Payday loans

Khalid: “Questo Paese non è di chi lo governa ma di chi lo abita”

Stampa
PDF
Khalid_articoloMi presento sono Khalid Ezzouhri ho 25 anni,sono nato a Casablanca e mi sono trasferito in Italia con i miei genitori quando avevo 14 anni. Ho fatto le scuole medie e le scuole superiori a Bologna e poi sono venuto a Prato perché mio padre lavorava già a Prato. Attualmente frequento il corso di lingue,letteratura e studi interculturali presso l'Università di Firenze.

Come responsabile dell'Anolf Giovani di Prato mi sento di poter esprimere quello che è il comune sentire di tutti i giovani di seconda generazione che vivono in questo paese. Ci sentiamo italiani: condividiamo con i nostri coetanei italiani gusti, abitudini, consumi. Vorremmo contribuire a renderla migliore. Vorremmo rendere orgogliosi i nostri genitori che con coraggio hanno lasciato la loro terra d'origine per cercare, in questa, un futuro. Sono molti e diversi i sogni che vorremmo realizzare; abbiamo le motivazioni e le competenze necessarie. Siamo insieme a tanti giovani nostri coetanei la parte migliore di questo Paese che vorremmo rappresentare. C'è un problema: non possiamo provarci. La legge attuale sulla cittadinanza non ce lo consente. Possono lavorare per lo Stato solo i cittadini italiani e diventare cittadini con questa legge è dura, è un percorso ad ostacoli. L'Italia è l'unico paese europeo ad essere legato al principio dello ius sanguinis che è un'espressione giuridica che assume rilevanza nel campo delle cause giuridiche di acquisto della cittadinanza; consiste nell'acquisizione della cittadinanza solo per il fatto di nascere da un genitore in possesso della cittadinanza italiana,invece che dello ius soli che è (diritto del suolo), per il fatto di essere nato sul territorio dello Stato.

Dopo essermi diplomato come perito elettronico avevo già le idee molto chiare su quello che desideravo fare. Il mio sogno era quello di lavorare nelle ferrovie dello stato, appunto, qualche mese fa in Toscana è stato pubblicato un bando di concorso per i manutentori tecnici. Finalmente! Ho pensato. Credevo fosse arrivato il mio momento! Purtroppo le mie aspettative sono state presto deluse. Fino a quel momento non avevo messo in conto di potermi sentire diverso dai miei coetanei: avevamo fatto lo stesso percorso di studio e pensavo che identiche fossero anche le opportunità. Ho capito che purtroppo le cose non stavano cosi. Una frase, apparentemente senza importanza, di quel famoso bando di concorso mi ha sbarrato completamente la strada: recitava, infatti, che tra i requisiti per poter partecipare era necessario il possesso della cittadinanza italiana. Io in effetti non sono (ancora) cittadino italiano. Il primo pensiero è stato quello che questo non fosse giusto. Sono cresciuto in questo Paese e qui mi sono preparato e ho studiato. I miei genitori qui lavorano da anni e pagano regolarmente le tasse. Hanno fatto molti sacrifici per me. E il risultato è quello che io non vengo trattato dall'ordinamento giuridico e di questo Paese( che sento peraltro come il mio!) alla pari con gli altri e lo dice anche art.3 della nostra Costituzione "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso di razza, di lingua, di religione di opinioni politiche , di condizioni personali e sociali". E non è finita qui la stessa cosa anche per il servizio civile, i bandi pubblici. Io non voglio essere né avvantaggiato né svantaggiato, voglio essere messo nelle stessi condizione medesimi per poter fare la mia vita come i miei amici Marco e Stefano.

Per me essere italiano "non è un pezzo di carta che mi farà sentire italiano, la mia italianità la costruisco nella vita quotidiana di tutti i giorni". Questo Paese non è di chi lo governa ma di chi lo abita.

 

a cura di Khalid Ezzouhri - Resp. Anolf Giovani di Prato

 

 

 

 

ITALIANO NATO

logo_IN_grande

18 IUS SOLI

MADRE ITALIA

Scrivici

email

Anolf 2G sui Social Network

facebook          youtube

flickr          twitter

ANOLF Nazionale

Archivio WEB

ArchivioAnolf2g

nuovi_italiani_7

     Storie di Giovani Anolf 

  Leggi tutto...

 presidenza_del_consiglio

 Appello all'On.le Berlusconi

Leggi tutto...
 Locandina_campagna_giovani_2
       Campagna Nazionale
Leggi tutto...

CIMG0451

   Nasce l'Anolf Giovani 2G

Leggi tutto...