Attività ANOLF

 

 

Le attività

L’ANOLF attua, nell’ambito della propria vita associativa, un ampio ventaglio di interventi specifici:

 

Valle d'Aosta
Friuli Venezia Giulia
Campania
Piemonte
Emilia Romagna
Puglia
Liguria
Marche
Basilicata
Lombardia
Abruzzo
Calabria
Trentino
Toscana
Sicilia
Alto Adige
Umbria
Sardegna
Veneto
Lazio
 

 

 

Sezione Regionale PIEMONTE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Percorso di formazione, su bando della Regione Piemonte, per 30 donne extracomunitarie sulla conoscenza delle normative relative al lavoro, alla famiglia, alla salute e alle politiche sociali, con il fine di aiutarle nell'integrazione (i Tutor del corso sono stati i Copresidenti terr.li).

· Aggiornamenti interni degli operatori sulla normativa relative alle badanti e sui nuovi servizi da erogare.

Iniziative con le istituzioni:

· Progetti presentati alla Regione (in fase di valutazione).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli di servizi e di accoglienza non per creare diversità ma per aiutare gli operatori ad aprirsi alla diversità (per ricerca della casa in collaborazione con il SICET, per lavoro e regolarizzazione in collaborazione con il CAAF e l'INAS).

Pubblicazioni:

· Opuscoli di pubblicizzazione dei servizi sul territorio.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'ISCOS in diversi loro progetti.

· Adozioni a distanza

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Rete telematica regionale per la ricerca di lavoro e di assistenza per gli immigrati.

· Presenza all'interno della Consulta regionale per l'immigrazione.

· Collegamenti con le categorie di lavoratori per una maggiore partecipazione alla vita sindacale dei lavoratori immigrati.

Sezione provinciale di Alessandria

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con lo IAL e altri enti preposti per corsi di formazione (anche mediazione culturale).

· Elaborazione all'interno del Piano provinciale di corsi di alfabetizzazione sindacale.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione con Associazioni di volontariato a varie iniziative (convegni, incontri, …).

· Partecipazione al Festival Multietnico organizzato assieme all'Associazione Cultura-Sviluppo.

· Collaborazione con i Consorzi comunali per le varie questioni che si possono presentare in materia di immigrazione.

· Collaborazione con il Piano Asilantes Nazionale per i richiedenti asilo politico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione continua con la CARITAS per le segnalazioni di immigrati da ospitare nell'ostello della CARITAS stessa.

· Collaborazione con il Centro di Accoglienza Vincenziano per l'inserimento delle donne immigrate.

Pubblicazioni:

· Volantini in diverse lingue dove vengono elencati i servizi offerti dall'ANOLF.

· Collaborazione con il Consiglio Territoriale per l'immigrazione alla stesura di opuscoli in più lingue della legge 286.

Attività di solidarietà:

· Adesione a varie iniziative svolte sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza offerta anche nei due territori di Casale Monferrato e di Novi Ligure.

Sezione provinciale di Asti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con lo IAL e altri enti preposti per corsi di formazione rivolti soprattutto a donne immigrate (per preparare figure professionali).

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'ambulatorio per gli immigrati sprovvisti di soggiorno, presso l'ASL di Asti.

· In collaborazione con il Comune è nato uno sportello di informazione per gli extracomunitari e un altro sportello per le informazioni legali.

· Partecipazione con Associazioni di volontariato a varie iniziative (convegni, incontri, …).

· Collaborazione con i Consorzi comunali per le varie questioni che si possono presentare in materia di immigrazione.

· Collaborazione con una Cooperativa messa in piedi dalla Provincia composta da tre mediatori culturali, che hanno seguito un corso di formazione, per l'assistenza agli extracomunitari

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro d'accoglienza femminile in due alloggi dati in dotazione dal Comune.

· Il Comune di Asti ha favorito il rapporto tra immigrati e proprietari di immobili nella ricerca della casa (soprattutto per le famiglie extracomunitarie).

Pubblicazioni:

· Volantini in diverse lingue dove vengono elencati i servizi offerti dall'ANOLF.

· Schede informative per la regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· Trattative continuative con il Comune per il Centro di ritrovo per gli immigrati.

· Realizzazione nel mese di Dicembre di una festa per gli iscritti ANOLF con confronti sull'attività degli immigrati nella provincia di Asti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Apertura di due sportelli informativi attivi 2 giorni alla settimana: uno a Nizza Monferrato e uno a Canelli.

· Creazione di una banca dati per avere la situazione degli immigrati nella zona di Asti, anche di quelli presenti nelle altre categorie.

Sezione provinciale di Biella

Iniziative con le istituzioni:

· Apertura dello sportello informativo, affiancamento immigrati presso il Comune di Biella (tramite convenzione).

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura (nella Commissione recezione abitazioni per gli stranieri).

· Incontri periodici con la Questura, l'Ufficio provinciale del lavoro ed altri servizi che operano nel territorio.

Partecipazione alla "Settimana per l'immigrazione", organizzata dalla Provincia, sul tema dell'integrazione degli immigrati con la premiazione finale anche del Copresidente immigrato Hamid Laabidi.

· Collaborazione con la Provincia a cominciare da settembre 2002.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Accordo di collaborazione con l'ASL (anche con l'apertura di un ufficio all'interno proprio della struttura sanitaria) per il progetto ISI per l'assistenza sanitaria ai clandestini.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la Caritas diocesana e il Volontariato vincenziano.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Cuneo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione al progetto "Da straniera a cittadina" dell'ANOLF regionale indirizzato alle donne straniere e approvato dalla Regione Piemonte.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con Prefettura, Questura, Provincia, Assessorato per la formazione-lavoro, Ufficio provinciale del lavoro ed altre istituzioni, Comune (manifestazioni culturali), ASL 15.

· Creazione, in collaborazione con la Questura, di uno sportello, attivo una volta alla settimana, per il disbrigo di pratiche.

· Partecipazione a convegni e dibattiti organizzati dalle istituzioni locali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione continua con le strutture della CARITAS e dei Centri di accoglienza privati.

Pubblicazioni:

· Volantini, manifesti (con informazioni sui servizi nel territorio).

Attività di solidarietà:

· Con le associazioni di stranieri (Senegal, Costa d'Avorio, Burkina Faso, Somalia), anche con aiuti di tipo economico.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Nell'ambito del Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura partecipazione molto attiva e intensa nella commissione " Integrazione-Solidarietà" (lavoro, assistenza sanitaria ed assistenza per la casa).

· Partecipazione a diversi seminari, incontri organizzati da altre associazioni presenti sul territorio.

· Apertura di uno sportello con la figura del mediatore culturale (impegnato 4 ore settimanali), in collaborazione con il Comune di Saluzzo.

Sezione provinciale di Novara

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a vari incontri della Consulta comunale e provinciale per l'immigrazione, con la Prefettura ed il Comitato territoriale.

· Rapporti di collaborazione con la Provincia di Novara.

· 2 Convegni con la CARITAS sul tema dell'emersione del lavoro nero.


Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Cura delle segnalazioni da far pervenire alla Caritas di Novara per il dormitorio per gli immigrati.

Altro:

· Attività di sportello e assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Torino

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 2 corsi permanenti per i contratti di lavoro (colf, metalmeccanici e edili) che interessano gli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione continua con il Comune, la Prefettura, la Questura, la Provincia e la Regione.

Pubblicazioni:

· Studio e statistica per impiego degli stranieri tramite agenzie di lavoro interinale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative organizzate da enti e istituzioni che operano nella provincia (CARITAS,…).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, assistenza legale (per ciò che riguarda i rapporti di lavoro), informazioni sui diritti e doveri.

· Registrazione ed intervista degli stranieri non regolari che sono entrati in Italia con visti turistici rilasciati da tutti i Paesi "Schengen".

Sezione provinciale di Verbania

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di un corso per collaboratrice domestica (150 ore di teoria e 150 ore di pratica) che doveva partire nel 2002 ma che comincerà nei primi mesi del 2003.

· Attività di preparazione al lavoro per gli addetti ai servizi domestici.

· Attività di recupero linguistico.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Seminario sulla cooperazione internazionale presso la Provincia.

· Incontro con il Comune di Verbania per affrontare i problemi inerenti la presenza degli stranieri sul territorio.

· Rapporti con Prefettura, Comuni, Tribunale, Questura.

· Interventi, come interpreti, nelle carceri e nel Tribunale (soprattutto per le pratiche di matrimonio).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione nel funzionamento di 2 centri di 1° accoglienza (uno per uomini e uno per donne) da parte del Comune, a cui l'ANOLF collabora insieme alla CARITAS e all'Associazione "Non solo aiuto".

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una cena multietnica in novembre.

· Organizzazione di una celebrazione in rito ortodosso per Natale.

· Colletta per i bambini dell'UNICEF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Partecipazione alla giornata dell' immigrato con altre Associazioni a Cuneo.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Vercelli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per mediatori culturali finanziato dalla Regione Piemonte (600 ore più 150 ore di specializzazione).

· 2 corsi di formazione e preparazione al lavoro meccanico (500 ore) con la Regione e lo IAL (uno iniziato a dicembre 2001 e terminato nel 2002 e il secondo iniziato nel corso del 2002).

Iniziative con le istituzioni:

· Tavole rotonde e incontri con la Provincia, il Comune( sull'immigrazione, l'apertura di uno sportello, i mediatori culturali).

· Collaborazione con la Questura per le pratiche degli immigrati (Ufficio stranieri).

· Iniziative con Istituti scolastici per corsi di alfabetizzazione, organizzati da questi ultimi, a cui l'ANOLF ha segnalato le persone immigrate.

· Collaborazione con altre associazioni che si occupano di immigrati (Associazione Multietnica).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con il Comune (Servizi Sociali).

Pubblicazioni:

· Articoli sulla stampa locale.

· Volantini informativi.

· Vademecum con gli indirizzi dei servizi per gli immigrati.

· Articoli sul giornale della CISL.

Altro:

· Partecipazione a diversi incontri e convegni in materia di immigrazione.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Sportello Immigrati nel territorio di Vercelli, Borgo Sesia, Trino.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale VALLE D'AOSTA

Sezione provinciale di Aosta

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura in materia di immigrazione.

· Incontri con la Presidenza della Giunta (flussi d'ingresso, casa, lavoro).

· Rapporti con altre Associazioni che si occupano, sul territorio, di immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini d'informazione (inerenti alle normative ed alle circolari attuative).

Attività di solidarietà:

· Attività culturali e religiose(come l'apertura di un centro di attività islamico) in collaborazione con altre Associazioni di immigrati(come il C.A.E. Centro Accoglienza Extracomunitari).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza sulla partita lavoro (Ufficio Vertenze) in collaborazione con il CAAF, la CISL e l'INAS.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LIGURIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione finanziati dal Ministero dell'Istruzione (150 ore).

· Corsi di formazione finanziati dalla Provincia.

· Corsi di formazione per mediatori culturali in collaborazione con lo IAL.

Iniziative con le istituzioni:

· Intese con il Provveditorato agli studi e con le scuole rivolte a combattere la xenofobia (attraverso incontri con gli insegnanti e gli alunni).

· Collaborazione attiva con l'INPS - comitato regionale - per verificare lo status degli immigrati (pensione, reversibilità, rimpatrio salme, ...).

· Incontri con gli assistenti sociali del Comune per rendere più agevole l'integrazione degli immigrati.

· Collaborazione con le strutture ospedaliere presenti sul territorio (con il lavoro dei mediatori culturali, nella ricerca di personale per l'assistenza agli anziani e la successiva assistenza domiciliare, volontariato nel reparto di malattie infettive).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· La prima accoglienza viene fornita dal Comune, che mette a disposizione i Centri di Accoglienza, in collaborazione con la CARITAS locale; l'A.N.O.L.F. entra nella 2° fase, per quello che concerne le segnalazioni degli immigrati e per eventuali collaborazioni, poiché il Comune può affidare la casa a più persone per sei mesi, in un primo momento, poi può anche concederla definitivamente.

Pubblicazioni:

· Gli immigrati collaborano con TV e giornali( la Comunità sudamericana ha un suo giornale, come anche quella africana del Centro Ricreativo Religioso Africano).

· Traduzione in diverse lingue delle parti riguardanti l'emersione dal lavoro irregolare della legge Bossi-Fini, rivolta sia agli immigrati che ai datori di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Torneo amatoriale di calcio con gli immigrati, assieme ad altre associazioni di volontariato.

· Vendita di solidarietà (all'interno del Mercatino di San Nicola) organizzata dagli immigrati, con l'appoggio dell'ANOLF regionale Liguria, di prodotti tipici dei luoghi d'origine, il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza (Natale 2002).

· Partecipazione al pranzo di Natale della Comunità di S.Egidio.

Altro:

· Assistenza e Centro Ascolto nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza psicologica nelle carceri.

Sezione provinciale di Genova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi per operatori in collaborazione con l'ANOLF regionale finalizzati a far acquisire il senso di appartenenza e la capacità di relazionarsi con l'utenza.

· Corso di formazione per orientamento al lavoro.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla campagna di sensibilizzazione nelle scuole medie e superiori per la costruzione di una società multietnica.

· Incontri in varie parrocchie, dove c'è la presenza di varie comunità di immigrati (tipo quelle con un'alta percentuale di sudamericani).

· Partecipazione al progetto di Call-Center per immigrati a rischio (minori e prostituzione) in collaborazione con la Provincia (in fase di partenza).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione con il Comune ad iniziative sul problema abitativo.

Pubblicazioni:

· Volantini, a più pagine, sulla regolarizzazione in collaborazione con altri enti CISL.

· Stesura di articoli su "Cultura Lavoro", pubblicazione della CISL, di divulgazione di notizie su corsi di formazione per extracomunitari.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro della Consulta presso il Comune.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Componente del Consiglio Regionale per l'immigrazione (decreto del Presidente Giunta Regionale del 28/12/2001 n° 220).

Sezione provinciale di Imperia

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione costante con la Questura, la Prefettura e i Comuni della provincia (in particolare con quelli di Imperia, San Remo e Ventimiglia) .

Pubblicazioni:

· Collaborazione con il giornalino bimensile della CISL " Riviera Sindacale" che viene inviato a tutti gli iscritti dell'ANOLF (con vari articoli sulla regolarizzazione).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione e per ottenere il permesso di soggiorno o rinnovarlo, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza, con il CAAF, sia ai lavoratori immigrati sia ai datori di lavoro.

Sezione provinciale di La Spezia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione professionale e aggiornamenti per gli operatori volontari dell'A.N.O.L.F., assieme agli operatori della Questura, del Comune e dell'Ufficio provinciale del lavoro.

· Corso di formazione, organizzato insieme all'Istituto Santi, per 140 collaboratrici domestiche per l'assegnazione dei servizi (20 ore + 40 ore di alfabetizzazione), organizzato dal Comune e dalla Regione.

· Creazione di una cooperativa di servizi di collaboratori domestici (per preparare queste figure professionali da inserire poi nel mercato del lavoro).

Iniziative con le istituzioni:

· Progetto per l'apertura di uno sportello programmatico, in collaborazione con la Questura ed insieme alle altre strutture sindacali, per fornire informazioni agli immigrati (in attesa di partenza).

· Progetto rivolto ai giovani tra i 12 e i 18 anni (per toglierli dalla strada) insieme alle associazioni dei dominicani.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione, insieme alla CARITAS diocesana, del Centro di prima accoglienza per gli immigrati.

· Progetto, in collaborazione con la Prefettura, per ciò che riguarda la 2° accoglienza (in fase di sviluppo).

· Progetto per la realizzazione di una casa famiglia, per ragazzi che hanno le madri che lavorano 24 ore su 24 (come badanti o assistenti domiciliari) e quindi non possono seguirli, in collaborazione con l'Ente formativo CIOF (delle Suore di Maria Ausiliatrice).

Pubblicazioni:

· Opuscolo per gli immigrati informativo sulla regolarizzazione.

· Volantini sulla regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· "Festa annuale Multiculturale e Multigenerazionale" A.NO.L.F.-A.N.T.E.A. con la partecipazione di tutte le associazioni presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri (sia per i lavoratori che per i datori di lavoro).

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Calendario annuale di attività programmate assieme ad altre associazioni, alla Federazione dei pensionati ed all'ADICONSUM, con la promozione del Comune di La Spezia.

Sezione provinciale di Savona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione nostra delegata tunisina al Campo Scuola ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con Provveditorato agli studi per corsi di alfabetizzazione.

· Incontri in sede di Comitato Prefettizio. - Incontri con Questura su espulsioni.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Insieme alla Migrantes locale iniziative per la scuola.

· CARITAS e ANOLF di Albenga: iniziativa incontro e convivenza tra 10 famiglie straniere e 10 italiane.

· ACLI - ANOLF iniziative su denunce emersione - Iniziative con 3° e 4° Circoscrizione (Dibattiti; stand; incontri e manifestazioni) - Iniziativa a Finale Ligure e a Celle Ligure contro la legge Bossi-Fini.

· Iniziativa del 21/12 festa per i cittadini del mondo.

· Incontro con Comuni di Savona e Albenga per istituire centri di accoglienza.

Pubblicazioni:

· Consegna dati sulla situazione degli immigrati al Questore e alla CARITAS Savonese.

· Articoli vari sui quotidiani locali (Nuova legge emersione - Nuove povertà - …..).

Attività di solidarietà:

· Oltre 1.500 passaggi di stranieri presso il ns /sportello in Savona e circa 900 passaggi di cittadini italiani - Tutto questo attraverso una forte accoglienza fatta di informazioni dettagliate e tanta cortesia - Assistenza a stranieri per la ricerca di affitti, con convenzioni tramite agenzie.

· Convenzione con psicoterapeuta per aiuto psicologico ai migranti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Lo sportello ANOLF di Savona, oltre all'informativa e alla compilazione dei vari documenti in favore dei migranti, opera da oltre tre anni nel campo dell'incontro "Domanda/Offerta" in particolare modo nel settore colf e badanti.Abbiamo collocato presso famiglie oltre 800 donne e 46 uomini, il tutto gratuitamente. Quanto sopra spiega il perché l'ANOLF di Savona ha raggiunto quasi 800 iscritti nel corso del 2002; inoltre, abbiamo regolarizzato, con l'aiuto del CAAF, 646 migranti.

· Incontri con categoria lavoratori agricoli - Incontro gruppo 2 ASL per medici disponibili a curare gratuitamente - Incontro con nuovo sindaco di Albenga per nuova moschea e varie.

Sezione territoriale di Tigullio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione dell'ANOLF (con un collaboratore) al progetto Equal Worknet di durata triennale. Lo sportello ANOLF curerà le traduzioni dal francese all'italiano e viceversa. Il progetto che proseguirà nel 2003 ha già realizzato 2 incontri, uno in Spagna e uno in Francia.

· Momenti formativi con assistenti sociali dei Comuni più grandi del territorio (Rapallo,Lavagna, Cogorno,…) su temi inerenti l'immigrazione( regolarizzazione, paghe, contributi,…).

Iniziative con le istituzioni:

· Rinnovo convenzione con la Questura di Genova e con i Comuni principali per l'apertura di sportelli informativi per gli immigrati per agevolare la compilazione di ogni tipo di pratiche (con PC in comodato d'uso all'ANOLF da parte della Questura). Gli sportelli sono dotati di un attestato che riporta la convenzione con la Questura stessa.

· Accordo, permanente anche per quest'anno, con il Console peruviano (poiché c'è un'alta percentuale di peruviani nel Tigullio) per l'assistenza, una volta alla settimana, presso l'ufficio di Chiavari nel disbrigo delle pratiche di competenza del Consolato.

· Collaborazione, di un collaboratore ANOLF, con la Federazione Solidarietà e Lavoro.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per iniziative sul territorio e con il Centro ODEON (Banco Alimentare) di Chiavari.

Pubblicazioni:

· Pieghevoli e manifesti informativi, in quattro lingue, in collaborazione con la sede di Genova, sui servizi offerti dall'ANOLF e dalla CISL ( Ufficio Vertenze, CAAF, SICET, ... ).

· Opuscolo sulla regolarizzazione e sulla contribuzione.

· Ricerca su immigrazione nel Tigullio, con dati aggiornati al 2001, presentata alla stampa nel mese di novembre e inviata alle Istituzioni.

· Partecipazione di alcuni collaboratori ANOLF a trasmissione televisiva sul tema dell'immigrazione e a dibattito televisivo su RAI SAT sulla regolarizzazione e sull'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di un'assemblea e festa, anche culinaria, con la comunità sudamericana.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, legali, informazioni sui diritti e doveri.

· L'ANOLF ha ospitato 2 donne immigrate (una marocchina e una sudamericana) per uno stage di 2 mesi, conclusivo di un corso indetto dalla Regione dal titolo "Progetto Integrato per donne immigrate finalizzato all'inserimento lavorativo".

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LOMBARDIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Seminari interni, in collaborazione con l'INAS ed altri enti CISL, di approfondimento sulla legge Bossi-Fini lungo il suo iter, sulla gestione della stessa e sul successivo decreto sul lavoro subordinato.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con la Regione per progetti con finanziamenti nazionali e regionali.

· Rapporti con la Direzione Generale del Lavoro per l'analisi sui fabbisogni di manodopera in Lombardia in previsione dei flussi e per la verifica sull'andamento della regolarizzazione.

· Rapporti con l'Ufficio Scolastico Regionale ( promozione ANOLF nelle scuole).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con sedi locali.

Pubblicazioni:

· Elaborazione di dati ISTAT sui flussi migratori e sulle domande di regolarizzazione, poi divulgati ad uso interno.

Attività di solidarietà:

· Organizzate a livello locale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Attività presso le Questure per le pratiche di ricongiungimento e di permesso e carta di soggiorno.

· Lavoro molto intenso sulle regolarizzazioni.

· Mostra fotografica sull'immigrazione in Lombardia (nel mese di giugno).

Sezione provinciale di Bergamo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Aggiornamento con la partecipazione al Campo Scuola ANOLF.

· Corso di informatica organizzato in collaborazione con la CISL.

· Partecipazione al progetto "Integrazione possibile" in collaborazione con l'Associazione "NORD-SUD"(di CGIL - CISL - UIL) e con altre associazioni presenti sul territorio. Il progetto (partito nel 2002 proseguirà nel 2003) consiste nello svolgere 300 interviste di un'ora ciascuna a immigrati, sia occupati che disoccupati, chiedendo di raccontare sia la propria vicenda personale, sia le aspettative, se sono soddisfatti del loro inserimento e se vogliono intraprendere un'attività produttiva (diventando imprenditori).

Iniziative con le istituzioni:

· Apertura, in seguito all'accordo tra Banco Ambrosiano Veneto e A.N.O.L.F., di un conto corrente e rimesse all'estero a condizioni agevolate.

· Collaborazione con i sindacati dei paesi di provenienza degli immigrati.

· Promozione, con il Comune e la Provincia, di un Osservatorio provinciale sull'immigrazione (casa, scuola, lavoro, sanità, regolarizzazione e nuova legge Bossi-Fini; su questi due ultimi punti è stata fatta una vera e propria formazione con dei corsi).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Pratiche case e affitti (Sicet e "Casa Amica").

Pubblicazioni:

· Volantini per pubblicizzare attività e servizi offerti dall'ANOLF.

· Volantinaggio informativo per iniziative riguardanti corsi di formazione.

· Articoli su "Bergamo CISL".

Attività di solidarietà:

· Torneo di calcio tra le varie comunità di immigrati e non.

· Cooperazione con i paesi del sud del mondo (interventi e strutture in collaborazione con gli enti della CISL ed altri enti - BERGAMO PER IL KOSOVO, PROGETTO AFRICA 2000 -).

· Promozione di iniziative di assistenza nei paesi del Sud del mondo (Senegal, Albania).

· Intervento specifico sul problema dei Kosovari in collaborazione con la CARITAS e la CISL.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, di quelle relative ai ricongiungimenti familiari, permessi di soggiorno, cittadinanza, recupero contributi INPS, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Interventi presso le ambasciate italiane.

· Assistenza pratiche presso la Prefettura.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N° 394/99).

· Collaborazione con l'Adiconsum per la difesa dei consumatori immigrati.

· Con l' ufficio fiscale CISL, assistenza sia a dipendenti CISL, divenuti datori di lavoro di immigrati, sia agli immigrati, che chiedono informazioni sulle buste paga, i versamenti,….

Sezione provinciale di Brescia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Attività di orientamento verso i centri di Formazione Professionale su corsi per assistenza anziani (colf e badanti), elettricisti, tornitori ed altri.

· Corso gestito in proprio di alfabetizzazione alla lingua italiana.

Iniziative con le istituzioni:

· Accordo con il Comune di Brescia per il sostegno alle famiglie per regolarizzazione colf e badanti.

· Partecipazione alla predisposizione del piano di zona legge 238 in relazione alle problematiche sociali degli stranieri.

· Intervento verso i Comuni per far rispettare la legge sul numero di persone per appartamento o vano.

· Rapporti istituzionali con Questura e Prefettura, in particolare sulla regolarizzazione in atto (con invio di un documento al Prefetto).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Rettifica in favore degli stranieri del regolamento del bando per assegnazione delle case nel Comune di Gussago.

Pubblicazioni:

· Volantini esplicativi e giornalino periodico ANOLF Brescia in diverse lingue.

Attività di solidarietà:

· Festa multietnica in collaborazione con emittenti locali, con la presenza di gruppi folcloristici.

· Collaborazione alla costituzione di associazioni degli stranieri.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione(decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione territoriale di Busto Arstizio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione, in collaborazione con lo IAL Lombardia e l'Associazione Artigiani, di 3 corsi per l'inserimento in attività lavorative di immigrati in regola, con particolare attenzione per coloro che avendo perso il lavoro rischiavano di non poter rinnovare il permesso di soggiorno. Le materie hanno riguardato: legislazione del lavoro, i CCNL, la sicurezza sul lavoro, le leggi e le normative per gli extracomunitari (i partecipanti sono stati complessivamente 27).

· Collaborazione con la scuola per straniere, presso la scuola "Manzoni" di Busto Arsizio, per 2 corsi di quattro lezioni ciascuno sui seguenti argomenti: la nuova legge sull'immigrazione, la carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, guida alla tutela giudiziaria ed entrata in vigore dell'euro.

Iniziative con le istituzioni:

· Con l'Amministrazione provinciale di Varese si è fornita la docenza per 2 corsi riservati al personale che avrebbe successivamente svolto il compito di operatore di "sportello per stranieri" in 14 comuni della provincia.

Pubblicazioni:

· Collaborazione, con diverse associazioni, a 2 riviste locali: PANGEA e VALIGE.

Attività di solidarietà:

· In collaborazione con altre associazioni di volontariato, "ELABORANDO", "BOTTEGA MIGRANDO", "SIR JOHN", "ASSOCIAZIONE SALAM" organizzazione di una micro rassegna di films in lingua orientale per far incontrare e parlare cittadini stranieri (la rassegna si è svolta in 3 serate con una ottima partecipazione di pubblico straniero, ma anche indigeno).

· Organizzazione della ormai tradizionale "Festa delle genti" presso il P.I.M.E. di Busto Arsizio il 13 e 14 luglio con queste attività: UN.ZA in concerto (musiche Rom), partita di calcio AFRICA - AMERICA , convegno-dibattito sulla Bossi-Fini, banchetti informativi e stands con prodotti tipici delle diverse etnie.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Apertura di uno sportello ANOLF presso tutte le sedi di zona della CISL, dove si fornisce consulenza e presenza, così come presso altri centri di ascolto per stranieri; l'ANOLF è intervenuta con aiuti straordinari in alcune situazioni molto particolari.

· Lavoro molto intenso per la regolarizzazione (sono state compilate 320 domande) .

Sezione provinciale di Como

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio del "Coordinamento comasco per la pace" con momenti di studio sulla non violenza.

· Incontri periodici e partecipazione ad un gruppo di lavoro "Coordinamento comasco per profughi ed immigrati" presso la Prefettura.

· Gestione dello sportello per gli immigrati presso il Comune.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione del centro di 1° accoglienza " Sagnino" per kosovari, trasformatosi in seguito in "Centro per minori albanesi" e gestione provvisoria di 12 case famiglia per minori immigrati.

· Gestione di un centro per profughi (curdi iracheni e curdi turchi) su progetto dell'ACNUR, del Ministero e del Comune.

· Volontariato presso il centro di 2° accoglienza per immigrati lavoratori, dove la copresidente italiana fornisce consulenza informativa.

Pubblicazioni:

· Diversi articoli pubblicati sui quotidiani della provincia.

· Interventi su emittenti locali e nazionali.

· Conferenze stampa sul prima e dopo regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· Incontro di calcio " Multietnico " assieme ai rappresentanti delle diverse istituzioni (Prefettura, Questura, Comune, medici dell'ASL provinciale).

· Torneo di calcio itinerante (con squadre composte da immigrati provenienti dalla stessa località-albanesi, kosovari, ...-) nei campetti parrocchiali o dei Comuni ospitanti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Istituzione di uno sportello, insieme all'Ufficio Vertenze CISL, per la consulenza sulle vertenze, sulle denuncie INPS e sulle buste paga.

· Rapporti con Associazioni di volontariato della Svizzera (in fase di sviluppo).

· Adesione al progetto della scuola "Caio Plinio" di Como per l'inserimento di una materia nuova, nelle materie scolastiche consuete, quella dei "Diritti Umani" (con raccolta di firme). A fine gennaio 2003, quando ci sarà l'inserimento ufficiale tra le materie, nella giornata è prevista anche la presenza del Segretario Generale della CISL Savino Pezzotta.

Sezione provinciale di Cremona

Iniziative con le istituzioni:

· Attività di sportello, in collaborazione con l'INAS, la FAI e la FILCA, per interventi presso gli uffici competenti (Questura, Prefettura, INPS, Amministrazione provinciale, Comuni).

Pubblicazioni:

· Stretto legame tra l'ANOLF e le categorie (l'ANOLF comunica tutte le novità in materia di immigrazione e le categorie inseriscono il materiale nei loro opuscoli divulgativi).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Lecco

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione con la Questura, la Prefettura, la ASL, le Scuole e i Comuni.

· Partecipazione con uno stand alla manifestazione " Manifesta" di tre giorni, organizzata dall'Amministrazione provinciale sul mondo del Terzo Settore (maggio).

· Riunione con il coinvolgimento della Questura sul Decreto dei flussi e distribuzione di materiale sulla nuova normativa.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Cooperativa Edilizia "G. COGLIATI "(aderente alla CISL) per le segnalazioni di immigrati alla ricerca della casa.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione e volantini sulla regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione continua con la CARITAS.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Potenziamento dell'attività di sportello.

· Apertura di altri quattro sportelli a: Oggiono, Merate, Barzanò e Calolziocorte.

Sezione provinciale di Lodi

Iniziative con le istituzioni:

· Servizio di mediazione linguistico-culturale presso la Questura e presso l'Ufficio Servizi sociali del Comune.

· Apertura di uno sportello di mediatori culturali in collaborazione con la ASL.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Casa d'accoglienza di Lodi, gestita dalla Diocesi assieme ai volontari della Caritas.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla colonia estiva fluviale "Caccialanza" (sull'Adda), organizzata dal Comune di Lodi, rivolta a bambini italiani ed immigrati, con i volontari ANOLF che hanno curato l'animazione e le attività creative, con un'assemblea finale alla quale hanno partecipato sia le famiglie dei bambini sia i rappresentanti dell'Assessorato del Comune.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri (attività di sportello "Cento Colori" in collaborazione con la CISL, l'INAS e il SICET gestita da volontari dell'ANOLF, con 2 donne, una di lingua albanese e una di lingua araba).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Mantova

Iniziative con le istituzioni:

· Presenza attiva nelle Commissioni del Consiglio Territoriale per l'immigrazione: sanità-istruzione, lavoro, accoglienza ed emergenza, casa-territorio.

· Incontri settimanali con la Questura per il disbrigo delle pratiche degli immigrati.

· Partecipazione ad incontri, seminari, inerenti all'immigrazione organizzati dalle diverse istituzioni territoriali.

· Interventi e incontri nelle scuole da parte di mediatori culturali anche per illustrare le normative sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Interventi di 2° accoglienza per alloggi e problemi scolastici.

· Collaborazione con la CARITAS.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi plurilingue.

· Pubblicazione di articoli su vari quotidiani.

Attività di solidarietà:

· Incontri culturali con le comunità del Bangladesh e dell'India.

· Partecipazione alle feste organizzate dalla comunità del Bangladesh.

· 4 incontri con la Comunità Sick al Tempio di Novellara (RE) per spiegare la nuova legge sull'immigrazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. 394/99).

Sezione provinciale di Milano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di orientamento al lavoro.

· Corso organizzato dall'ANOLF, nella sua sede, sul tema "Donne immigrate: problematiche relative alla salute fisica e mentale", tenuto con 10 incontri a tema (nuova legge, lavoro, istituzioni e anche con consulenze di psicologhe).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri costanti con la Questura, l'A.S.L. e i Comuni.

· Rapporto con il Tribunale dei minori per la protezione dei minori abbandonati e di quelli in difficoltà soggiornanti in Italia, nonchè delle ragazze madri con figli.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione di due case-alloggio (di passaggio) per donne immigrate.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi, in varie lingue, mirati alla conoscenza dei diritti e doveri degli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Visite nelle carceri a utenti senza parenti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione al Gruppo ristretto presso la Prefettura per l'emersione.

· Collaborazione con l'ADICONSUM per la consulenza agli immigrati (bollette luce e gas, multe, e altro).

· Orientamento per l'inserimento giuridico-sociale-culturale degli immigrati.

· Collaborazione con il "Gruppo Internazionale Donne" sulle problematiche delle donne immigrate.

· Incontri domenicali per stranieri sui temi inerenti alla legge 40/98, alla sanatoria e alla nuova legge Bossi-Fini e ai relativi adempimenti.

· Incontri con lavoratori immigrati per informare sull'orientamento al lavoro (con la CISL).

Sezione provinciale di Pavia

Iniziative con le istituzioni:

· In collaborazione con il Consiglio Territoriale per l'immigrazione apertura di tre sportelli informativi nei comuni di Pavia, Vigevano e Voghera (gestiti dai Comuni stessi).

· Incontri periodici con la Questura di interscambio informativo per tutto ciò che concerne l'immigrazione.

· Incontri di interscambio informativo con la Direzione Provinciale del Lavoro - Servizio Immigrazione - per ciò che riguarda i flussi d'ingresso.

· Partecipazione ai diversi dibattiti, seminari, organizzati dalle istituzioni territoriali.

· Accordo con il Comune sull'emersione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Membri del Comitato per la 2° accoglienza di Pavia, assieme ad altre associazioni presso il Comune (Assessorato per i servizi sociali).

· Collaborazione con il centro di 2° accoglienza di Vigevano.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi (sulla nuova legge Bossi-Fini).

· Inserti nel giornalino dell'Associazione.

· Divulgazione di miniguide realizzate dalla ASL sulla normativa sanitaria riguardante la permanenza di soggiorno.

Attività di solidarietà:

· Incontri con le Comunità d'origine degli stranieri presenti sul territorio (senegalese, ivoriana, marocchina, tunisina, indiana e ecuadoregna).

· Incontri periodici con la Comunità albanese.

· Accordo nazionale con il SICET per il fondo di sostegno agli affitti sia per gli italiani che per gli immigrati (legge regionale sui fondi).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Apertura di uno sportello informativo, in collaborazione con la FISASCAT e l'Ufficio Tecnico Vertenze della CISL, nei tre comuni più grandi del territorio (Pavia, Vigevano e Voghera) per informazioni e assistenza per la regolarizzazione di colf e badanti.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Informazioni circa le opportunità per le rimesse economiche verso i Paesi di origine (raccolte personalizzate per aiuti umanitari).

Sezione provinciale di Sondrio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto di incontri formativi sia culturali (inerenti alle problematiche dell'integrazione) che tecnici (sulla nuova legge) diretti a operatori istituzionali e sociali impegnati nel campo dell'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con la Prefettura, l'U.P.L., la Questura, l'A.S.L. e i Comuni su temi specifici di assistenza.

· Presentazione di un progetto alla Regione Lombardia per utilizzare fondi regionali (rinnovato).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per ciò che riguarda la 1° accoglienza e con la Cooperativa "Ippogrifo" per il Centro Multifunzionale Immigrati, per ciò che riguarda la 2° accoglienza.

Pubblicazioni:

· Depliant su tematiche riguardanti i diritti e i doveri degli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Orientamento e gestione delle pratiche con le istituzioni (si cerca di capire il problema, si spiega e si indirizza verso l'ufficio competente per rinnovo permessi di soggiorno, regolarizzazione,…).

· Attività di ausilio-aiuto per le varie necessità inerenti l'integrazione sociale degli immigrati.

· Consulenza alle famiglie interessate a regolarizzare colf o badanti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Varese

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Con il finanziamento ex/legge 40 si è iniziato un progetto di orientamento e formazione professionale per immigrati. Sono state sottoscritte convenzioni di collaborazione al progetto con 4 Associazioni di lavoro (Ass. degli artigiani - CGIA -, Ass. Piccole Imprese - API -, Ass. dei commercianti e Confesercenti) e 2 Agenzie interinali (ADECCO e "Obiettivo lavoro").Per la gestione del progetto si è organizzato uno specifico sportello informativo e altre azioni.

· Rapporto con la società di assistenza fiscale della CISL - Servizi per il lavoro srl, Settore occupazione e formazione professionale - e con altri Enti (nel mese di settembre è stato organizzato un corso per saldatori finanziato dal F.S.E. in cui l'ANOLF ha avuto il ruolo di reclutare gli immigrati; ne ha segnalati 25 e 15 hanno preso parte al corso; di questi 11 sono ora impegnati nello stage).

· Reclutamento di 10 immigrati ( selezionati però solo 7) per un corso per operatori interculturali, sia italiani che stranieri, organizzato dalla Servizi per il lavoro srl, dove l'ANOLF con il copresidente immigrato ha svolto il ruolo di "tutor".

· Progettazione di un corso per accesso di immigrati a tirocini lavorativi nel settore della grande distribuzione e di altri servizi (che partirà tra febbraio e marzo 2003), finanziato da Formatemp, su richiesta di "Obiettivo lavoro" e dell'ANOLF, in collaborazione con due associazioni (Confesercenti e Commercianti) e con lo IAL.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con l'Assessorato alle Politiche del Lavoro della Provincia con la creazione di un gruppo di lavoro per valutare le condizioni per l'impiego inerenti al progetto riportato sopra (si è mirato ad approfondire i rapporti con gli imprenditori e quello di questi ultimi con gli immigrati stessi).

· Due incontri con la Questura e collaborazione continua e costante (quasi giornaliera) con l'Ufficio Immigrati della Questura stessa.

· Contatti con alcuni degli 11 Comuni della provincia di Varese che, nell'ambito di un progetto della Provincia, hanno aperto uno sportello di informazione per immigrati nel corso dell'anno.

· Presentazione di 3 nuovi progetti per il finanziamento ex lege 40/98 per il2003 su: integrazione nella scuola, continuazione del progetto 2002, intervento su immigrati con lavoro precario o interinale.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con la CARITAS.

Pubblicazioni:

· Rapporto scritto su una ricerca che ha coinvolto 17 imprenditori e 6 funzionari delle Associazioni (utilizzando il metodo focus group) sul legame tra l'impresa e gli immigrati (novembre). Di questa ricerca si è occupata molto la stampa locale ("Prealpina" e "Varese News" che è on-line) e 2 emittenti locali.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una festa interculturale di 3 giorni, che ha avuto come sede il parco comunale di Ternate, dal titolo "HARAMBEE' (che in lingua senegalese significa "lavorare insieme solidalmente nell'interesse comune") FESTA", svoltasi alla fine di giugno.

· Partecipazione alla campagna lanciata da CGIL - CISL - UIL per l'apertura di un ambulatorio medico per immigrati irregolari, iniziativa promossa nel 2000 dalla ASL e bloccata per le proteste della Lega. Nell'ambito dell'iniziativa, che si è sviluppata nella prima metà dell'anno, l'ANOLF ha organizzato banchetti pubblici per la sottoscrizione della petizione sindacale alla ASL.

Altro:

· Consulenza legale, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Lavoro molto intenso sulla regolarizzazione in collaborazione con l'INAS, il CAAF e la FISASCAT (con quest'ultima l'ANOLF ha orientato 500 regolarizzazioni).

Sezione territoriale della Valle Camonica

Altro:

· La sede della Valle Camonica - Sebino è nata nel mese di dicembre. In questo primo mese di vita si è limitata a costituire gli organismi statutari e a dare informazioni/consulenza/assistenza agli immigrati. La sede si trova in Via Lorenzetti 15, a Darfò Boario Terme (BS).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TRENTINO

Sezione provinciale di Trento

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con la Questura per ciò che concerne l'informazione e l'assistenza ai lavoratori immigrati sulle richieste e sul rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Partecipazione, da parte del Copresidente Et Tahiri Abdelali, a vari convegni organizzati da Enti e Istituzioni su argomenti riguardanti l'integrazione degli immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui nostri servizi in varie lingue (anche in arabo).


Attività di solidarietà:

· Organizzazione del Convegno con il titolo "Immigrati: integrazione difficile" presso il centro S. Chiara il 22 Febbraio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Apertura di uno specifico sportello informativo presso la sede di Via S. Croce 61, per l'assistenza e lo svolgimento di pratiche presso la Questura ed Enti vari (tutti i giovedì dell'anno con il seguente orario: 8:30/12:30 - 14:30/18:00).

· Convenzione con il patronato INAS e la Federazione Pensionati della CISL per informazioni e assistenza, atte alla regolarizzazione degli immigrati derivante dalla legge n.189/2002.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Atto di collaborazione con la Banca Commerciale Italiana (Intesa BCI) del Trentino in materia di rimesse con l'estero.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ALTO ADIGE

Sezione provinciale di Bolzano

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con l'Assessore, con l'Ufficio del lavoro e con i sindacati di categoria su temi inerenti la possibilità di lavoro per gli immigrati.

· Collaborazione, tra febbraio e maggio, con l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune e con altre Associazioni di immigrati per l'elezione di un immigrato all'interno della Consulta (nel Consiglio comunale) con la stesura di uno statuto e di un regolamento per le elezioni (tutto questo lavoro è in attesa di approvazione nel Consiglio comunale).

· Due incontri con il Commissario del Governo che ha condiviso le richieste delle varie associazioni per l'apertura di uno sportello unico per ogni tipo di informazioni da fornire agli immigrati. Gli incontri si sono svolti uno sui problemi dell'immigrazione e l'altro sulla regolarizzazione di colf e badanti (prima della regolarizzazione).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione a tutti gli inviti rivolti all'ANOLF dalla CARITAS e da altre Associazioni che si occupano di 1° e 2° accoglienza sul territorio.

Pubblicazioni:

· Rubrica contenente una serie di schede divise per argomento( carta di soggiorno, documenti, ricongiungimenti, …), ad uso degli operatori degli sportelli a cui si rivolgono gli immigrati per avere tutte le informazioni, redatta insieme ad altre Associazioni, in attesa di divulgazione qualora venga approvata la proposta dell'elezione di un immigrato all'interno della Consulta.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la CARITAS e con l'Associazione di donne " NISSA' '' ( per le immigrate) per situazioni o casi di estrema difficoltà.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri, in collaborazione con il patronato INAS.

· Partecipazione con uno stand, insieme alla CISL, alla Fiera di Bolzano, dove una giornata (della settimana in cui si è svolta) è stata dedicata all'immigrazione. La giornata è stata utilizzata per far conoscere l'ANOLF e i servizi che offre (sono state rilasciate anche interviste a TV locali).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale FRIULI VENEZIA GIULIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Richiesti finanziamenti per corsi di formazione interna e per volontari (lingua inglese, informatica, tematiche dell'immigrazione); l'iter si concluderà nel 2003.

· Organizzati corsi di alfabetizzazione in collaborazione con vari enti di formazione.

· Promossi corsi di formazione professionale con vari enti di formazione.

· Promozione corso di formazione "tecnico dell'import export" rivolto a donne immigrate disoccupate in collaborazione con IAL.

Iniziative con le istituzioni:

· Progetto Sportelli informativi generici finanziato dal Sapi - Regione e attuato in collaborazione con le ANOLF Territoriali.

· Progetto Sportello informativo di accoglienza abitativa finanziato dal Sapi - Regione.

· Progetto mediazione culturale sanitaria ( redazione progetto, fornitura mediatori) con Azienda Sanitaria Isontina.

· Piccoli microprogetti di mediazione linguistica in alcune scuole (provincia di Gorizia).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Accoglienza abitativa: gestione fondo di rotazione per prestiti non onerosi.

· Gestione diretta di 14 appartamenti.

· Gestione Centro di accoglienza (Comune di Monfalcone), dove sono attualmente ospitati minori stranieri non accompagnati.

· Fornitura mediatori al Cir- per Progetto PNA (Programma Nazionale Asilo).

Pubblicazioni:

· In collaborazione con l'Istituto Euromed e la rivista "Oltre le Frontiere" "diritti e doveri dell'abitare" - guida multilingue.

Attività di solidarietà:

· Iscrizione al Banco Alimentare FVG e assistenza attraverso generi alimentari a più di 80 persone.

· Raccolta e invio materiale didattico alla Direzione Didattica "Deci Dani" di Belgrado.

· Aiuto nel rimpatrio a 2 famiglie di Kossovari in gravi difficoltà (vitto, alloggio e spese di rimpatrio).

· Partecipazione a diverse iniziative di volontariato.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Gorizia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Promozione corsi di alfabetizzazione e formazione professionale con vari enti di formazione.

· Partecipazione a livello locale ai progetti promossi dall'ANOLF regionale nei diversi settori di intervento.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione progetto FER - PNA per rifugiati, con fornitura di operatori mediatori ANOLF.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione al tavolo di discussione sulle problematiche abitative indetto dal Comune.

· Fornitura interprete e mediatori a diversi Enti quali Scuole, Servizi Sociali, Prefettura e Procura della Repubblica.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sull'attività.

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N° 394/99).

· Manifestazione del volontariato.

· Festa dei Popoli (Monfalcone).

· Partecipazione a diversi incontri e convegni in provincia durante tutto l'anno.

· Disbrigo pratiche rimpatrio riguardanti discendenti italo-argentini

· Sportello informativo generico finanziato dalla Regione

Sezione provinciale di Pordenone

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Percorso pre-professionalizzante ad indirizzo tecnico-industriale, in collaborazione con lo IAL (180 ore).

· Corso di italiano per stranieri in collaborazione con lo IAL (72 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con le Istituzioni locali.

Attività di solidarietà:

· Festa delle donne immigrate (8 marzo).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Trieste

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione ( già definiti; ma inizieranno nel febbraio 2003 ).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Progetto CASA: prestiti per l'accesso all'abitazione.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di un incontro con gli iscritti della nostra associazione per gli auguri di fine anno.

· Raccolta ed elargizioni in varie occasioni per i poveri.

· Orientamento di assistenza sanitaria per donne e bambini.In varie occasioni l'ANOLF di Trieste ha aiutato molti extracomunitari, che si sono rivolti a noi riguardo al problema dell'abitazione, affrontando le spese per la sistemazione presso gli alberghi della città. Inoltre, sono state aiutate donne in stato di gravidanza e donne con bambini.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali (presso l' INAS per lavoratori extracomunitari che prestano manodopera nell'industria triestina), informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Udine

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di integrazione linguistica (in collaborazione con lo IAL).

· Corsi di computer (in collaborazione con lo IAL).

· Corsi di aggiornamento per la regolarizzazione degli immigrati: colf - badanti.

Iniziative con le istituzioni:

· Iniziativa Comunitaria Equal 2000-2003 - Codice Progetto IT-G-FRI-0009 "Il Friuli alla prova dell'accoglienza - Nuove Etnie e processi di integrazione", in collaborazione con la Provincia (Sottoscrizione A.T.I.).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività di sportello finanziate dalla Regione.

· Progetto mirato casa per conto della Regione.

Pubblicazioni:

· "VADEMECUM" dell'immigrato in multilingue.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. 394/99).

· Sportello generale assistenza immigrati.

· Sportello regolarizzazione immigrate: colf - badanti

· Interventi in qualità di relatori a varie iniziative seminariali interne e esterne all'organizzazione sul tema dell'immigrazione.

· Progettazione di uno studio relativo allo stato occupazionale delle donne immigrate ed alla loro integrazione sociale in provincia, in collaborazione con il Coordinamento donne CISL.

· Seminario di studio organizzato in collaborazione con la FEMCA CISL sui fondi pensione integrativi.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale VENETO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· In collaborazione con la CISL Veneto, formazione degli addetti al servizio di sportello per l'assistenza alla regolarizzazione degli immigrati che lavorano in nero.

Pubblicazioni:

· In collaborazione con la CISL Veneto, una "breve guida al lavoro domestico in Italia per i lavoratori extracomunitari" in italiano, polacco, rumeno, ucraino e inglese.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Partecipazione alla elaborazione e gestione di un progetto EQUAL "GLOCAL - immigrazione, competenze, sviluppo nei sistemi territoriali".

Sezione provinciale di Belluno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione gratuiti per gli immigrati, in particolare rivolti alla comunità marocchina (II edizione).

· Corso di formazione per l'inserimento nel mercato del lavoro (II edizione).

· Corsi serali per gli immigrati, finanziati dalla Provincia e dal Provveditorato agli Studi, di socializzazione e di inserimento nel tessuto sociale (150 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione e di scambio d'informazioni con la Provincia, la Questura e il Provveditorato agli Studi.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione diretta con la CARITAS nella gestione dei centri d'accoglienza.

· Rapporti con l'Associazione degli industriali e relative iniziative di sensibilizzazione sul problema della ricerca di alloggio e/o della casa per gli immigrati.

· Accordo "Accoglienza ed alloggio" per gli immigrati lavoratori presenti sul territorio; insieme ad Associazione degli Industriali, Prefettura, Comune di Belluno e quello di Feltre, Camera di commercio, Artigiani, Coldiretti, Rotary Club e CGIL, CISL e UIL.

Pubblicazioni:

· Volantini in quattro lingue sulle attività e i servizi dell'A.N.O.L.F. e della CISL.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'associazione degli immigrati "Ali spezzate '98" (immigrati, rifugiati, profughi dell'ex Yugoslavia).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Padova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto di formazione per gli immigrati, con quattro ore di educazione civica e sedici ore di informazione ed orientamento su lavoro, sindacati e contratti nazionali di categoria.

· Progetto "A braccia aperte" (corsi di formazione) rivolto all'integrazione degli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla gestione degli Sportelli Immigrati della Provincia, insieme con ACLI, CARITAS e UIL (con i quali abbiamo costituito l'Associazione Migranti per la gestione degli sportelli).

· Spazio web nel sito del Comune (www.padovanet.it), con una pagina dedicata alle nostre attività e servizi.

· Convenzione con la Provincia, dove l'ANOLF è parte della rete provinciale e regionale del servizio agli immigrati. La convenzione prevede due fasi: la I di Sportello (informazione) e la II di Gestione della formazione (da sviluppare nel 2003).

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Progetto di messa in rete con soggetti che gestiscono le strutture di accoglienza.

· Siamo coinvolti nel progetto "Fondazione Casa per gli Immigrati" (non soli extracomunitari) di 1° e 2° livello della Camera di Commercio, partecipando alla definizione dei criteri di accesso e di gestione.

Attività di solidarietà:

· Attivazione, rispetto situazioni individuali e/o collettive, dei servizi degli Enti locali e del Volontariato sociale che hanno questa finalità.

· Festa multietnica con stand e pietanze tipiche delle comunità più rappresentative presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Gestione di sportelli A.N.O.L.F. a Padova, Abano, Cittadella, Conselve, Este, Galliera, Grantorto, Monselice, Montagnana per l'assistenza nelle pratiche di regolarizzazione, l'inserimento sociale e lavorativo, la ricerca di soluzioni abitative.

Sezione provinciale di Rovigo

Iniziative con le istituzioni:

· Membro della Consulta per l'immigrazione di Comune e Provincia.

· Incontri con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS nel centro d'accoglienza "Centro Francescano".

Attività di solidarietà:

· Festa multiculturale organizzata e promossa assieme alle associazioni di marocchini e nigeriani presenti sul territorio, con due giorni di dibattiti su temi inerenti all'immigrazione (II edizione).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti, doveri e regolarizzazione.

Sezione provinciale di Treviso

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di studio sulla nuova legge, in materia d'immigrazione, per gli operatori ed i componenti del direttivo territoriale.

· Corso d'aggiornamento per i nostri operatori in materia di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti, doveri e sulla regolarizzazione.

· Promozione e partecipazione a diversi convegni, incontri, dibattiti, seminari organizzati in maniera trasversale con altre associazioni di volontariato.

· Collaborazione costante e attiva con l'Associazione "Fratelli d'Italia" (che è composta da rappresentanti di CGIL-CISL-UIL e da 20 associazioni del mondo laico e cattolico), soprattutto nella ricerca della casa per gli immigrati (esigenza primaria), con la stipulazione di accordi con i Comuni e con gruppi imprenditoriali per i centri di prima accoglienza e, successivamente, per ciò che riguarda l'inserimento nel tessuto sociale.

· La presidenza ed il direttivo della sezione ANOLF sono stati ricostituiti nel mese di luglio.

Sezione provinciale di Venezia

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Trattative per una collaborazione diretta con la Questura (ufficio stranieri).

· Collaborazione con l'Ufficio Provinciale del lavoro per la stesura del documento in materia di flussi d'ingresso regolari per lavoratori immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Costituzione insieme con la Provincia della fondazione "La Casa" per facilitare la sistemazione abitativa di alcune famiglie immigrate.

· Restauro, in sinergia con Comune, Provincia e Prefettura, di fabbricati ubicati in zone non appetibili da destinarsi agli immigrati.

· Costruzione con le associazioni di volontariato e la Banca Etica del "villaggio globale", costituito come cooperativa e destinata ad immigrati e giovani coppie italiane.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti contenenti informazione sulla regolarizzazione e pubblicità delle nostre attività e dei nostri servizi.

Attività di solidarietà:

· Festa con la comunità tunisina presente sul territorio.

· Incontro con l'Ambasciatore tunisino.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, ricorsi legali, informazione sui doveri e diritti nella società, sul lavoro e sulla regolarizzazione.

Sezione territoriale di Venezia Orientale

Iniziative con le istituzioni:

· Convegno "La regolarizzazione" con la presenza delle istituzioni territoriali.

· Incontri periodici con la Prefettura, durante il corso della regolarizzazione, per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

· Organizzazione della campagna formativa - informativa sulla regolarizzazione attraverso diversi incontri dei nostri operatori e quelli delle amministrazioni territoriali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· In corso di trattativa un progetto "una casa per le famiglie immigrate" insieme agli artigiani, i commercianti, la CARITAS e altre associazioni d'immigrati.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione della festa di Natale degli immigrati a Portogruaro.

· Partite di calcio per facilitare l'integrazione tra ragazzi appartenenti alla comunità locale e ragazzi appartenenti alle comunità straniere presenti sul territorio. (II edizione)

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Sportello servizi immigrati presso la sede di S. Donà di Piave.

· Sportello servizi tenuto dagli immigrati nella sede di Portogruaro (una volta a settimana).

Sezione provinciale di Verona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per le donne immigrate come badanti e collaboratrici familiari; tra i contenuti del corso si sono date nozioni sulla nuova legislazione in collaborazione con l'ENAIP.

· Corso di formazione per le donne immigrate come "addette ai lavori nelle aziende turistiche", realizzato in collaborazione con l'ENAIP.

· Progetto EQUAL su immigrati in Val Policella (sarà avviato a gennaio 2003).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri nelle scuole (elementari, medie, superiori) per stimolare l'integrazione dei bambini stranieri, coofinanziati dal Comune.

· Assistenza di mediazione linguistico-culturale e disbrigo burocratico all'interno del centro penitenziario "Montorio" di Verona (due volte la settimana).

· Collaborazione con il Provveditorato, la CISL Scuola e il CESTIM per l'inserimento nelle scuole di 80 insegnanti in pensione che, come volontari, hanno aiutato gli studenti immigrati con problemi scolastici, impartendo ripetizioni nelle scuole stesse.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

· Collaborazione attiva, instaurata con il Comune, per la definizione delle politiche sull'immigrazione e affinchè si possa trovare una legittima rappresentanza politica tra le comunità d'immigrati presenti sul territorio.

· Mostra foto - biografica "Nuovi Veronesi" insieme al Comune, CESTIM, CIGL, CISL e UIL.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assieme alla cooperativa "Casa per gli immigrati" e "L'ostello della gioventù", che hanno messo a disposizione dei posti letto per alcuni immigrati.

· In collaborazione con la cooperativa "Casa per gli immigrati" e il CVA (Coordinamento Veneto d'Accoglienza) creazione di un servizio d'informazione per aiutare gli immigrati nell'acquisto della casa (contatti con le banche, mutui,...).

· In collaborazione con l'ASAL e l'ICS di Roma e la cooperativa "Casa per gli immigrati" si è realizzato il progetto europeo (insieme anche a Spagna, Francia e Germania) " Il mondo in casa mia " per sensibilizzare la gente ad affittare le case anche agli immigrati.

Pubblicazioni:

· Assieme ad altre associazioni pubblicazione mensile della rivista "Cittadini dappertutto" in diverse lingue.

Attività di solidarietà:

· Rassegna del cinema africano per sensibilizzare la popolazione veronese, coofinanziato dall'A.N.O.L.F., Centro Missionario di Verona e " Nigrizia" (Istituto Missionario Comboniano di Verona). (XII edizione)

· Partecipazione alla "Festa di tutti i popoli", realizzata con il Centro Missionario, il CESTIM ed altre associazioni d'immigrati. (XIII edizione)

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti, doveri e sulla regolarizzazione.

· Promozione e partecipazione a diversi incontri, dibattiti, seminari, feste inerenti all'immigrazione, organizzati da istituzioni ed associazioni d'immigrati presenti sul territorio.

Sezione provinciale di Vicenza

Iniziative con le istituzioni:

· Trattative con la Regione per la costituzione dell'Osservatorio giuridico - amministrativo sull'applicazione delle nuova legge (Bossi- Fini).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· L'Associazione è partner in un progetto denominato "Agenzia per la casa" (acquisto e affitto per le famiglie immigrate) assieme a CARITAS e Associazioni datorili.

Pubblicazioni:

· Sito Internet.

· Volantini e manifesti per pubblicizzare le nostre iniziative e per informazione sui nostri servizi.

· Raccolta della normativa e della giurisprudenza riguardante l'immigrazione e la cittadinanza.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla manifestazione ed allo sciopero dei lavoratori immigrati della provincia.

· Promozione della costituzione del Forum delle comunità immigrate in provincia di Vicenza.

· CARITAS diocesana: progetto di consulenza e collaborazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 D.P.R. n° 394/99).

· Associazione Papa Giovanni: progetto sulla prostituzione.

· CESTIM-Verona: progetto di collaborazione.

· Apertura delle nuove sedi (sportello servizi) nelle zone di Bassano del Grappa, Schio, Tiene, Monticchio Maggiore, Arzignano, Valdagno e Noventa Vicentina.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale EMILIA ROMAGNA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Redazione e coordinamento del progetto Formazione-Accoglienza-Informazione (F.A.I.), che vede direttamente coinvolti: l'ANOLF, l'Ass. dei Pakistani immigrati, l'Ass. Amiss, l'Ass. Cittadini Egiziani, l'Ass. Progetto Marocco, l'Ass. Drita, l'Ass. Solide e l'Ass. Cinesi in Italia. Il progetto intende costituire un laboratorio sociale all'interno del quale porre in essere azioni e percorsi di formazione, inserimento ed integrazione socio-economica relativamente ai cittadini immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione di vari incontri con la CISL Emilia Romagna con il coinvolgimento dell'Assessore ai Servizi Sociali, Volontariato, Famiglie e Scuola del Comune di Bologna, della Direzione regionale del lavoro, del Servizio Immigrati, Profughi e Nomadi del Comune di Bologna e dell'Assessore ai Servizi Sociali, Volontariato della Regione Emilia Romagna riguardanti la comparazione tra Testo Unico e nuova legge Bossi-Fini.

Pubblicazioni:

· "Matrimonio e diritto di famiglia islamico e principi di diritto internazionale privato in Italia e nei Paesi U.E.".

· Diversi interventi, in merito all'immigrazione, attraverso i mass-media (giornali e tv locali).

· Pubblicazione che sottolinea le differenze tra il Testo Unico e nuova legge Bossi-Fini, con note esplicative della nuova legge

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Partecipazione a diversi incontri e dibattiti in materia d'immigrazione.

Sezione provinciale di Bologna

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 6 corsi gratuiti di lingua italiana per stranieri finanziati dal F.S.E.(3 realizzati in primavera e 3 in autunno).

· Un corso gratuito di lingua italiana per stranieri, finanziato al 50% dalla legge reg. N.14.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con la Questura, gli Uffici del Ministero del lavoro, l'INPS, l'INAIL (in particolare per la sanatoria) e con gli Enti Locali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Proseguimento dei 4 progetti FAI finanziati dal CO.GE. (fondazioni bancarie), iniziati nel 2001, su: casa (acquisizione alloggio, affitto-proprietà); informazione radiofonica (nelle diverse lingue madri); inserimento lavorativo guidato (con corsi di formazione linguistica) di cittadini marocchini; inserimento lavorativo di soggetti ex art.18 (4 persone). Di questi solo quello relativo all'art.18 ha subito una sospensione.

Pubblicazioni:

· Stampa e distribuzione alle ANOLF interessate (edizione marzo 2002) del vademecum edito in collaborazione con l'AECA-CEFA su tutte le leggi in materia di immigrazione, ivi compresi gli indirizzi delle quattro provincie interessate (Bologna, Reggio Emilia, Parma e Ravenna).

· Ristampa del volumetto "Renato scopre l'Italia" guida per l'inserimento nel nostro Paese, ad uso dei corsisti di italiano. Quest'anno si prevede l'edizione da parte di una casa editrice, riveduta sulla base della nuova legge.

Attività di solidarietà:

· Riunione con alcune Associazioni etniche sulle politiche immigratorie e distribuzione di pacchi dono di prodotti alimentari a famiglie straniere bisognose, presso la sede ANOLF, in collaborazione con l'Associazione "Mani Amiche" (2 maggio).

· Assemblea con le Associazioni di immigrati (30 Agosto) sull'art.33 legge 189/2002.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche burocratiche e legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Collaborazione con il gruppo di lavoro provinciale per la progettazione del nuovo Centro di servizi del volontariato bolognese finanziato dal CO.GE..

· Impegno molto intenso da settembre per la sanatoria (a Bologna sono giacenti 13.000 domande di regolarizzazione).

· Convegno pubblico in collaborazione con l'Associazione "Mani Amiche" sulla legge 189/2002.

Sezione provinciale di Ferrara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nel corso di alfabetizzazione con l'ANTEA di Porto Maggiore con l'intervento del Comune.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Commissione Provinciale sull'immigrazione.

· Rapporto costante con la Questura e la Prefettura.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per le segnalazioni di immigrati con problemi di alloggio.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulla regolarizzazione e articoli sulla stampa locale ("Il Manifesto") per pubblicizzare l'ANOLF e i servizi offerti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Lavoro molto intenso per il riconoscimento dell'ANOLF all'interno del Centro Servizi Integrati per l'immigrazione presso il Comune di Ferrara (con un protocollo d'intesa che riconosce all'ANOLF il suo ruolo per l'orientamento, l'assistenza, la mediazione linguistico - culturale e l'accompagnamento a servizi nell'ambito dei Comuni di Ferrara, Cento, Copparo, Porto Maggiore e Codigoro).

Sezione provinciale di Forlì

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione per gli operatori del Patronato INAS e delle Zone per un aggiornamento giuridico-legislativo in merito all'espletamento delle pratiche, in particolare in occasione della regolarizzazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a progetti per l'integrazione delle donne e dei bambini, promossi dall'Amministrazione provinciale e ai relativi Tavoli di lavoro.

· Incontri presso il Comune per i problemi inerenti ai lavoratori immigrati.

· Collaborazione con la Direzione provinciale del Lavoro per le modalità di regolarizzazione in base alla nuova legge Bossi/Fini.

· Protocollo d'intesa con la Regione per la creazione di un Osservatorio sull'immigrazione.

· Partecipazione a tutte quelle conferenze, organizzata da varie Istituzioni locali, che hanno avuto come oggetto l'immigrazione e i suoi problemi.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas per quanto riguarda gli alloggi.

· Assistenza continua ai lavoratori extracomunitari, presenti nei Centri di accoglienza, per l'espletamento di tutte le loro pratiche amministrative, riferentesi alla normativa vigente in materia e per la loro tutela sul lavoro.

Pubblicazioni:

· Bollettini e comunicati informativi.

· Stesura di una guida pratica per le donne immigrate da distribuire presso la Questura, con il finanziamento sul budget assegnato alla consigliera di parità, che è la Copresidente italiana (la stampa e la distribuzione sarà effettuata nel 2003).

Attività di solidarietà:

· Assistenza alle famiglie in particolare stato di indigenza, ai lavoratori in cerca di alloggio, o di nuova occupazione, ai mutilati di guerra senza alcuna tutela da parte dei Paesi di provenienza.

· In collaborazione con la Commissione Pari Opportunità della Provincia, creazione di borse di studio per ragazze albanesi orfane nel loro Paese d'origine (visto che in Albania lo Stato assiste gli orfani fino al compimento del 14° anno di età) con l'Opera Madonnina del Grappa di Galeata per l'orfanotrofio di Scutari.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e i doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione territoriale di Imola

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di alfabetizzazione per immigrati di lingua araba.

· Corso di lingua araba per i figli degli immigrati arabi.

· 2 Corsi di alfabetizzazione per immigrati di lingua rumena.

· Corso di alfabetizzazione per immigrati di lingua polacca.

Iniziative con le istituzioni:

· Convegno sul tema della multietnicità all'interno della scuola.

· Collaborazione con la Questura e i Carabinieri.

Pubblicazioni:

· Volantini per la pubblicizzazione delle iniziative dell'Associazione.

· Traduzioni dall'arabo all'italiano, dal francese all'italiano e dal rumeno all'italiano e viceversa sia per privati che per uffici.

· Comunicati informativi.

· Pubblicazione quadrimestrale di un allegato nel giornalino della CISL territoriale.

Attività di solidarietà:

· Accompagnamento dei cittadini stranieri nei vari uffici pubblici e aiuto nel disbrigo delle pratiche.

· Partecipazione alla Festa - manifestazione pubblica delle associazioni di volontariato.

· Collaborazione molto attiva nella Festa dei Rumeni.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Modena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Un piccolo ed "informale" progetto di formazione per aggiornare il più possibile i 44 delegati sindacali stranieri soci dell'ANOLF sulle novità riguardanti l'iter della nuova legge sull'immigrazione. In questo modo essi sono diventati punti di riferimento per gli altri lavoratori stranieri e visti come "esperti" della normativa. Ciò è stato possibile attraverso 4 incontri specifici nel corso dell'anno in 4 sedi della provincia (Carpi, Pavullo nel Frignano, Sassuolo e Modena).

Iniziative con le istituzioni:

· E' stato creato un tavolo con la Prefettura per poter seguire passo - passo le novità riguardanti la regolarizzazione (settembre - novembre).

· Sempre riguardo alla regolarizzazione, con le Poste Italiane è stata stabilita una buona collaborazione che ha consentito di risolvere alcune situazioni problematiche.

· Con la Questura è stata organizzata una importante giornata formativa, per tutti gli operatori che si occupano di immigrazione, sui cambiamenti concreti introdotti dalla nuova legge sull'immigrazione.

· Insieme a CGIL, CISL e UIL si è cercato inoltre di implementare il protocollo siglato a livello provinciale tra organizzazioni sindacali, Questura, Comune di Modena e Comuni "Capi Distretto", Associazioni, Società Civile che aveva come obiettivi la messa in rete delle organizzazioni aderenti e lo snellimento delle procedure burocratiche per i cittadini stranieri.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Un'iniziativa di accoglienza di secondo livello, posta in essere insieme alla CISL, ha riguardato un ambito di formazione importante: due incontri di delegati italiani e stranieri, alla ricerca del minimo comune denominatore delle culture. Attraverso questo percorso di reciproca conoscenza si è giunti alla conclusione che siamo diversi ma anche profondamente uguali.

Pubblicazioni:

· E' stato diffuso il 3° Questionario "Stranieri a Modena. Lavoro, Integrazione, Sindacato" promosso dall'A.N.O.L.F. di Modena in collaborazione con la CISL provinciale. I dati, al momento in corso di elaborazione, riguardanti 658 cittadini stranieri, saranno pubblicati nel corso del 2003 e daranno seguito alla tradizione della CISL e dell'A.N.O.L.F. di Modena di monitorare a cadenza biennale il fenomeno immigrazione. L'analisi dei dati di questo Questionario ha sempre avuto grande eco anche a livello nazionale con pubblicazioni di parti di esso anche sul Dossier Caritas annuale (vedi Dossier Caritas 2001).

Attività di solidarietà:

· Sull'onda delle polemiche inerenti la volontà discriminatoria di raccogliere le impronte digitali ai soli cittadini stranieri, l'A.N.O.L.F ha dato vita alla Campagna "Tutti diversi, tutti uguali. Impronte digitali per tutti". In sei sedi della provincia (Carpi, Mirandola, Pavullo nel Frignano, Sassuolo, Modena, Vignola) italiani e stranieri hanno lasciato su un cartellone le proprie impronte. I cartelloni sono stati poi consegnati al Prefetto.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Suggerite, motivandole, le proposte di modifica al Decreto 795, in gran parte accolte dal Ministro Giovanardi (con il quale si è collaborato anche in seguito) presente al convegno del 19 gennaio, organizzato da CISL e A.N.O.L.F.

Sezione provinciale di Parma

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con altre associazioni e alcuni Comuni della provincia per un corso di formazione per operatori dello sportello immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con la Questura che, ogni tre settimane, manda nella sede dell'ANOLF i suoi operatori per il ritiro delle pratiche, compilate e viste alla presenza degli immigrati interessati e, che poi riporteranno dopo un mese circa (tutto questo per evitare le file, anche notturne, e il ritorno più volte in Questura per presentare tutta la documentazione richiesta).

· Intenso scambio di opinioni con le istituzioni territoriali e frequenti riunioni in Prefettura nel periodo della regolarizzazione (estate-novembre).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il C.I.A.C.(Centro Immigrati Asilo e Cooperazione), per la realizzazione di un progetto di 1° accoglienza per i richiedenti asilo della provincia (non solo è stato trovato un appartamento che funge come alloggio per queste persone, ma si fornisce loro anche l'assistenza legale per le richieste di asilo).

Pubblicazioni:

· Articoli della Copresidente italiana pubblicati su una rivista trimestrale locale sulle tematiche dell'immigrazione e soprattutto sulla nuova legge Bossi-Fini.

Attività di solidarietà:

· Diverse attività di sensibilizzazione con alcune comunità di immigrati presenti sul territorio.

· Assistenza a singoli casi di individui in difficoltà (malati, con infortuni sul lavoro,…), aiuti economici e orientamento nel contattare case di accoglienza o uffici specifici.

· Istituzione di una borsa di studio - in ricordo del collega Gianni Azzali morto nel 1998, che per primo istituì l'Ufficio immigrati e che tanto aveva a cuore il problema dell'immigrazione - diretta a un figlio/a di immigrati con un buon rendimento scolastico e proveniente da un nucleo familiare in difficoltà. Il valore della borsa di studio è di € 1.000,00 provenienti in parte da un contributo messo a disposizione dalla CISL e in parte da un' autofinanziamento degli stessi dipendenti della CISL, dei suoi Enti e da operatori ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Apertura, nella provincia, di uno sportello ANOLF gestito da un operatore tunisino, affiancato sporadicamente dalla Copresidente italiana, aperto il sabato e la domenica.

· Organizzazione, insieme ad altre associazioni, di incontri sul tema del diritto d'asilo in Italia.

Sezione provinciale di Piacenza

Iniziative con le istituzioni:

· Presentazione insieme alla CISL di un progetto sulle politiche abitative per le utenze deboli (compresi gli immigrati) nell'ambito del Patto Territoriale per Piacenza.

· Partecipazione a Convegni e dibattiti organizzati dall'Amm.ne Prov.le, dalla Migrantes e dalla CARITAS.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione ad una serie di incontri promossi dal Comune per la costituzione dell'Ass.ne "Approdo", finalizzata a favorire la soluzione del problema "Casa" per immigrati e per italiani.

· Attività di sensibilizzazione, attraverso comunicati stampa e suggerimenti, per il recupero di strutture pubbliche e private in degrado da destinare a tale scopo.

Pubblicazioni:

· Volantini di promozione dell'ANOLF e dei servizi offerti insieme alla CISL (in molte lingue tra cui l'italiano, l'inglese, il francese, lo spagnolo e l'arabo), comunicati stampa, prese di posizione su questioni di interesse nazionale e territoriale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Servizi di mediazione linguistico-culturale e traduzioni a richiesta per interventi nelle Istituzioni o Uffici che lo richiedono.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

· Consulenza offerta dal coordinatore "ANOLF" Ahmed Bendahmane, a cui è stato rilasciato un attestato utile sul piano istituzionale e internazionale, in seguito alla sua partecipazione al Corso di Mediatore Interculturale presso l'Università Cattolica di Piacenza della durata di 600 ore, riconosciuto dal Ministero Interno e dalla Regione e finanziato dal Ministero dell'Istruzione Pubblica.

Sezione provinciale di Ravenna

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri nelle scuole per parlare d'immigrazione e problematiche connesse.

· Corso di formazione e aggiornamento per tutti gli operatori tecnici e responsabili sindacali di categoria che operano sul territorio.

· Corso di formazione rivolto a donne emarginate e in difficoltà, per aiutarle poi nella ricerca di un'attività.

Iniziative con le istituzioni:

· Promozione e partecipazione ai diversi incontri e iniziative organizzati dalle istituzioni territoriali (Questura, Comune, .….).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas di Ravenna e Faenza nelle segnalazioni per centri di accoglienza e nello studio di problemi che si presentano sul territorio.

· Collaborazione in quattro progetti realizzati con il contributo che le Fondazioni bancarie assegnano alle Provincie o alle strutture territoriali: uno sull'indagine dei bisogni abitativi, uno sulla creazione di un'agenzia per la gestione del problema casa, uno sulla questione giovanile e il rapporto tra giovani e volontariato e l'ultimo sul tema dell'immigrazione alla luce della nuova legge.

Pubblicazioni:

· Si sta lavorando per rendere costante una presenza dell'ANOLF (con articoli e interventi) nei giornali periodici della CISL .

Attività di solidarietà:

· Componente del tavolo di lavoro con le associazioni del territorio che lavorano ai problemi degli immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Reggio Emilia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per l'avviamento al lavoro (nuove tematiche del lavoro, lavoro interinale, ……).

· Collaborazione con lo IAL per un corso di formazione per operatori e mediatori culturali con stage tenuto nella sede dell'ANOLF (terminato nella primavera).

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione nell'organizzazione del "Campionato mondiale antirazzista", con la partecipazione di 96 nazioni europee in collaborazione con la Regione, la Provincia, il Comune e "ISTORECO" di Reggio Emilia, svoltosi a Montecchio Emilia (4-7 Luglio).

· Partecipazione con la Provincia al progetto "Madreperla" per il sostegno del lavoro domiciliare.

· Organizzazione di un convegno sulla legge Bossi-Fini con la partecipazione di esponenti della Provincia, degli industriali e delle Istituzioni nazionali (l'On. Castagnetti, capogruppo della Margherita alla Camera e l'On.Barbieri della Commissione Lavoro della Camera).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività di informazione delle strutture che operano sul territorio e collaborazione con la CARITAS.

· Istituzione di un cartello ANOLF-ACLI-CARITAS per l'accompagnamento nella procedura di regolarizzazione.

Pubblicazioni:

· Vademecum dei diritti e doveri degli immigrati.

· Volantini e manifesti per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione e delle iniziative promosse.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sull'inserimento scolastico.

· Membro della Consulta Provinciale e Comunale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Organizzazione, insieme ad altre associazioni tra cui l'AVIE (Associazione Volontari Immigrati Extracomunitari) di Fabbrico (RE), di 30 serate e vari incontri nei diversi Comuni della provincia per spiegare le normative in materia di diritti e doveri degli immigrati (regolarizzazione).

· Incontri e assemblee per discutere sulle modifiche alla normativa sull'immigrazione con relativa raccolta di firme (anche presso il Centro Islamico).

Sezione provinciale di Rimini

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Avviato uno studio, insieme con la CISL regionale e lo IAL nazionale, per un progetto di formazione in Senegal. Il progetto è in fase di stesura e si spera di renderlo operativo nella primavera del 2003.

· Sono state tenute lezioni - presso il Centro di Formazione Professionale "Zavatta" di Rimini a circa 40 extracomunitari che partecipavano a corsi per apprendisti - riguardanti le procedure di regolarizzazione e le normative presenti sui posti di lavoro.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle elezioni per il Consiglio Provinciale degli Immigrati, prima esperienza a livello nazionale di elezioni riservate ai soli extracomunitari. Il candidato dell'ANOLF è risultato il più votato riportando più di 200 preferenze.

Pubblicazioni:

· Denunce, attraverso stampa, sul problema dell'abusivismo commerciale estivo e sulle condizioni cui sono soggetti centinaia di extracomunitari che nel periodo estivo si riversano sul litorale riminese.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione(con l'apertura di uno sportello), medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n°394/99).

· Manifestazione pubblica con marcia per le vie cittadine per denunciare il problema abitativo degli extracomunitari. All'iniziativa ha partecipato un dirigente nazionale dell'ANOLF.

· Sportello informativo per gli extracomunitari presso la sede CISL aperto tre pomeriggi la settimana con un operatore ANOLF.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TOSCANA

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ai diversi convegni, tavole rotonde, dibattiti, incontri e seminari con il mondo della scuola e Università sulla problematica dell'immigrazione.

· Partecipazioni ai seminari, incontri organizzati dalle istituzioni in materia di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Progetto con la Regione Toscana per l'elaborazione del sito Internet sull'immigrazione.

Pubblicazioni:

· Giornale mensile "Intercultura" con le diverse traduzioni nelle seguenti lingue: arabo, inglese, cinese, spagnolo, albanese e francese.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, per le domande di regolarizzazione dei lavoratori immigrati, informazione sui diritti e doveri.

· Consulenza legale a tutte le A.N.O.L.F. della Toscana.

Sezione provinciale di Arezzo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto approvato "Un territorio per tutti", di cui l'ANOLF è un soggetto aderente e al quale ha contribuito con un apporto economico di Euro 600 e con un supporto logistico, in particolare nelle politiche del lavoro e della casa e nel sostegno alla cultura d'origine. All'interno del suddetto progetto è previsto un corso d'alfabetizzazione che si effettuerà presso la propria sede, insieme con la Provincia.

Iniziative con le istituzioni:

· "Centro di ascolto" per l'integrazione con il Comune e la Provincia di Arezzo.

· Collaborazione con la Provincia nei diversi progetti sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Insieme con il Forum aretino del Terzo Settore collaborazione nel centro servizi integrati, sia di prima sia di seconda accoglienza.

Pubblicazioni:

· Articoli nel mensile "Intercultura: informazione sindacale per gli immigrati" in italiano e la rispettiva traduzione in albanese, inglese, francese, arabo, cinese e spagnolo.

Attività di solidarietà:

· Assistenza gratuita sulle autorizzazioni al lavoro e interventi, in caso di difficoltà, presso le nostre ambasciate estere al fine di completare le pratiche.

· Collaborazione con l'OIM ed il CIR per gli interventi in Addis Abeba.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche mediche legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza fiscale per gli immigrati (dichiarazione dei redditi).

Sezione provinciale di Firenze

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'approfondimento per gli operatori immigrati delle diverse organizzazioni e associazioni (di cui sei dell'ANOLF), mirato all'applicazione della normativa sulla regolarizzazione, organizzato insieme con la Prefettura e la Provincia.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione continua con la Provincia, il Comune e i Comuni della cintura di Firenze attraverso la partecipazione alla Conferenza Permanente in materia d'immigrazione della Provincia di Firenze (di cui è membro esecutivo).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per le segnalazioni degli immigrati e con la "Casa Sant'Agostino" per l'accoglienza delle ragazze straniere, che poi fanno formazione per l'avviamento al lavoro.

· Collaborazione con il centro "Giorgio La Pira" che segue tutti gli studenti anche fino alla laurea.

Pubblicazioni:

· Volantini con informazioni sui nostri servizi e su alcune novità della normativa in materia d'immigrazione

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con il Volontariato d'area cattolica che opera sul territorio fiorentino.

· Adesione alla manifestazione per la richiesta di alcune modifiche alla nuova legge sull'immigrazione.

· Organizzazione, d'intesa con l'Assessorato del Comune di Firenze, del "Torneo Multietnico" con la partecipazione delle diverse comunità d'immigrati presenti sul territorio.

· Organizzazione del lavoro in rete insieme con la CARITAS, Centro "Giorgio la Pira", ed altre realtà presenti sul territorio.

Sezione provinciale di Grosseto

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura di Grosseto (Ufficio stranieri) per i problemi degli immigrati.

· L'ANOLF è stato impegnato, in qualità di relatore e consulente sulla tematica relativa alla normativa sulla regolarizzazione, in un'iniziativa del Comune di Follonica - Assessorato alle Politiche Culturali.

· Partecipazione attiva con lo sportello informativo per cittadini extracomunitari d'area vasta "Il Ponte" realizzato dalla Provincia di Grosseto.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas di Grosseto.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti con lo scopo di far conoscere la nostra organizzazione ed i servizi che la stessa offre.

· Partecipazione al programma televisivo RING su un emittente locale TV9 sulla tematica "immigrazione e lavoro" - la Provincia di Grosseto e l'incontro con i lavoratori stranieri".

Altro:

· Informazione e disbrigo e compilazione delle pratiche (circa 400) relative alla regolarizzazione delle colf, badanti e lavoratori subordinati, prodotte in tutta la provincia.

· Assistenza per la compilazione e il disbrigo delle pratiche relative alla disoccupazione INPS.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali.

Sezione provinciale di Livorno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto presentato alla Provincia di un corso di formazione - lavoro per l'assistenza domiciliare.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione, presso l'URP della Prefettura, per la durata della regolarizzazione, con assistenza e consulenza per gli immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Continuazione del progetto "cooperativa d'immigrati senegalesi", gestita da Confcooperative, Coop. D.L. (Disso - Ligueey) e coop. servizi/commercio import - export.

Pubblicazioni:

· Spedizione del supplemento "Domani" periodico dell'UST-CISL "Intercultura" a tutti gli iscritti ANOLF e alle istituzioni e associazioni.

Attività di solidarietà:

· Fondo di solidarietà per gli immigrati in situazioni estreme.

· Contributi per attività culturali, del tempo libero alle varie etnie presenti in città.

· Pacchi donati per Natale a tutti gli iscritti e ai rappresentanti delle associazioni delle comunità degli immigrati presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche mediche - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con i rappresentanti immigrati delle comunità più rappresentative (tra cui senegalese, marocchina e peruviana) per i festeggiamenti estivi.

· Partecipazione alle manifestazioni del "Comitato per la pace" ed a varie altre iniziative.

· Iniziative e gestione curriculum mercato del lavoro con "Incontro lavoro".

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Lucca

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Provincia in quanto membri del Forum dell'Immigrazione; il nostro co- presidente territoriale è il coordinatore aggiunto della Provincia.

· Periodici incontri con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Informazione ed assistenza per le pratiche di regolarizzazione degli immigrati.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. n. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Massa Carrara

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Questura per i numerosi problemi relativi ai permessi di soggiorno.

· Incontri con la Prefettura per collaborare con l'Ufficio territoriale del governo.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione in qualità di invitati.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per pubblicizzare i servizi e le nostre iniziative.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Assistenza e tutela nella fase di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Assistenza nei rapporti con i singoli datori di lavoro dei nostri iscritti.

Sezione provinciale di Pisa

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'alfabetizzazione informatica per extracomunitari.

· Seminario di formazione per operatori ANOLF, INAS e CAAF finalizzato all'assistenza e consulenza delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari (colf, badanti e subordinati)

Iniziative con le istituzioni:

· Con l'Amministrazione Provinciale, organizzazione della festa per la fine del Ramadam con la partecipazione dell'Ambasciatore e del Console Tunisino in Italia.

· Presentazione del "Progetto emersione" alla conferenza dei sindaci dell'Area pisana per l'erogazione di contributi alle famiglie che hanno provveduto alla regolarizzazione di una badante extracomunitaria ( il progetto è stato accolto e vedrà l'ANOLF pisano quale soggetto attuatore nella distribuzione dei contributi).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assistenza e consulenza nelle pratiche d'immigrazione.

· Assistenza e consulenza nelle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari, in collaborazione con INAS e CAAF.

Pubblicazioni:

· Vademecum per la regolarizzazione degli extracomunitari.

· Predisposizione di software per il calcolo dei contributi e del TFR in occasione della regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari.

· Scheda informativa per le famiglie che hanno regolarizzato una colf o badante sugli adempimenti da compiere dopo la presentazione della domanda d'emersione.

Altro:

· Predisposizione e tenuta del seggio elettorale presso la nostra sede in occasione del referendum costituzionale tunisino, in collaborazione con la relativa ambasciata.

Sezione provinciale di Pistoia

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura e l'INPS per il disbrigo delle pratiche di Adesione alla manifestazione contro la richiesta delle impronte digitali degli immigrati. regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas, con la parrocchia di Torricchio del Comune d'Ussano e con altre Associazioni presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui diritti e doveri degli immigrati, in lingua araba, albanese, inglese e francese.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche, non solo medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza agli immigrati per le pratiche di Regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Collaborazione con le altre associazioni delle comunità degli immigrati presenti sul territorio.

· Adesione alla manifestazione contro la richiesta delle impronte digitali degli immigrati.

Sezione provinciale di Prato

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Adesione al progetto territoriale, assieme ad altre associazioni, offrendo il supporto logistico e formativo a favore del Corso gratuito d'alfabetizzazione per gli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Accordo di collaborazione con le Poste italiane di Prato a favore della comunità cinese.

· Organizzazione del convegno "La pace in Palestina".

· Partecipazione attiva a tutte le iniziative in materia d'immigrazione organizzate dalle istituzioni territoriali.

· Incontri periodici con Provincia, Comune, Questura e Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con lo sportello Caritas e con il Comune di Prato.

Pubblicazioni:

· Volantini mensili in lingua cinese ed italiana contenenti informazioni e pubblicizzazione dei nostri servizi.

Attività di solidarietà:

· Manifestazione di cucina multietnica delle diverse comunità di provenienza degli immigrati presenti sul territorio assieme alla popolazione locale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico -legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Assistenza per le pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Sezione provinciale di Siena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'alfabetizzazione di base per gli immigrati con il contributo dell'ANTEA (durata del corso 50 ore).

· Corso sulla L.626 " norme sull'igiene e la sicurezza nel lavoro" per gli immigrati che lavorano nell'edilizia.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con le Autorità locali insieme agli immigrati presenti sul territorio.

· Incontri periodici con Prefettura, Questura e INPS per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulle nostre iniziative e i nostri servizi per gli immigrati, distribuiti negli uffici pubblici.

· Articoli informativi sulla regolarizzazione, sulla fase antecedente e successiva ad essa, pubblicati dal giornale "L'intercultura".

· Guida pratica per la regolarizzazione con le informazioni utili sia per gli immigrati sia per i datori di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di un torneo di calcio di beneficenza che ha visto contrapposte squadre delle associazioni d'immigrati, presenti sul territorio, e quella della Polizia di Stato, con alcuni operatori di Prefettura e Guardia della Finanza.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale MARCHE

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura in merito alla regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Collaborazione con la Regione in materia d'immigrazione.

· Servizio d'agenzia gratuita per l'incontro tra domanda e offerta di abitazioni in affitto con collaborazione occasionale di quattro immigrati nella sede di Ancona per 3/4 mesi (8 ore settimanali), su progetto approvato dalla Regione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Rinnovo del Fondo di garanzia "Una casa per dimora" (settembre 2001) in collaborazione con il SICET ed il patrocinio della Regione.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulle date e modalità della regolarizzazione e diffusione dei nostri servizi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Sportelli informativi sulla legislazione che regolamenta l'immigrazione, il diritto alla casa ed i rapporti di lavoro in tutte le sedi territoriali.

· Partecipazione al Meeting Internazionale sull'Immigrazione di Loreto con uno stand. (II Edizione).

· Organizzazione di seminari di approfondimento per la regolarizzazione in ogni provincia, con un incontro finale con partecipanti delle quattro provincie.

Sezione provinciale di Ancona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Due giornate di formazione per circa 10 immigrati (sulla nuova legge e la regolarizzazione); successivamente sono stati impegnati, quasi tutti, nell'assistere gli immigrati ed i rispettivi datori di lavoro nel compilare le domande di regolarizzazione negli sportelli del territorio provinciale (Ancona, Osimo, Fabriano, Jesi e Senigallia)

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con Questura e Prefettura per i problemi inerenti alla regolarizzazione.

· Collaborazione attiva con il Consiglio Territoriale e con lo sportello unico presso la Prefettura in occasione della regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Due sportelli (Ancona e Fabriano) con la collaborazione degli operatori immigrati, per la raccolta delle domande d'immigrati e delle offerte abitative, proponendo l'utilizzo del fondo di garanzia regionale ANOLF ai proprietari disponibili e favorendo la stipulazione di 35 contratti d'affitto di cui 15 con il ricorso al fondo di garanzia.

· Convenzione sul problema abitativo con i Comuni di Ancona e di Fabriano.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sull'attività dell'Associazione ed articoli sui giornali locali.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sulla regolarizzazione.

· Assistenza previdenziale, fiscale e sindacale (in collaborazione con il CAF, l'INAS e alcune categorie sindacali), informazione sulle opportunità di lavoro e di formazione professionale (in collaborazione con Informagiovani e IAL).

· Avvio di un servizio di raccolta domanda/offerta di lavoro domestico e di tutela dei diritti per le stesse collaboratrici familiari.

Sezione provinciale di Ascoli Piceno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per "operatori familiari" rivolto a donne immigrate.

· Formazione ai dirigenti ANOLF sulla regolarizzazione e la nuova legge.

Iniziative con le istituzioni:

· Accreditamento dell'ANOLF negli ambiti territoriali e sociali.

· Mantenimento delle relazioni per lo sportello informa immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Funzionamento degli sportelli d'orientamento ed informazione presso le nostre sedi territoriali.

Attività di solidarietà:

· Raccolta di firme contro il Regime totalitario e le persecuzioni personali nello Stato Myammar.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche amministrativo - legali (rilascio e rinnovo permessi di soggiorno), informazione sui diritti e doveri.

· Funzionamento degli sportelli servizi nei Comuni di: Ascoli Piceno, Porto S. Elpidio, S. Elpidio a Mare, Monte Urano (contattati oltre 1.000 utenti).

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Macerata

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'alfabetizzazione informatica per donne immigrate.

· Progettazione con il Centro servizi per il volontariato (CSV) in Macerata di un Corso sulle normative dell'immigrazione.

· Corsi di sei lezioni per gli studenti dell'Istituto professionale statale con indirizzo sociale sui temi dell'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Giornata multietnica con il Comune di Macerata (8 novembre).

· Convegno "Il lavoro e gli immigrati" con il COICO Recanati Osimo (15 novembre).

· Incontro pubblico sul tema "La merce umana" a Porto Recanati (28 settembre).

· Partecipazione al Meeting Internazionale sull'Immigrazione dal 29 luglio al 4 agosto.

· Incontri con la Prefettura per sottoporre alcuni problemi sulla regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

Pubblicazioni:

· Sito Internet: http.//digilander.libero.it/rait/anolfmc/htm .

· Articoli vari di stampa

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con le associazioni del Centro d'ascolto CARITAS, Associazione Papa Giovanni XXIII ed altre.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 DPR n° 394/99).

· Sportello informativo presso il Comune di Civitanova Marche.

Sezione provinciale di Pesaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua e alfabetizzazione informatica per immigrati con l'intervento del Fondo Sociale Europeo.

· Corso di cultura e lingua italiana per immigrati sempre con l'intervento del Fondo Sociale Europeo.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura durante la fase della regolarizzazione.

· Collaborazione continua con il Comune (Assessorato ai servizi sociali), la Questura e la Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e con i centri d'accoglienza presenti sul territorio.

· Finanziamento del progetto "Casa per gli immigrati" con il Comune, in applicazione di quanto previsto nella legge regionale n. 30 in materia di diritto alla casa (beneficiarie 10 famiglie immigrate).

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'Associazione.

· Interventi pubblici in sedi istituzionali, relazioni, articoli sulla stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Interventi economici in alcuni casi estremi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale UMBRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Supporto al Progetto interculturale ( linguistico e psicologico) nelle scuole di Umbertide, Perugia, Todi e Foligno .

· Docenza (Comunità per salute mentale) in collaborazione con l'ASL 2 di Perugia, la Regione e la Coop.ASAD.

· Docenza nel liceo classico di Gubbio - Spoleto su immigrazione e micro - conflitti.

· Supporto e sostegno ai corsi di formazione organizzati dalla sezione territoriale di Perugia in collaborazione con lo IAL - CISL (di cui quattro di lingua italiana e nove d'alfabetizzazione informatica).

· Docenza al Comune di San Giustino sulla Palestina con la presenza del gruppo teatrale palestinese "AL INAD".

Attività di solidarietà:

· Un Tè nel deserto, un convegno sul Marocco organizzato in collaborazione con la federazione marocchina in Italia.

· Una giornata di sensibilizzazione a Bastia "Il Marocco a Bastia" in collaborazione con il gruppo Boy Scout Bastia.

· Suoni, sapori dal mondo, giornate di convivenza in collaborazione con la Coop. Centro Italia (mesi d'ottobre - dicembre).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri e sulla regolarizzazione.

· Apertura dello Sportello ANOLF a Città Castello.

Sezione provinciale di Perugia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Cura e svolgimento del Progetto "Oltre il reato" proposto alla Casa Circondariale di Perugia.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

· Collaborazione con il Comune di Gubbio (docenza) per la giornata dell'infanzia (UNICEF). (II Edizione).

· Collaborazione con il Comune di Gualdo (docenza) per la giornata su salute e immigrazione.(II Edizione).

· Confronto con il Comune di Perugia per l'apertura di un tavolo sul problema casa.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con i Comuni di Perugia e Marsciano al progetto CIDIS ALISEI "Un tetto per tutti".

Pubblicazioni:

· Traduzione in lingua araba del testo della nuova legge sull'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Contributo per l'iscrizione al Campionato UISP squadra di calcio multietnica Les Widia.

· Supporto linguistico - psicologico agli studenti stranieri nelle zone dell'Alta Valle del Tevere, Perugia, Bastia Ombra, Foligno e Todi.

· Interventi sulla cultura araba e le sue usanze e tradizioni insieme con i Centri estivi del Comune di Gubbio (una settimana).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Spazio autogestito ANOLF alla Radio Comunità Cristiana d'Umbertide.

· Coordinamento della giornata delle Associazioni Marocchine in Umbria con la presenza dell'Ambasciatore e del Console in Italia.

· Apertura del nuovo sportello ANOLF a Città di Castello.

Sezione provinciale di Terni

Iniziative con le istituzioni:

· L'Associazione è stata inserita nella Consulta degli Immigrati del Comune.

· Incontri periodici con la Prefettura, la Questura, l'INPS e l'Ufficio del lavoro per il disbrigo delle pratiche di permessi di soggiorno e di regolarizzazione.

Pubblicazioni:

· Interviste e comunicati stampa nei giornali locali.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza e orientamento nella regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Inserimento formale nel Forum del Terzo Settore.

· Creazione del sito internet ANOLF di Terni.

· Diversi incontri domenicali d'approfondimento in merito alla regolarizzazione; in chiusura tavolata con pietanze multietniche insieme alle diverse comunità d'immigrati presenti sul territorio.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LAZIO

Iniziative con le istituzioni:

· Con la Regione Lazio, anche quest'anno, organizzazione e gestione della colonia estiva per i figli dei lavoratori immigrati per un totale di 100 bambini.

· Con la Regione Lazio (Assessorato per il Lavoro e Assessorato Famiglie e Servizi Sociali), partecipazione attiva nei lavori di modifica della legge regionale sull'immigrazione N. 17/90.

· Membri del "Tavolo Unico Regionale di Coordinamento sull'immigrazione", al quale partecipano anche enti locali, associazioni dei datori di lavoro ed il Ministero di Lavoro.

Altro:

· Partecipazione a diversi convegni, seminari e conferenze riguardanti il mondo dell'immigrazione (CIR, CNEL, OIM, Ospedale San Gallicano, Caritas, le associazioni che lavorano per gli immigrati e le comunità d'origine).

· Membri del Forum del Terzo settore assieme ad altre associazioni nella zona Roma sud Litorale.

· Impegno attivo affinché si allarghino le sedi territoriali in tutta la regione (con alcuni risultati operativi già in atto).

Sezione provinciale di Roma

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partner principale del progetto Equal POINT (Possibile integrazione) l'ANOLF ha il compito specifico di curare l'avviamento al lavoro (organizzando nella propria sede, una volta a settimana, gli incontri con gli immigrati).

Iniziative con le istituzioni:

· Protocollo d'intesa con la CARITAS di Civitavecchia, l'INAS Roma Nord - Ovest per favorire l'integrazione degli immigrati, creando degli sportelli unici polifunzionali.

· Partecipazione attiva a tutti gli incontri, seminari, convegni in materia d'immigrazione e di regolarizzazione assieme alle istituzioni locali, i Ministeri competenti, la Questura e la Prefettura .

· Protocollo d'intesa con l'ERPE (ente romano della proprietà edilizia) per favorire il problema dell'abitazione degli immigrati, ove l'ANOLF ha il compito di garantire ed assistere i lavoratori immigrati che lavorano presso le singole famiglie dell'ente; inoltre il SICET cura ed assiste gli inquilini ed i locatori nella giusta applicazione della legge in materia di contratti di locazione.

Attività di solidarietà:

· Con l'Associazione ALIKA (associazione dei lavoratori indiani del Kerela) abbiamo facilitato l'attività di sportello informativo ai propri soci, a cura dai loro stessi loro connazionali, mettendo a disposizione una stanza della nostra sede.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Campagna e pubblicità per il lancio della nuova sede dell'ANOLF a Cinecittà e di Roma Sud litoranea (Pomezia, Anzio, Nettuno e Ardea).

Sezione provinciale di Frosinone

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per mediatori culturali con 12 soci ANOLF presso l'Università di Cassino.

· Presentazione di un progetto all'amministrazione provinciale per il finanziamento dello sportello ANOLF di Frosinone.

· Presentazione di un progetto alla Regione Lazio per il sostenimento al volontariato.

· Presentazione al Comune di Frosinone di un progetto per la tutela dei minori stranieri non accompagnati.

Iniziative con le istituzioni:

· Istituzione del Centro provinciale per l'integrazione sociale della provincia di Frosinone, di cui l'ANOLF è membro fondatore.

· Rinnovo della convenzione ASL Frosinone e ANOLF per la gestione del consultorio multietnico.

· Convenzione tra il Comune di Cassino per la gestione dello sportello immigrati nello stesso comune.

· Collaborazione con l'Università degli studi di Cassino (offerta sportelli ANOLF per lo Stage dei corsisti)

· Accordo con l'Università Roma Tre per lo stage di studenti.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Natale multietnico anno 2002 per i bambini stranieri.

· Collaborazione con la Casa famiglia di Ceprano, Giuliano di Roma e Frosinone.

Pubblicazioni:

· E' in corso di pubblicazione la seconda edizione "L'immigrazione in provincia di Frosinone" con la collaborazione del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione e l'Amministrazione provinciale.

Attività di solidarietà:

· Vigilia di natale del direttivo ANOLF con la comunità "Il piccolo rifugio" di Ferentino per persone disabili.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Latina

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto d'alfabetizzazione ed orientamento base per gli immigrati residenti nel Comune di Terracina.

· Progetto "Karibu" - segretariati sociali per gli immigrati presso le sedi zonali di tutta la provincia.

· Progetto INAS - CISL - ANOLF.

· Progetti a favore della popolazione immigrata: Comune di Cori.

· Servizio informa immigrati, mediazione culturale, Comune di latina (coordinamento sportelli).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporto costante con la Prefettura (sportello poli funzionale), Questura, Dipartimento Provinciale del Lavoro, ASL, Scuole, Tribunale.

· Servizi di mediazione nei centri locali - collaborazione con i servizi sociali.

· Promozione e compimento delle iniziative proposte dal Consiglio Territoriale.

· Collaborazione con la Provincia di Latina nell'ambito del progetto "Equal".

· Campagne informative e di prevenzione sul tema Salute - ASL

· Azioni, progetti, interventi di sensibilizzazione sulla tematica d'interculture, mediazione culturale, sostegno linguistico presso le Scuole.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Progetto d'accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo (programmazione asilo - Comune di Sezze - ANOLF sezione zonale)

Pubblicazioni:

· Prontuario legislativo per i collaboratori ANOLF e gli operatori INAS, CISL e i suoi enti coinvolti.

Attività di solidarietà:

· Orientamento al sostegno erogabile (enti, volontariato, associazioni)

· Singoli interventi a favore delle persone in stato d'estremo bisogno.

· Raccolta e distribuzione di vestiti, medicinali, alimenti per bambini (in collaborazione con le categorie, delegati CISL, aziende e privati)

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Coordinamento attività associazioni etniche aderenti all'ANOLF.

· Supporto alla cooperativa degli immigrati "Terra di solidarietà".

· Partecipazione alla programmazione istituzionale, rappresentanza presso il Forum del Terzo settore in qualità di membro del direttivo.

Sezione provinciale di Rieti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per gli immigrati di "taglio e cucito".

· Corso gratuito d'alfabetizzazione per gli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione di diversi incontri, seminari in materia d'immigrazione e regolarizzazione, insieme alle istituzioni territoriali.

· Rapporti continui con la Questura, la Prefettura, il Comune e la Provincia per risolvere alcuni problemi sui permessi di soggiorni dei nostri soci e per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

Pubblicazioni:

· Manuale per la regolarizzazione dei lavoratori immigrati (colf, badanti e lavoratori dipendenti).

· Partecipazione con interventi e interviste alla televisione locale.

Attività di solidarietà:

· Centro estivo ricreativo per i bambini stranieri.

· Rassegna cinematografica.

· Costituzione di una cooperativa per le donne immigrate.

· Servizi di mediazione culturale a richiesta.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione alla colonia estiva 2002, organizzata dall'ANOLF regionale, per bambini stranieri ("Recupero identità").

· Assistenza fiscale dopo la regolarizzazione.

Sezione provinciale di Viterbo

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione nel Consiglio Territoriale per l'immigrazione e nei suoi sottogruppi tematici.

· Rinnovo dell'accordo di collaborazione con l'Ufficio Stranieri della Questura per l'assistenza diretta degli stranieri in ordine alle pratiche.

Pubblicazioni:

· Con il contributo della Regione Lazio e della Provincia, progetto di redazione di una rivista periodica in quattro lingue in fase di analisi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Attività di sportello a tutto campo d'intesa con il patronato INAS e con continuo scambio di informazioni con l'ufficio stranieri della Questura.

· Sostegno all'attività di consulenza e svolgimento delle pratiche nelle sedi periferiche di Civita Castellana e di Tarquinia.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Componente della Consulta Provinciale.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ABRUZZO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Dal corso di formazione per mediatori linguistico-culturali, tenutosi lo scorso anno, è nata la cooperativa "Interazione", in cui lavorano mediatori immigrati che prestano la loro assistenza nelle carceri di Chieti e Teramo, mentre uno di loro lavora con la Provincia nelle scuole.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Regione (Assessorato all'Immigrazione).

· Dibattito - incontro con le istituzioni regionali e altre associazioni che si occupano di immigrati.

· Partecipazione ai Seminari di approfondimento in materia di immigrazione organizzati dalla Regione insieme all'ARSSA di Avezzano.

Pubblicazioni:

· Comunicati stampa, periodicamente, sui diversi mezzi di comunicazione (stampa e televisione regionale).

· Interventi nella televisione locale ( Rete 8 ) in materia d'immigrazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Coordinamento di tutte le attività con le sedi territoriali.

· Costituzione della sede di Chieti - Lanciano nel mese di novembre.

· Organizzazione del convegno "Gli immigrati: accoglienza - lavoro e legalità".

Sezione territoriale di Avezzano

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per le pratiche di regolarizzazione.

· Partecipazione, con la Regione, a convegni sull'immigrazione presso le Comunità montane e i Comuni.

· Interventi con la Questura, l'INPS e l'Ufficio Provinciale del lavoro per il disbrigo delle pratiche dei nostri soci.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione, attraverso la partecipazione attiva, ai convegni organizzati della CARITAS in materia d'immigrazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche mediche - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale de L'Aquila

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'alfabetizzazione informatica per gli immigrati gratuito ( venti ore ) con il contributo economico della COOP.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

· Incontri con Questura, INPS, Ufficio Provinciale del Lavoro per pratiche di soggiorno, ricongiungimento familiare ed altre.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione, per le segnalazioni d'immigrati in difficoltà, con la casa d'accoglienza gestita dalle suore dell'ordine di Madre Teresa di Calcutta.

Pubblicazioni:

· Locandine informative sull'esistenza e l'attività dell'ANOLF distribuite in luoghi pubblici d'affluenza degli immigrati.

· Volantini e manifesti informativi per gli immigrati con le diverse scadenze della regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione della "Festa dell'immigrato" con il contributo logistico (locali e mezzi di trasporto) del Comune ed il contributo economico della COOP, presso il Palazzetto dello Sport.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Contatti con altre realtà periferiche al fine di allargare le nostre sedi periferiche, in applicazione della legge regionale n. 285 in materia di Piano di area del programma economico - sociale.

Sezione provinciale di Pescara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua e alfabetizzazione informatica per immigrati con l'intervento del Fondo Sociale Europeo.

· Corso di cultura e lingua italiana per immigrati sempre con l'intervento del Fondo Sociale Europeo.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura durante la fase della regolarizzazione.

· Collaborazione continua con il Comune (Assessorato ai servizi sociali), la Questura e la Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e con i centri d'accoglienza presenti sul territorio.

· Finanziamento del progetto "Casa per gli immigrati" con il Comune, in applicazione di quanto previsto nella legge regionale n. 30 in materia di diritto alla casa (beneficiarie 10 famiglie immigrate).

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'Associazione.

· Interventi pubblici in sedi istituzionali, relazioni, articoli sulla stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Interventi economici in alcuni casi estremi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Teramo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'alfabetizzazione di lingua italiana, in collaborazione con una scuola professionale locale, gratuito (60 ore).

· Corso per informatica di base per immigrati, in collaborazione con una scuola professionale locale, gratuito (60 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Concorso letterario e convegno(con un incontro anche all'Università) organizzato con altre associazioni d'immigrati, in collaborazione con gli studenti delle scuole superiori della provincia, presso il teatro comunale di Teramo (quarta edizione).

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulle attività e i servizi offerti dall'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'Associazione musulmana di Teramo.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sulla regolarizzazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CAMPANIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 2 Corsi di formazione, in collaborazione con l'Ente di formazione professionale "Mater"( uno per l'assistenza domiciliare agli anziani e l'altro per l'assistenza socio-sanitaria per gli immigrati).

· Partenariato con ARCI su progetto "Integrazione sociale degli immigrati", finanziato dalla Regione.

· Partenariato con Associazioni di volontariato di Sarno per la realizzazione di uno " sportello di informazione e orientamento per immigrati".

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle Consulte Territoriali nell'ambito di "Piani di zona" in base alla L.328/2000.

· Partecipazione al progetto:" Sportello di informazione e orientamento per immigrati" in collaborazione con il Comune di Scafati.

Altro:

· Presidenza dell'Assemblea del Forum del Terzo Settore regionale.

· Membro della Consulta regionale per l'immigrazione.

Sezione provinciale di Caserta

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione al progetto di ricerca di educazione interculturale "Il futuro? …Oltre i confini" del Centro studi e programmazione della Provincia.

· Corso di formazione finalizzato alla conoscenza della struttura della società italiana con le Federazioni di categoria e settori della CISL territoriale.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al gruppo permanente per i problemi dell'immigrazione costituito presso la Prefettura.

· Partecipazione alla Tavola rotonda presso la Provincia per la presentazione del libro: "La cultura della salute: il difficile accesso alle strutture sanitarie".

· Convegni presso la sede CISL con la partecipazione di istituzioni locali su:1) Legge Bossi-Fini:" lo Stato blinda le frontiere con una legge ingiusta e razzista"; 2) Immigrazione e lavoro nero nella provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas a Castel Volturno presso il "Centro Fernandez" per il disbrigo delle pratiche, consulenza legale, informazioni.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli sul mensile dell'UST/CISL di Caserta "Sindacalismo democratico".

· Pubblicazione di articoli su quotidiani locali:"Il mattino", "Il Corriere di Caserta", "Il Giornale di Caserta".

Attività di solidarietà:

· Sostegno ad azioni di lotta contro il razzismo, in particolare modo nella fascia domiziana.

· Partecipazione al Comitato"Caserta città di pace".

Altro:

· Partecipazione al "Forum del terzo settore" del Comune di Caserta.

· II° Festa" Oltre le Frontiere" in collaborazione con la comunità senegalese con incontri, dibattiti ed attività ricreativa.

Sezione provinciale di Napoli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione professionale (assistenza socio-sanitaria per gli immigrati, assistenza domiciliare agli anziani) in partenariato con altri enti.

· Corsi di lingua italiana e di legislazione italiana inerente l'immigrazione.

· Corso per operatori dell'Associazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con il Provveditorato agli studi in materia di minori immigrati nelle scuole elementari.

· Iniziative con il Comune di San Giuseppe Vesuviano(dibattiti e feste multietniche).

· Apertura di uno sportello di informazioni per gli immigrati in collaborazione con il Comune di Napoli e la Regione.

· Concertazione con il Comune sul Piano di zona in base alla legge 328.

· Collaborazione con il Tribunale dei minori per il supporto nella mediazione culturale.

· Contatti con le ASL e gli ospedali per l'individuazione e il supporto agli immigrati.

· Collaborazione con il Comune di Napoli nella realizzazione dell'iniziativa di gemellaggio tra la città di Napoli e Gaffa (Tunisia).

· Partecipazione ai gruppi di lavoro del Comune di Napoli per il monitoraggio e l'individuazione di tipologie di intervento per l'integrazione di immigrati residenti a Napoli.

· Collaborazione con il Comune di Napoli per la realizzazione di un manifesto e volantini divulgativi sulla regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Protocollo d'intesa con il Comune di Napoli ed altre Associazioni di volontariato per l'individuazione di centri di 1° accoglienza per i Rom.

· Collaborazione con la CARITAS e il centro "Astalli" per la segnalazione e l'orientamento agli immigrati.

Pubblicazioni:

· Riproduzione in lingua dei documenti importanti sull'immigrazione.

· Pubblicazioni e ricerche (questionario sulle condizioni di vita degli immigrati) in diverse lingue sul tema dell'immigrazione.

· Pubblicazioni in diverse lingue sull'Euro in collaborazione con il Settore delle Politiche Comunitarie del Comune di Napoli.

· Pubblicazioni in lingua araba, cinese e russo sull'immigrazione per la Questura di Napoli.

Attività di solidarietà:

· Aiuti agli immigrati con medicinali, beni di prima necessità, danaro anche per rimpatrio salme.

· Interventi con i mediatori linguistico-culturali dell'A.N.O.L.F, concordati con le A.S.L. per le attività ospedaliere.

· Promozione ed aiuto alla costituzione delle Associazioni di immigrati (come per i peruviani e gli equadoregni).

· Attività sportive, celebrazioni e ricorrenze nazionali delle comunità straniere.

· Festa dell'8 marzo con il Comune.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Collaborazione con la RAI nella trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro", con altre stazioni televisive locali e con Associazioni di Volontariato per la realizzazione di alcune iniziative di promozione culturale relativa ai Paesi di origine degli immigrati.

· Componente della Consulta Comunale per i Rom (di recente costituzione).

Sezione provinciale di Salerno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto di un corso (in attesa di approvazione regionale): "Pari opportunità di accesso alla cittadinanza rivolto agli immigrati" (area di riferimento: Piana del Sele).

· Corso di lingua italiana per immigrati nella sede di Scafati.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con operatori scolastici presso l'Istituto "Geometra G.Gloriosi" di Battipaglia sul tema: Immigrazione straniera e integrazione etnica.

· Incontri con il Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Stipula di un protocollo di intesa con l'Assessorato alla Sanità della Regione Campania e INAS-CISL sulle tematiche dell'assistenza e la tutela sanitaria.

· Interventi, come mediatori e rappresentanti, nell'ambito sanitario, minorile, presso il Tribunale.

· Mobilitazione alla ricerca di persone sconosciute in collaborazione con i Consolati di appartenenza.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione al progetto "Centro di accoglienza per immigrati" a San Nicolò al Varco in collaborazione con la Provincia di Salerno.

Pubblicazioni:

· Su stampa mensile del sindacato CISL di Salerno "Concentrado".

· Realizzazione di un volantino divulgativo rivolto agli immigrati sui temi concernenti la regolarizzazione in collaborazione con la Provincia di Salerno.

Attività di solidarietà:

· Raccolta di indumenti dismessi dati alla CARITAS per adulti e minori indigenti.

· Organizzazione della manifestazione per la pace "Città di Eboli" tenutasi a dicembre.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Impegnati nel progetto di aprire altre sedi nella zona di Battipaglia, Campolungo, dove c'è una grossa concentrazione d'immigrati nel lavoro agricolo.

· Partecipazione alla Consulta Provinciale per l'immigrazione.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale PUGLIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Adesione a due progetti regionali di formazione professionale: uno con Universus e Università di Bari ed uno con IAL-CISL. Partnership in tutti e due i bandi.

Iniziative con le istituzioni:

· Sollecitazione per la costituzione della Consulta regionale immigrati c/o Regione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assistenza nella fase della regolarizzazione di colf e badanti.

· Assistenza in genere.

Attività di solidarietà:

· Assistenza medico - legale per i non abbienti.

Altro:

· Costituzione del Forum regionale Terzo Settore e adesione alle iniziative con lo stesso e la Regione.

Sezione provinciale di Bari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Seminario formativo sul tema "Le famiglie miste", insieme alla CARITAS.

Iniziative con le istituzioni:

· Diversi incontri e tavole rotonde, coinvolgendo operatori, dirigenti delle istituzioni e degli uffici postali insieme ai lavoratori immigrati regolarizzandi al fine di chiarire i dubbi e migliorare i loro servizi.

· Collaborazione con il Provveditorato agli Studi, che ha coinvolto l'ANOLF per l'organizzazione dei corsi rivolti agli adulti.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Interventi dinanzi al Comune insieme al SICET (Sindacato Inquilini Casa e Territorio) per facilitazioni, costi minimi per l'affitto delle case ad alcune famiglie immigrate.

Attività di solidarietà:

· Orientamento e azione comune con altre associazioni per la costituzione di cooperative.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro della Consulta comunale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99), nel quale l'ANOLF fa parte della Commissione sanità, formazione, lavoro, accoglienza e abitazione.

· Partecipazione ai convegni organizzati dal Forum del Terzo Settore, in qualità di membro.

Sezione provinciale di Brindisi

Pubblicazioni:

· Volantini per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione.

· Opuscoli divulgativi su numeri telefonici e indirizzi degli uffici servizi presenti sul territorio.

Attività di solidarietà:

· Sostegno alle attività culturali che organizzano le associazioni delle comunità d'immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri;

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Incontri con le associazioni che operano nel settore.

Sezione provinciale di Foggia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· in partenariato con Icaro s.c.s.p.a. "inserimento categorie svantaggiate".:4 progetti formazione presentati a dicembre.

· In collaborazione con ANOLF regionale 2 progetti di formazione redatti da IAL Puglia.

Iniziative con le istituzioni:

· Provincia di Foggia: partenariato per progetto"Roxana 4" presentato nell'ambito dell'avviso n.4 del 26/9/02 del Dipartimento pari opportunità ( D.P.C.M.)

· Provincia di Foggia: apertura sportello per regolarizzazione immigrati colf, badanti e lavoratori/trici subordinati insieme a Caritas, Arci ed altre Associazioni.

· Comune di Foggia: iniziative con Rete civica "FOVEA".

· Partecipazione ai progetti definiti nel Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Ministero del Lavoro e delle politiche sociali Progetto Circuml@vorando animazione congiunta ANOLF - Ministero del Lavoro, presso la sede del Centro Integrato Servizi CISL di Foggia sito in Via Montegrappa, 95, dell'iniziativa "VIVERE L'EUROPA" sull'inclusione sociale.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con Terz'ordine francescano Provincia Sant'Angelo per realizzazione centro di accoglienza per immigrati a Serracapriola

Pubblicazioni:

· Manifesti e pubblicazione articoli su temi vari: voto per referendum popolare Comune di Serracapriola, regolarizzazione (procedure e sportello) in 4 lingue, legge Bossi-Fini.

Attività di solidarietà:

· Attività di traduzione, assistenza legale, orientamento ed indirizzo verso strutture pubbliche e/o di volontariato per soddisfacimento bisogni primari.

Altro:

· Collaborazione con Università Sacro Cuore di Brescia per realizzazione indagine statistica "Migratoolis".

Sezione provinciale di Lecce

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Cinque progetti formativi presentati nell'ambito della misura 3.4 azione A del POR Puglia 2001: panettiere pizzaiolo - operatore colf - badante -ortoflorovivaista - Knowledge towards integration.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con la Provincia per la pubblicazione della guida pratica del lavoratore straniero.

Pubblicazioni:

· In via di definizione una guida pratica del lavoratore straniero, finanziata al 50% dall'Amministrazione provinciale, da distribuire gratuitamente nei centri territoriali per l'impiego.

Altro:

· Sportello immigrati (Lecce - Castrano - Maglie - Trifase - Leverano).

· Sportello orientamento e banca dati domanda offerta di lavoro.

· Adesione al progetto "Lecce Accoglie" del Comune.

· Collaborazione con il CNR (Consulenza ai rifugiati).

Sezione provinciale di Taranto

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetti di integrazione socio-culturale: "Dall'esclusione all'integrazione"; "Interculturalità".

· Progetti di formazione professionale: "Caronte" (Couselling, Accompagnamento, Riqualificazione, Orientamento Immigrati; "Addetti uffici commerciali"; "Operatori Commerciali in Agricoltura".

Iniziative con le istituzioni:

· Coinvolgimento nel progetto di integrazione delle minoranze linguistiche per le zone a forte processo immigratorio "Albania… A due passi da noi" organizzato con l'Istituto Comprensivo Statale "G.Pascoli" ed il Comune di San Giorgio Jonico;

· Coinvolgimento del Distretto Scolastico n.53 e della scuola media statale "A.Volta" di Taranto per portare avanti il ns. progetto "Dall'escusione all'integrazione";

· Regione Puglia (POR 2000-2006) in collaborazione con CIOFS/FP Puglia, Associazione Piccole e Medie Industrie, Ordine dei Consulenti del Lavoro, En. A.P. , Ente Scuola Edile;

· Consulta Provinciale Immigrazione: azioni volte alle problematiche socio-sanitarie, abitative, lavoro, integrazione culturale.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Azioni di sostegno agli immigrati con le Istituzioni e le Associazioni.

Pubblicazioni:

· (in corso di stampa) Carta dei Servizi socio-sanitari in multilingue, in collaborazione con la Consulta Provinciale Immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione (con manifestazione) con il Comune (Settore Cultura), la Banca Nazionale del Lavoro, la UILDM, il MOICA, la FISD, il CREST ed altre Associazioni per la gara della solidarietà contro la distrofia muscolare e le malattie genetiche organizzata a favore di Telethon.

Altro:

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale del Forum del Terzo Settore;

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale dell'Associazione Centro Servizi Volontariato;

· Componente Consulta Provinciale.

 

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale BASILICATA

Iniziative con le istituzioni:

· Festa dell'immigrato, con la Regione.

· II Conferenza regionale immigrati (l.r. 21/96)

Altro:

· Iscritti all'Albo regionale delle associazioni d'immigrati.

· Iscritti all'Albo regionale del Volontariato e del Terzo Settore.

Sezione provinciale di Matera

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per operatore fotografico.

Iniziative con le istituzioni:

· Istituzione Centro di accoglienza, Sportello informagiovani e Servizi con i Comuni di Novasiri e Matera.

· II Conferenza regionale immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Proposta di accoglienza per famiglie e bambini profughi (5/7 posti).

· Accoglienza di emergenza (max 48 ore).

Pubblicazioni:

· Studio sul livello di integrazione degli immigrati nella provincia.

Attività di solidarietà:

· Distribuzione di alimenti e vestiario, aiuti finanziari.

· Borse di studio alle famiglie di immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Potenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di alfabetizzazione informatica.

· Corso di lingua araba agli immigrati con la scuola di Busciolano.

· Corso di italiano e informatica per immigrati nell'area del Vulture, in collaborazione con la Scuola media di Rionero.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività presso la Commissione regionale immigrati e la Prefettura.

· Collaborazione con il Comune di Potenza in qualità di mediatore interculturale presso il centro di accoglienza"Casa dei Colori"promosso dal Comune e finanziato dalla Regione, dove è distaccato il nostro co-presidente straniero,il quale sviluppa, tra l'altro, attività di animazione culturale e ricreativa la domenica pomeriggio che è il giorno libero di molte colf e badanti.

· Attività di Segretariato sociale.

· Rappresentanza nel Tribunale dei minori, in Questura e nell'Ispettorato del lavoro.

· Gestione con la Regione dei contributi per l'assistenza scolastica per i figli degli immigrati.

· II° Conferenza Regionale sull'immigrazione con la Commissione Regionale per l'immigrazione.

· Collaborazione nello sportello "Polifunzionale" presso la Prefettura sulle problematiche legate alla regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il Comune di Palazzo San Gervasio, per la gestione di un Centro di accoglienza (anche con mediazione interculturale) nel periodo della raccolta dei pomodori (per 3.000 immigrati) nel periodo estivo luglio-settembre.

Pubblicazioni:

· Mensile "Linea amica immigrazione".

· Servizi su rete locale TG3 (accoglienza Palazzo San Gervasio, incontri sul tema della religione).
· Collaborazione con la rivista Volontariato Basilicata gestito dal CESVIT( Centro servizi per il volontariato per l'integrazione territoriale).

Attività di solidarietà:

· Collaborazione alla vendita delle uova pasquali e delle stelle di Natale per l'Associazione Tumori (A.N.T.) e per la Sclerosi multipla.

· Festa dell'immigrato, in collaborazione con la Regione e la CARITAS.

· Offerta di pasti, viveri, indumenti presso la Caritas.

· Organizzazione, insieme ad altri circoli culturali, di serate sul tema delle diverse religioni.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri, assistenza scolastica per studenti immigrati, collocamento al lavoro.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Festa di fine anno con gli immigrati organizzata insieme alla Caritas.

· Tavole rotonde per ciò che concerne l'immigrazione insieme con Caritas e Regione.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CALABRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Elaborazione progetto di formazione per "Mediatori socio-culturali" per le province di Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Consulta regionale migrazione-immigrazione della Regione, anche come membro esecutivo.

· Rapporti di collaborazione e di informazione con il Tribunale dei minori, Questura, Ispettorato del lavoro.

· Coordinamento con il Comitato Territoriale per l'immigrazione della Regione per un progetto informativo sulla distribuzione del Fondo nazionale per gli immigrati.

· Elaborazione con la Regione del progetto "Osservatorio statistico regionale" con relative presenze territoriali sulle cinque province della regione.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con TV regionale nell'ambito dell'informazione legislativa.

· Pubblicazione articoli su stampa locale sui temi dell'immigrazione sul territorio.

· Dossier statistico sull'immigrazione della Regione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Attività informativa sulle agevolazioni imprenditoriali.

· Componente della Consulta regionale per l'emigrazione-immigrazione.

· Iscrizione all'albo regionale del volontariato.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio art.57 D.P.R. n° 349/99).

· Sportelli informativi, con il coinvolgimento delle categorie, con attività di accompagnamento territoriale a Gioia Tauro e a Locri; apertura di due nuovi sportelli (per ora solo informativi e gestiti da italiani) a Gioiosa Ionica e a Bagnara S.Eufemia.

· Assemblea annuale con gli immigrati "Quali diritti, quali doveri" (nuova legge Bossi-Fini).

Sezione provinciale di Catanzaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana per gli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Tavola rotonda con la Questura.

· Attività di educazione per minori stranieri detenuti presso l'Istituto Penitenziario Minorile di Catanzaro.

Pubblicazioni:

· Articoli su stampa locale (Gazzetta del Sud,…).

· Quinquennale dell'ANOLF provinciale (rassegna stampa).

Attività di solidarietà:

· Vari incontri con altre associazioni in materia d'immigrazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Cosenza

Iniziative con le istituzioni:

· Attività di disbrigo pratiche presso l'ufficio immigrazione della Questura.

· Iniziative presso Comuni della provincia sui temi dell'immigrazione e dell'integrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività a favore dei minorenni in collaborazione con le varie aziende sanitarie locali.

· Iniziative per contrastare lo sfruttamento della prostituzione in collaborazione con le istituzioni (Questura e Carabinieri).


Pubblicazioni:

· Indagine sullo stato dei lavoratori extracomunitari nella provincia, con il coinvolgimento dei lavoratori stessi.

Attività di solidarietà:

· Distribuzione gratuita di regali natalizi ai bambini stranieri.

· Assistenza nei confronti di una bambina albanese, tetraplegica- sordomuta dalla nascita, con interventi presso una struttura specializzata.

Altro:

· Indagine sull'integrazione dei cittadini stranieri nella nostra provincia, in collaborazione con la CISL - Università.

Sezione provinciale di Crotone

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Questura.

· Collaborazione con la Questura , la Prefettura ed il Tribunale per traduzioni ed interpretariato.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il centro di accoglienza " Campo Santa Anna" per rifugiati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro della Consulta provinciale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Reggio Calabria

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per mediatori culturali, in collaborazione con la Prefettura ed il patrocinio della Regione, tenuto da volontari che si sono recati due volte a settimana nella sede dell'A.N.O.L.F..

· Corso di alfabetizzazione di primo livello a carico A.N.O.L.F., tenutosi presso i locali dell'Università per stranieri (che ha anche collaborato nella realizzazione del progetto).

· Informazione e formazione contrattuale per i lavori immigrati che hanno usufruito della regolarizzazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'Università per gli stranieri.

· Progetto sportelli multietnici e informazione (Enti locali), realizzato con la partecipazione della Provincia.

· Finanziamenti della Regione in attività di mediazione culturale e Centri servizi.

· Collaborazione con l'ASL per la divulgazione del Codice Sanitario anche per i clandestini.

· Elaborazione di linee progettuali per l'accoglienza e l'integrazione degli immigrati con il Comune di Reggio Calabria.

· Ricerca e sviluppo di attività mirate esigenze culturali degli immigrati presenti nella nostra provincia.

· Elaborazione di un patto per il sociale per la piena integrazione della popolazione immigrata presente sul territorio del Comune e della Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione permanente con Migrantes e Caritas nei centri di accoglienza da loro diretti.

· Collaborazione con l'ASL territoriale per informazione e accompagnamento territoriale riguardante l'assistenza sanitaria.

Pubblicazioni:

· Dossier statistico sull'immigrazione relativo alla provincia.

· Pubblicazione Opuscoli dei servizi sul territorio.

· Articoli su stampa locale.

· Pubblicizzazione dell'ANOLF e della sua attività sui quotidiani di maggiore tiratura di Calabria e Sicilia.

Attività di solidarietà:

· Iniziative in collaborazione con organismi del volontariato sociale in favore delle donne (soprattutto delle ragazze madri), dei minori e degli stranieri in particolari condizioni di disagio.

· Accordo con il Centro Sportivo di Reggio Calabria per favorire l'inserimento sportivo (gratuito) dei bambini immigrati.
· Assistenza e sostegno economico per il rimpatrio delle salme.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Iscrizione all'Albo regionale del volontariato.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).
· Sportelli informativi, con il coinvolgimento dei sindacati di categoria, con attività di accompagnamento territoriale a Gioia Tauro e a Locri; apertura di due nuovi sportelli (per ora solo informativi e gestiti da italiani) a Gioiosa Ionica e a Bagnara S.Eufemia.

· Convegno sull'integrazione delle donne immigrate.

Sezione provinciale di Vibo Valentia

Iniziative con le istituzioni:

· Frequenti contatti con la Prefettura, anche attraverso il Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Incontri con il Centro Polivalente Immigrati della Provincia, al fine di concentrare iniziative per l'accoglienza degli immigrati.

· Incontri con la Questura per le problematiche dell'accoglienza.

· Incontri con l'Ufficio provinciale del lavoro per l'assistenza agli immigrati ed alle loro famiglie.

· Sportello informativo sulle problematiche legate alla regolarizzazione (legge Bossi-Fini).

Pubblicazioni:

· Attività di pubblicizzazione dell'ANOLF attraverso volantini e locandine.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione attiva alle iniziative intraprese dalle due associazioni di volontariato e solidarietà "Diakonia" e "Il Samaritano".

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SICILIA

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con le strutture locali.

Attività di solidarietà:

· Organizzate a livello locale.

Sezione provinciale di Agrigento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Iscrizione della Sezione presso l'elenco degli enti e associazioni abilitati ad espletare attività di Formazione Professionale nel territorio della regione, ai sensi della relativa circolare dell'Assessorato al Lavoro, Emigrazione e Immigrazione. L'iscrizione al suddetto albo è condizione necessaria per promuovere ed attuare iniziative riconosciute dalla Regione (Fondi Strutturali Europei).

Iniziative con le istituzioni:

· L'Associazione ha continuato ed intensificato il rapporto con le Istituzioni locali, ponendosi come punto di riferimento per tutte le problematiche inerenti il fenomeno dell'immigrazione. I tristi eventi avvenuti al largo del canale di Sicilia e nelle spiagge agrigentine hanno fatto sì che alti esponenti delle Istituzioni governative (Ministro dell'Interno, Sottosegretari), venissero ad Agrigento per comprendere l'entità del fenomeno; l'Associazione ha sempre partecipato alle riunioni all'uopo convocate in Prefettura, ponendo la dignità dell'uomo e la sua salvaguardia come elementi imprescindibili per una valida politica di accoglienza.

· Incontri con l'Assessore comunale ai Servizi Sociali per promozione istanze volte a migliorare le condizioni dei cittadini stranieri e/o a risolvere casi specifici.

· Incontri con l'Assessore provinciale ai Servizi Sociali per promozione istanze volte a migliorare le condizioni dei cittadini stranieri e/o a risolvere casi specifici.

· Incontri con la Commissione consiliare Speciale per l'immigrazione per promozione istanze volte a migliorare le condizioni dei cittadini stranieri e partecipazione ai lavori della stessa Commissione.

· Incontri con il Prefetto ed il Questore per promozione istanze volte a migliorare le condizioni dei cittadini stranieri.

· Partecipazione dei co-presidenti alle riunioni della Consulta provinciale per l'immigrazione convocate dal Prefetto.

Pubblicazioni:

· Redazione e divulgazione brochure esplicativa sulle innovazioni apportate dalla l.189/2002.

Attività di solidarietà:

· Raccolta permanente di indumenti usati e beni di prima necessità per i cittadini stranieri indigenti.

· Assistenza specifica per casi particolari.

Altro:

· Attività di assistenza legale ed amministrativa per casi specifici presso il Centro di permanenza ed assistenza temporanea.

· Attività di consulenza legale ed amministrativa personalizzata ai cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio provinciale (rinnovo permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare, licenze di vendita, assistenza sanitaria specialistica, ...)

· Partecipazione in partenariato al Bando promosso dal Ministero del Lavoro, Direzione Generale per l'immigrazione, sulla mediazione culturale nelle province di Agrigento, Trapani, Palermo, Catania e Ragusa.

· Partecipazione, nel mese di giugno, al Convegno sulla mediazione culturale promosso dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Veneto.

Sezione provinciale di Catania

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con i Consiglieri comunali di Catania, insieme ad altre associazioni di immigrati, per la modifica dello Statuto comunale per l'inserimento di un consigliere aggiunto immigrato.

· Partecipazione al tavolo tecnico della Prefettura, del Comune e della Provincia.

· Collaborazione con l'ASL 3 di Catania sulla prevenzione delle malattie per gli immigrati che entrano clandestinamente.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Croce Rossa ed il Comune di Giarre per un progetto di 1° accoglienza per gli immigrati (della zona ionica etnea), in cui l'ANOLF figura come referente per tutte le informazioni (carte e permessi di soggiorno, assistenza abitativa).

Pubblicazioni:

· Volantini e brochure informativi sulle nostre iniziative e sui servizi sulla regolarizzazione lavorativa, sanitaria e abitativa e sull'emersione dal lavoro irregolare ( l. 189/02).

Attività di solidarietà:

· Campagna di solidarietà, con raccolta di vestiario affidato poi alla Caritas e/o ad associazioni di volontariato.

· Sottoscrizione a favore delle famiglie dei superstiti del naufragio della nave "Ioola".

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Varie assemblee sull'emersione del lavoro irregolare e sulla l.182/02.

· Incontri d'informazione sulle ultime normative in materia di immigrazione con le comunità delle Mauritius, del Maghreb, del Marocco, delle Filippine, della Cina e del Senegal.

· Componente della Consulta per l'immigrazione presso la Prefettura.

· Incontri con gli immigrati in materia di orientamento e aggiornamento legislativo sui temi dell'immigrazione e sul diritto d'asilo.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Enna

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per la pubblicizzazione dei servizi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Messina

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri frequenti con Ufficio Stranieri (Questura), Prefettura (Ufficio Territoriale Immigrazione), UPLMO - Ispettorato del lavoro.

Pubblicazioni:

· Pubblicizzazione iniziative e servizi attraverso comunicati stampa e uso del sito CISL (Internet).

Attività di solidarietà:

· Riunioni periodiche con le comunità presenti in provincia: Sri Lanka, ( giornata sportiva con oltre 500 persone), Marocco.

Altro:

· Sportello autogestito immigrati nella sede ANOLF.

Sezione provinciale di Palermo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Elaborazione e invio "Progetto Leonardo" rivolto agli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Intese e protocolli di collaborazione con le Istituzioni locali e con Servizi di pubblica utilità,rivolti agli immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività di assistenza di volontari ANOLF agli immigrati nella fase della regolarizzazione.

Attività di solidarietà:

· Attività sociale e sindacale di solidarietà ai fini della integrazione piena degli immigrati.

Altro:

· In corso di definizione accordo con Banca Intesa per agevolazioni e servizi bancari per gli immigrati a tariffe agevolate.

Sezione provinciale di Ragusa

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con Questura, Prefettura ed altre Istituzioni locali.

· Partecipazione attiva nel Comitato per l'immigrazione c/o la Prefettura.

Pubblicazioni:

· Informazione sulle nuove norme (legge Bossi-Fini).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza in materia di lavoro anche in applicazione della nuova normativa.

Sezione provinciale di Siracusa

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 2 Corsi di alfabetizzazione per gli immigrati, gratuiti, svolti nella nostra sede.

· Promozione corsi serali per immigrati per il conseguimento di licenza elementare e licenza media in collaborazione con l'Istituto "Quintiliano" di Palazzolo Acreide.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti col Centro di 1° accoglienza di Siracusa per i vari problemi che si possono presentare.

· Partecipazione ad uno studio di monitoraggio sulla condizione delle donne immigrate con la
Provincia e presentazione attraverso un Convegno di questa iniziativa.

· Partecipazione al Soroptimist day organizzato dal Club Soroptimist, insieme all'ANOLF, occasione in cui è stato istituito un Tavolo permanente per i problemi dell'immigrazione con il coinvolgimento di Prefettura, Provincia e i club service che si occupano delle problematiche relative all'immigrazione.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su giornali locali per la pubblicizzazione dei nostri servizi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Trapani

Iniziative con le istituzioni:

· In collaborazione con la Prefettura monitoraggio, in corso, sulla presenza degli immigrati irregolari sul territorio.

· Incontri con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Rinnovo del progetto "OIKOS" del Ministero dell'Interno, finanziato con l'otto per mille, per la costituzione di un centro d'accoglienza per dare ospitalità a 16 rifugiati politici e/o richiedenti asilo, con la collaborazione della CARITAS.

· Collaborazione diretta e continua con la CARITAS di Trapani che gestisce i centri d'accoglienza e che affida poi all'ANOLF il disbrigo delle pratiche degli immigrati ospiti.

Attività di solidarietà:

· Percorsi di gemellaggio tra San Vito Lo Capo ed una località marittima del Marocco.

· Promozione e sostegno per l'attivazione di cooperazione con il Marocco - attraverso ASSINDUSTRIA di Trapani - (attualmente in sospeso ).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sulla regolarizzazione, sui diritti e doveri.

· Partecipazione al Forum delle associazioni della provincia.

· Gestione della banca dati per la ricerca del lavoro, sia per gli immigrati sia per gli italiani, con collegamento diretto con lo sportello di "informa lavoro" della CISL, ove opera il co-presidente immigrato.

· Gestione dello sportello per gli immigrati presso la CARITAS (dove c'è sempre un volontario dell'ANOLF) e collegato a sua volta con le varie agenzie interinali, come "Italia lavoro" e "Risorsa Lavoro".

· Membri promotori dell'"Autorithy" per la solidarietà presso l'Assessorato della Solidarietà Sociale.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 349/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SARDEGNA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Vari seminari di approfondimento sui contenuti della nuova legge in materia d'immigrazione (Bossi - Fini).

Iniziative con le istituzioni:

· Raccordi e collaborazione con la Consulta regionale dell'immigrazione.

· Varie iniziative con le istituzioni sul tema immigrazione, precedute da incontri preparatori.

· Lavoro di preparazione per la modifica della legge regionale sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con le sedi locali.

Pubblicazioni:

· In corso di progettazione "Guida agli immigrati - varie iniziative interculturali".

Attività di solidarietà:

· Coordinamento di iniziative organizzate a livello locale.

· Integrazione delle problematiche degli immigrati nelle iniziative e nelle manifestazioni regionali.

Altro:

· Nell'ultimo periodo dell'anno si è lavorato per la ricostituzione del Direttivo dell'Associazione.

Sezione provinciale di Cagliari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso gratuito "Educazione Civica per gli immigrati", rivolto ai nostri iscritti.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione attiva nei lavori del Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Collaborazione continua con la Regione, la Questura, gli Uffici del Ministero di Grazia e Giustizia, l'Ufficio del Lavoro.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Convegno sulla "Nuova legge in materia d'immigrazione", con la partecipazione delle diverse istituzioni presenti sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione, mettendo a disposizione i nostri locali, per gli incontri delle associazioni delle comunità di immigrati presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti, doveri e sulla regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Partecipazione a diversi incontri, riunioni in materia d'immigrazione presso altri organismi (come associazioni del volontariato).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Nuoro

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Contatti e collaborazione con la Questura (ufficio soggiorni) per alcune pratiche dei nostri soci.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti, doveri e regolarizzazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione territoriale di Olbia

Iniziative con le istituzioni:

· Con l'Assessorato ai servizi sociali del Comune monitoraggio sulla situazione degli immigrati.

· Partecipazione alle riunioni dell'VIII° commissione consiliare (Partecipazione delle libere forme associative, consulte, servizi sociali).

· Consulta provinciale del volontariato.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con Associazione solidarietà per la prima accoglienza.

Attività di solidarietà:

· Intervento straordinario economico a favore dell'operatore ANOLF a sostegno del reddito e compensazione per apertura sportello.

Altro:

· Assistenza pratiche in genere:immigrazione, regolarizzazione badanti, gestione e risoluzione di problematiche anche complesse che necessitano di rapporto diretto con istituzioni pubbliche, di pubblica sicurezza ed assistenza.

Sezione provinciale di Sassari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di prima conoscenza sul mercato del lavoro, in particolare sugli aspetti che lo regolano (in collaborazione con Obiettivo Lavoro e lo IAL-CISL).

· Corso sul ruolo delle donne all'interno della società (gestito dal Coordinamento donne CISL).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con il Comune, la Provincia, e le Associazioni di categoria per affrontare il tema dell'immigrazione e dell'integrazione degli immigrati.

· Incontri periodici con la Prefettura e la Questura per il disbrigo delle pratiche relative agli immigrati.

· Gestione di uno sportello di orientamento per gli immigrati presso il Comune.

· Partecipazione a convegni e dibattiti organizzati dalle istituzioni locali.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti ANOLF (per la promozione dei nostri servizi).

Attività di solidarietà:

· Incontri con le comunità d'immigrati presenti sul territorio, in particolare senegalesi, pachistani, marocchini e comunità dell'est europeo.

· Concessione di un salone, per momenti di incontro e di preghiera, alle diverse comunità di immigrati presenti sul territorio (soprattutto la domenica).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione a diversi incontri in materia d'immigrazione presso altre strutture (come Associazioni del Volontariato).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Attualità ]

[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]