Storie di seconde generazioni Anolf

Stampa

nuovi_italiani_7

     Storie di Giovani Anolf 

 

 

Hardeep: “Io sono fiera di essere italiana, della nostra costituzione e sono pronta a servire la mia Patria”

Kevin: “C’e solo la paura di uno specchio tra di noi”.

Adnan : in Pakistan mi chiamano “l’italiano”, in Italia mi dicono “pakistano”.

Maruan: “Non sono italiani ma sono nati qui”

Maria Teresa: “Perché stai qui in Italia? perché non torni al tuo paese? chi ti ha detto di venire qua?"

Samir: "Visto come un bambino straniero"

Sadio: "Non solo braccia da lavoro"

Nadine: “Sono tunisina ma mi sento anche molto italiana”

Amine: "L’Italia cosa ci offre?"

Sara: “inte(g)razione, la sfida dei giovani”

Angy:"l’Italia è multiculturale"

Marcela: "Al razzismo la lotta è quotidiana"

Cromwell: "Siamo noi a scrivere la nostra storia"

Sadio: “Sogno e credo in una bella Italia”

Fakir: “Non voglio che un giorno mio figlio venga considerato anche lui ancora uno straniero”

Anastasio: “ Sono nato qui ma è come se non lo fossi”

Khalid: “Questo Paese non è di chi lo governa ma di chi lo abita”

Yosr: “La libertà non è stare sopra un albero, la libertà è partecipazione”