Payday loans

Censis: 72,1% italiani per cittadinanza a figli immigrati

Stampa
PDF

bimbi_2gAll'interno dei Paesi membri dell'Unione europea vigono normative e procedure profondamente diverse in merito al diritto di cittadinanza, ma e' sempre piu' urgente la necessita' di individuare standard europei comuni. E' quanto emerge dal 46* Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese 2012.

Tali differenze, infatti, rischiano di produrre condizioni giuridiche non omogenee per i cittadini di origine straniera, con una conseguente disparita' di trattamenti. La normativa italiana si rivela decisamente arretrata quando si procede all'esame delle regole per l'acquisizione della cittadinanza da parte dei minori stranieri. Il bambino straniero nato nel nostro Paese, infatti, potra' diventare cittadino italiano solo al raggiungimento della maggiore eta', a patto che abbia risieduto ininterrottamente sul nostro territorio e che dichiari entro un anno di voler acquisire la cittadinanza italiana. L'opinione pubblica, rileva il Censis, ''sembra orientata verso un approccio piu' morbido e favorevole al riconoscimento dello ius soli: il 72,1% degli italiani si dichiara favorevole al riconoscimento della cittadinanza per i figli degli immigrati nati nel nostro Paese. La spinta verso un rinnovamento che viene dall'opinione pubblica non trova pero' riscontri sul piano politico. Al momento giacciono in Parlamento numerose proposte di legge che al momento non ha sortito risultati''.

ITALIANO NATO

logo_IN_grande

18 IUS SOLI

MADRE ITALIA

Scrivici

email

Anolf 2G sui Social Network

facebook          youtube

flickr          twitter

ANOLF Nazionale

Archivio WEB

ArchivioAnolf2g

nuovi_italiani_7

     Storie di Giovani Anolf 

  Leggi tutto...

 presidenza_del_consiglio

 Appello all'On.le Berlusconi

Leggi tutto...
 Locandina_campagna_giovani_2
       Campagna Nazionale
Leggi tutto...

CIMG0451

   Nasce l'Anolf Giovani 2G

Leggi tutto...