Ultime Notizie

Labor TV - Italiani

ANOLF – CISL FERRARA PROGETTO "NON SONO SOLO CANZONETTE"

EducazioneinterculturaleProgetto di inclusione sociale, educazione interculturale, lotta al razzismo e apprendimento della lingua italiana attraverso la canzone.

Leggi tutto...

ANOLF TOSCANA - UN FILO CONDUTTORE, RELAZIONI TESSILI E CATENE DI VALORE TRA TOSCANA E PERÙ

PeruIl cosviluppo come realtà per favorire integrazione e lavoro dignitoso

 Approvato e prossimo al via il progetto “UN FILO CONDUTTORE, relazioni tessili e catene di valore tra Toscana e Perù”, presentato da ANOLF Toscana (capofila), in collaborazione con ANOLF Firenze e, in Perù, con il consorzio Calpex che oggi unisce 37 associazioni di base di produttori e allevatori di camelidi sudamericani, l’animale da cui si ottiene la preziosa fibra di alpaca.

Il percorso che si vuole compiere, da un lato, coerentemente con l’obiettivo di realizzare attività di cosviluppo anche nei paesi di origine, è sostenere le attività delle produzioni locali di alpaca, supportando la raffinazione della materia semilavorata, attraverso il miglioramento del prodotto e favorendo la progressiva valorizzazione delle donne, specializzandole ulteriormente nell’abito della catena produttiva, dall’altro mostrare alle comunità peruviane residenti in Toscana come si possa creare sviluppo locale nel proprio paese di origine anche in relazione con l’Italia e favorendone l’integrazione.

La popolazione peruviana in Italia è particolarmente versata, pur con una istruzione medio-alta, nel settore dei servizi alla persona, ambito comunque legato alla richiesta e alle disponibilità economiche delle famiglie, e poco nell’imprenditorialità ed auto impiego. Un percorso, quello previsto, che possa prevedere il riavvicinamento con le proprie comunità di origine, dimostrare come nel paese di provenienza esistono attività imprenditoriali virtuose, oltre che creare collegamenti, può condurre a sensibilizzare sulla possibilità di creare o sostenere PMI locali, soprattutto basate sull’economia solidale, anche attraverso il buon uso delle rimesse e migliorare le condizioni dell’intera comunità e non solo della famiglia, per valorizzare il ruolo dei migranti come attori di sviluppo e cambiamento.

Leggi tutto...

Furlan (CISL) Iniziativa “Cittadinanza day” Roma 13 ottobre - Piazza Montecitorio, ore 16.30

1497873 10 54147232Come sapete, la Cisl e l'Anolf nazionali, già da qualche tempo hanno aderito alla Campagna "L'Italia sono anch'io" per la riforma della legge sulla cittadinanza che riconosca a tutti i minori stranieri nati sul nostro territorio e a quelli giunti in tenera età il diritto ad essere cittadini italiani a pieno titolo.

Leggi tutto...

CODICE DEL TERZO SETTORE

riforma-del-terzo-settoreDal 3 agosto è in vigore il Codice del Terzo Settore, che riforma, accorpando armonicamente, le diverse legislazioni che disciplinavano il funzionamento delle associazioni di volontariato, di promozione sociale, ma anche degli enti filantropici,  delle reti associative e più in generale tutti gli enti privi di scopo di lucro. L’obiettivo ambizioso di questa riformulazione è di rendere più trasparente le attività svolte a titolo solidaristico dagli enti fornendo garanzia della legalità e della legittimità con cui queste espressioni della società operano in favore di soggetti “vulnerabili”.

Una riforma che come Anolf abbiamo seguito attraverso un lavoro durato oltre tre anni, ma che richiede ancora molta attenzione e che potrà dirsi compiuta solo a seguito dell’emanazione dei moltissimi decreti attuativi, che forniranno le adeguate indicazioni sul percorso di rinnovamento che le Organizzazioni del Terzo Settore per poter essere riconosciute come tali, operare in favore di scopi solidaristici e, non ultimo, poter fruire dei benefici e dei bonus di carattere fiscale.

Una riforma che comporterà una revisione, sugli assetti organizzativi e di governance, anche per le nostre Strutture.

Riteniamo importante mantenervi costantemente aggiornati di tutte le variazioni che l’introduzione del Codice del Terzo Settore genererà sul lavoro dei territori.

 

 

11 OTTOBRE: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE BAMBINE E DELLE RAGAZZE. "La International Day of the Girl Child"

22366264 1974178559502095 3988474395241276533 nLe Nazioni Unite hanno deciso d'stituire questa giornata, tramite la Risoluzione 66/170 del 19 dicembre 2011, una giornata per promuove i diritti umani delle bambine, ponendo in evidenza le disuguaglianze di genere, le discriminazione e gli abusi che le minori del mondo sono costrette a subiscono.

Leggi tutto...