’anno precedente. Questo dato rappresenta un numero enorme di persone che necessitano di protezione in tutto il mondo.

 

 

Attachments:
Download this file (2016_Global_Trends_WEB-embargoed[1].pdf)2016_Global_Trends_WEB-embargoed[1].pdf[ ]6796 Kb

ANOLF CISL Brescia -progetto sul Lavoro Migrante -New Italian Workers

  • hqdefaultPremiazione | Cinema Nuovo Eden | Brescia
  • Martedì 20 giugno 2017 presso il cinema Nuovo Eden di Brescia~proiezione e premiazione dei corti che hanno partecipato al concorso video “New Italian Workers”. L'iniziativa sul Lavoro Migrante, trova la grande partecipazione anche di lavoratrici/lavoratori segnalati dalle categorie della CISL di Brescia.
  • Il concorso video, promosso da STArS Unicatt, CIRMIB – Centro di iniziative e ricerche sull’immigrazione dell’Università Cattolica di Brescia, Fondazione Luigi Micheletti, vuole dare voce alla cultura del lavoro migrante, con lo scopo di rendere visibile l’apporto delle comunità di “nuovi” italiani al tessuto economico e sociale della città di Brescia. ~Tutte le clip ammesse al concorso saranno visibili sui sito www.movingculture.it e sulle piattaforme collegate al progetto Moving Culture. L’evento rientra all’interno degli appuntamenti per la Giornata Mondiale del Rifugiato, terminerà il 21 giugno presso il MO.CA. in via Moretto n.78.   Evento a cura di: ADL a Zavidovici Onlus, Aid for Education,ANOLF Brescia,Acli bresciane,Ufficio immigrazione,CGIL Brescia,Centro Culturale Islamico di Brescia.
  • Link, cliccare su video e poi sul primo video partendo da sinistra: http://www.movingculture.it/eventi/new-italian-workers/