Attività ANOLF

 

 

Le attività

L’ANOLF attua, nell’ambito della propria vita associativa, un ampio ventaglio di interventi specifici:

 

Piemonte
Veneto
Molise
Valle d'Aosta
Emilia Romagna
Campania
Liguria
Toscana
Puglia
Lombardia
Marche
Basilicata
Trentino
Umbria
Calabria
Alto Adige
Lazio
Sicilia
Friuli Venezia Giulia
Abruzzo
Sardegna

 

 

Sezione Regionale PIEMONTE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Chiusura del progetto dello IAL Piemonte denominato "Pro Donna" con altri partners (Idea Lavoro, Fondazione Adecco, Comune di Michelino, Associazione femminile "Casa de las Americas" ed Alma Terra) per superare la discriminazione e favorire l'accesso e l'orientamento al lavoro delle donne immigrate, sostenendo la loro visibilità sul mercato del lavoro e ampliando le possibilità di scelta e di progressione, nonché favorendo il bisogno di crescita e lo sviluppo di competenze professionali. Il progetto è indirizzato a donne immigrate presenti sul territorio piemontese (maggio 2005)

· Progetto Transnazionale (Austria, Gran Bretagna e Germania) "Visibili e Invisibili", capo fila consorzio Euro Qualità con altri partners (Cofindustria Piemonte, CISL Piemonte, Provincia Biella, Asti ed altri)

· Progetto Transnazionale (Francia e Repubblica Ceca) "Solida assistenza" Capo fila Confcooperantive Piemonte con altri partners.

Iniziative con le istituzioni:

· Lavoro molto intenso per la presenza attiva in tutti i territori nei Consigli Territoriali per l'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli di servizi e di accoglienza non per creare diversità ma per aiutare gli operatori ad aprirsi alla diversità (per ricerca della casa in collaborazione con il SICET, per ricerca di lavoro, per altri servizi in collaborazione con il CAAF e l'INAS).

Pubblicazioni:

·Opuscoli pubblicitari dei servizi nei territorio.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'ISCOS in diversi loro progetti nei vari paesi in via di sviluppo.

· Adozioni a distanza.

Altro:

· Rete telematica regionale per la ricerca di lavoro e per l'assistenza agli immigrati.

· Presenza all'interno della Consulta regionale per l'immigrazione.

· Collegamenti con le categorie di lavoratori per una maggiore partecipazione alla vita sindacale dei lavoratori immigrati.

Sezione provinciale di Alessandria

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Realizzazione, all'interno del Piano provinciale, di Corsi di alfabetizzazione sindacale.

. Corso per i Mediatori Culturali di informazione - formazione sulla storia del sindacalismo italiano e i diversi C.N.C.

. Momenti formativi degli operatori Mediatori culturali in merito alle nostra attività.

. Ricerca del cittadino immigrato con il CVSA "Gli immigrati e le Istituzioni presenti sul territorio" .

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con i Consorzi comunali sulle varie questioni che si possono presentare in materia di immigrazione.

· Collaborazione con il Piano "Asilantes Nazionale" per i richiedenti asilo politico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione continua con la CARITAS per le segnalazioni di immigrati da ospitare nell'ostello della CARITAS stessa.

· Collaborazione con il Centro di Accoglienza Vincenziano per l'inserimento delle donne immigrate.

Pubblicazioni:

·Volantini in diverse lingue dove vengono elencati i servizi offerti dall'ANOLF.

· Collaborazione con il Consiglio Territoriale per l'immigrazione alla stesura di opuscoli in più lingue della legge 286.

Attività di solidarietà:

· Adesione a varie iniziative svolte sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di rinnovo di permessi di soggiorno, domande di carte di soggiorno e richieste di ricongiungimento familiare, medico-legali (in collaborazione con l'INAS), informazione sui diritti e doveri inoltre informiamo ed assistiamo agli immigrati che presentano domanda di naturalizzazione per la cittadinanza italiana.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza offerta anche nei territori di Casale Monferrato, di Novi Ligure, Aqui e Tortona.

· Partecipazione con Associazioni di volontariato a varie iniziative (convegni, incontri, …).

· Partecipazione al Festival Multietnico organizzato assieme all'Associazione Cultura-Sviluppo.

Sezione provinciale di Asti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·In collaborazione con il Comune Progetto sul tema dell'amicizia (concluso nel mese di maggio).

· In collaborazione con l'ANTEA corso d'alfabetizzazione rivolto a gli immigrati presenti sul territorio.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'ambulatorio per gli immigrati sprovvisti di soggiorno, presso l'ASL d'Asti.

· Collaborazione con i Consorzi comunali per le varie questioni che si possono presentare in materia d'immigrazione.

· Accreditamento come sede di tirocinio ai fini dell'ottenimento dell'abilitazione come mediatrice culturale attraverso i corsi di formazione (IAL).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il Comune d'Asti per favorire il rapporto tra immigrati e proprietari d'immobili nella ricerca della casa (soprattutto per le famiglie extracomunitarie).

· Accordi con un legale locale (per ottenere riduzione di costi per le pratiche), con un'agenzia di viaggi (per ottenere sconti per tornare nel Paese d'origine) e in fase di realizzazione anche con Istituti bancari (per aprire un conto corrente a condizioni vantaggiose e ottenere un mutuo per l'acquisto della casa).

Pubblicazioni:

· Schede informative con informazioni utili rivolti agli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Contatti e collaborazione continuativi con il Comune per il Centro di ritrovo per gli immigrati.

. "Festa del Inti Raymi" in collaborazione con il Comune, Provincia, Regione e il Provveditorato a gli Studi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche, di tutela dei minori soli (per far loro ottenere un permesso di soggiorno o affidarli a parenti), medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99). Partecipazione attiva alle diversi iniziative tra cui il sondaggio e Convegno finale in tema della Diversità Religiosa ed il Mercato di Lavoro.

· Apertura e potenziamento a gli sportelli informativi attivi 2 giorni la settimana: a Nizza Monferrato, Canelli, San Damiano, Villanova e Cocconato.

· Creazione di una banca dati per avere la situazione degli immigrati nella zona d'Asti.

Sezione provinciale di Biella

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura.

· Collaborazione regolare con la Questura (una volta alla settimana), l'Ufficio provinciale del lavoro ed gli altri servizi che operano nel territorio.

· Collaborazione con l'A.S.L. per lo sportello, attivo all'interno della struttura sanitaria, per il progetto ISI per l'assistenza sanitaria agli stranieri irregolari.

· Apertura dello sportello informativo presso il Comune di Cossato.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la CARITAS diocesana, il Volontariato Vincenziano ed altre associazioni che operano sul territorio.

· Partecipazione nella ricerca di abitazione e di occasioni di lavoro per gli stranieri.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'articolo 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Cuneo

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con Prefettura, Questura, Provincia, Assessorato per la formazione-lavoro, Ufficio provinciale del lavoro ed altre istituzioni, Comune (manifestazioni culturali), ASL 15.

· La Questura di Cuneo, la Provincia e l'ANOLF hanno aderito ad un "Protocollo d'intesa", per una rete di supporto ai servizi erogati dalla Questura.

· Partecipazione a convegni e dibattiti organizzati dalle istituzioni locali.

. Consolidamento degli sportelli decentrati sul territorio provinciale per fornire informazione agli immigrati, effettuare prenotazioni per i rinnovi dei permessi e carte di soggiorno e per le richieste di nulla osta per ricongiungimenti familiari.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con le strutture della CARITAS, Città dei ragazzi e dei Centri d'accoglienza privati convenzionati con i comuni per le segnalazioni di soggetti in difficoltà.

Pubblicazioni:

·Volantini, manifesti (con informazioni sui servizi nel territorio).

· Brochure distribuite agli stranieri tradotte in cinque lingue sui servizi offerti e sul Protocollo con la Questura e Provincia.

Attività di solidarietà:

· Sensibilizzazione ed aiuto alle altre associazioni di stranieri (Senegal, Costa d'Avorio, Burkina Faso, Somalia) per aiuti da portare a persone particolarmente in difficoltà.

· Aiuto ed orientamento per la ricerca della casa rivolto agli immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione a diversi seminari, incontri organizzati da altre associazioni presenti sul territorio.

· Ulteriore sviluppo di uno spazio web dedicato all'ANOLF e ai suoi servizi nel sito della CISL di Cuneo http://www.cislcuneo.it.

· Partecipazione con una unità al Progetto per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (Legge n. 64/01).

Sezione territoriale di Ivrea

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· In collaborazione con l'Associazione Italiana per lo Sviluppo ed il Trasferimento della Professionalità (AISTP - Via Perotti 15 - Ivrea) ha organizzato un corso di Alfabetizzazione informativa rivolta agli immigrati e non per una durata di cinque mesi di complessive 50 ore di cui 20 per gli elementi di base e 30 ore per gli argomenti più approfonditi. Tale corso è iniziato il 11/11/2004 ed è terminato nel mese di aprile 2005.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipa agli incontri quindicinali organizzati dalla Polizia di Stato di Ivrea per l'aggiornamento periodico sulle attività svolte dalle associazioni che hanno partecipato al progetto provinciale, sul nuovo servizio, di prenotazione per le pratiche di domanda e di rinnovo dei permessi e carte di soggiorno via SMS realizzato dalla Polizia di Stato di Ivrea - Banchette, per facilitare il processo di servizi amministrativi sull'immigrazione.

· Collabora con tutte le istituzioni e associazioni impegnate nel processo di integrazione e inserimenti degli immigrati del territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· In collaborazione con l'ANOLF Piemonte ha ideato il progetto denominato PRIMA E SECONDA ACCOGLIENZA PER EXTRACOMUNITARI finanziato dalla Provincia di Torino presso il CISS di Chivasso (Consorzio intercomunale servizi sociali). Sono stati coinvolti tutti i servizi, gli enti privati e statali di Chivasso; 18 Comuni del Chivassese, L'ASL 7, Centro per l'Impiego l'Ospedale Civile, Consultorio familiare, le associazioni ecc. Il progetto ha una durata di 8 mesi da settembre 2005 ad aprile 2006. Lo sportello e la mediazione interculturale sono gestiti da operatori e mediatori dell'ANOLF Canavese.

· Ha partecipato alla costruzione e allo sviluppo del piano di zona (legge 328/2002) per consorzi intercomunali, servizi sociali di Ivrea (IN.RE.TE) E A Chivasso (CISS Chivasso).

Altro:

· Abbiamo uno sportello d'informazione sulla normativa vigente sull'immigrazione e l'assistenza agli immigrati per il disbrigo delle pratiche riguardante le badanti, il rinnovo del permesso di soggiorno, la richiesta della carta di soggiorno e il suo aggiornamento, le domande di ricongiungimento familiare, di visti e nulla osta per motivi di lavoro, turismo o richiesta nominativa dei lavoratori extra comunitari dall'estero (decreto dei flussi) ai sensi della Legge 286/98 come modificati dalla Legge 189/2002, distribuzione e compilazione dei moduli.

Sezione provinciale di Novara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Partecipazione ad un Corso di formazione ed informazione sulla normativa inerente all'immigrazione rivolto agli operatori dei nostri sportelli in collaborazione con lo Sportello Unico e la Questura di Novara, organizzati e finanziati dalla Provincia.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a vari incontri della Consulta comunale e provinciale per l'immigrazione, con la Prefettura ed il Comitato territoriale.

· Rapporti di collaborazione con la Provincia di Novara.

· Partecipazione al Tavolo tecnico promosso dalla Prefettura ai fini armonizzare le procedure per lo snellimento delle pratiche inerenti ai titoli di soggiorno.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Cura delle segnalazioni, in base alle situazioni di necessità, da far pervenire alla CARITAS di Novara per il dormitorio per gli immigrati.

· Richiesta ed organizzazione di una Iniziativa culturale organizzata e finanziata dal Comune.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione agli incontri (2 volte al mese) organizzato dalle associazione d'immigrati presenti sul territorio che lavorano a favore degli immigrati (36 associazioni delle quali molte sono rappresentanti delle colonie d'immigrati) con la presenza coordinata in alcune occasioni dei rappresentanti della Questura, Prefettura, Provincia e Comune.

Altro:

· Attività di sportello e assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri in collaborazione per ampliare la gamma di tutele dello Sportello Diritti e Tutele della CISL di Novara (per la ricerca d'alloggio e lavoro).

· Operatività dello sportello a Borgo Manero, attivo due volte alla settimana, nella sede del sindacato CISL dove si forniscono gli stessi servizi e la stessa assistenza della sede provinciale.

· Partecipazione con due unità al Progetto per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (Legge n. 64/01).

Sezione provinciale di Torino

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·2 Corsi permanenti per i contratti nazionali di categoria (colf, metalmeccanici ed edili) che riguardano i lavoratori immigrati. (II ^ Edizione)

· Corso di approfondimento sull'immigrazione, rivolto alle categorie: "Contrattazione e territorio: due temi per la cittadinanza". (II ^ Edizione)

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione continua nell'ambito del Decreto dei Flussi d'Ingresso con il Comune, la Prefettura, la Questura, la Provincia e la Regione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e con la Pastorale dei Migranti, per l'assistenza informativa e orientativa a gli immigrati presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Aggiornamento della ricerca, sui dati dell'Ufficio del lavoro e dell'Osservatorio regionale sul mercato del lavoro e sulla presenza degli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative organizzate da enti ed istituzioni che operano nella Provincia.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di assistenza legale (per ciò che riguarda i rapporti di lavoro), informazioni sui diritti e doveri in sinergia con i vari servizi offerti anche dall'Ufficio Vertenze della CISL, con l'INAS ed il CAAF.

· Registrazione ed intervista degli stranieri non regolari che sono entrati in Italia con visti turistici rilasciati da tutti i Paesi "Schengen".

. In collaborazione con il CAAF "sportello per le COLF" per l'orientamento ed assistenza per le buste paghe, dichiarazioni dei redditi.

Sezione provinciale di Verbania

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Fine del Corso di Mediatori Culturali (380 ore di teoria e 120 ore di pratica).

· Attività di formazione-lavoro per gli addetti ai servizi domestici.

· Attività di recupero linguistico.

· Fine del progetto"Leonardo da Vinci" ( agosto 2005) della durata di due anni, finalizzato all'integrazione dei cittadini dei Paesi dell'est che faranno parte della Unione Europea (Estonia, Ungheria e Romania).

· Fine dei Corsi di lingua italiana, uno dei quali specifico per gli infermieri professionali extracomunitari.

· Corso di formazione per le badante (200 ore) organizzato in collaborazione con lo IAL di Verbania.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Seminario sulla cooperazione internazionale presso la Provincia.

· Incontro con il Comune di Verbania per affrontare i problemi inerenti la presenza degli stranieri sul territorio.

· Rapporti con i Comuni, Tribunale e Questura.

· Interventi, come interpreti, nei Centri Penitenziari e nel Tribunale.

· Collaborazione con la Prefettura attraverso la mediazione culturale ed assistenza per i contratti di lavoro.

· Collaborazione con lo Sportello Unico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione nel funzionamento di due Centri prima accoglienza (per uomini e per donne) del Comune, insieme alla CARITAS e all'Associazione "Non solo aiuto".

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una cena Multietnica a dicembre 2005 (II ^ Edizione).

· Organizzazione e celebrazione in rito ortodosso per Pasqua e Natale (II ^ Edizione).

· Colletta per i bambini Rumeni attraverso La Fondazione Rumena "ANTEA".

. Partecipazione alla Manifestazione locale "Corso Fiorito" per l'integrazione degli immigrati presenti sul territorio con la partecipazione dei rappresentanti consolari (II ^ Edizione).

. Convegno sul tema "Bisogno degli anziani, donne immigrate, lavoro di cura" insieme all'ANTEA e FNP CISL.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Vercelli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Corsi di alfabetizzazione gratuiti per immigrati promossi dal Provveditorato agli Studi e della Provincia.

. Corsi per badanti, promossa dall'ANOLF e della CISL di Vercelli in sinergia con l'agenzia di formazione IAL.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con la Questura per le pratiche degli immigrati (Ufficio stranieri).

· Riunioni con la Direzione Provinciale del Lavoro, per aggiornamenti Flussi Immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con i Servizi Sociali del Comune e la Caritas per le segnalazioni dei casi di indigenza.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi e manifesti con informazione sui servizi.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a diversi seminari, incontri organizzati con altre Associazioni sul territorio.

Altro:

· Partecipazione a diversi incontri e convegni in materia di immigrazione.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di post-regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Sportello Immigrati nel territorio di Vercelli e Torino.

. Potenziamento dei servizi rivolti alle donne che svolgono lavoro come badanti e collaborazioni familiari.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale/Provinciale VALLE D'AOSTA

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura in materia di immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Rapporto con le OO.SS. per affrontare insieme il problema casa che è molto sentito.

Pubblicazioni:

·Volantini d'informazione (inerenti alle normative ed alle circolari attuative).

Attività di solidarietà:

· Attività culturali e religiose in collaborazione con altre associazioni di immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche (permessi e contratti di soggiorno ecc.), medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

. Assistenza in materia di lavoro (Ufficio Vertenze) in collaborazione con il CAAF, la CISL e l'INAS.

. Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.394/99).

. Rapporti con altre Associazioni che si occupano, sul territorio, di immigrati.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LIGURIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto sicurezza sul lavoro per immigrati con INAIL.

· Progetto interculture map con associazione Africa-Mediterraneo con oggetto le discriminazioni razziali e religiose.

Iniziative con le istituzioni:

· Convegno sulla legge regionale per l'immigrazione.

. Convegno sulle problematiche relative al riconoscimento titolo di studio dei lavoratori immigrati.

Altro:

· Collaborazione con l'Università di Genova su un progetto di scienze della formazione eAnolf sulle lavoratrici immigrate in Liguria.

Sezione provinciale di Genova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto con Associazione Africa-Mediterraneo (valori comuni) sul dialogo interreligioso.

· Corso di formazione per assistenti familiari immigrati.

· Partecipazione al corso di formazione con ASL 3 indirizzato ad operatori del settore.

· Partecipazione al corso di formazione per gli animatori nelle parrocchie.

Iniziative con le istituzioni:

· Piano regolatore sociale del Comune di Genova: politiche per l'immigrazione.

· Promozione del Comitato Genova-Africa.

· Convenzione con lo sportello unico della Prefettura.

· Convenzione con l'Ufficio Provinciale del Lavoro.

Pubblicazioni:

· Ristampa all'interno del paino regolatore sociale del manualetto pubblicato nel 2004

Sezione provinciale di Imperia

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione costante con la Questura, la Prefettura e i Comuni della provincia (in particolare con quelli di Imperia, San Remo e Ventimiglia).

· Convenzione con la Questura: l'ANOLF porta, con la delega del lavoratore, le pratiche (rinnovo permessi di soggiorno, …) e, una volta completato l'iter, la Questura convoca il lavoratore per ufficializzare il tutto.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS di Ventimiglia (che cura la prima accoglienza) per l'assistenza e la consulenza successiva.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con il giornalino bimensile del sindacato CISL " Riviera Sindacale", che viene inviato a tutti gli iscritti dell'ANOLF (con vari articoli sulla collaborazione con la Questura).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di post-regolarizzazione (e per ottenere il permesso di soggiorno o rinnovarlo), medico-legali, di assistenza al lavoro, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza, con il CAAF, sia ai lavoratori domestici sia ai datori di lavoro.

· Convenzione con il CAAF per l'assistenza fiscale ai lavoratori immigrati.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di La Spezia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso aggiornamento assistenza pratiche rinnovo/rilascio permessi/carte di soggiorno.

. Corso/seminario regolamento Testo Unico (dl. 25-7-98 n. 286).

Iniziative con le istituzioni:

· Rete di Segretariati sociali per l'immigrazione (contributo economico da parte dei Comuni).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Orientamento costante nella fase della 2° accoglienza, svolgendo il ruolo di "segretariato sociale".

Pubblicazioni:

· Opuscolo informativo immigrazione.

Altro:

· Sportello Polifunzionale "Assistenza Immigrati":pratiche permessi di soggiorno; orientamento uffici pubblici; pratiche assistenza Assessorati Servizi Sociali.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Savona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Prosecuzione dei progetti avviati negli anni precedenti (Caritas/Anolf), avvio di un corso di formazione interno per iscritti immigrati sulla storia del Sindacato e il ruolo dell'ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Progetto URBAL della Provincia di Savona, riferito alle donne immigrate, presso il Comune di Albenga, partecipazione alla commissione sullo studio delle problematiche dei lavoratori immigrati, con riferimento particolare alla situazione dell'agricoltura, e alle problematiche degli alloggi.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Potenziamento dello sportello di Albenga, maggior coinvolgimento di volontari (anche immigrati) presso la sede di Savona.

Pubblicazioni:

· Pubblicazioni su vari giornali e riviste locali inerenti problematiche sui migranti. Pubblicazione e diffusione opuscoli riguardanti la legislazione sull'immigrazione, sulla condizione delle donne immigrate, sul contratto del lavoro domestico.

Attività di solidarietà:

· Rinnovo convenzione con la Croce Rossa di Savona per visite e cure mediche gratuite per migranti in povertà anche senza permesso di soggiorno.

· Attività di assistenza compilazione pratiche rinnovo permesso di soggiorno, carte di soggiorno e ricongiungimenti familiari. Secondo gli accordi previsti firmati nel Protocollo di Intesa presso la Prefettura di Savona, possibilità di recarsi presso la Questura e lo Sportello Unico per l'Immigrazione per consegnare le relative pratiche agli sportelli, evitando al migrante di recarvisi in prima persona.

Altro:

· Assistenza e consulenza su tutte le pratiche legate all'immigrazione, informazione sui diritti e doveri, pratiche post - regolarizzazione

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99)

· Lo sportello ANOLF continua l'impegno da oltre quattro anni nel campo della regolarizzazione dei rapporti di lavoro e dell'informazione su questi ultimi, in particolare nel settore colf e badanti.

Sezione territoriale del Tigullio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 2° Corso per la formazione di assistenti familiari con docenti qualificati forniti dai servizi sociali dei comuni del territorio interessato e dall'ASL 4.

· Progetto di assistenza familiare "Habuelitos sin solidad" consistente nell'utilizzo di donne immigrate, temporaneamente inoccupate, per piccoli lavoro domiciliari e assistenza familiare per persone anziane sole nel periodo estivo di ferragosto.

· Momenti formativi con assistenti sociali dei Comuni più grandi del territorio (Rapallo, Lavagna, S. Margherita Ligure …) su temi inerenti l'immigrazione (regolarizzazione, paghe, contributi, ...).

· Progetto di collaborazione tra CENASCA e ANOLF con l'utilizzo delle volontarie civili presso gli sportelli dell'ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Rinnovo convenzione con la Questura di Genova e con i Comuni principali per l'apertura di sportelli informativi per gli immigrati per agevolare la compilazione di ogni tipo di pratiche (con PC in comodato d'uso all'ANOLF da parte della Questura). Gli sportelli sono dotati di un attestato che riporta la convenzione con la Questura stessa.

· Accordo permanente anche per quest'anno con il Console peruviano (poiché c'è un'alta percentuale di peruviani nel Tigullio) per l'assistenza, una volta alla settimana, presso l'ufficio di Chiavari nel disbrigo delle pratiche di competenza del Consolato.

· Collaborazione con il centro di formazione professionale "Villaggio del ragazzo" di San Salvatore di Cogorno per la mediazione culturale all'interno della scuola (aiutare i figli di immigrati arrivati da poco nella traduzione dei documenti da compilare).

· Accordo con Prefettura di Genova per pratiche Immigrati.

· Stampa di un manuale in 4 lingue in collaborazione con il Comune di Chiavari per i servizi sociali, scolastici. Ospedalieri, etc presenti sul territorio.

· Redazione per il 5 anno consecutivo di un rapporto di ricerca su "Immigrazione extracomunitaria nel Tigullio Golfo Paradiso al 31.12.2004" in collaborazione con il Prof. Francesco Gastaldi dell'Università di Genova.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per iniziative sul territorio e con il Centro ODEON (Banco Alimentare) di Chiavari.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di regolarizzazione, legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione, con un operatore ANOLF, con la Federazione Solidarietà e Lavoro.


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LOMBARDIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Iniziative con la FILCA per i propri operatori.

· Convegno con l'ADICONSUM su "Immigrati e sistema bancario".

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con Agenzia Regionale per il Lavoro per partecipazione al Progetto "INTI".

· Rapporti con la Regione per progetti in Italia da finanziare con fondi nazionali e regionali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con sedi locali.

Pubblicazioni:

· Opuscolo multilingue (in collaborazione con l'ADICONSUM) sulla gestione di Conti Correnti e Rapporti con le banche in genere.

. Guida multilingue per gli immigrati operanti nel settore edile (in collaborazione con la FILCA). su materie contrattuali e problematiche comuni degli immigrati (Rinnovo Permessi di Soggiorno, Ricongiungimenti familiari, Rapporti con ASL, …).

Attività di solidarietà:

· Organizzate a livello locale.

Altro:

· Partecipazione ai Congressi di F.R.C., con significative presenze di iscritti immigrati, per incentivare la loro partecipazione attiva e far conoscere l'attività dell'ANOLF.

· Progetto per l'assunzione di 3 operatori Anolf da destinare ai territori con maggiori carenze strutturali e operative sul fronte degli immigrati.

· Rapporti con le UST - CISL per incrementare la presenza dell'ANOLF sul territorio regionale.

Sezione provinciale di Bergamo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione di volontari Anolf (italiani e immigrati) per l'assistenza agli stranieri svolta nel mese di Ottobre 2005
Inserimento donne immigrate nel coordinamento donne Cisl - Luglio-Dicembre 2005.

Iniziative con le istituzioni:

· Anolf partecipa con regolarità e assumendo compiti di proposta e operativi:

- nel Consiglio degli Immigrati della Provincia di Bergamo;

- nelle sessioni di confronto sui problemi degli immigrati a Bergamo con la Questura, la Prefettura, la Direzione Provinciale con la partecipazione delle associazioni sindacali e datoriali sui problemi del lavoro e dell'integrazione;

- nel Coordinamento degli "Sportelli Immigrazione" coordinato dalla Provincia di Bergamo;

- nel progetto "Spinn" relativo al decentramento e al raccordo con i centri per l'impiego nella.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Progetto potenziamento sportello assistenza e consulenza della sede centrale Anolf di Bergamo con utilizzo di uno stagista senegalese, di un volontario del servizio civile e di due nuovi volontari stranieri.

· Progetto decentramento della presenza Anolf nei maggiori centri della Provincia potenziando il servizio nelle sedi preesistenti e aprendo due nuove sedi a Dalmine e Ponte S. Pietro.

· Progetto integrazione con l'attività delle categorie della Cisl per aumentare il numero degli immigrati che si rendono disponibili per l'assunzione di incarichi di attivista e delegato (progetto biennale 2005/2006).

· Progetto Coordinamento Associazioni immigrati con il coinvolgimento di 10 associazioni che possono utilizzare la sede Anolf e Cisl di Bergamo e decentrate per la loro attività associativa nei giorni di Sabato e Domenica (circa 50 incontri tra Marzo e Dicembre 2005), la strumentazione per la comunicazione e le competenze presenti in Anolf per la risoluzione dei problemi delle associazioni.

· L'insieme dei progetti ha comportato un potenziamento rilevante del numero degli immigrati che si sono rivolti ai nostri sportelli di prima e seconda accoglienza per permessi di soggiorno, carte di soggiorno, ricongiungimenti familiari, pratiche relative all'accesso ai servizi socio-sanitari, assistenziali e scolastici (circa 4.000 contatti e pratiche nel corso del 2005).

Attività di solidarietà:

· Torneo di calcio internazionale con la partecipazione di squadre di immigrati di area asiatica, sudamericana, dell'Est Europa, del Sud America, Africa e di squadre di italiani organizzato da Anolf di Bergamo nei mesi di Aprile e Maggio 2005 presso il centro sportivo Marigolda di Curno.

· Torneo di Cricket organizzato da Anolf di Bergamo con il C.S.I. di Bergamo con coinvolgimento di squadre dell'India,del Pakistan, dello Sri Lanka e di squadre miste presso il Campo Coni di Bergamo (Ottobre-Novembre 2005).

Altro:

· Convenzione " Mondo Volante" con scuole guida per l'accesso all'acquisizione della patente di guida per gli immigrati a prezzi contenuti, con svolgimento delle lezioni nei fine settimana e predisposizione di materiale in diverse lingue.

Sezione provinciale di Brescia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso, gestito in proprio, di alfabetizzazione alla lingua italiana.

· Collaborazione con lo IAL per la riqualificazione del lavoro domestico e i servizi socio-sanitari.

· Collaborazione con la Camera di Commercio di Brescia per la produzione e la distribuzione di video sulla sicurezza sul lavoro per immigrati .

· Concorso "Parole straniere".

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla predisposizione del piano di zona legge 238 in relazione alle problematiche sociali degli stranieri.

· Intervento verso i Comuni per far rispettare la legge sul numero di persone per appartamento o vano.

· Rapporti istituzionali con Questura e Prefettura.

· Accordo con la Provincia per offrire un servizio, realizzato in collaborazione con l'ANTEA, per fissare prenotazioni con gli uffici della Questura competenti in materia di immigrazione (rinnovo permesso e carte di soggiorno).

Pubblicazioni:

· Pagina Anolf nel sito CISL Brescia.

· SMS per raggiungere gli iscritti dell'ANOLF.

· Volantini esplicativi in diverse lingue.

· Atti del convegno "Stranieri di famiglia".

Attività di solidarietà:

· Collaborazione alla costituzione di associazioni degli stranieri.

· Convenzioni di collaborazioni con alcune comunità presenti sul territorio bresciano (Ucraina, Senegal, Cina, India, Bangladesh, Burkina Fasu, Moldavia ed altre).

Altro:

· Incontri con la comunità "VAL TROMPIA" in merito alla politica abitativa.

· Convenzione con NADYA (associazione italo ucraina ).

· Convenzione con il SICET CISL.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione(decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione attiva in due commissioni: Lavoro e Sanità.

· Potenziamento di altre zone periferiche: Desezano del Garda, Gavardo, Chiari, Manerbio , Gardone Val Trompia, Rovato (2 giorni a settimana).

Sezione provinciale di Como

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di Italiano per stranieri: Tre corsi della durata di 40 ore ciascuno, tenutesi presso lo IAL di Como. L'obiettivo di tali corsi e stato quello di dare una formazione di base sia linguistica che culturale, favorendo in questo modo l'accesso al mondo del lavoro da parte dei cittadini stranieri. Il corso è stato organizzato in collaborazione con l'ANOLF e tenuto da Elisa Di Marco (Emporio dei Lavori), Francesca Ronchi (Operatrice sportello ANOLF) e Simona Venuto (SCV).

· Con IAL e Emporio dei Lavori, infatti, è attiva una collaborazione per orientamento e formazione professionale.

· Campo Scuola ANOLF 2005: tenutosi a Principina Terra (GR) dal 17 al 23 settembre sul tema "Lavori e cittadinanza sociale: il nostro contributo alla globalizzazione" che ha visto quest'anno la partecipato di Simona Venuto (SCV).

· Corso di formazione per operatori/trici Sportello Migranti: il corso della durata 8 ore si e tenuto presso l'Ufficio Piano di zona del Comune di Menaggio. Le finalità sono state quelle di insegnare a organizzare e gestire uno sportello di consulenza sulle problematiche più comuni in merito all immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Gestione dello sportello per Migranti presso il Comune di Como.

· Gestione dello sportello presso la sede CISL di Como (dal Lunedi al Venerdi 9-12 /14:30- 18:30) e di Erba (tutti i giovedì dalle 16:00 alle 19:00).

· Incontri con Comuni e Consorzi di Comuni (Lomazzo, Rovello Porro, Rovellasca e Fino Mornasco) per programmare con gli assistenti sociali, all'interno dei piani di zona, la creazione di uno sportello per Migranti e la possibile gestione della suddetta struttura da parte dell'ANOLF.

· Incontri periodici e partecipazione al gruppo di lavoro "Coordinamento Comasco per profughi ed immigrati" ed alle riunioni della Commissione Provinciale, presso la Prefettura, relative alla mediazione culturale.

· Attività di mediazione in materia di immigrazione presso la Questura e assistenza nelle pratiche ad essa connesse.

· Collaborazione con il Segretario Generale della "Ghana National Association" per attività di mediazione con i cittadini ghanesi presso l'ufficio ANOLF.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione alla gestione di un centro per profughi su progetto della Prefettura e del Comune.

· Collaborazione nella gestione di un Centro di prima accoglienza a Sagnino, legato al progetto PNA nazionale.

· Gestione di 12 case famiglia per minori immigrati.

Pubblicazioni:

· Creazione di un volantino informativo per pubblicizzare la "Prima Festa dell'Amicizia" dell'Associazione senegalese "TERANGA".

· Creazione di un volantino per la pubblicizzazione della festa Ghanese per celebrare il primo anniversario dell'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Presenza nel coordinamento comasco per la pace.

· Partecipazione a cineforum sulle tematiche sociali.

· Partecipazione a convegni regionali, seminari e giornate di informazione su temi legati al fenomeno delle migrazioni (integrazione, insegnamento lingua italiana, tratta di donne e prostituzione, mediazione culturale, diritti dei lavoratori stranieri, …).

· Primo contatto con la comunità Srilankese attraverso un incontro con quest'ultima per informare della presenza sul territorio dello sportello ANOLF e delle attività di consulenza offerte. Inoltre, si e aperta la possibilità di sostegno e collaborazione dell'ANOLF per la creazione di un associazione Srilankese.

· Organizzazione e supporto alla festa ghanese per la celebrazione del primo anno di attività della "GHANA NATIONAL ASSOCIATION" che a visto la partecipazione anche del Console ghanese in Italia. Durante la festa (aperta a cittadini italiani e stranieri), oltre agli interventi delle autorità, è stato possibile degustare prodotti tipici ghanesi e ascoltare musica tipica partecipando a balli. Vi è stata, inoltre, la partecipazione dell'associazione Senegalese, per raggiungere l'obiettivo dell'ANOLF di creare un'integrazione tra le varie associazioni.

Altro:

· Lo sportello di assistenza per migranti svolge anche diverse attività correlate alla figura lavorativa delle collaboratrice domestiche come: assistenza alle famiglie e ai/lle lavoratori/trici per la gestione delle pratiche per l'assunzione di personale domestico e consulenza relativa ai diritti e doveri delle collaboratrice domestiche.

· Consulenza e assistenza a famiglie e aziende per le procedure relative alle pratiche di regolarizzazione di lavoratori/trici legate al Decreto Flussi.

· Attività di incontro tra domande offerta nell'ambito dell'assistenza sanitaria e della collaborazione familiare (gestione e aggiornamento banca dati).

· Continua collaborazione con gli uffici CISL, soprattutto con l'Ufficio Vertenze, CAAF, INAS e FISASCAT e con Emporio dei Lavori, per migliorare la gestione dello sportello e la consulenza rivolta all'utenza straniera e non.

Sezione provinciale di Cremona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione ad un progetto Equal, in collaborazione con la FILCA, per una scuola formativa per il lavoro autonomo, finalizzata al campo dell'edilizia. Lo scopo del progetto è quello di formare gli immigrati che vogliono intraprendere un'attività autonoma e farla diventare impresa.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività di sportello, in collaborazione con l'INAS, la FAI e la FILCA, per interventi presso gli uffici competenti (Prefettura, INPS, Amministrazione provinciale, Comuni).

· Collaborazione con la Questura (ogni giovedì recapiti per alcune pratiche di particolare rilevanza).

· Organizzazione di seminari rivolti agli iscritti ANOLF sul tema dell'abitazione e della realizzazione familiare con la partecipazione delle istituzioni e delle parti sociali.

Pubblicazioni:

· Stretto legame tra l'ANOLF e le organizzazioni sindacali di categoria. L'ANOLF comunica tutte le novità in materia di immigrazione e le organizzazioni di categoria inseriscono il materiale nei loro opuscoli divulgativi.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla manifestazione "Salone dello studente" - Novembre 2005.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Lecco

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per mediatori sanitari di corsia in collaborazione con l'Azienda Ospedaliera "Ospedale di Lecco" nel presidio "San Leopoldo Mandic" di Merate.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

· Partecipazione alla Consulta Provinciale degli Immigrati Extracomunitari.

· Partecipazione al Progetto " Equal: empowerment dei lavoratori immigrati e gestione delle diversità" (LeccoLavoro Spa, società per i Servizi per l'impiego della Provincia di Lecco).

Altro:

· Organizzazione di un torneo multietnico di calcio "Memorial Idris Sanogo".

Sezione territoriale di Legnano - Magenta

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto di formazione per stranieri e delegati CISL italiani impostato su 4 incontri nelle seguenti date 11-13-18-21 maggio per Legnano e 13-15-18-21 giugno per Magenta. Gli incontri si sono svolti presso le sedi della CISL. Gli argomenti trattati sono stati: nel 1° incontro il visto d ingresso, nel 2° il permesso (contratto) di soggiorno, nel 3° il rinnovo del permesso di soggiorno, nel 4° il mercato del lavoro e nel 5 il lavoro domestico. I partecipanti a questo progetto sono state 22 per Legnano e 15 a Magenta: la durata media di ogni incontro è stata di 4 ore. La maggioranza dei partecipanti è stata di extracomunitari e tra questi in prevalenza disoccupati in attesa di occupazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Abbiamo instaurato un ottimo rapporto con l'Ufficio Stranieri del Commissariato della P. S. di Legnano che funge da Vice - Questura per tutte le questioni attinenti le pratiche, con ottimi risultati (il tempo medio di rilascio dei permessi e di 45 giorni). Questo però non riguarda il Magentino, per il quale il riferimento resta Milano.

· Collaborazione con i Comuni di Magenta e Sedriano dove è stato aperto uno sportello immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante con le CARITAS parrocchiali abituate a far fronte all'emergenza , anche se il problema della casa e sempre più impellente e di difficile soluzione.

Pubblicazioni:

· Ospitalità sui giornali informativi delle categorie CISL.

Attività di solidarietà:

· In collaborazione con l'ANOLF di Busto Arsizio e l'ISCOS Regionale predisposizione di progetto di aiuti diretti a due villaggi dell'India colpiti dello tsunami.

Altro:

· Sportello presso le sedi CISL e nei recapiti periferici.

· Predisposizione di un servizio paghe e contributi per le famiglie che hanno assunto le badanti e per le badanti fornendo informazioni e aiuto per il rinnovo del permesso e per tutta l'assistenza necessaria.

Sezione provinciale di Lodi

Attività di solidarietà:

· Sportello ANOLF "Centocolori" presso UST CISL.

Altro:

· Attività di mediazione linguistica e culturale quale servizio dell'ANOLF e dell' UST CISL.

Sezione provinciale di Mantova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Due corsi di prima alfabetizzazione coordinati con la scuola professionale IAL CISL di Mantova.

Iniziative con le istituzioni:

· Consiglio territoriale sull'immigrazione.

· Consulta provinciale sull'immigrazione.

· Coordinamento Questura/ANOLF/Sindacati per il decentramento ai Comuni delle attività inerenti l'ufficio immigrazione della Questura.

· Istituzione degli sportelli immigrazione presso i principali Comuni della Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con la CARITAS per la prima accoglienza.

· Gestione e assistenza sui rinnovi dei permessi di soggiorno, rilascio carte di soggiorno, ricongiungimento familiare, assistenza affitti, tutela individuale, ricerca alloggio e lavoro, integrazione nel mondo del lavoro.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative di carattere generale sui temi dell'immigrazione soprattutto coordinate con la CARITAS diocesana.

Sezione provinciale di Milano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Quattro incontri annuali (assemblee) per aggiornamento tematiche immigrazione.

· Interventi su richiesta di amministrazioni comunali per serate informative sui temi dell'immigrazione in particolare dal punto di vista dell'integrazione, del lavoro, della casa, del problema dei minori.

· Programmato un corso (Donne immigrate e problematiche relative alla salute fisica e psicologica). Il corso era strutturato in nove incontri tenutesi nel periodo marzo-aprile 2005 con l'intervento di una psicologa, di una ginecologa, di una volontaria della Croce Rossa e di una sindacalista esperta nel contratto di lavoro.

· In partnership con il gruppo donne internazionali tavola rotonda sui minori in Italia al compimento del diciottesimo anno, la difficoltà a mantenere il permesso di soggiorno.

· In collaborazione con il coordinamento donne della CISL di Milano ed il gruppo Donne Internazionale organizzazione di tre incontri (Le donne e la pace nelle religioni monoteiste, cristiana, ebraica e musulmana).

Iniziative con le istituzioni:

· Con il gruppo donne internazionali ed il coordinamento donne della CISL di Milano corso di cinque incontri (CONOSCERE L'EUROPA)

- Primo incontro: come nasce l'EUROPA - Le tappe principali.

- Secondo incontro: cosa fa e come funziona l'Europa oggi - le sue istituzioni, i problemi e le prospettive.

- Terzo incontro: l'Europa e i diritti di cittadinanza.

- Quarto incontro: l'Europa sociale: a che punto siamo?

- Quinto incontro: donne e pari opportunità in Europa.

Il corso ha avuto la sua conclusione con una visita a Strasburgo al parlamento Europeo il 12 13 e 14 dicembre dove le corsiste hanno incontrato e visitato il parlamento Europeo accompagnate della senatrice europea Patrizia Toia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· In partnership con il gruppo Donne internazionale gestione di due appartamenti in affitto dalla fondazione San Carlo per accoglienza di passaggio.

Pubblicazioni:

· Diffusione tra gli immigrati accompagnato da incontri di chiarimento di un opuscolo intitolato (L'ABC dei servizi bancari e finanziari) in varie lingue inglese, francese, arabo e spagnolo fatto dall'ADICONSUM con il coofinanziamento della regione Lombardia.

· Diffusione di un vademecum con incontri specifici di informazione in varie lingue edito dall' ADICONSUM su come acquistare la casa, per non cadere in un'infinità di imbrogli che gli stranieri normalmente subiscono.

Sezione provinciale di Pavia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione e affiancamento all'operatore per attività sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Adesione ai tavoli istituzionali e partecipazione ai tavoli tematici sull'immigrazione per interscambio formativo con la DPL relativamente ai flussi di ingresso.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Iniziative di sostegno con sportelli d'informazione e assistenza.

Pubblicazioni:

· Articoli, conferenze e interviste su stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione iniziative umanitarie e benefiche in collaborazione con associazioni e volontariato.

Sezione provinciale di Sondrio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri di vario tipo (culturali e di formazione) per gli operatori.

Iniziative con le istituzioni:

· Formalizzati accordi di collaborazione con la Questura e il Comune.

Pubblicazioni:

· Vario materiale informativo (depliant e locandine).

Sezione territoriale della Valle Camonica

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporto e accordi con 3 Comuni del territorio (Artogne, Pisogne, e Malegno) che hanno messo in piedi il "Progetto Abramo" ,con il contributo della Regione, per l'apertura di sportelli informativi all'interno dei Comuni stessi, per l'assistenza agli stranieri extracomunitari.

· All'ANOLF è stato chiesto di collaborare per la consulenza presso vari enti.

· Rapporti con la Questura e la Prefettura (che convoca l'ANOLF ai tavoli di lavoro che organizza).

· Partecipazione a tutte le iniziative organizzate dalle istituzioni comprensoriali in materia d'immigrazione.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF.

· Varie interviste e comunicazioni su una TV locale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza sia alle famiglie che hanno badanti extracomunitarie che alle badanti stesse, fatta dal co-presidente italiano per informare le due parti sui rispettivi diritti e doveri; nell'ambito di ciò si fanno le segnalazioni, alle famiglie che lo richiedono, delle badanti o colf con cui l'ANOLF è venuta a contatto (è come una sorta di agenzia di cerca lavoro, fatta in casa).

· In collaborazione con il sindacato CISL è stato aperto uno sportello ALF (Assistenza Lavoro Famigliare) per aiutare nel disbrigo di pratiche , quali calcolo e stampa busta paga, CUD, calcolo e compilazione modelli per versamento contributi INPS per colf badanti.

· Componente della consulta provinciale per l'immigrazione.

Sezione provinciale di Varese

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Sono stati ultimati i due progetti avviati nel 2004 con il finanziamento ex lege 40, il primo di orientamento e formazione professionale per immigrati, il secondo di sostegno ai processi di comunicazione delle comunità nazionale di immigrati in particolare attraverso la pubblicazione di un periodico bimestrale ("BINGO BONGO"). Utilizzando la stessa fonte di finanziamento sono stati avviati altri due progetti, il primo sempre sull'orientamento e formazione professionale per immigrati, il secondo sull'integrazione dei figli degli immigrati nella scuola. Il primo progetto ha compreso tra le sue attività l'organizzazione di un corso di formazione sulle tecniche di ricerca del lavoro rivolto a immigrate ed un corso per "assistenti familiari e domiciliari".

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione assidua al tavolo per gli asilanti istituito presso l'Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Varese e apertura di un confronto con l'Assessorato alle Politiche per la casa delle Regione Lombarda sulle problematiche relative all'accoglienza dei richiedenti asilo.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Contatti con Consolati Italiani in Africa e Albania, contatti e collaborazione con i Consolati di Tunisia, Marocco e Senegal a Milano.

· Organizzazione e gestione, in convenzione la comunità Montana della Valceresio, dello sportello immigrati distrettuale, nell'ambito di un progetto provinciale che prevede il finanziamento di 27 sportelli distrettuali.

· Organizzazione insieme all'Istituto Comprensivo Varese 2 - Pellico dell'ospitalità presso una scuola dell'Istituto di un corso di arabo per figli di famiglie tunisine presenti nel territorio di Varese, gestito dall'Associazione Raggruppamento dei Tunisini a Varese, in collaborazione con il Consolato Tunisino di Milano.

· Contatti con Questura e Prefettura al fine di trovare una soluzione per la regolarizzazione di circa 400 pakistani e indiani con il problema della concessione del permesso di soggiorno.

· Organizzazione in collaborazione con la comunità montana della Valcuvia e con il Comune di Venegono inferiore di interventi di mediazione inter culturale e di sostegno linguistico ai figli di immigrati presso l'istituto comprensivo di Cuveglio e presso la Scuola elementare di Venegono Inferiore.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con la CARITAS e con associazioni di volontariato, tra cui l'associazione Exodus a Gallarate.

Pubblicazioni:

· Continuazione della pubblicazione bimestrale "Bingo Bongo", in collaborazione con le comunità straniere della provincia di Varese.

· Presenza constante sui media locali.

Attività di solidarietà:

· Prosecuzione della collaborazione con il Banco di Solidarietà di Varese, sezione del banco Alimentare onlus, per il soccorso alle famiglie immigrate bisognose.

· Attività di informazione e assistenza agli immigrati carcerati, tramite lo sportello sociale di CGIL-CISL -UIL presso il Carcere di Varese.

· Assistenza alle famiglie straniere in difficoltà presso i servizi sociali dei comuni della provincia.

· Organizzazione insieme al "Comitato dei Pakistani e degli Indiani per il permesso di soggiorno" di presidi e manifestazione per la difesa dei diritti degli irregolari delle due comunità di immigrati .

· Organizzazione della partecipazione degli immigrati della provincia di Varese alla manifestazione locale del 1° maggio e a quella nazionale a favore dell'Africa.

· Accompagnamento in Questura di immigrati con problemi legali al rinnovo del permesso di soggiorno e accompagnamento presso altri enti per la soluzione di problemi specifici.

· Ospitalità di un richiedente asilo.

· Organizzazione di un comitato di solidarietà con le vittime dello Tsunami in Cylon.

Altro:

· Consulenza e assistenza legale tramite convenzione con avvocato, informazione sui diritti e doveri.

· Gestione di 6 sportelli informativi per immigrati nel territorio della provincia.

· Organizzazione di serate di incontro e momenti di festa per stranieri e italiani presso un locale etnico/discoteca di Varese (Le Bogolan).

· Stipula di convenzioni per l'orientamento al lavoro degli immigrati con Borsa lavoro Lombardia e Associazione degli Artigiani della provincia di Varese.

· Avvio dell'iniziativa denominata Ubuntu, per il coinvolgimento delle comunità straniere presenti in provincia di Varese in un progetto di mediazione interculturale che interessi il capoluogo della provincia tramite il coinvolgimento delle associazioni culturali, dei partiti politici e dell'ente locale.


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TRENTINO

Sezione provinciale di Trento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· E' stato riproposto il corso gratuito di lingua araba aperto a tutti e di lingua italiana per immigrati.

· E' stato organizzato e progettato un corso di formazione " Le discriminazioni razziali nel mondo del lavoro" (Ufficio Nazionale Antirazzismo UNAR della Presidenza del Consiglio dei Ministri - CGIL-CISL-UIL).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con la Questura per ciò che concerne l'informazione e l'assistenza ai lavoratori immigrati sulle richieste e sul rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Contatti con vari Consolati italiani nel mondo.

· Rapporti con la Prefettura (Commissariato del Governo), l'UTG e il Servizio Lavoro della Provincia autonoma di Trento.

· Adesione e organizzazione come ANOLF del Convegno Nazionale "Oltre l'immigrazione: cultura e diritti di cittadinanza".

· Seminario "il rimpatrio onorevole" (Provincia- Università-Ministero Infrastrutture).

· Partecipazione al convegno "L'immigrazione in Trentino" Rapporto annuale 2005.

· Partecipazione al progetto di ricerca-azione "Artigianato Trentino e Immigrazione (Ministero del Lavoro-Provincia di Trento-Associazione Artigiani).

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi erogati dall'ANOLF in varie lingue (arabo, albanese) e su notizie varie di interesse per gli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Incontri e contatti informali di solidarietà con la Caritas per immigrati con situazioni con situazioni di particolare disagio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri contrattuali e non.

· Apertura di uno specifico sportello informativo e di assistenza per gli immigrati presso la sede CISL di via S. Croce 61 a Trento sulle pratiche in svolgimento presso la Questura ed Enti vari (tutti i giorni dal 10.10.05) con il seguente orario: 8,30/12,30 - 14,30/17,00.

· Convenzione con il Patronato INAS e la Federazione dei Pensionati CISL per informazione ed assistenza.

· Assistenza ed informazione agli immigrati sul decreto dei flussi d'ingresso regolare in Italia.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.394/99).

· Atto di collaborazione e convenzione locale con la Banca Intesa del Trentino in materia di rimesse con l'estero.

· Collaborazione con la FILCA-CISL e con il patronato INAS per un progetto di assistenza dei lavoratori immigrati dei lavoratori immigrati sui posti di lavoro.

· L'ANOLF insieme alla CISL - Donne organizza l'incontro per la festa della donna dell'otto marzo con il titolo "Uguali nella diversità".

· Collaborazione, contati e iniziative con tutte le Comunità Nazionali degli immigrati presenti sul territorio.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ALTO ADIGE

Sezione provinciale di Bolzano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con altre associazioni, cooperative sociali, Caritas, distretti sanitari, uff. del lavoro, INPS, all'istituzione di uno sportello per famiglie e badanti per agevolare l'incontro domanda/offerta.Detto progetto è stato finanziato dal Fondo Sociale Europeo per tutto il 2005.

· Partecipazione con rappresentanti ANOLF e di categoria Fisascat ad incontri serali con stranieri e famiglie sul tema delle badanti.

Iniziative con le istituzioni:

· All'interno del progetto sopra descritto ci siamo attivati affinché detto sportello potesse fare vera e propria intermediazione coinvolgendo stabilmente un rappresentante dell'ufficio del lavoro al fine di stipulare presso lo sportello contratti di lavoro che rispettino tutte le buone norme giuridiche e contrattuali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con immigrati e Istituto case popolari per rivedere i criteri per l'assegnazione di posti letto nelle case albergo gestite da questo istituto.

Pubblicazioni:

· All'interno dell'agenda fiscale preparata per tutti gli iscritti CISL un inserto in diverse lingue comunitari ed extracomunitarie al fine di rendere note le possibilità di risparmi fiscali; e l'accesso ad agevolazioni provinciale per i figli.

Altro:

· Informazione, assistenza a immigrati per permessi di soggiorno, ricorso a fronte di rigetto degli stessi, ricongiunzioni familiari, carte di soggiorno, cittadinanza, ecc.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale FRIULI VENEZIA GIULIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione interna e per volontari.

Iniziative con le istituzioni:

· Progetto Sportello informativo generico in convenzione con il SAPI-Regione.

Altro:

· Coordinamento con le nostre strutture territoriali.

· Partecipazione a convegni, seminari, iniziative di volontariato e culturali.

Sezione provinciale di Gorizia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Promozione e collaborazione per la ricerca utenti per Corsi di alfabetizzazione e professionalizzanti in collaborazione con vari enti di formazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle attività promosse dall'ANOLF regionale in convenzione con il SAPI.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione Piani di zona - Comune di Gorizia e Comune di Monfalcone - area disagio alloggiativo, immigrazione, minori.

Pubblicazioni:

· Traduzione, per conto dell'ASS. n. 2 Isontina, di materiale per la pubblicazione sul loro sito web.

Attività di solidarietà:

· Attività di interpretariato e traduzione.

· Allestimento gazebo informativo e cucina etnica in varie manifestazioni di volontariato locale.

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N° 394/99).

· Sportello informativi aperti tutto l'anno con attività di consulenza e sostegno agli immigrati nelle due sedi di Monfalcone e Gorizia.

Sezione provinciale di Pordenone

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con le istituzioni locali (Questura, Prefettura e Comuni).

· Incontri periodici con Prefettura e Questura su problematiche riguardanti gli immigrati.

· Partecipazione a diversi convegni, dibattiti, seminari ed incontri sull'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Festa delle donne immigrate (8 marzo).

Altro:

· Assistenza nella compilazione, nel disbrigo delle pratiche di presentazione/rinnovo del permesso e della carta di soggiorno.

· Informazioni sui diritti e doveri alle cittadine e ai cittadini immigrati.

· L'ANOLF ha contribuito alla stesura della L. regionale 4/3/2005 n° 005, per l'accoglienza e l'integrazione sociale delle cittadine e dei cittadini stranieri immigrati.

· Membro attivo della Consulta Regionale degli immigrati del Friuli Venezia Giulia.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Trieste

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione ed aggiornamento per gli operatori ANOLF impegnati negli sportelli.

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con le Istituzioni locali (Prefettura, Questura, Comune, Sportello del lavoro della Provincia, Azienda Sanitaria, Direzione Provinciale del Lavoro, Associazioni del Volontariato, Associazioni Datoriali, Culturali e molte altre presenti sul territorio).

Attività di solidarietà:

· Raccolta ed elargizioni in varie occasioni per i poveri (il lavoro si è incentrato soprattutto sull'informazione degli iter burocratici).

· Interventi per il rilascio e il rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Modalità di accesso all'assistenza sanitaria.

· Accompagnamento e assistenza in Questura e allo Sportello del Lavoro in attesa della costituzione dello Sportello Unico.

· Consulenza legale.

· Aiuto a donne in stato di gravidanza e a donne con bambini.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali (presso l'INAS per i lavoratori extracomunitari che prestano manodopera nell'economia triestina), informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Udine

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per operai metalmeccanici.

· Corso base di lingua italiana in collaborazione con "Obiettivo lavoro" (agenzia interinale).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con la Rete provinciale contro la precarietà c/o Comune di Tavagnacco, Segreteria provinciale di Rifondazione Comunista, Centro Balducci, Assessorato immigrazione FVG (Agosto 2005).

· Convegno nazionale (CPT) politiche d'accoglienza e convivenza multietnica (Ottobre 2005).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli informativi.

Pubblicazioni:

· Divulgazione delle guide INAS nazionale per le donne immigrate in Italia.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una "borsa della spesa" di prima emergenza per gli immigrati disoccupati da lungo tempo.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale VENETO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione nell'Equal-Global ed Equal-age Management - Progetto Unar.

· Corso di cultura Africana.

· Coordinamento con le ANOLF provinciali.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Belluno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione per gli immigrati (VI ^ Edizione).

· Corso di formazione per l'inserimento nel mercato del lavoro (VI ^ Edizione).

· Corsi serali per gli immigrati, finanziati dalla Provincia e dal Provveditorato agli Studi, di socializzazione e di inserimento nel tessuto sociale (150 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione e di scambio di informazioni con la Provincia, la Questura e il Provveditorato agli Studi.

· Incontro periodici con la Prefettura.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione diretta con la CARITAS nella gestione dei centri di accoglienza .

· Accordo (accoglienza ed alloggio) per gli immigrati presenti nel territorio, insieme ad Associazioni degli Industriali, Comuni di Belluno e Feltre, Camera di Commercio, Artigiani, Coldiretti, Rotary Club, Provincia e CGIL-CISL-UIL.

Pubblicazioni:

· Volantini in quattro lingue sulle attività e i servizi dell'ANOLF e del sindacato CISL a favore degli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'Associazione "ALI SPEZZATE 98" ( Profughi del' ex-Jugoslavia ) che si occupa di immigrati e rifugiati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Consulenza e assistenza sia a colf e badanti, sia alle famiglie che sono datori di lavoro di queste persone.

Sezione provinciale di Padova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione rivolto alle badanti con lezioni di economia domestica, cura e gestione della relazione con la persona non autosufficiente, norme contrattuali del rapporto di lavoro.

· Corso di lingua e cultura italiana.

· Partecipazione con docenze ad un corso per operatori di sportelli immigrati.

· Corso di formazione ad operatori INAS, CAAF, Ufficio Vertenze della CISL di Padova, finalizzato a garantire una prima risposta sui problemi dell'ingresso e del soggiorno dello straniero in Italia da tutti gli sportelli della UST.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla gestione degli sportelli (Centro Servizi Stranieri) della Provincia, insieme con ACLI, CARITAS e UIL, con i quali si è costituita l 'Associazione Migranti per la gestione degli sportelli.

· Partecipazione alla rete provinciale e regionale dei soggetti che offrono servizi agli immigrati.

· Partecipazione alla rete della Regione Veneto, curata da "Italia lavoro" (Agenzia del Ministero) per i servizi offerti agli immigrati .

· Partecipazione al Consiglio territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R n° 394/99).

· Gestione di sportelli servizi immigrati in convenzione con i Comuni della Provincia.

· Partecipazione come relatori/Esperti a convegni e incontri organizzata da enti locali e da "Informagiovani".

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione alla rete dei soggetti che gestiscono le strutture di accoglienza.

· L'ANOLF è coinvolta nel progetto "Fondazione casa per gli immigrati" della Camera di Commercio, rivolto non solamente a extracomunitari, e partecipa alla definizione dei criteri di accesso e di gestione.

Attività di solidarietà:

· Interventi di solidarietà, rispetto a situazioni individuali e/o collettive, con risorse proprie e attivando i servizi degli enti locali e del volontariato sociale.

Altro:

· Gestione di sportelli ANOLF a Padova, Abano, Cittadella, Camposanpiero, Galliera, Grantorto, Montagnana, Piove di Sacco per l'assistenza in tutti i tipi di pratiche, l'inserimento sociale e lavorativo, la ricerca di soluzioni abitative, l'istruzione di tutte le pratiche connesse ai permessi di soggiorno e ai ricongiungimento famigliari.

· Creazione di uno spazio web dedicato all'ANOLF e ai suoi servizi nel sito della CISL (http://www.cislpadova.it).

· Predisposizione di un vademecum (con la modulistica) per le gestione delle procedure e pratiche relative
all'ingresso e al soggiorno in Italia di cittadini stranieri accessibile nel sito della CISL sotto la voce "ANOLF Padova " per tutti gli operatori ANOLF e CISL.

Sezione provinciale di Rovigo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione a progetti regionali sull'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Iniziative con Provincia, Prefettura e Questura per la gestione e i rinnovi dei permessi di soggiorno e di altre pratiche relative agli immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Iniziative con la Provincia su problemi relativi all'alfabetizzazione e alla casa; con la Prefettura per ciò che riguarda i ricorsi sui permessi, la compilazione delle pratiche sui flussi migratori.

Attività di solidarietà:

· Iniziative congiunte con la struttura Anolf Regionale.

Altro:

· Sportello aperto tutti i giorni nella sede CISL di Viale Tre Martiri, n. 87/a con un operatore competente per rinnovo permessi di soggiorno, problematiche della casa e ogni altro.

· Tavolo comunale per l'immigrazione.

· Consulta provinciale per l'immigrazione.

· Coordinamento regionale CISL per rapporti con la regione Veneto.

Sezione provinciale di Treviso

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· 3 Corsi di formazione per immigrati con ruoli di dirigenti di associazione, mediatori culturali, delegati sindacali:

- 1°: gennaio-maggio 2005 per 18 immigrati a Treviso;

- 2°: avviato a novembre 2005 e finirà in giugno 2006 per 15 immigrati a Conegliano;

- 3°: avviato a novembre 2005 finirà a giugno 2006 per 15 immigrati a Montebelluna.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzato, con altre associazioni, il Forum sull'immigrazione nella zona del Piave con un ciclo di 5 conferenze (tra ottobre e novembre) sul tema delll'Africa nera, patrocinato dal Comune di Conegliano.

Partecipazione come relatori del SIULP a conferenza sulle migrazioni organizzata dal Comune di Farra di Soligo.

Pubblicazioni:

· Raccolta dati, elaborazione e presentazione a luglio del 2° rilevamento sulla presenza degli immigrati residenti in provincia di Treviso al 31 Dicembre 2004 (Analisi dei dati fatta insieme alla CARITAS di Treviso).

Altro:

· Organizzazione e gestione di 4 serate su 4 diverse zone della diocesi con la CARITAS di Vittorio Veneto sul disagio sociale e la presenza degli immigrati in queste zone.

· Presentazione di una proposta di riorganizzazione del sistema di rinnovo dei permessi di soggiorno fatta insieme a tutte le principali associazioni della provincia, che ha dato vita ad una grossa manifestazione provinciale, a diverse conferenze stampa, a diversi presidi in Questura e Prefettura (sembra vicina una positiva soluzione).

· Partecipazione ad un'assemblea del SIULP con oltre 100 poliziotti sul tema del rinnovo dei permessi di soggiorno e dell'inadeguatezza degli organici in provincia.

· Apertura di un nuovo recapito ANOLF a Motta di Livenza con la presenza di Halima Harkat.

Sezione provinciale di Venezia

Iniziative con le istituzioni:

· Presenza nella Consulta Provinciale per l'immigrazione.

· Rapporti con Questura, Prefettura e Enti locali per il disbrigo delle pratiche legate ai contratti di soggiorno per immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Continuità, in sinergia con la Cooperativa "Villaggio Globale" e la CISL in qualità di socio, al restauro di fabbricati ubicati in zone non appetibili da destinarsi agli immigrati.

· Convenzione con alcune banche per fideiussioni di garanzia per gli affitti, in collaborazione con la Cooperativa "Villaggio Globale".

· Convenzione con una società finanziaria per l'accesso a finanziamenti e mutui per l'acquisto della casa da parte di cittadini immigrati.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative culturali promosse dalle Associazioni presenti sul territorio (Ucraina, Senegal, Tunisia e Bangladesh).

· Partecipazione dei nostri associati a manifestazioni nazionali (Giornata del migrante e quelle unitarie) per i diritti degli immigrati.

Altro:

· Disbrigo ed assistenza pratiche medico-legali, ricorsi legali, informazione diritti/doveri civici e contrattuali nel rapporto di lavoro, in particolare legate alla figura della "Badante".

Sezione territoriale di Venezia Orientale

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Iniziativa con il SPISAL territoriale e la ASL 10 sulla prevenzione degli infortuni nel settore edile.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione e di scambio d'informazione con la Provincia, la Prefettura e con tutti gli enti locali.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Partecipazione alla Consulta Regionale per l'immigrazione.

· Collaborazione con lo sportello intercomunale polifunzionale per il rinnovo dei permessi di soggiorno mediante l'inserimento degli appuntamenti nel sito dello sportello stesso.

· Incontri periodici con la Questura per la soluzione di pratiche complesse di rinnovo dei permessi di soggiorno.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la fondazione "La casa" per facilitare la sistemazione abitativa di lavoratori o famiglie di immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini in quattro lingue sulle attività ed i servizi dell'ANOLF e della CISL a favore degli immigrati.

· Divulgazione di materiale proveniente dall'ANOLF nazionale o dall'ANOLF regionale in merito all'immigrazione, tradotto in più lingue.

Attività di solidarietà:

· Interventi di solidarietà rispetto a situazioni individuali e/o collettive, con risorse proprie o attivando i servizi degli enti locali e del volontariato sociale.

· Organizzazione della festa di Natale degli immigrati a Portogruaro in collaborazione con il Comune.

· Partecipazione ad iniziative culturali e/o feste organizzate dalle comunità di rumeni, albanesi, senegalesi, marocchini.

· Torneo di calcio per facilitare l'integrazione tra ragazzi appartenenti alla comunità locale e ragazzi appartenenti alle comunità straniere presenti nel territorio.

· Rassegna cinematografica "Popoli e Culture" per sensibilizzare la cittadinanza in collaborazione con altre associazioni del volontariato.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Gestione di sportelli ANOLF presso le sedi di San Donà di Piave e di Portogruaro con immigrati e volontari italiani per l'assistenza di immigrati e famiglie italiane sui problemi dell'immigrazione e della gestione del decreto flussi annuale.

Sezione provinciale di Verona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Iniziative di formazione professionale proposte dallo IAL CISL.

· Collaborazione con lo IAL di Verona per la divulgazione tra i lavoratori immigrati di materiale informativo di corsi di formazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri nelle scuole (elementari, medie, superiori) per stimolare l'integrazione dei bambini stranieri, co-finanziati dal Comune.

· Assistenza di mediazione linguistico-culturale e di disbrigo pratiche all'interno del Centro penitenziario "Montorio" di Verona (una volta la settimana).

· Collaborazione con il Provveditorato, il sindacato CISL Scuola e il CESTIM per l'inserimento nelle scuole di più di 100 insegnanti in pensione che, come volontari, hanno aiutato gli studenti immigrati con problemi scolastici, impartendo ripetizioni nelle scuole stesse.

· Collaborazione attiva, instaurata con il Comune, per la definizione delle politiche sull'immigrazione affinché si possa trovare una legittima rappresentanza politica tra le comunità d'immigrati presenti sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la cooperativa "Casa per gli immigrati" e lo "Ostello della gioventù", che hanno messo a disposizione dei posti letto per alcuni immigrati.

· In collaborazione con parecchie associazioni di volontariato di Verona, partecipazione alla iniziativa "NELLA MIA CITTA' NESSUNO E' STRANIERO, NELLA MIA CITTA' NESSUNO MUOIA DI FREDDO" per dare un posto letto alle persone italiane e straniere senza fissa dimora.

· In collaborazione con la cooperativa "Casa per gli immigrati" e il CVA (Coordinamento Veneto d'Accoglienza) creazione di un servizio d'informazione per aiutare gli immigrati nell'acquisto della casa (contatti con le banche, mutui, ecc.).

· In collaborazione con la cooperativa "Casa per immigrati" e CVA avviate sperimentazioni su accompagnamento abitativo per stranieri e portierato sociale nelle case occupate da immigrati.

Pubblicazioni:

· Si è provveduto a tradurre in varie lingue i manifesti e le convocazioni per le manifestazioni sindacali organizzate dai sindacati CGIL-CISL-UIL con speciale riferimento ai temi derivanti dalla legge Bossi-Fini.

Attività di solidarietà:

· Rassegna del cinema africano (XIII° edizione) per sensibilizzare la popolazione veronese, co-finanziato dal Comune, dall'ANOLF, dal Centro Missionario di Verona e da " Nigrizia" (Istituto missionario comboniano di Verona).

· Partecipazione alla "Festa di tutti i popoli", realizzata con il Centro Missionario, il CESTIM ed altre associazioni d'immigrati (XIV° edizione).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti, doveri.

· Promozione e partecipazione a diversi incontri, dibattiti, seminari, feste inerenti l'immigrazione, organizzati da istituzioni ed associazioni d'immigrati presenti nel territorio della provincia.

Sezione provinciale di Vicenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione ad operatori sindacali ed a comunità immigrate su normativa e contratto di lavoro.

· Progetto sui minori stranieri non accompagnati (Regione Veneto).

· Formazione a mediatori culturali (Comune di Schio - USL n° 5 Veneto).

Pubblicazioni:

· Vademecum-guida per le imprese ed i lavoratori extracomunitari (Camera di commercio di Vicenza).

· Archivio delle norme della giurisprudenza sugli stranieri presso la CISL di Vicenza.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione per la tutela legale con il "Centro Abramo", l'ASGI del Veneto e la Parrocchia "Ognissanti" di Arzignano.

· Iniziativa "Il mondo nelle città" per l'accoglienza per richiedenti asilo(PNA).

· Collaborazione con l'Associazione "Papa Giovanni XXXIII" per l'art.18 TU.

· Creazione dell'associazione dei lavoratori immigrati nella provincia di Vicenza.

· Coordinamento per mediatori culturali.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale EMILIA ROMAGNA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Chiusura del Progetto Socrates - Grundtvig1 "Azione di cittadinanza: una tappa verso l'uguaglianza sostenibile".

Iniziative con le istituzioni:

· Implementazione del gruppo di lavoro sul progetto ed avvio del Protocollo d'Intesa in materia di Richiedenti Asilo e Rifugiati, finanziata dalla Regione Emilia Romagna "Emilia Romagna per l'Asilo", capofila la Provincia di Parma.

· Obiettivo del progetto: costituzione di un sistema regionale di accoglienza, con Regione, Aziende USL, Province, Comuni, associazioni e organizzazioni sindacali, basato sul rispetto e il miglioramento degli standard minimi di accoglienza indicati dalla direttiva 2003/93/CE del Consiglio dell'UE.

Altro:

· Attività di coordinamento con i territori: partecipazione ad incontri sui temi immigratori nelle provincie, seminari organizzati dall'ANOLF Regionale.

· Seminario "Minori Stranieri non accompagnati" - Gennaio 2005 - con la partecipazione dei Giudici del Tribunale dei Minori, funzionari del Comune e Regione, Docenti Universitari.

· Seminario sullo stato dell'arte delle Normative attuali in materia d'immigrazione con la presenza dei Funzionari del Ministero dell'interno - Polizia di Frontiera, Vice Prefetto e la Direzione Regionale del Ministero del Lavoro.

Sezione provinciale di Bologna

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri periodici di formazione per operatori di sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni presenti sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il Centro Servizi per gli immigrati della CISL.

Pubblicazioni:

· Volantini con pubblicità dei nostri servizi.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la CARITAS, con le Suore di Maria Teresa, Associazione Papa Giovanni XXIII in tema di prostituzione e minori anche con l'Associazione Culturale Italo Moldava, Associazione Casa Romana nel Progetto Marocco.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Ferrara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi per lavoratori extracomunitari sulla tematica del lavoro, in collaborazione con lo IAL.

· Corsi aggiornamento operatori tramite C.S.I. e Comune Ferrara.

· Corso di formazione per l'avvio al lavoro di Operatori dei Servizi Assistenziali rivolto alle donne immigrate (badanti, colf, ecc).

· Corso di alfabettizzazione gratuito rivolti agli immigrati presenti sul territorio.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Commissione provinciale sull'immigrazione.

· Rapporto costante con lo Sportello Unico, Prefettura e Questura; con quest'ultima è stato siglato un accordo, legato al Centro servizi per l'immigrazione, che prevede per l'ANOLF di avere un canale preferenziale per il disbrigo delle pratiche, soprattutto quelle riguardanti il rinnovo del permesso di soggiorno.

· Membri attivi nella Consulta Provinciale per l'Immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per le segnalazioni di immigrati con problemi di alloggio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Forlì - Cesena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione di partenariato al Progetto Equal E.L.S.A. "Politiche di empowerment delle lavoratrici straniere addette alla cura", presentato e gestito dalla società ARCO, assieme a Provincia e Comuni di Cesena e Forlì.

· Organizzazione di una festa-incontro per le badanti del comune di Forlì, durante la quale è stato proiettato un video-testimonianza sulla vita delle lavoratrici addette alle cure nel nostro territorio. Il video è stato finanziato anche con la collaborazione della Consiglierà di parità della provincia di Forlì-Cesena.

· Incontro formativo con gli Uffici Zonali per aggiornamento teorico (modulistica) relativo alle pratiche di assunzione-licenziamento di Collaboratori Domestici, con particolare riferimento agli adempimenti relativi agli stranieri. Abbiamo incentivato le vie di comunicazione telematiche divulgando le informazioni ed i chiarimenti sulla normativa vigente in materia d'immigrazione.

· Si è provveduto tramite l'attività di sportello, alla divulgazione dei corsi di formazione attivi nel territorio rivolti in particolare all'utenza straniera.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a progetti per l'integrazione di lavoratori immigrati in generale, promossi dall'Amministrazione provinciale e dai comuni relativi Tavoli di lavoro.

· Incontri presso i Comuni per i problemi inerenti ai lavoratori immigrati.

· Presenza con banchi ANOLF in iniziative di integrazione e di "feste multietniche" organizzate dagli Enti.

· Collaborazione con la Direzione provinciale del Lavoro e Centro per L'Impiego.

· Partecipazione al Protocollo d'intesa con la Regione per la creazione di un Osservatorio sull'immigrazione.

· Partecipazione alle conferenze organizzate da varie Istituzioni Locali che avessero come oggetto l'immigrazione e i suoi problemi, ed organizzazione di conferenze sullo stesso tema che prevedessero la presenza di rappresentanti delle Istituzioni.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas per quanto riguarda gli alloggi.

Pubblicazioni:

· Bollettini e comunicati informativi.

Attività di solidarietà:

· Assistenza alle famiglie in particolare stato di indigenza, ai lavoratori in cerca di alloggio, o di nuova occupazione.

· Elargizione di un contributo di €. 200,00 alla comunità locale Rumena in occasione della festa annuale di presentazione della comunità.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche di richieste nominative lavoratori stranieri tramite i "flussi", pratiche medico-legali, informazione sui diritti e i doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione con una unità al Progetto per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (Legge n. 64/01).

Sezione territoriale di Imola

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso gratuiti di alfabetizzazione per immigrati di lingua araba.

· Corso gratuiti di lingua araba per i figli degli immigrati arabi.

· Corso di informatica di base.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con la Questura ed i Carabinieri.

· Collaborazione con Circondario d'Imola.

· Partecipazione alle iniziative pubbliche organizzate dalle diverse istituzioni territoriali in tema d'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con gli sportelli dei servizi sociali del Comprensorio Circondariale.

Pubblicazioni:

· Volantini per la pubblicizzazione delle iniziative dell'Associazione.

· Traduzioni dall'arabo all'italiano, dal francese all'italiano e dal rumeno all'italiano e viceversa sia per privati che per uffici.

· Pubblicazione di un allegato nel giornalino del sindacato CISL territoriale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla Festa - manifestazione pubblica delle associazioni di volontariato.

· Partecipazione all'iniziativa in tema d'integrazione delle badante straniere, organizzato nel Teatro del Comune di Dozza.

· Partecipazione alla festa della CISL con un proprio stand d'informazione sui nostri servizi e le nostre attività.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Attivazione di un punto di ascolto, all'interno della sede ANOLF, con un legale che fa consulenza per la casa e per le altre esigenze degli immigrati.

· Contatti con una banca per trasferire i soldi degli immigrati alle loro famiglie in Nord-Africa.

Sezione provinciale di Modena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Attivazione di un punto d'ascolto, all'interno della sede ANOLF, con un collaboratore dello IAL Emilia Romagna di Modena che fa consulenza per corsi di formazione e di specializzazione.

· Organizzazione in collaborazione con il CISL di uno stage per 2 studenti del Liceo Sigonio di Modena riguardante: la partecipazione alle mansioni d'accoglienza e sportello in genere per gli stranieri, l'osservazione diretta delle problematiche connesse al diritto di cittadinanza, le problematiche connesse al mercato del lavoro.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle consulte nei vari comuni della provincia.

· Partecipazione con oltre 30 associazioni di stranieri ed il Comune di Maranello alla festa in piazza con proprio punto informativo e distribuzione di volantini.

· E' stata messa in funzione una rete informatica via internet tra ANOLF, Organizzazioni sindacali, Questura, Prefettura, Comune di Modena, associazioni della società civile per raggiungere l'obiettivo dello snellimento delle procedure burocratiche per i cittadini stranieri.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Proseguimento del progetto d'accoglienza di 1° livello con l'obiettivo dell'inserimento nel mercato del lavoro: a ciascun disoccupato straniero è stato riservato un momento per spiegare come presentarsi ad un colloquio di lavoro, si è redatto un curriculum vitae, si è fatto il bilancio di competenze, si è provveduto all'accompagnamento, in taluni casi, al Centro per l'impiego competente.

Pubblicazioni:

· Pubblicazioni di volantini informativi in otto lingue sul nuovo sistema di prenotazione on-line per il ritiro dei vari documenti in Questura e Prefettura.

· Stampa di copie della Costituzione Italiana in arabo, inglese e cirillico.

· Traduzione in inglese e francese dei volantini sulla sicurezza del lavoro e sulla nuova legge sul patentino per i ciclomotori.

· Complessivi 3 comunicati stampa (pubblicati sui principali quotidiani locali) sull'immigrazione.

· Redazione cadenza quindicinale del giornalino con le principali offerte di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Consolidamento del "ponte" con il centro di prima accoglienza Porta Aperta per accompagnare gli stranieri ammalati, anche non regolari, che necessitano di cure mediche. Conseguentemente consolidata la collaborazione con la CARITAS per situazioni o casi d'estrema difficoltà.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Diversi incontri in materia d'immigrazione, con la partecipazione delle istituzioni e delle comunità d'immigrati presenti sul territorio modenese.

· Partecipazione ala Festa delle Associazioni a favore dei cittadini immigrati del 17 giugno e Festa Multietnica del 10 settembre organizzata dal Comune di Maranello.

Sezione provinciale di Parma

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a tutte le iniziative pubbliche e di concertazione con le istituzioni presenti sul territorio in tema d'immigrazione.

· Rinnovi permessi di soggiorno e rilascio carte di soggiorno per soci ANOLF presso sede ANOLF, con la presenza degli operatori della Questura.

Pubblicazioni:

· Partecipazione alla pubblicazione di giornale interculturale (pubblicazione ogni quattro mesi) "Ponte di mezzo" finanziato dalla Provincia.

· Volantini e manifesti con i nostri servizi offerti dallo sportello.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con il Punto d'incontro per le donne immigrate del Progetto "Rosse e pane" (FSE).

Altro:

· Collaborazione costante con il centro immigrazione, asilo e cooperazione (CIAC) di Parma per l'assistenza legale agli immigrati.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sull'inserimento scolastico.

· Membro della Consulta provinciale e comunale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Piacenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto d'integrazione tra realtà associative "Nuovi orizzonti".

· Corso di formazione ed aggiornamenti per gli operatori di sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione dei rappresentanti ANOLF al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

· Percorso di cittadinanza rivolto alle associazione promosso dalla Provincia.

· Partecipazione al laboratorio di cittadinanza promosso dalla Provincia e del Comune di Piacenza per favorire la partecipazione attiva e passiva al diritto di voto amministrativo degli immigrati.

Pubblicazioni:

· Organizzazione e partecipazione al Convegno di studio organizzato presso l'Università Cattolica di Piacenza; ulteriormente pubblicazione e promozione del Volume "Le sfide dell'immigrazione", che raccoglie gli atti del medesimo convegno.

Altro:

· Attività svolte dall'Ufficio stranieri, per informazioni generali; consulenza ed assistenza per pratiche di rinnovo di permesso e richiesta di carta di soggiorno, per pratiche medico-legali, per controversie di lavoro; servizi di mediazione linguistica e di mediazione interculturale; traduzioni su richiesta di Enti ed Uffici pubblici; supporto all'azione sindacale a favore dei cittadini stranieri delle Categorie CISL.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Collaborazione con l'ISCOS a favore della costruzione della Casa Famiglia "Bahia" in Brasile e promozione di adozione a distanza.

Sezione provinciale di Ravenna

Iniziative con le istituzioni:

· Promozione e partecipazione ai diversi incontri e iniziative organizzati dalle Istituzioni territoriali come la Questura, il Comune, la Consulta Comunale per l'Immigrazione e la Prefettura.

· Collaborazione diretta con lo Sportello Unico della Prefettura di Ravenna per favorire la preparazione dei documenti richiesti nelle rispettive domande dei nostri iscritti.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS di Ravenna e Faenza nelle segnalazioni per centri di accoglienza e nello studio di problemi che si presentano sul territorio.

Pubblicazioni:

· Si sta lavorando per rendere costante una presenza dell'ANOLF (con articoli e interventi) nei giornali periodici del sindacato CISL.

Attività di solidarietà:

· Componente del tavolo di lavoro con le associazioni del territorio che lavorano sui problemi degli immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· L'ANOLF è stata promotrice della costituzione di una associazione di albanesi presente sul territorio, che poi è stata regolarmente registrata.

· Lavoro molto intenso per coinvolgere di più il sindacato territoriale CISL e le categorie nel sostegno a livello organizzativo dell'ANOLF in 3 zone del territorio, attraverso convenzioni e collaborazioni, per lavorare molto più in sinergia.

· Potenziamento della presenza di un operatore dell'ANOLF sul territorio di Faenza e Lugo.

Sezione provinciale di Reggio Emilia

Iniziative con le istituzioni:

· Promozione di momenti ludico-sportivi volti all'integrazione delle famiglie extracomunitarie con il patrocinio dei Comuni di volta in volta coinvolti.

· Sostegno e la concreta partecipazione al progetto, promosso dalle Provincie di Modena e Reggio Emilia e dal Comune di Forlì, denominato "Madreperla" per il sostegno delle donne straniere impegnate nell'assistenza familiare (badanti).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività d'informazione delle strutture che operano sul territorio e collaborazione con la CARITAS reggiana, con il CE.I.S (centro di solidarietà) di Reggio Emilia e con le diverse associazioni d'immigrati presenti sul territorio.

· E' stato dato un impulso maggiore per rafforzare i servizi d'accoglienza agli immigrati, attraverso una capillare presenza degli sportelli ANOLF anche su tutto il territorio della provincia.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti (nelle lingue dei gruppi di stranieri maggiormente presenti sul territorio reggiano) per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione e delle iniziative promosse.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione, insieme con altre associazioni impegnate nella promozione dei diritti degli immigrati, d'alcune serate e vari incontri nei diversi comuni della provincia per spiegare le normative in materia di diritti e doveri degli immigrati e le prospettive per il futuro.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sull'inserimento scolastico.

· Membro della Consulta provinciale e comunale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Rimini

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto per apprendimento della lingua italiana attraverso un Corso gratuito rivolto agli immigrati.

· Traduzioni gratuite dei testi utili ai lavoratori nostri soci - dal francese all'italiano -.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici sulle modifiche della normativa in materia d'immigrazione con lo Sportello Unico, Prefettura, Questura e sull'integrazione dei lavoratori immigrati nel territorio.

· Incontro con i detenuti stranieri della Casa Circondariale di Rimini per informarli sulla Legge in vigore in materia d'immigrazione organizzato insieme ai funzionari della Regione ed alcuni Comuni.

Pubblicazioni:

· Giornale CISL Rimini "Lavoro Oggi".

· Volantini con i nostri servizi in diverse lingue.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la Campagna "No al lavoro minorile - Un tetto per tutti" organizzata dalla Associazione dei Senegalesi residenti nella Provincia di Rimini.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione con una unità al Progetto per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (Legge n. 64/01).

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TOSCANA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· n° 4 incontri, a carattere seminariale, con dirigenti ed operatori ANOLF delle strutture territoriali toscane sui seguenti temi: il lavoro domestico immigrato, l'accoglienza dei richiedenti asilo, i procedimenti connessi al Decreto Flussi 2006, il raccordo operativo con lo Studio Legale convenzionato a livello regionale.

· Convenzione con l'Università di Pisa - Master di esperto per l'immigrazione - per il partenariato del master e la presa carico in n° 2 stagisti.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al gruppo di lavoro presso l'Assessorato al Sociale della Regione Toscana per la definizione del "Piano integrato d'azione sull'immigrazione" e della Legge regionale sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento delle attività delle strutture territoriali impegnate nella 1° e 2° accoglienza, attraverso: definizione di procedure codificate sul sito internet (v. sotto), seminari formativi (v. sopra), consulenza su specifici quesiti col sostegno dello Studio Legale convenzionato e delle stragiste universitarie (v. sotto), aggiornamento per gli operatori ANOLF su normative e temi dell'immigrazione tramite mailing-list e fax alle sedi.

· Creazione di un servizio di informazioni (per italiani e stranieri) via mail ed SMS sul Decreto Flussi 2006.

Pubblicazioni:

· Attivazione ed aggiornamento quotidiano del sito web http://anolf.cisltoscana.it quale luogo di informazione su normative e temi relativi all'immigrazione e quale strumento di lavoro per le strutture territoriali dell'ANOLF Toscana.

· Implementazione ed aggiornamento del sito web della Regione Toscana http://www.immigrazioneintoscana.it su mandato dei soggetti attuatori (CGIL CISL UIL Toscana).

Altro:

· Presa in carico di n° stagiste dell'Università di Pisa (Master di esperto dell'immigrazione) per un periodo di circa 3mesi e loro utilizzo nelle attività dell'Associazione.

· Predisposizione di n° 4 richieste di finanziamento al CESVOT Toscana (convegno sull'immigrazione in Toscana, corso di formazione sull'immigrazione per operatori volontari, progetto di ricerca regionale sul fenomeno del lavoro domestico, progetto operativo per l'incontro della domanda/offerta di lavoro domestico).

Sezione provinciale di Arezzo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Nell'ambito del progetto "un territorio per tutti " della Provincia, l'ANOLF ha svolto un'attività di sostegno alle culture di origine.

· Corsi di lingua materna, storia e geografia dei Paesi d'origine, per bambini fino a 12 anni (albanese, rumeno, bengala, spagnolo per i paesi latino-americani, lingua magrebina).

Iniziative con le istituzioni:

· "Centro di ascolto" per l'integrazione con il Comune e la Provincia.

· Continua la collaborazione con la Provincia nei diversi progetti sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con l'Associazione "Donne Insieme" per l'assistenza a mamme e bambini in difficoltà.

Pubblicazioni:

· Articoli nel mensile "Intercultura: informazione sindacale per gli immigrati" in italiano e con traduzione in albanese, inglese, francese, arabo e spagnolo.

Attività di solidarietà:

· Continua l'assistenza gratuita sulle autorizzazioni al lavoro e interventi, in caso di difficoltà, presso le nostre ambasciate estere al fine di completare le pratiche (in particolare per gli eritrei).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di post-regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza fiscale per gli immigrati (dichiarazione dei redditi).

Sezione provinciale di Firenze

Iniziative con le istituzioni:

· In qualità di componente del " Consiglio territoriale per l'immigrazione" presso la prefetture di Firenze, abbiamo assunto l'iniziativa per la formazione di un gruppo di lavoro che studiasse, unitamente alla Prefettura, alla Questura, all'assessorato "all'accoglienza ed alle politiche sociali" del Comune di Firenze, la semplificazione della modulistica e dello snellimento delle procedure seguite dall'ufficio immigrazione della locale Questura, al fine di cercare di creare meno difficoltà agli immigrati e velocizzare le pratiche. La stessa attività è stata svolta presso la Prefettura di Firenze Sportello Unico per l'immigrazione in occasione del passaggio di competenze in materia di art.27 del Testo unico (ricongiungimento familiare).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Abbiamo seguito più di 80 profughi somali all'arrivo a Firenze dai centri di prima accoglienza, assistendoli a partire dalla richiesta del contributo previsto, alla sistemazione in alloggi provvisori. Successivamente alla fase di accoglienza è seguito l'accompagnamento verso il mondo del lavoro.

Pubblicazioni:

· Depliant illustrativo di tutte le prestazioni che può offrire l'ANOLF.

· Partecipazione a vari convegni promossi da Enti locali e associazioni di immigrati.

Attività di solidarietà:

· Molti dei profughi somali, con l'intervento anche dell'Unione territoriale CISL, sono stati avviati al lavoro, favorendo la loro integrazione, così come spesso facciamo di solito per la sistemazione presso le famiglie che ce ne fanno richiesta, le cosiddette "badanti". Partecipazione a feste delle varie comunità presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Potenziamento massimo degli sportelli (tutte le mattine e due pomeriggio della settimana) con 4 operatori in lingua madre che parlano diverse lingue (rumeno, moldavo, albanese, russo, francese, somalo, inglese e vari idiomi come il kinyarwanda ruandese, il swahili dell'est dell'Africa e il kirundi del Burundi).

Sezione provinciale di Grosseto

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con FNP-CSL che ha dato luogo a due giornate di formazione, con docente il CoPresidente ANOLF, rivolto ad iscritti del sindacato dei Pensionati su badanti e lavoro domestico.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura (Ufficio stranieri) per i problemi degli immigrati.

· Partecipazione attiva, con lo Sportello informativo per cittadini extracomunitari d'area vasta "Il Ponte", realizzato dalla Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e con alcune parrocchie di Grosseto.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti con lo scopo di far conoscere la nostra organizzazione ed i servizi che la stessa offre.

Altro:

· Informazione e disbrigo per la compilazione delle pratiche relative ai rinnovi dei permessi di soggiorno, ai contributi da versare e ai contratti di lavoro,…

· Assistenza per la compilazione e il disbrigo delle pratiche relative alla disoccupazione INPS.

· L'ANOLF ha proseguito il suo impegno per relazioni e consulenze sulla tematica relativa alla normativa sul rinnovo dei permessi di soggiorno, in iniziative organizzate da varie associazioni di immigrati della zona (Follonica, Massa Marittima, Argentario) per spiegare sia ai lavoratori che ai datori di lavoro quali sono le procedure giuste da seguire.

· Partecipazione nel Forum Territoriale del Terzo Settore.

Sezione provinciale di Livorno

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportello tutti i giorni (la mattina per Colf, badanti e altro, informazioni, compilazioni dei moduli dei flussi), accompagnamento in Questura, ASL, Scuola.

Attività di solidarietà:

· Contributi per attività culturali, del tempo libero alle varie etnie presenti in città.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con i rappresentanti immigrati delle comunità più rappresentative (tra cui senegalese, marocchina e peruviana) per i festeggiamenti estivi.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Lucca

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di 1° e 2° livello, di alfabetizzazione e di informatica.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Provincia in quanto membri del Forum dell'Immigrazione; il nostro Co-presidente territoriale è il coordinatore aggiunto della Provincia.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

· Incontri periodici con la Questura per risolvere i vari problemi connessi al rinnovo dei permessi di soggiorno.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi, stampati in proprio e poi divulgati, sui servizi offerti dall'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Assistenza per rapporto di lavoro, principalmente per il settore domestico.

· Partecipazione a feste organizzate dalle varie comunità di immigrati presenti nel territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Informazione ed assistenza per le pratiche degli immigrati.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art.57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Massa Carrara

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Questura per i numerosi problemi relativi ai permessi di soggiorno.

· Incontri con la Prefettura per collaborare con l'Ufficio territoriale del governo.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione in qualità di invitati.

· Collaborazione saltuaria con l'Ufficio immigrati del Comune (il giovedì o anche la domenica).

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per pubblicizzare i servizi e le nostre iniziative (distribuiti anche nei luoghi di lavoro degli immigrati).

Attività di solidarietà:

· Incontri frequenti con la comunità marocchina, molto presente sul territorio (220 iscritti).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Assistenza nei rapporti con i singoli datori di lavoro dei nostri iscritti.

Sezione provinciale di Pisa

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana per colf e badanti con ingresso gratuito dal 23.01.2005 al 17.04.2005; 36 ore complessive, ogni domenica dalle 9.30 alle 12.30. Hanno partecipato 12 persone ed il corso è stato organizzato in collaborazione con la Provincia di Pisa, Società Dante Alighieri di Pisa, Associazione Professionale Mauscript. I partecipanti sono stati sottoposti al test finale di apprendimento per l'analisi delle competenze linguistiche acquisite.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione nell'ambito del progetto "Donne immigrate e lavoro domestico: dal bisogno di lavoro alla consapevolezza dei diritti", parzialmente finanziato dall'Istituzione Centro Nord-Sud.

· E' stato creato un database per l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro domestico (colf, badante, baby sitter) che permetta l'incontro tra le famiglie italiane che ricercano queste figure professionali e le lavoratrici straniere che sono disponibili in tal senso. La rilevazione è insita nel database che permetta rilevare sia quantità e caratteristiche delle famiglie italiane sia quantità e caratteristiche delle lavoratrici domestiche extracomunitarie che utilizzeranno il sistema. Sono stati raggiunti i seguenti obiettivi numerici di inserimento in tale database:

- 47 famiglie italiane che hanno offerto lavoro;

- 107 lavoratrici extracomunitari regolari che hanno richiesto di lavoro.

· E' stato organizzato lo sportello di ascolto e consulenza rispetto alle problematiche normative del lavoro domestico. Le lavoratrici extracomunitari trovano qui le informazioni di lavoro domestico in Italia che sono regolate da un Contratto Nazionale di Lavoro che viene applicato in tutta Italia.

Lo sportello si occupa delle seguenti pratiche:

- compilazione dei moduli in caso di assunzione al lavoro (INAIL, INPS, Ufficio d'Impiego, Contratto di Soggiorno per lo Sportello Unico della Prefettura) - media mensile circa 6 pratiche d'assunzione.

- compilazione dei moduli in caso di cessazione di rapporto di lavoro (la comunicazione all'INAIL, Ufficio d'Impiego, lo Sportello Unico della Prefettura)

- indirizzamento agli organismi preposti, tipo organizzazioni sindacali, ufficio del lavoro, magistratura per la soluzione delle problematiche lavorative.

· Le informazioni dei diritti ed i doveri precisati sul Contratto Nazionale di Lavoro sia del datore di lavoro che del lavoratrice

· L'attività di ascolto e consulenza concernente le problematiche relative al rispetto della persona della donna lavoratrice sul luogo di lavoro e nell'ambiente sociale in cui vive si è svolto con estrema difficoltà. Infatti, nei numerosi incontri avuti non solo con lavoratrici ma con extracomunitari e neocomunitari in genere, non è stata mai esplicitata l'esistenza di tali problematiche. Solo con l'accortezza e la sensibilità delle operatrici verso tali questioni sono state evidenziate situazioni di difficoltà o di disagio degli utenti che spesso si rifiutavano di collaborare per la ricerca di una soluzione del problema ed, in ogni caso, chiedevano il massimo riserbo circa i contenuti del colloquio. L'attività dell'operatrice si limitava quindi ad un ascolto attivo ed all'indirizzamento verso gli organismi preposti alla soluzione di tali problematiche. Copiosa è stata, mentre, l'attività di assistenza nella compilazione dei moduli per le richieste di regolarizzazione dei cittadini stranieri a seguito del recente decreto flussi del 2005.

· Lo sportello di ascolto e di consulenza si è occupato di prima coglienza agli organismi preposti cioè organizzazioni sindacali, patronati, CAAF, AOP, ASL, autonomie locali, istituti nazionali - INPS, INAIL, per le richieste dei benefici. Si sono trasmesse le informazioni rispetto ai benefici del welfare locale e nazionale, con particolare riferimento alle lavoratrici domestiche. Ad esempio l'aiuto in collaborazione con SICET della CISL Pisa in preparazione delle domande al bando per le case popolari, orientamento come ricevere l'assegno di maternità (INAS) , oppure di disoccupazione, iscrizione sulle liste di collocamento (Ufficio d'Impiego).

Pubblicazioni:

· Alle lavoratrici immigrate extracomunitarie è stata distribuita "Breve guida per le donne immigrate in Italia" (pubblicata dalla CISL con patronato ANOLF, ed INAS). La Guida è stata aggiornata al mese di aprile 2005 a seguito delle modifiche introdotte dal Nuovo Regolamento di attuazione della Legge sull'immigrazione che riguardano i permessi di soggiorno, la carta di soggiorno, il riconoscimento dei titoli di studio in ambito sanitario, la cittadinanza. Infine, sono definiti alcuni servizi riguardanti le strutture sanitarie.

· Contemporaneamente con il Decreto dei Flussi 2005 per i lavoratori stranieri è stato organizzato con la nostra partecipazione (e con la partecipazione di circa 60 donne immigrate extracomunitarie) a Pisa il 3/02/2005 in auditorium di Camera di Commercio il convegno "Gli immigrati in provincia di Pisa. Accoglienza, permessi di soggiorno, lavoro." Al convegno erano presenti Prefetto di Pisa, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e il Presidente Amministrazione Provinciale di Pisa.

· Dell'accoglienza dei cittadini stranieri in Provincia di Pisa e delle strutture ed i servizi ha parlato Manola Guazzino - Assessore all'Immigrazione della provincia di Pisa - .

· Il dirigente Div. Amm.va Sociale e Immigrazione Polizia di Stato Pisa - Leopoldo Laricchia - intervenuto con la relazione "L'impegno dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Pisa nel rilascio di permessi e carte di soggiorno: dalle difficoltà all'iniziativa". Tra gli invitati c'è stato anche Luigi Antonucci - Direttore Direzione Provinciale del Lavoro Pisa che ha presentato la relazione " La presenza dei lavoratori extracomunitari nell'apparato produttivo della Provincia di Pisa in relazioni al problema del sommerso".

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Pistoia

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con la Questura (effettuata anche in collaborazione con CGIL-CISL-UIL) al fine di smaltire le file per il rinnovo dei permessi di soggiorno. L'ANOLF offre assistenza per le istanze di rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno e della carta di soggiorno.

· Collaborazione con Ufficio territoriale per l'immigrazione della Prefettura di Pistoia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Caritas, e con il Centro di accoglienza per immigrati "San Martino de Torres". Accoglienza e prima informazione in merito alle opportunità di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione e organizzazione con Padri Domenicani di Pistoia e AGESCI per "Serate in Convento", seminari di approfondimento sul mondo dell'immigrazione in Italia.

Altro:

· Assistenza e consulenza amministrativa/fiscale/legale in accordo con CAAF CISL, Ufficio vertenze e ANOLF Regionale.

· Assistenza per le pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Collaborazione con le associazioni delle comunità degli immigrati presenti sul territorio.

· Adesione al progetto Servizio Civile Nazionale "Diritti senza frontiere", e conseguente presa in servizio di una volontaria del 03/10/2005.

Sezione provinciale di Prato

Iniziative con le istituzioni:

· Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Prato, sono stati istituiti commissioni di lavoro allargate alla partecipazione delle istituzioni, enti, organizzazioni sindacali, associazioni per sviluppare una politica sull'immigrazione territoriale, in cui l'ANOLF pratese è presente attivamente.

· Tavolo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, nell'annuale Conferenza Provinciale sulla Sicurezza dei Luoghi di Lavoro di Prato, è stato ottenuto l'inserimento di moduli "626" nei corsi di alfabetizzazione per stranieri che la Provincia stessa e il Comune organizza sistematicamente, allargando così la formazione a tutti coloro che li frequenteranno.

Sezione provinciale di Siena

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con Provincia e Comune di Siena sul fenomeno immigrazione sul territorio.

· Organizzazione Giornata internazionale dei migranti (18 dicembre) in collaborazione con CGIL, Provincia, Comune.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con Associazioni per la 1° accoglienza e il Comune e ASL per le famiglie in difficoltà.

Pubblicazioni:

· Brochure sull'immigrazione presentata in Comune.

· Iniziative giornaliere allo sportello.

Attività di solidarietà:

· Incontri di ascolto con le Associazioni immigrate del territorio.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale MARCHE

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il sindacato inquilini SICET e con altri soggetti pubblici e privati per il servizio di domanda ed offerta abitativa a favore degli immigrati, in quanto soggetti più deboli sul mercato delle locazioni.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Creazione di nuovi sportelli zonali e potenziamento di quelli già esistenti nei capoluoghi di provincia.

Sezione provinciale di Ancona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con Informagiovani e IAL per la partecipazione e la gestione dei Corsi di formazione professionale rivolti agli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con Questura e Prefettura per i problemi inerenti alla regolarizzazione, in collaborazione attiva con il Consiglio Territoriale e con lo sportello unico della Prefettura in occasione della regolarizzazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Consolidamento del servizio di raccolta delle domande/offerte di opportunità abitative in affitto in collaborazione con il Sindacato Inquilini SICET.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di volantini informativi ed articoli sulla stampa locale in merito all'attività dell'Associazione ed ai problemi più attuali di interesse comune.

Altro:

· Notevole incremento dell' attività ordinaria negli Sportelli informativi di Ancona (aperto mattino e pomeriggio dal lunedì al venerdì, con la collaborazione a tempo parziale di tre immigrate che, alternandosi nella gestione dello sportello, ne garantiscono l'apertura al pubblico per l'intera settimana), di Fabriano (il mercoledì mattino e pomeriggio con la collaborazione di un immigrato), di Jesi (il martedì pomeriggio e venerdì pomeriggio), di Osimo (il giovedì pomeriggio avvalendosi della collaborazione di una immigrata) e di Senigallia (venerdì pomeriggio). Tali Sportelli sono stati prevalentemente impegnati nella assistenza e tutela agli immigrati in relazione alla applicazione della nuova legge, alle pratiche di regolarizzazione dei nuovi immigrati ed alla rimozione degli ostacoli incontrati nella loro integrazione.

· Assistenza previdenziale, fiscale e sindacale (in collaborazione con il CAAF, l'INAS e alcune categorie sindacali).

· Avvio di un servizio di raccolta domanda/offerta per il lavoro domestico e per la tutela dei diritti delle collaboratrici familiari.

· Collaborazione ANOLF-FISASCAT-CISL per assistenza delle offerte per il lavoro domestico, stipula contratto di lavoro e gestione dei rapporti di lavoro.

Sezione provinciale di Ascoli Piceno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione: lingua e cultura italiana; informatica di base.

Iniziative con le istituzioni:

· Sportelli di servizi agli immigrati e famiglie.

· Iniziative interculturali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Orientamento ed informazione.

Pubblicazioni:

· Ricerche sulle condizioni degli immigrati nella zona.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'ISCOS per alcune sue iniziative.

Altro:

· Iscritta all'Albo delle Associazioni di volontariato.

· Componente Comitato gestione Centro Polivalente provinciale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Macerata

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana immigrati/e residenti Comune di Civitanova Marche.

· Progetto "A tavola … con il mondo" formazione figura professionale di "addetto alla distribuzione".

· Corso di formazione operatori del servizio civile c/o casa di riposo "Villa Cozza".

Iniziative con le istituzioni:

· "Progetto-donne", sostegno economico erogato Comune di Macerata.

· Progetto ricerca-azione sulla condizione della donna immigrata nella provincia di Macerata.

· Sportelli informativi in convenzione con i Comuni di Treia, Civitanova Marche, Potenza Picena, Recanati.

· Convegno sul lavoro e l'integrazione degli immigrati in collaborazione con la Provincia di Macerata, tenutosi nel luglio 2005 a Civitanova Marche.

Pubblicazioni:

· Pubblicazioni sulla stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Promotore "Comitato per la riqualificazione dell' Hotel House".

· Fondazione dell' Associazione UNI Mec- Hotel House.

· Raccolta fondi per il rimpatrio della salma di un lavoratore di nazionalità indiana deceduto sul lavoro.

Altro:

· Sportelli informativi c/o sedi CISL zona di: Macerata, Civitanova Marche, Matelica,Tolentino, Corridonia, Cingoli.

· Consolidata partecipazione annuale al "Meeting Internazionale sulle Migrazioni" di Loreto.

· Partecipazione alla "Fiera di San Giuliano" di Macerata (30-31 agosto 2005) in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato.

Sezione provinciale di Pesaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di 100 ore Fse Ob.3 Misura 2 Asse D: esperto in politiche dell'Immigrazione, realizzato e progettato dall'ANOLF di Pesaro-Urbino e dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Urbino.

· Progettazione di un Corso per Esperto in Politiche dell'Immigrazione e della Mediazione Culturale, con Università di Urbino, docenti Istituto di Sociologia e Facoltà di Giurisprudenza, che si svolgerà nell'anno 2006.

· Progettazione e realizzazione di n. 2 corsi di formazione rivolti al personale di sportello immigrati della Caritas di Pesaro.

· Presentazione di una pubblicazione di Magistrature Democratica sulla condizione dello straniero.

· Presentazioni pubbliche di libri specialistici sull'immigrazione.

· Attività di docenza presso le Università della terza età di Pesaro e Urbino.

· Attività seminariali realizzate con Mcl e Acli.

· Attività pubblicistica su quotidiani e riviste.

· Collaborazioni a ricerche Universitarie sull'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione costante nelle riunioni del Consiglio Territoriale per l'immigrazione, presso UTG (Prefettura Pesaro-Urbino).

· Riunioni con i Comuni.

· Riunioni con coordinatori d'Ambito Sociale.

· Incontri costanti con le scuole e i docenti.

· Relazioni stabili con la Questura.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il Centro di Prima Accoglienza per Immigrati (CEIS) di Pesaro, per l'attività di consulenza, assistenza e ricerca della casa e ricongiungimenti familiari.

Pubblicazioni:

· Dossier Caritas 2004, in capitolo Marche, scheda assistenza domiciliare e immigrazione.

· In Mappe scenari della società regionale, Marche 2004, a cura di I. Diamanti e L. Ceccarini, Liguori Ed. Capitolo "Una regioni a Colori", con O. Forti Caritas.

· Ricerca pubblicata dalla Presidenza del Consiglio Regionale delle Marche, su "L'immagine e la condizione dello straniero nelle Marche".

Attività di solidarietà:

· Aiuti a soggetti temporaneamente in difficoltà.

· Dal 28 Novembre è iniziato, presso l'ANOLF di Pesaro un progetto "Borsa ricerca" della durata di un anno. Il progetto, interamente finanziato dalla Provincia di Pesaro-Urbino, interessa una giovane laureata ed è rivolto allo studio del sistema dei servizi rivolti agli immigrati nella provincia di Pesaro-Urbino. La ricerca valuterà le caratteristiche dei servizi erogati, le strutture eroganti e l'utenza a cui i servizi sono rivolti. L'obiettivo è quello di giungere ad una proposta per una rete di servizi integrata.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di post-regolarizzazione, medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 DPR n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale UMBRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Supporto (linguistico e psicologico) nel Progetto interculturale delle scuole d'Umbertide, Perugia, Todi e Foligno.

· Partecipazione al Corso di Formazione degli Operatori sociali e Mediatori Culturali nel comune d'Assisi.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione nella Giornata Mondiale dell'Infanzia organizzata dal Comune di Gubbio.

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni regionali.

· Collaborazione con la Regione in tema d'immigrazione.

· Coordinamento in tema di mediazione culturale e formazione al lavoro nel tavolo di progettazione nella Regione.

Attività di solidarietà:

· Serata culturale con il Presidente dell'Unione degli Scrittori Marocchini Sig. Najmi Hassan.

· Incontro dell'ANOLF con la Delegazione Marocchina costituita da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione, Ministero degli Affari Esteri del Regno del Marocco e la Fondazione Hassan II sul tema dell'insegnamento della lingua araba nelle scuole italiane in seguito all'Impegno Istituzionale della stessa Delegazione nella firma dell'accordo tra l'Italia ed il Regno del Marocco.

Altro:

· Collaborazione e coordinamento con le sezioni provinciali della Regione per garantire l'assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, e sull'informazione dei diritti e doveri.

Sezione provinciale di Perugia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione del Corso per donne immigrate sull'aggiornamento della legislazione in materia d'immigrazione con la collaborazione della CARITAS.

· Corso d'aggiornamento sulla Legislazione in materia d'immigrazione nel Comune di San Giustino rivolto agli operatori di Servizio Sociale del Comune.

· Siglato un protocollo d'intesa con la Cooperativa Sociale ASAD per la formazione del Mediatori Culturali e Linguistici (l'accordo prevede che i loro operatori facciano formazione presso la nostra sede e la Cooperativa al tempo stesso s'impegna nell'inserimento lavorativo).

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione di una serata di danza e gastronomia tailandese con la collaborazione del Comune di San Giustino.

· Organizzazione della serata inter-etnica "Suoni e sapori del Maghreb" nel Comune di San Giustino - IV Edizione - .

· Organizzazione della Recita teatrale "Cenerentola araba" in collaborazione con la direzione didattica del Comune d'Umbertide.

· Collaborazione con il Comune di San Giustino per l'organizzazione della festa di fine anno - II Edizione - .

Pubblicazioni:

· Volantini informativi in collaborazione con le categorie della CISL (soprattutto gli edili, la FAI e i Pensionati).

· Interviste e interventi su tv locale.

· Collaborazione con la Rivista "L'altra Pagina".

Attività di solidarietà:

· Traduzione gratuita delle pagelle dei bambini provenienti da paesi esteri per facilitare l'inserimento nelle scuole dei Comuni di San Giustino, Umbertide, Pietralunga, Lisciano Nicone.

· Traduzione Ufficiale gratuita della documentazione del C.S.I ( Centro Servizi Immigrati ) di Perugia.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, rapporti di lavoro, rinnovi permessi, informazione sui diritti e doveri.

· Apertura degli sportelli a Città di Castello, San Giustino ed Umbertide.

· Collaborazione con la CISL - FILCA - per gli sportelli di Foligno e Assisi.

· Membro attivo della Consulta comunale per stranieri nel Comune d'Umbertide.

Sezione provinciale di Terni

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso d'informazione sulle normative vigente in tema d'immigrazione rivolto a soci ed operatori di sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipa attivamente alla Consulta degli Immigrati del Comune.

· Incontri periodici con lo Sportello Unico, la Prefettura, la Questura, l'INPS e l'Ufficio del lavoro per il disbrigo delle pratiche di permessi di soggiorno e di tutto ciò che concerne l'immigrazione.

· Collaborazione volontaria nel progetto della Provincia inserita nel Piano Sociale territoriale dell'Umbria, per l'apertura di un Ufficio di cittadinanza rivolto agli stranieri.

· Apertura di uno sportello d'orientamento informativo per stranieri presso la Provincia.

· Incontri con l'Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni (Terni, Aquasparta e Orvieto) per preparare iniziative e incontri sul territorio.

· Presso l'Ufficio Provinciale del Lavoro, partecipazione nell'elaborazione dei dati dei lavoratori stranieri pressenti nei diversi settori di produzione e categorie della CISL.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione continua con la CARITAS.

Pubblicazioni:

· Interviste e comunicati stampa sui giornali locali.

· Volantini per pubblicizzare i servizi offerti e spiegazioni sui problemi più frequenti.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione con CGIL, CISL e UIL di una feste multietnica con le varie comunità d'immigrati presenti sul territorio.

· Cena Multietnica per la raccolta fondi a favore delle vittime dello tsunami.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali (seguite da un avvocato specializzato in problematiche dell'immigrazione con la quale l'ANOLF ha stipulato una convenzione), informazione sui diritti e doveri.

· Partecipazione attiva nel Forum del Terzo Settore.

· Creazione di un punto d'incontro tra domanda e offerta, dove si fornisce assistenza tecnica soprattutto per i datori di lavoro.

· Incontri serali per informazioni e consulenza.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'articolo 57 D.P.R. n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LAZIO

Iniziative con le istituzioni:

· Con la Regione, anche quest'anno, organizzazione e gestione della Colonia estiva per i figli dei lavoratori immigrati.

· Membro del "Tavolo Unico Regionale di Coordinamento sull'immigrazione".

Altro:

· Partecipazione a diversi convegni, seminari e conferenze riguardanti il mondo dell'immigrazione.

· Membro del Forum Permanente del Terzo settore regionale.

Sezione provinciale di Frosinone

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto il cui Ente erogatore è l'ASL Frosinone dal titolo: "assistenza sanitaria ai cittadini stranieri temporaneamente presente sul territorio nazionale".

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione per una Giornata di studio sull'immigrazione con la Provincia di Frosinone.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con la rivista "Sconfinando", promossa dalla Provincia di Frosinone, nell'ambito della quale abbiamo realizzato una rilevazione statistica della presenza degli immigrati, per il 2004, nella Provincia di Frosinone.

Altro:

· Sportello ANOLF di informazione ed orientamento.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Latina

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione e di un opuscolo informativo per la tutela della salute e della sicurezza degli immigrati nei luoghi di lavoro.

· Collaborazione e consulenza di mediazione interculturale nel ambito del progetto "Mio tuo nostro cittadinanza" V circolo di Latina.

· Progetto mediatori interculturali - Istituto Comprensivo Trampolini Latina

· Progetto "CUEIM" - Centro di servizi per l'immigrazione. Realizzato a Latina.

· Progetto a favore della popolazione immigrata: Comune di Cori.

· Progetto a favore della popolazione immigrata: Comune di Cisterna.

· Progetto a favore della popolazione immigrata: Comune di San Felice Circeo.

· Servizio informa immigrati, mediazione culturale, Comune di Latina (coordinamento sportelli).

· Progetto "Equal/SPES" , interventi a favore dell'inclusione sociale. Realizzato nella provincia di Latina.

Iniziative con le istituzioni:

· Protocollo d'intesa con la Prefettura di Latina, Questura di Latina, Commissariato di Polizia di Cisterna.

· Rapporto costante con la Prefettura (Sportello Unico), Questura, (gestione sportello informativo), Dipartimento Provinciale del Lavoro, ASL (collaborazione con Ambulatorio Immigrati) Scuole, Tribunale.

· Servizi di mediazione negli enti locali - collaborazione con i servizi sociali.

· Promozione e compimento delle iniziative proposte dal Consiglio Territoriale.

· Collaborazione con la Provincia di Latina, coordinamento Centri per l'Impiego.

· Campagne informative e di prevenzione sul tema Salute - ASL

· Azioni, progetti, interventi di sensibilizzazione sulla tematica dell'interculturalità, mediazione culturale, sostegno linguistico presso le Scuole.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Progetto d'accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo (Programma Nazionale Asilo - Comune di Sezze - ANOLF sezione zonale)

Pubblicazioni:

· Prontuario legislativo per i collaboratori ANOLF e gli operatori INAS, CISL e i suoi enti coinvolti.

· Opuscolo informativo per la tutela della salute e della sicurezza degli immigrati nei luoghi di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Orientamento al sostegno erogabile (enti, volontariato, associazioni).

· Singoli interventi a favore delle persone in stato d'estremo bisogno.

· Raccolta e distribuzione di vestiti, medicinali, alimenti per bambini (in collaborazione con le categorie, delegati CISL, aziende e privati).

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Coordinamento attività associazioni etniche aderenti all'ANOLF.

· Supporto alla cooperativa degli immigrati "Terra di solidarietà".

· Partecipazione alla programmazione istituzionale, rappresentanza presso il Forum del Terzo Settore della provincia di Latina in qualità di membro del direttivo.

Sezione provinciale di Rieti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con il Comune di Rieti progetto "Stage lavorativi" per il reinserimento lavorativo di donne immigrate.

· Sostegno alla scolarizzazione nelle scuole elementari.

· Supporto al servizio di integrazione scolastica (linguistico e psicologico) nelle scuole.

· Corso d'alfabetizzazione per gli immigrati.

· Corsi di aggiornamento per gli operatori dello sportello.

· Progetto "Fare Impresa" con il contributo del Comune di Rieti.

· Collaborazione con il Comune di Rieti per la formazione professionale finalizzato all'occupazione di donne immigrate.

· Servizio di assistenza mediazione linguistica nelle istituzioni scolastiche del territorio di Rieti - Distretto 1 in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Rieti l.reg. 17/90.

· Consulenza didattica per progetto Regionale Terza Area presso l'Istituto Tecnico Commerciale Strampelli di Rieti classi IV e V.

· Corso di Formazione Professionale di sartoria per donne immigrate.

· Progetto di assistenza di bambini stranieri denominato "Donne Immigrate" con approvazione d. legisl. 286/98 - 1999 in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Rieti con l'approvazione distrettuale della Provincia di Rieti.

· Progetti "Attività ricreative per giovani migranti e non" nelle scuole superiori di 2° ordine.

· Progetto "laboratori per minori" nelle scuole materne.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione del servizio di informazione e di assistenza "Sportello informativo per immigrati" dislocato in vari punti della provincia di Rieti.

· Gestione del servizio di 2° accoglienza per donne e bambini immigrati denominato "Casa Nuur-ANOLF" in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Rieti con l'approvazione distrettuale della Provincia di Rieti.

· Gestione del servizio di informazione e di assistenza "Sportello Info Badanti" in collaborazione con la Provincia di Rieti.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi per la pubblicizzazione dei nostri servizi.

· Interviste ad immigrati per l'Istituto di medicina sociale.

· Comunicati stampa, periodicamente, ai diversi mezzi di comunicazione.

· Manuale per la regolarizzazione dei lavoratori immigrati (colf, badanti e lavoratori dipendenti).

· Partecipazione con interventi e interviste alla televisione locale.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di feste multietniche.

· Orientamento e azione comune con le altre associazioni per la costituzione di cooperative.

· Servizi di mediazione culturale a richiesta.

Altro:

· Manifestazione multiculturale con la partecipazione delle diverse associazioni di immigrati.

· Organizzazione di feste multietniche.

· Orientamento e azione comune con le altre associazioni per la costituzione di cooperative.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione - Decreto prefettizio ai sensi art. 47 D.P.R. n° 394/99.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri

· Impegno attivo affinché si allarghino le sedi territoriali in tutta la provincia.

· Organizzazione e gestione colonia estiva sul territorio di Rieti (Monte Terminillo) in collaborazione con il Comune di Rieti, promossa dall'ANOLF di Rieti, per bambini stranieri - "Recupero identità" - .

Sezione provinciale di Roma

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva a tutti gli incontri, seminari, convegni in materia d'immigrazione assieme alle Istituzioni locali, i Ministeri competenti, la Questura e la Prefettura.

· Collaborazione ANOLF - SICET per la cura e l'assistenza gli inquilini stranieri ed i locatori nella giusta applicazione della legge in materia di contratti di locazione.

Pubblicazioni:

· Campagna e pubblicità per i servizi dell'ANOLF delle nostre sedi nella provincia.

Attività di solidarietà:

· Con l'Associazione ALIKA (associazione dei lavoratori indiani del Kerela) potenziamento dei servizi per i lavoratori indiani.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione come animatori alle colonie estive, promosse dalla Regione Lazio, a sostegno dei bambini delle famiglie di immigrati.

Sezione provinciale di Viterbo

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione nel Consiglio Territoriale per l'Immigrazione e nei suoi sottogruppi tematici.

· Rinnovo dell'accordo di collaborazione con l'ufficio stranieri della Questura di Viterbo per l'assistenza degli stranieri in ordine alle pratiche.

· Componente della Consulta provinciale.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. 57 n.394/99).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Attività di sportello con scambio di informazioni con l'ufficio stranieri della Questura.

· Progetto con le Categorie FAI e FILCA concretizzatosi in Convenzione per interagire nei loro ambienti di lavoro per facilitare gli immigrati agli approcci delle disposizioni in termini contrattuali, legislativi e della sicurezza.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ABRUZZO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri formativi e di aggiornamento sulla legislazione italiana in materia d'immigrazione con le sezioni provinciali.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ai diversi incontri e dibattiti sull'immigrazione organizzate dalle istituzioni Regionali.

· Coordinamento con le strutture territoriali che sono in contatto con Questure, Ospedali , Provincie, Scuole, Comuni, Centri per l'impiego e con i Centri polifunzionali delle Prefetture e gli Sportelli Unici.

Altro:

· Coordinamento con le strutture provinciali per l'assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Regionale Emigrazione ed Immigrazione della Regione Abruzzo.

Sezione territoriale di Avezzano

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori.

· Partecipazione, con la Regione, a convegni sull'immigrazione presso le Comunità montane e i Comuni.

· Interventi con la Questura, l'INPS e l'Ufficio Provinciale del lavoro per il disbrigo delle pratiche dei nostri soci.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS, attraverso la partecipazione attiva per i convegni organizzati in materia d'immigrazione.

Pubblicazioni:

· Volantini con la pubblicità dei servizi offerti dallo sportello.

Attività di solidarietà:

· Raccolta fondi per la realizzazione di un asilo a Goro (Etiopia). I fondi sono stati raccolti rinunciando ai regali di Natale che le aziende della zona ogni anno fanno a tutti gli iscritti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale dell'Aquila

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso gratuito d'italiano per gli immigrati, in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università de L'Aquila.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Prefettura, la Questura, l'INPS, l'Ufficio Provinciale del Lavoro per pratiche di soggiorno, ricongiungimento familiare ed altro.

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni nel Territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione, per le segnalazioni d'immigrati in difficoltà, con la casa d'accoglienza gestita dalle suore dell'ordine di Madre Teresa di Calcutta.

Pubblicazioni:

· Locandine informative sulle nostre attività, distribuite in luoghi pubblici d'affluenza degli immigrati.

· Distribuzione dei volantini informativi con l'elenco dei servizi offerti dall'ANOLF e dalla CISL.

· Distribuzione presso le nostre sedi e la Questura - gratuitamente - della "Guida delle donne immigrate" Edizione 2005.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Contatti con altre realtà periferiche al fine di allargare le nostre sedi periferiche, in applicazione della legge regionale n. 285 in materia di Piano d'area del programma economico-sociale.

· Richiesta di un contributo economico da parte della Provincia per favorire l'apertura di punti d'informazione a favore dei lavoratori immigrati insieme con altre associazioni presenti sul territorio.

Sezione provinciale di Chieti/Lanciano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di un Corso gratuito di italiano e sulla legge in materia d'immigrazione rivolto agli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con il sindaco di Fossacesia per risolvere un problema relativo ad un gruppo di marocchini ambulanti.

· Convegno sull'immigrazione nell'Università Gabriele d'Annunzio di Chieti insieme alla Associazione Culturale "LOYD" con la presenza del Questore, alcuni Rappresentanti Diplomatici e i Dirigenti Sindacali Regionali CISL.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF in francese, tedesco, spagnolo ed inglese.

· Distribuzione della Breve Guida per le donne immigrate in Italia - Edizione 2005 - (Coordinamento Nazionale Donne ANOLF-CISL).

· Guida sul diritto alla salute per gli immigrati con informazione sui servizi di tutela alla salute nel territorio.

Attività di solidarietà:

· Aiuto fornito alla comunità marocchina attraverso la loro Associazione per l'organizzazione della festa di fine di Ramadam.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali ed informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Pescara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri formativi sulla legislazione italiana in materia d'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle riunioni del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura.

· Collaborazione con l'Osservatorio per l'immigrazione presso la Provincia per la situazione degli immigrati nell'ambito provinciale.

· Consulenza al Comune di Pescara - Settore Commercio - per gli ambulanti extracomunitari.

· Partecipazione ai diversi incontri in tema d'immigrazioni organizzati dalle istituzioni territoriali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro di intermediazione con gli uffici pubblici (Consolati, Prefettura, Provincia, Comuni, comunità Montane, Scuole pubbliche, Ufficio Provinciale del Lavoro, Centri per l'impiego).

· Partecipazione al progetto del Comune "Una casa per gli immigrati".

· Collaborazione con l'Ufficio internazionale CARITAS regionale.

Pubblicazioni:

· Volantini con i servizi ed attività da noi offerti.

Attività di solidarietà:

· Convenzione con la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università "G. D'Annunzio" di Pescara per lo svolgimento dello stage dei partecipanti al Master sui Paesi del Mediterraneo.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, consulenza legale (con avvocato in sede) sul diritto di famiglia, sulle tematiche del lavoro.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Teramo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso per informatica di base per immigrati, in collaborazione con lo IAL - gratuito.

· Corso rivolto ai bambini arabi (figli di genitori arabi) per far conoscere e mantenere la loro cultura d'origine, in collaborazione con una Scuola Elementare "Noè Lucidi" che ha messo a disposizione le aule.

Iniziative con le istituzioni:

· Concorso letterario e convegno (con un incontro anche nella sala polifunzionale della Provincia) organizzato con altre associazioni d'immigrati, rivolto agli studenti delle scuole superiori della provincia, presso il teatro comunale di Teramo (settima edizione).

· Rapporti con lo Sportello Unico, Prefettura, Questura e tutte le Istituzioni locali.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulle attività ed i servizi offerti dall'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'Associazione musulmana dell'Abruzzo, il cui Presidente è il Copresidente dell'ANOLF di Teramo, e organizzazione di varie iniziative con loro.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale MOLISE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nell'organizzazione del "Corso d'assistenza di base alla persona", organizzato dal Centro Territoriale Permanente (CTP) d'Isernia e finanziato dalla Regione Molise.

Iniziative con le istituzioni:

· Avviata collaborazione con la CARITAS nazionale e in particolare con l'Idos - Centro Studi e Ricerche Immigrazione Dossier Statistico CARITAS di Roma e Campo Basso.

· Collaborazione con la Regione Molise in particolare CIRM (Centro Immigrazione della Regione Molise).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assistenza in varie forme agli immigrati presenti nella nostra regione.

Altro:

· Coordinamento con le strutture territoriale per l'assistenza nel disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati ed informazione sui diritti e doveri in collaborazione con la CISL.

Sezione provinciale di Isernia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nel corso di lingua italiana per stranieri temuto presso la Scuola elementare "San Giovanni Bosco".

· Partecipazione alla Progettazione del corso di formazione per badanti rivolto agli immigrati in collaborazione all'ASL.

Iniziative con le istituzioni:

· In collaborazione con il Comune, progettazione dell'iniziativa volta a promuovere l'integrazione tra anziani italiani ed anziani stranieri residente nella Provincia.

· Organizzazione insieme alla Provincia d'Isernia della Giornata d'approfondimento socio-culturale "Marocco Day".

· Continuità al protocollo d'intesa tra l'ANOLF e la Provincia d'Isernia, a favore dell'integrazione dei cittadini stranieri.

· Collaborazione con il Centro Territoriale Permanente (CTP) d'Isernia e con l'Onlus "Arca di Noè" per progetti e iniziative comuni in favore degli immigrati presenti nel nostro territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Servizio di consulenza per informazioni agli immigrati; mediazione tra le famiglie italiane ed i lavoratori immigrati per la ricerca e l'offerta lavorativa alle COLF e Badanti.

· II ^ Edizione della Manifestazione presso la scuola elementare "San Giovanni Bosco" d'Isernia per favorire l'integrazione tra alunni autoctoni e alunni stranieri.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla manifestazione nazionale sull'Africa, svoltasi a Roma (maggio).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali ed informazione sui diritti e doveri dei lavoratori immigrati in collaborazione con i servizi della CISL.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione territoriale di Termoli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana in collaborazione con la scuola media "Bernacchia" di Termoli, corso per immigrati in età adulta.

· Collaborazione con CTU a seguito di un Progetto Regionale per l'apprendimento di lingua albanese dei loro allievi (25 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontro con il Questore di Campobasso ed il Segretario Regionale della CISL con lo scopo di agevolare la lungaggine nel ritiro dei documenti degli immigrati del Basso Molise.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Aiuti di prima necessità per gli immigrati nuovi arrivati sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali ed informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CAMPANIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione professionale per donne immigrate in materia di assistenza socio-sanitaria per gli immigrati ed assistenza domiciliare agli anziani, in partenariato con altri enti.

· Corsi di lingua italiana.

· Corsi sulla legislazione italiana in materia di immigrazione.

· Corsi per di formazione ed aggiornamento per gli operatori ed i mediatori culturali dell'Associazione.

· Approvazione del progetto, presentato dalla Sezione provinciale di Napoli nell'ambito delle "Linee d'indirizzo per le politiche migratorie in Campania - anno 2004", per la realizzazione di corsi di lingua italiana e di informatica per i minori immigrati, in partenariato con l'AIMC.

· Sportello di accoglienza immigrati extracomunitari della sezione provinciale di Avellino.

· Partenariato con le scuole di Napoli e provincia per la realizzazione di progetti finalizzati all'apprendimento della lingua italiana dei minori stranieri e prevenire la dispersione scolastica.

· Partenariato con le scuole di Napoli e provincia per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati, delle loro famiglie e degli insegnanti.

· Corso attivato dalla sezione provinciale di Caserta su "Conoscenza ed analisi dei soggetti deboli: immigrati, disabili, alcolizzati".

· Convegno su "Lavoro e Sommerso" tenutosi nella provincia di Caserta.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione, stipulata dalla sezione provinciale di Napoli, con la Questura di Napoli per la presentazione delle pratiche di rinnovo dei permessi di soggiorno, per le istanze di rilascio delle carte di soggiorno, per le istanze di primo ingresso in Italia.

· Iniziative con il Comune di Napoli: avvio delle attività per l'apertura di un Centro di accoglienza per immigrati.

· Iniziative con il Comune di San Giuseppe Vesuviano: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati, incontri, dibattiti e feste multietniche.

· Iniziative con il Comune di Scafati: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati, incontri, dibattiti, proposta di un progetto per la realizzazione di uno sportello di informazione ed orientamento.

· Iniziative con la Comunità montana Vallo di Lauro e Baianese: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati.

· Iniziative con il Comune di Villaricca: proposta di progetto per attività di sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati delle scuole del territorio.

· Iniziative con il Comune di Palma Campania: proposta di progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per immigrati.

· Iniziative con il Comune di Domicella: proposta di progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per immigrati.

· Rapporti di collaborazione con l'amministrazione provinciale di Avellino.

· Rapporti e collaborazioni con l'amministrazione provinciale di Caserta per la creazione di una rete di supporto alla realizzazione di percorsi di inclusione sociale.

· Partecipazione al gruppo permanente per i problemi dell'immigrazione costituito presso la
Prefettura di Caserta.

· Incontri con il Provveditorato agli Studi in materia di integrazione dei minori immigrati nelle scuole elementari e medie (presso le quali è stata fornita la mediazione culturale e linguistica).

· Iniziative con l'ASL NA 1 e l'ASL SA 1: incontri e dibattiti in materia socio-sanitaria.

· Contatti con le ASL e gli ospedali per l'individuazione ed il supporto agli immigrati e la mediazione linguistica e culturale.

· Concertazione con il Comune di Napoli sul Piano di zona in base alla legge 328/2000.

· Collaborazione con il Tribunale dei minori di Napoli per il supporto nella mediazione culturale.

· Partecipazione ai gruppi di lavoro del Comune per il monitoraggio e l'individuazione di tipologie di intervento per l'integrazione di immigrati residenti a Napoli.

· Collaborazione con la Prefettura, mediante l'impiego di mediatori culturali e operatori ANOLF.

· Collaborazione con la Questura, mediante l'impiego di mediatori culturali e operatori ANOLF.

· Collaborazione con il gruppo di lavoro della Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Predisposizione delle attività per l'apertura di un Centro di prima accoglienza per immigrati situato sul territorio del Comune di Napoli.

· Collaborazione con la CARITAS ed il centro "Astalli" per la segnalazione e l'orientamento agli immigrati.

· Collaborazione con la Caritas di Castelvolturno (CE).

· Sportelli presso le sedi territoriali di Avellino (Cervinara, S. Angelo dei Lombardi, Ariano Irpino, Montella, Solfora).

Pubblicazioni:

· Pubblicazione del periodico "Senza Frontiere", mensile redatto in quattro lingue (italiano, francese, inglese, arabo), in collaborazione con il Comune di Napoli e altre associazioni di volontariato.

· Riproduzione in lingua dei documenti più importanti sull'immigrazione.

· Pubblicazioni e ricerche in diverse lingue sul tema dell'immigrazione.

· Pubblicazioni di manifesti e brochure in diverse lingue ad uso interno.

Attività di solidarietà:

· Aiuti agli immigrati attraverso la fornitura di medicinali, beni di prima necessità, danaro anche per il rimpatrio delle salme.

· Interventi con i mediatori linguistico-culturali dell'ANOLF, in accordo con le ASL, per le attività ospedaliere.

· Promozione ed aiuto alla costituzione delle associazioni di immigrati rappresentative delle comunità presenti sul territorio.

· Attività sportive, celebrazioni e ricorrenze nazionali delle comunità straniere (ad es. celebrazione del Capodanno srilankese, incontro con il Primo Ministro di Capo Verde).

· Festa dell'8 marzo con il Comune di Napoli.

· IV Festa "Oltre le Frontiere", in collaborazione con la comunità senegalese (incontri, dibattiti, attività ricreative).

· Sostegno, non solo economico, alle vittime di catastrofi naturali.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Membro della Consulta regionale per l'immigrazione.

· Componente della Consulta Comunale per i Rom.

· Membro della Consulta territoriale del Terzo settore dell'UTB 51.

· Collaborazione continua e costante (ogni domenica) con la RAI nella trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro" e con altre emittenti televisive locali e con associazioni di volontariato per la realizzazione di alcune iniziative di promozione culturale relativa ai Paesi di origine degli immigrati.

· Collaborazione con testate giornalistiche (Il Mattino, Il Sole 24 Ore, Il Corriere del Mezzogiorno, Il Passaporto, Roma, ANSA, RAI) per la promozione e la difesa dei diritti degli immigrati e la promozione delle iniziative di cui sono protagonisti.

Sezione provinciale di Avellino

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Sportello di accoglienza immigrati extracomunitari.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'Amministrazione provinciale.

Altro:

· Sportello presso le sedi territoriali di: Cervinara, Sant'Angelo dei Lombardi, Ariano Irpino, Montella e Solofra.

· Partecipazione con una unità al Progetto per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n. 64/01).

Sezione provinciale di Benevento

Altro:

· La sede di Benevento è nata nel mese di dicembre. In questo primo mese di vita si è limitata a costituire gli organismi statutari e ad aprire lo sportelli di informazione/consulenza/assistenza per immigrati.

Sezione provinciale di Caserta

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso sul tema "Conoscenza ed analisi dei soggetti deboli" (immigrati, disabili, alcolizzati).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti e collaborazioni con enti, associazioni, amministrazione del territorio con l'attivazione di una rete di supporto per la realizzazione di percorsi d'integrazione.

· Partecipazione al gruppo permanente per i problemi dell'immigrazione costituito presso la Prefettura di Caserta.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS di Castel Volturno per il disbrigo di pratiche (informazioni, consulenze legali, …).

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su quotidiani locali (Il Mattino, Il Corriere di Caserta, Il Giornale di Casera, ...).

· Articoli sul mensile dell'UST CISL di Caserta "Sindacalismo democratico".

Attività di solidarietà:

· Festa "Oltre le frontiere" in collaborazione con la comunità Senegalese con incontri, dibattiti, attività ricreative.

Altro:

· Convegno sul tema "Lavoro e Sommerso in provincia di Caserta".

Sezione provinciale di Napoli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione professionale per donne immigrate in materia di assistenza socio-sanitaria per gli immigrati ed assistenza domiciliare agli anziani, in partenariato con altri enti.

· Corsi di lingua italiana.

· Corsi sulla legislazione italiana in materia di immigrazione.

· Corsi di formazione ed aggiornamento per gli operatori ed i mediatori culturali dell'Associazione.

· Approvazione dei progetti, nell'ambito delle "Linee d'indirizzo per le politiche migratorie in Campania - anno 2004", per la realizzazione di corsi di lingua italiana e di informatica per i minori immigrati, in partenariato con l'AIMC.

· Partenariato con le scuole per la realizzazione di progetti finalizzati all'apprendimento della lingua italiana dei minori stranieri e prevenire la dispersione scolastica.

· Partenariato con le scuole per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati, delle loro famiglie e degli insegnanti.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Consulta per gli immigrati istituita presso la Regione Campania.

· Convenzione con la Questura di Napoli per la presentazione delle pratiche di rinnovo dei permessi di soggiorno, per le istanze di rilascio delle carte di soggiorno, per le istanze di primo ingresso in Italia.

· Iniziative con il Comune di Napoli: avvio delle attività per l'apertura di un Centro di accoglienza per immigrati.

· Iniziative con il Comune di San Giuseppe Vesuviano: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati, incontri, dibattiti e feste multietniche.

· Iniziative con il Comune di Scafati: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati, incontri, dibattiti, proposta di un progetto per la realizzazione di uno sportello di informazione ed orientamento.

· Iniziative con la Comunità montana Vallo di Lauro e Baianese: apertura di un Centro Servizi per gli immigrati.

· Iniziative con il Comune di Villaricca: proposta di progetto per attività di sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati delle scuole del territorio.

· Iniziative con il Comune di Palma Campania: proposta di progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per immigrati.

· Iniziative con il Comune di Domicella: proposta di progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per immigrati.

· Incontri con il Provveditorato agli Studi in materia di integrazione dei minori immigrati nelle scuole elementari e medie (presso le quali è stata fornita la mediazione culturale e linguistica);

· Iniziative con l'ASL NA 1 e l'ASL SA 1: incontri e dibattiti in materia socio-sanitaria.

· Contatti con le ASL e gli ospedali per l'individuazione ed il supporto agli immigrati e la mediazione linguistica e culturale.

· Concertazione con il Comune di Napoli sul Piano di zona in base alla legge 328/2000.

· Collaborazione con il Tribunale dei minori di Napoli per il supporto nella mediazione culturale.

· Partecipazione ai gruppi di lavoro del Comune per il monitoraggio e l'individuazione di tipologie di intervento per l'integrazione di immigrati residenti a Napoli.

· Collaborazione con la Prefettura e la Questura, mediante l'impiego di mediatori culturali e operatori ANOLF.

· Collaborazione con il gruppo di lavoro della Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Predisposizione delle attività per l'apertura di un Centro di prima accoglienza per immigrati situato sul territorio del Comune di Napoli.

· Collaborazione con la CARITAS ed il centro "Astalli" per la segnalazione e l'orientamento agli immigrati.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione del periodico "Senza Frontiere", mensile redatto in quattro lingue (italiano, francese, inglese, arabo), in collaborazione con il Comune di Napoli e altre associazioni di volontariato.

· Riproduzione in lingua dei documenti più importanti sull'immigrazione.

· Pubblicazioni e ricerche in diverse lingue sul tema dell'immigrazione.

· Pubblicazioni di manifesti e brochure in diverse lingue ad uso interno.

Attività di solidarietà:

· Aiuti agli immigrati attraverso la fornitura di medicinali, beni di prima necessità, danaro anche per il rimpatrio delle salme.

· Interventi con i mediatori linguistico-culturali dell'ANOLF, in accordo con le ASL, per le attività ospedaliere.

· Promozione ed aiuto alla costituzione delle associazioni di immigrati rappresentative delle comunità presenti sul territorio.

· Attività sportive, celebrazioni e ricorrenze nazionali delle comunità straniere (ad es. celebrazione del Capodanno srilankese, incontro con il Primo Ministro di Capo Verde).

· Festa dell'8 marzo con il Comune di Napoli.

· Sostegno, non solo economico, alle vittime di catastrofi naturali.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Membro della Consulta regionale per l'immigrazione.

· Componente della Consulta Comunale per i Rom.

· Membro della Consulta territoriale del Terzo settore dell'UTB 51.

· Collaborazione continua e costante (ogni domenica) con la RAI nella trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro" e con altre emittenti televisive locali e con associazioni di volontariato per la realizzazione di alcune iniziative di promozione culturale relativa ai Paesi di origine degli immigrati.

· Collaborazione con testate giornalistiche (Il Mattino, Il Sole 24 Ore, Il Corriere del Mezzogiorno, Il Passaporto, Roma, ANSA, RAI) per la promozione e la difesa dei diritti degli immigrati e la promozione delle iniziative di cui sono protagonisti.

Sezione provinciale di Salerno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione e studio della lingua italiana annualmente svolti nell'ambito dell'educazione permanente degli adulti e come dopo scuola per gli studenti più giovani.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro di II ^ accoglienza.

Attività di solidarietà:

· Gite socioculturali, serate musicali interetniche, teatro, torneo di calcetto, gare culinarie interetniche.

Altro:

· Attività socioculturali.

· Centro servizi per le politiche attive di inclusione sociale a favore degli immigrati e delle loro famiglie (si tratta di una notevole attività di informazione e di accompagnamento nei vari percorsi burocratici assistenziali).

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale PUGLIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Termine progetto formazione professionale con Universus Bari nelle Province di Bari e Foggia.

Iniziative con le istituzioni:

· Audizioni e proposte sulla erigenda Legge Regionale in materia di Servizi Sociali con particolare riferimento agli immigrati residenti in Puglia e loro famiglie.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Divulgazione di materiale informativo sui servizi sanitari e sociali presenti e offerti sul nostro territorio e materiale informativo dei servizi di Assistenza messi a disposizione dall'ANOLF.

Pubblicazioni:

· Fotocopie, sunti normativi e brochure servizi.

Attività di solidarietà:

· Manifestazioni, incontri, attività di socializzazione sul territorio.

Altro:

· Assistenza e patrocinio legale gratuito nella definizione di cause di lavoro o ricerca alloggio.

Sezione provinciale di Bari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nel Corso gratuito rivolto a gli immigrati disoccupati organizzato dall'Universus con i fondi della Regione Puglia ove il CoPresidente immigrato di Bari ricopriva il ruolo di Tutore.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con la Questura di Bari (Ufficio immigrati) e CGIL-CISL-UIL territoriali, per favorire la raccolta della documentazione d'accompagnare alle richieste degli immigrati da presentare nello sportello della Questura ai fini di rinnovo permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare ed altro.

Collaborazione con il Provveditorato agli Studi, che ha coinvolto l'ANOLF per l'organizzazione dei corsi rivolti agli adulti.

Collaborazione con lo Sportello Unico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Interventi dinanzi al Comune insieme al SICET (Sindacato Inquilini Casa e Territorio) per facilitazioni, costi minimi per l'affitto delle case ad alcune famiglie immigrate.

Attività di solidarietà:

· Contributi in denaro a persone o famiglie in reale difficoltà economica.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Membro della Consulta comunale e regionale per l'immigrazione.

Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99), nel quale l'ANOLF fa parte della Commissione sanità, formazione, lavoro, accoglienza e abitazione.

Partecipazione, in qualità di membro, ai convegni organizzati dal Forum del Terzo Settore.

Sezione provinciale di Brindisi

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura, la Prefettura e tutti gli Enti Locali.

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni presenti sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per le segnalazioni d'immigrati senza fissa di mora.

Pubblicazioni:

· Volantini per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Incontri con le associazioni che operano in favore degli immigrati nel territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Foggia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Fine del progetto "UNIVERSUS" finanziato dalla Regione Puglia.

· Collaborazione con il Corso d'avviamento al lavoro rivolti agli stranieri extra comunitari per addetti ai servizi alberghieri ed extra alberghieri organizzato dalla Regione Puglia con i fondi FSE.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione con lo Sportello Unico, la Provincia, la Prefettura, la Questura, i Comuni del territorio e tutti gli Enti Locali.

· Collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per il Progetto "Circuml@vorando".

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante e continua con la CARITAS.

Pubblicazioni:

· Manifesti e pubblicazione di vari articoli sulla stampa locale su temi inerenti all'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Attività di traduzione, assistenza legale, orientamento ed indirizzo verso strutture pubbliche e/o di volontariato per il soddisfacimento di bisogni primari.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Lecce

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Protocollo d'intesa con l'istituto Scolastico "A. De Pace" di Lecce.

· Collaborazione con alcune Scuole Elementare e Medie per favorire la Multiculturalità attraverso diversi incontri.

· Protocollo d'intesa con l'Università di Lecce interfacoltà (Facoltà di Lingue Straniere e Facoltà di Sociologia) per ospitare nella propria sede i tirocinanti che frequentano il Master in tema dei diritti Umani.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con l'Unione dei Comuni di Presicce - Acquarica del Capo per l'attivazione dello Sportello di consulenza ed informazione all'interno della struttura comunale - 12 mesi - ed a fine estate l'organizzazione di un Festa Multietnica.

· Accordo con il CIR Puglia e la Questura di Lecce per il rilascio delle domiciliazioni necessarie ai richiedenti asilo per il rinnovo dei permessi di soggiorno.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di un gruppo di danza multietnica (folkloristica, contemporanea e moderna).

· Corso di Yoga, rivolto anche per le donne immigrate.

· Convenzione per uno sconto ai nostri scritti per l'acquisto d'occhiali presso l'Ottica "de Tommasi".

· Partecipazione al Capodanno Multietnico della Provincia di Lecce con stand gastronomico e diffusione d'opuscoli informativi.

· Interventi d'interpretariato, traduzione e mediazione culturale gratuiti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legale degli immigrati ed informazioni sui diritti e doveri.

· Sportello immigrati a Presicce.

· Collaborazione con il CIR di Lecce (Consulenza ai rifugiati).

· Partecipazione a progetti di cooperazione decentrata con Paesi in via di sviluppo.

· Sportello dedicato a colf e badanti (dalla denuncia all'INAIL, l'INPS, stipula del contratto, calcolo contributivo, busta paga, CUD).

Sezione provinciale di Taranto

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Coinvolgimento al progetto di integrazione delle minoranze linguistiche per le zone a forte processo immigratorio "Una risorsa per tutti ? … I miei compagni stranieri" organizzato con l'Istituto Comprensivo Statale "G. Pascoli" di San Giorgio Jonico ed il Comune di San Giorgio Jonico.

· Coinvolgimento al progetto di "Educazione all'intercultura", organizzato con l'Università Popolare "ZEUS" di Taranto.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con l'Ufficio Immigrazione della Questura di Taranto.

· Rapporti con la Prefettura ed, in particolare, con l'Ufficio Territoriale del Governo di Taranto.

· Rapporti con le Istituzioni scolastiche e le Università locali (progetti di intercultura e riconoscimento titoli di studio).

· Rapporti con Associazioni di Volontariato.

· Rapporti con i Comuni per l'elaborazione dei Piani di Zona.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Azioni di sostegno agli immigrati nei confronti delle Istituzioni (Comuni, Provincia, Regione, INPS, Ufficio Provinciale del Lavoro).

· Assistenza alle procedure di inserimento nel sistema produttivo.

Pubblicazioni:

· Divulgazione attività ANOLF (proselitismo) attraverso stampe, pieghevoli e partecipazione a manifestazioni varie.

Altro:

· Apertura Sportello ANOLF (n. 2 gg. Settimanali: martedì e venerdì h. 10,00-12,00) per assistenza e dare risposte immediate ed esaurienti ad associati ed utenti immigrati.

· Partecipazione a progetti su temi inerenti l'immigrazione.

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale del Forum del Terzo Settore.

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale dell'Associazione Centro Servizi Volontariato.

· Componente Consulta Provinciale.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale BASILICATA

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Commissione Regionale per l'immigrazione in base alla L. R. 21/96 (Programmazione e Gestione dei fondi Nazionali e Regionali).

Altro:

· Iscritta all'Albo regionale delle associazioni d'immigrati.

· Iscritta all'Albo regionale del Volontariato e del Terzo Settore.

Sezione provinciale di Matera

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana.

· Progetto " Centro di accoglienza - Sportello informazione e Servizi" finanziato dalla Regione Basilicata.

Iniziative con le istituzioni:

· Conferenza Regionale sull'immigrazione.

· Giornata di solidarietà con la comunità Marocchina.

· Incontro con le famiglie immigrate sul tema: "Educare alla multiculturalità".

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Accoglienza famiglia Etiope di cinque persone compreso due bambini dall'1/03/2005 al 31/07/2005.

Pubblicazioni:

· Articoli su Giornali locali e tematici sull'attività della struttura .

Attività di solidarietà:

· Contributo alle famiglie con figli che frequentano le scuole superiori e l'università.

· Contributo di solidarietà ad una famiglia Eritrea.

Altro:

· Sportello Informazioni e Servizi.

· Compilazione moduli A-B-C- ricongiungimenti familiari.

Sezione provinciale di Potenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di qualificazione per badanti in collaborazione con lo IAL CISL nel Vulture (800 ore con indennità ai partecipanti) e a Potenza in collaborazione con l'Istituto "LABOR". L'ANOLF è partner in entrambi i corsi, dove è inserita anche l'alfabetizzazione informatica e l'apprendimento di lingue (inglese e italiano).

· Collaborazione ad un corso, in partenariato con lo IAL e Labor, per assistenti domiciliari.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività presso la Commissione regionale immigrati e la Prefettura.

· Collaborazione con il Comune di Potenza in qualità di mediatore interculturale presso il Centro di accoglienza "Città dei Colori", promosso dal Comune e finanziato dalla Regione, dove è distaccato il nostro Co-presidente marocchino, il quale sviluppa svolge il ruolo di mediatore interculturale e, tra l'altro, cura anche l'attività di animazione culturale e ricreativa la domenica pomeriggio che è il giorno libero per molte colf e badanti.

· Attività di Segretariato sociale.

· Rappresentanza nel Tribunale dei minori, in Questura e nell'Ispettorato del lavoro.

· Gestione con la Regione dei contributi per l'assistenza scolastica per i figli degli immigrati iscritti all'università ed anche per i genitori.

· Collaborazione nello sportello "Polifunzionale" presso la Prefettura sulle problematiche legate al dopo regolarizzazione e alla gestione dei flussi per cittadini extracomunitari e neocomunitari anche insieme all'Ufficio Provinciale del Lavoro.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Continua la collaborazione con il Comune di Palazzo San Gervasio, per la gestione di un Centro di accoglienza (anche con mediazione interculturale) nel periodo della raccolta dei pomodori (luglio-settembre) per 3.000 immigrati.

Pubblicazioni:

· Mensile "Linea amica immigrazione".

· Servizi su rete locale TG3 (accoglienza Palazzo San Gervasio, incontri sul tema della religione).

· Collaborazione con la rivista Volontariato Basilicata gestito dal CESVIT ( Centro servizi per il volontariato per l'integrazione territoriale).

Attività di solidarietà:

· Collaborazione alla vendita delle uova pasquali e delle stelle di Natale per l'Associazione Tumori (A.N.T.) e per la Sclerosi multipla.

· Festa dell'immigrato, in collaborazione con la Regione e la CARITAS (dicembre).

· Offerta di pasti, viveri, indumenti presso la CARITAS.

· Organizzazione, insieme ad altri circoli culturali, di serate sul tema delle diverse religioni.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri, assistenza scolastica per studenti immigrati, collocamento al lavoro e supporto per il conteggio dei contributi INPS e per i contratti (assistenza e consulenza anche per i datori di lavoro), ufficio vertenze per le inadempienze del datore di lavoro.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Festa di fine anno con gli immigrati organizzata insieme alla CARITAS e Regione Basilicata.

· Tavole rotonde per ciò che concerne l'immigrazione insieme con CARITAS e Regione.

· Gestione del Centro ISI (Informazione Servizi Immigrati), che è un Centro sanitario sperimentale per immigrati in un paesino, Picerno, a 16 Km da Potenza in cui si fanno tutti i tipi di accertamenti a 360° (test HAV, HCE, …) tutti gratuiti. Nel Centro, autorizzato dal Ministero della Salute, i rappresentanti dell'ANOLF garantiscono la loro presenza in loco il martedì e giovedì di ogni settimana.

· Serie di incontri con la Provincia , la CARITAS e i Comuni per realizzare una "campagna" di difesa dei centri storici, ormai abbandonati, di alcuni Comuni del territorio. Tale iniziativa prevede la cessione d'uso di alloggi (appartamenti ristrutturati con la legge del terremoto), siti nei centri storici appunto, a titolo gratuito a coppie di immigrati: essa mira anche a facilitare il ricongiungimento familiare (ora impossibile per le badanti che vivono con i loro datori di lavoro) grazie alla cessione in gestione di questi appartamenti.

· Collaborazione e aiuto, agli immigrati dell'est europeo, per la spedizione di viveri e indumenti a famigliari e parenti nei paesi di origine, ogni 15 giorni.

· Festeggiamenti del Natale ortodosso con la collaborazione della Chiesa ortodossa di Bari.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CALABRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Elaborazione del progetto di formazione per "Mediatori socio-culturali" per le province di: Cosenza, Catanzaro, Reggio Calabria, Crotone e Vibo Valentia.

· Delibera per il progetto unico presso la Regione Calabria - Settore Politiche Sociali (immigrazione) per le cinque province.

Iniziative con le istituzioni:

· Programmazione, informazione e realizzazione interventi regionali con il Fondo nazionale per gli immigrati.

· Coordinamento nuova struttura politiche per l'immigrazione della Regione.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con i mezzi d'informazione regionale nell'ambito delle nuove politiche sull'immigrazione.

· Pubblicazione di articoli su stampa locale sui temi dell'immigrazione nel territorio.

· Dossier statistico sull'immigrazione della Regione anno 2004.

· Realizzazione programmazione e pubblicazione nuovo piano di interventi Regione Calabria regionale.

Altro:

· Rapporto di collaborazione con il consorzio nazionale dei traduttori, interpreti presso la commissioni per i richiedenti asilo politico.

· Nomina del rappresentante ANOLF regionale nel Dipartimento Regionale sui servizi della CISL.

· Inserimento membro ANOLF nel Comitato Esecutivo della CISL Regione Calabria.

· Convegno regionale ANOLF, ACLI, CARITAS, presso CIVITAS-MED dal titolo "Immigrazione in Calabria fra difficoltà, integrazione sociale e lavoro".

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Attività informativa sulle agevolazioni per gli imprenditori.

· Componente della Consulta regionale per l'emigrazione ed immigrazione.

· Iscrizione all'albo regionale del volontariato.

Sezione provinciale di Catanzaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto "Alfabetizzazione per accogliere ed integrare" 2004/2005 partenariato con l'Istituto Comprensivo di Sellia Marina (CZ) (corso di lingua e cultura araba per bambini immigrati/italiani).

· Partecipazione al corso di formazione "Una rete socio-istituzionale per contrastare l'illegalità favorendo la crescita della cultura del lavoro regolare" organizzato dal Comune di Lamezia Terme nell'ambito del PON sicurezza 24/10/2005.

· Partecipazione al Campo Scuola CISL-ANOLF di Grosseto.

· Seminario su lavoro nero ANOLF/CISL 19/10/2005 c/o CISL Catanzaro.

· Lavoro irregolare: giornata di formazione a Lamezia Terme.

Iniziative con le istituzioni:

· Convegno organizzato dalla Prefettura e il Comune di Lamezia Terme su lavoro sommerso "Una rete socio-istituzionale per contrastare l'illegalità favorendo la crescita della cultura del lavoro regolare" 25/10/05.

· membro della rete contro il lavoro sommerso PON Sicurezza Lamezia Terme.

· Incontro con il Presidente della Direzione Provinciale del Lavoro di Catanzaro.

· Partecipazione nel Consiglio Permanente per l'Immigrazione.

· 2 incontri con il Comune di Lamezia Terme sul bilancio partecipato.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro Servizi Immigrati di Catanzaro c/o CISL Catanzaro.

· Sportello informativo per immigrati c/o CISL Lamezia Terme.

· Sportello legale immigrati a Catanzaro.

Pubblicazioni:

· Vari articoli su giornali locali.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla manifestazione "Sviluppo e Legalità" a Lamezia Terme organizzata dai Sindacati CGIL-CISL-UIL regionali del 21/05/2005.

· Partecipazione alla manifestazione del 25/11/2005 organizzata dai Sindacati.

Altro:

· Assemblea Lavoratori immigrati del Comune di Guardavalle (CZ) 29/12/2005.

Sezione provinciale di Cosenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto di formazione presentato alla Regione Calabria - Assessorato alle Politiche Sociali "Educare all'informazione sull'immigrazione: la fatica dell'inserimento".

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, Enti Locali, Carabinieri, Guardia di Finanza, Regione Calabria, Amministrazione Provinciale, Carceri e Scuole, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

· Rapporti con la Regione Calabria - Sportello unico per l'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Recupero delle prostitute attraverso l'avviamento al lavoro.

· Disbrigo delle pratiche per i richiedenti asilo.

· Assistenza a extracomunitari, prostitute, detenuti, sfruttamenti, ammalati (anche con gravi patologie), ragazze minorenni extracomunitarie con particolari patologie psichici a seguito di violenze sessuali.

Attività di solidarietà:

· Assistenza e aiuto generale a persone indigenti, malati gravi, portatrici di handicap, persone violentate, disoccupati svantaggiati attraverso abbonamenti per autobus, biglietti aerei, medicinali, abbonamenti elettricità, lapidi cimiteriali per persone decedute senza famiglia, minorenni senza genitori

· Aiuti alimentari ai bisognosi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 D.P.R. n° 394/99).

· Attività di educazione per insegnare il concetto della legalità e vivere civilmente.

· Apertura di uno sportello, attivo settimanalmente, nelle sedi di Corigliano Calabro, Rogliano, Scalea, Amantea, Rossano, Trebisacce, Rocca Imperiale e Paola.

· Convegni con i ragazzi delle scuole elementari, in collaborazione con il sindacato CISL Scuola e CISL territoriale, inerenti allo studio della multiculturalità e delle prospettive del sindacato.

· Membro del Consiglio Regionale per l'immigrazione.

Sezione provinciale di Crotone

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· La lingua rappresenta da sempre il problema principale e prioritario da risolvere in quanto è il requisito fondamentale per poter entrare in rapporto con il paese ospitante. Analizzando la dimensione linguistica in una prospettiva di sviluppo e di crescita dell'individuo, ci è sembrato opportuno iniziare a porre il nostro asse di osservazione e di erogazione di servizi di assistenza verso i bambini stranieri nati in Italia o giunti in età scolare (corsi di alfabetizzazione italiana da affiancare ai programmi svolti nelle scuole). Invece per quanto riguarda gli adulti, sempre in merito al problema della lingua, la struttura si è impegnata e lo è tutt'ora nell'organizzare dei corsi strutturati su più livelli di apprendimento:

1° livello, indirizzato a chi possiede una conoscenza scarsa dell'italiano e desidera riuscire a comunicare con facilità nella vita di tutti i giorni;

2° livello prevede un conoscenza più approfondito;

3° livello rivolto a chi vuole padroneggiare la lingua italiana in ogni situazione, sociale e professionale.

Iniziative con le istituzioni:

· Convegni e seminari sulla valorizzazione dell'identità storico, sociale, economica dell'immigrato e sulla creazione d'impresa da parte dei cittadini stranieri.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Ci si propone di facilitare lo straniero:

- nell'iscrizione presso l'Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) della zona di residenza o di domicilio (se non si è iscritti all'anagrafe);

- a stipulare una polizza con una assicurazione privata italiana o straniera, se si soggiorna per breve tempo;

- a iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale se si ha un permesso di soggiorno per lavoro, famiglia, asilo politico, richiesta di asilo, asilo umanitario, attesa adozione, affidamento, acquisto della cittadinanza;

- a stipulare una assicurazione privata o iscrivendosi volontariamente al servizio Sanitario Nazionale se si ha un permesso di soggiorno diverso da quelli indicati sopra, di durata superiore a 3 mesi;

- a facilitare l'accesso gratuito ai servizi di assistenza sanitaria per coloro i quali non sono in possesso del permesso di soggiorno, e senza mezzi economici e alle relative cure;

- come ottenere la carta d'identità, il codice fiscale;

- come utilizzare un'autocertificazione, come prendere la patente;

- come acquistare un auto, una moto ecc.;

- come circolare in Italia;

- a fare domanda alla Questura della provincia di residenza, specificando i nominativi dei Familiari per cui si chiede il ricongiungimento;

· Facilitare la procedura burocratica per ottenere:

- certificato di residenza;

- documentazione relativa alla disponibilità dell'abitazione (contratto di affitto, atto di proprietà, bollette);

- dichiarazione di idoneità dell'alloggio rilasciata dal Comune;

- documentazione relativa ai redditi (dichiarazione del datore di lavoro, buste paga, dichiarazione dei redditi, borse di studio, ecc);

- inoltrare richiesta di permesso di soggiorno entro 8 giorni dall'arrivo in Italia all'Ufficio Stranieri della Questura, in quanto dopo tale margine di tempo si diventa irregolari.

Altro:

· Lo sportello "Creazione di Impresa" assicura informazioni e assistenza su come:

- veicolare la creazione di impresa per coloro i quali intendano avviare un'attività imprenditoriale, mediante l'ausilio della legge 266/97. Quindi svolgere attività di intermediazione, consulenza e tutorato per coloro che richiedono i finanziamenti della 266: analisi del progetto imprenditoriale durante la quale verranno prese in considerazione le difficoltà oggettive, solo in un secondo momento si svilupperà il progetto imprenditoriale vero e proprio, comprendente l'analisi dei costi, lo studio delle fonti finanziarie, le possibilità occupazionali, e le modalità di accesso alla richiesta di finanziamento quando saranno resi noti i bandi comunali.

Sezione provinciale di Reggio Calabria

Iniziative con le istituzioni:

· Progetto per sportelli multietnici e informazione con gli Enti locali.

· Partecipazione e realizzazione di incontri tematici sulla presenza religiosa organizzati dalla Prefettura.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli per la mediazione culturale e la prima informazione.

Pubblicazioni:

· Articoli su stampa locale.

Pubblicizzazione dell'ANOLF e della sua attività sui quotidiani di maggiore tiratura di Calabria e Sicilia.

Attività di solidarietà:

· Servizi di mediazione e di interpretariato.

Altro:

· Attività di informazione e di indirizzo degli immigrati in relazione alle loro esigenze di servizi .

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Sportelli informativi, con il coinvolgimento dei sindacati di categoria, con attività di accompagnamento territoriale.

· Partecipazioni con la rappresentanza degli immigrati alle manifestazioni sindacali.

· Attività di proselitismo e informazione, del sindacato CISL in favore dei lavoratori immigrati e sulla loro partecipazione agli organismi della CISL medesima.

Sezione provinciale di Vibo Valentia

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura, anche attraverso il Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Partecipazione alla realizzazione dell'osservatorio regionale sulle presenze degli immigrati in Calabria.

· Incontri con l'Ufficio provinciale del lavoro per l'assistenza agli immigrati ed alle loro famiglie.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Incontri con il Centro Polivalente Immigrati della Provincia, al fine di concentrare iniziative per l'accoglienza degli immigrati.

· Incontri con vari soggetti istituzionali per le problematiche dell'accoglienza.

Pubblicazioni:

· Attività di pubblicizzazione dell'ANOLF attraverso volantini e locandine.

· Distribuzione di materiale informativo multilingua.

· Informazione per gli immigrati sui servizi con distribuzione di materiale in lingua.

Altro:

· Partecipazione alla realizzazione del progetto tecnico rivolto agli immigrati per la cooperazione, svolto in collaborazione con l 'ANOLF di Reggio Calabria.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Sportello informativo sulle problematiche legate alla legge Bossi-Fini.

· Assistenza pratiche con particolare riferimento alle badanti.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SICILIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Conclusione del progetto "SIRIS Immigrati" finanziato dall'Assessorato Regionale della Famiglia, che ha visto la partecipazione fra i partners dell'A.N.O.L.F. Sicilia, con il coinvolgimento delle altre strutture territoriali ANOLF. Il progetto ha creato anche un portale (www.siris.immigrazione.it) nel quale vengono riportati i dati relativi al fenomeno degli immigrati e delle loro problematiche, oltre all'elencazione di tutti i partners siciliani che offrono servizi e svolgono attività in favore dei lavoratori immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Serie di riunioni, soprattutto con la Questura, la Prefettura di Palermo e con gli Assessorati Regionali del Lavoro e della Famiglia del Governo Siciliano.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· In novembre il Consiglio Regionale dell'ANOLF Sicilia ha eletto il nuovo Presidente nella persona del Sig. Salvatore Daidone, il quale ha svolto e svolgerà un coordinamento tra la Struttura Regionale e quelle territoriali e locali.

Attività di solidarietà:

· Organizzate a livello locale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Agrigento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Attività di alfabetizzazione di lingua italiana a favore di cittadini stranieri richiedenti asilo, rifugiati, titolari di protezione umanitaria presso il Centro di II° Accoglienza "Tarik", promosso dal Comune di Agrigento nell'Ambito del "Sistema Centrale di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati" (Soggetto gestore: Associazione Culturale Acuarinto).

· Attuazione, in partenariato con il Consorzio "Il nodo" nell'ambito dell'APQ (Accordo di Programma Quadro) Regione Sicilia sul "Recupero della marginalità sociale", del progetto "Cabiria". Il progetto ha consentito l'Istituzione di un Centro di Ascolto per donne in difficoltà, e di una Casa di Accoglienza riservata esclusivamente a donne.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ai lavori del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

· Partecipazione al tavolo dei lavori promosso dall'Ufficio Territoriale del Governo di Agrigento, finalizzato a gestire l'emergenza sbarchi su Lampedusa, nei mesi di Luglio e Agosto e Settembre.

Pubblicazioni:

· Realizzazione di Brochure informativa per pubblicizzare e far conoscere i servizi offerti dall'ANOLF.

· Realizzazione di locandine pubblicitarie, brochure informative per attività di promozione e diffusione dei progetti.

Attività di solidarietà:

· Assistenza specifica per casi particolari.

· Raccolta permanente vestiario dimesso.

Altro:

· Attività di consulenza legale ed amministrativa per cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio provinciale (rinnovo permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare, licenze di vendita, assistenza sanitaria specialistica).

· Promozione campagne informative sulla condizione dei cittadini stranieri richiedenti asilo e rifugiati sul territorio provinciale e sui flussi migratori non programmati che investono la provincia di Agrigento, con particolare riferimento all'isola di Lampedusa.

Sezione provinciale di Catania

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di base di grammatica e cultura italiana di 80 ore.

· Corso di alfabetizzazione informatica di 100 ore.

Iniziative con le istituzioni:

· Tavolo tematico sull'Immigrazione, sulla modifica dello statuto comunale per il diritto di voto e per l'inclusione del consigliere aggiunto.

· Coordinamento delle Associazioni del volontariato che a vario titolo si occupano di immigrazione.

· Tavolo tematico sulla L. 328.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Manifestazione provinciale tenutasi a febbraio per protestare contro la condizione nei C.P.T. e per il ritardo della Questura nel disbrigo degli atti di propria competenza.

· Ospitalità ed accoglienza, resa grazie alla collaborazione della Fratres provinciale che ha messo a disposizione i propri immobili per immigrati bisognosi e senza fissa dimora.

· Partecipazione al tavolo costituito dal Comune sul problema degli immigrati senza fissa dimora.

· Partecipazione a tutte le iniziative provinciali promosse da altre associazioni (CARITAS, Fratres, ARCI, ACLI, altri) che riguardano la condizione degli immigrati nella provincia.

Pubblicazioni:

· Opuscoli in diverse lingue sui servizi erogati dall'ANOLF.

· Opuscoli in diverse lingue sui punti salienti del C.C.N.L. delle Colf e Badanti.

· Guida in quattro lingue sui diritti/doveri delle donne lavoratrici.

· Volantini sulle iniziative intraprese grazie al Fondo Nazionale per l'Immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Raccolta fondi per l'emergenza Tsunami in Sri Lanka.

· Raccolta vestiti per migranti senza fissa dimora.

· Ospitalità per i senza casa (con la presenza della Fratres).

Altro:

· Supporto logistico a diverse associazioni che hanno chiesto ospitalità presso i locali dell'ANOLF (e quelli della Fratres) per la preghiera, poiché non hanno un luogo deputato al loro culto.

· Supporto tecnico per la costituzione di associazioni di immigrati (Senegalesi e Mauriziani).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Enna

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Comitato Provinciale per l'immigrazione, presso la Prefettura, con 4 Commissioni di cui una si occupa di sanità e una di alloggio.

· Contatti con alcune scuole per corsi didattici rivolti sia a lavoratori che a studenti immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per la pubblicizzazione dei servizi offerti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche relative ai permessi di soggiorno (rinnovo, …), informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Messina

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partner progetto "Siris" della Regione Siciliana.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri frequenti con Ufficio Stranieri (Questura), Prefettura (Consiglio Territoriale per l'Immigrazione) e Ufficio Provinciale del Lavoro.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante con la CARITAS, le parrocchie presenti nel territorio, i Padri Comboniani e la Moschea.

Pubblicazioni:

· Pubblicizzazione dell'attività e dei servizi sui mass media locali.

· Comunicati stampa e volantini.

Attività di solidarietà:

· Riunioni con le comunità più numerose, Sri Lanka (giornata della festa nazionale), Marocco, Senegal e Filippine.

· Raccolta materiale e generi alimentari per le vittime dello tsunami, d'intesa con il Console Onorario dello Sri Lanka.

Altro:

· Sportello autogestito dagli immigrati nella sede ANOLF su problemi specifici dell'immigrazione, attivo ogni mercoledì pomeriggio.

· Incontri interreligiosi (musulmani, buddisti, cristiani e ortodossi).

Sezione provinciale di Palermo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione, a titolo gratuito, al progetto "SIRIS" con la Regione Sicilia, Assessorato alle Politiche Sociali, volto alla creazione di un osservatorio per l'immigrazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Intese e protocolli di collaborazione con le Istituzioni locali e con Servizi di pubblica utilità, rivolti agli immigrati.

· Accordo di partenariato con il Comune di Palermo, Assessorato alle Attività Sociali, per il progetto di formazione al personale dipendente del Comune, che curerà lo sportello immigrazione del Comune (partirà nel 2006).

· Partecipazione a convegni seminari riguardanti le problematiche immigratorie.

· Partecipazione dei mediatori ANOLF, in qualità di docenti, in collaborazione con altri docenti della Pubblica amministrazione, al corso di formazione per personale sanitario dipendente sia di azienda pubblica che sanitaria, accreditato presso il Ministero della Salute con 36 punti di credito ECM (educazione continua in medicina) dal titolo "interculturalità in area sanitaria".

· Convenzione con l'Università di Palermo per accogliere nella sede ANOLF quattro studenti universitari laureandi per stage sull'immigrazione volto alla preparazione della loro tesi di laurea.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il centro di accoglienza "Santa Chiara", con la CARITAS e con altre associazioni presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Interviste e interventi su quotidiani locali e nazionali.

Attività di solidarietà:

· Attività sociale di solidarietà ai fini della integrazione piena degli immigrati.

· Partecipazione attiva in occasione di incontri dei gruppi etnici e multietnici.

· Partecipazione incontri sul territorio organizzati in quest'ambito dalle associazioni e dagli enti locali.

· Partecipazione ad un'iniziativa della CISL di Palermo "Un aiuto subito per il Burundi" (raccolta di aiuti).

Altro:

· Accordo con Banca Intesa locale per agevolazioni e servizi bancari per gli immigrati a tariffe agevolate.

· Costituzione di ufficio legale all'interno della sede ANOLF e stipula di una convenzione con 3 avvocati (2 donne e 1 uomo) esperti in materia di immigrazione per consulenza e assistenza dei nostri associati.

· Attività di assistenza di volontari ANOLF agli immigrati nell'iter burocratico per rinnovo permessi di soggiorno con affiancamento e accompagnamento degli immigrati presso le istituzioni (Comune, Questura, Prefettura, Ufficio per l'impiego, …).

· Supporto per domanda/offerta di lavoro, elaborazione di curriculum, orientamento, corsi di formazione professionale e scolastica (con varie iniziative in via di elaborazione).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 349/99).

Sezione provinciale di Ragusa

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con Questura, Prefettura ed altre Istituzioni locali.

Partecipazione attiva nel Comitato per l'immigrazione c/o la Prefettura.

Pubblicazioni:

· Informazione sulle norme della legge Bossi-Fini e sulla sua applicazione in più lingue.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione a Vittoria, in collaborazione con il Comune e le Scuole, di un'iniziativa di integrazione culturale (27-28 agosto).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

Assistenza in materia di lavoro anche in applicazione della normativa vigente sull'immigrazione.

Sezione provinciale di Siracusa

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione, non solo di apprendimento della lingua ma inerenti anche all'attività svolta (buste paga , orari, diritti dei lavoratori) per gli immigrati, gratuiti, realizzati nella sede dei Comuni maggiormente interessati al fenomeno migratorio (Rosolini, Pachino e Cassibile).

· Promozione di Corsi serali per immigrati per il conseguimento di licenza elementare e licenza media nel Centro Scolastico Territoriale di Palazzolo Acreide.

Iniziative con le istituzioni:

· E' continuata l'attività del Tavolo permanente per i problemi dell'immigrazione con il coinvolgimento di Prefettura, Provincia e i club service che si occupano delle problematiche relative all'immigrazione, Tavolo costituito con il Club Soroptimist.

· Collaborazione con CAP (Centro Addestramento lavoratori) con un progetto dal titolo "A sud del sud" con interscambio di banche dati e di consulenze, e con la creazione dello sportello per l'immigrazione che ha visto coinvolti Comuni, Province, Associazioni industriali, sindacato.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti col Centro di 1° accoglienza di Siracusa per i vari problemi che si possono presentare.

· Partecipazione ad uno studio più approfondito sulla condizione delle donne immigrate con la Provincia.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su giornali locali per la pubblicizzazione dei nostri servizi.

Attività di solidarietà:

· Interazione con la Parrocchia del quartiere di Bosco Minniti che con il proprio Centro di prima accoglienza sta lottando per la sopravvivenza degli extracomunitari clandestini in attesa di soggiorno e dell'inserimento lavorativo degli altri attraverso una convenzione con il Comune per la gestione del parco giochi comunale della città (organizzazione anche del Natale con gli immigrati).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con l'Associazione "ragazze madri" di Siracusa per l'assistenza anche alle ragazze madri extracomunitarie.

Sezione provinciale di Trapani

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva nel Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura.

· Partecipazione alle riunioni degli organismi associativi e di volontariato sociale presso l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune.

Attività di solidarietà:

· Forte impegno per l'inserimento degli immigrati nel tessuto civile e sociale del territorio e nella tutela sul lavoro e nella società.

· Garanzia quotidiana dell'apertura, presso la sede ANOLF, di uno sportello per l'ascolto dei bisogni individuali e collettivi degli immigrati.

· Contatti con le Istituzioni locali (uffici) per risolvere i problemi burocratici che possono sorgere riguardo la permanenza degli immigrati sul territorio nazionale.

· Assistenza garantita sia ai giovani immigrati nei percorsi formativi, sia alle famiglie immigrate nei bisogni primari.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 349/99).

· Istituzione di uno sportello di ascolto e di supporto nella sede CISL di Marsala.

· L'ANOLF funge anche da collegamento tra gli immigrati e gli altri servizi offerti dalla CISL, quali il CAAF, l'INAS, l'Ufficio Vertenze.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SARDEGNA

Iniziative con le istituzioni:

· Raccordi e collaborazione con la Consulta regionale dell'immigrazione, con l'Assessorato al Lavoro, la Consulta per coordinare l'attività degli immigrati, di competenza delle province, seguendo in particolare la questione dei flussi.

· Varie iniziative con le istituzioni sul tema dell'immigrazione, precedute da incontri preparatori.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con le sedi locali.

Attività di solidarietà:

· Coordinamento di iniziative organizzate a livello locale.

· Integrazione delle problematiche degli immigrati nelle iniziative e nelle manifestazioni regionali.

Altro:

· Coordinamento con le strutture territoriali per l'assistenza medico-legale, e l'informazione sui diritti e doveri.

· Il Consiglio Direttivo Regionale ha creare la nuova figura del CoPresidente Regionale e ha affidato questo titolo ad un membro immigrato (la Signora Genet Woldu Keflay), che in questo ruolo è stata coinvolta in un'azione di marketing tra i lavoratori immigrati per l'adesione al fondo di formazione continua 030 FAPI Sardegna.

Sezione provinciale di Cagliari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Lavoro per la preparazione del progetto dal titolo "POLIS: occupiamoci del mondo" (in attesa di approvazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Progetto per la realizzazione di uno sportello polifunzionale con il Comune di Cagliari (partirà nel febbraio 2006).

· Pianificazione del Centro servizi per l'immigrazione della Provincia.

· Realizzazione di convenzioni con la Pubblica Amministrazione.

· Progetto "CIVIS" coordinato dalla Prefettura con la partecipazione del Consiglio Territoriale per l'immigrazione che ha previsto riunioni itineranti in 12 Comuni della Provincia per discutere sui temi dell'immigrazione.

· Riunioni con le Amministrazioni Comunali per rappresentare i problemi che vengono posti dai cittadini stranieri.

Pubblicazioni:

· Collaborazione alla stesura della guida pratica per gli immigrati, coordinata e pubblicata dalla Provincia, tradotta in 6 lingue.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Nuoro

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

· Contatti e collaborazione con la Questura (ufficio soggiorni) per alcune pratiche dei nostri soci.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti, doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione territoriale di Olbia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Presentazione di un progetto di formazione e professionale presentato Assessorato Regionale alla Formazione e Lavoro (in attesa di finanziamento).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura di Sassari.

· Collaborazione con Tribunale e Procura della Repubblica di Tempio Pausania, per traduzioni e interpretariato.

· Vari incontri sulle problematiche degli immigrati presso l'Ufficio Stranieri della Questura di Sassari, il Comune, il Commissariato di Olbia, la CARITAS e l'Associazione Sardegna Solidale Regionale.

· Collaborazione con l'Ufficio del Lavoro di Olbia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione, in particolare con l'A.N.O.L.F. del Senegal, per progetti di intervento e formazione nei paesi d'origine per facilitare così l'inserimento nel mondo del lavoro di figure qualificate.

Pubblicazioni:

· Interviste su televisioni e pubblicazioni su giornali locali sull'attività svolta dall'organizzazione.

Attività di solidarietà:

· Manifestazioni culturali in collaborazione con l'Associazione Volontariato Extracomunitari Sardegna (A.V.E.S.), l'Associazione Sardegna Solidale Regionale e la CARITAS Regionale.

· Festa di integrazione denominata "Vu Cumprà", svoltasi a Porto Cervo nel mese di Agosto presso il locale "Safina Club", organizzata da Marta Marzotto in collaborazione con gli iscritti dell'ANOLF.

Altro:

· Richiesta contributi comunali per il rientro di salme, nel loro paese di origine, di cittadini extracomunitari deceduti in Italia.

· Sportello di informazioni varie (soprattutto la Legge sull'immigrazione) sia per stranieri extracomunitari che comunitari, aperto dal lunedì al venerdì (orario di ufficio) su diritti e doveri del cittadino straniero nello Stato Italiano (Permesso di soggiorno, carta di soggiorno, come trovare lavoro, assistenza sanitaria, ricongiungimento familiare, verifica contratti di lavoro e contratti d'affitto, ricerca dell'alloggio per immigrati).

· Assistenza legale, amministrativa e fiscale.

Sezione provinciale di Oristano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri con la Provincia, il Comune e la Prefettura sui problemi relativi agli immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con l'INAS CISL e con il CAAF CISL (per la contabilità a circa 30 soci immigrati).

Sezione provinciale di Sassari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Giornate informative e formative sull'ANOLF dal titolo "Conoscere e capire: un'opportunità per tutti".

· Giornate formative su temi di diritto, diritto del lavoro, integrazione e cittadinanza, in collaborazione con il sindacato CISL.

· Inserimento degli immigrati ANOLF in tutte le attività di formazione del sindacato CISL (in corsi organizzati dalla organizzazione stessa).

· Inserimento di alcuni immigrati in corsi di formazione professionale inerente il mercato del lavoro e le pari opportunità.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura e la Questura per un interscambio informativo per tutto ciò che concerne l'immigrazione, e, per il disbrigo delle pratiche relative agli immigrati.

· Incontri periodici con la DPL per un interscambio informativo per tutto ciò che concerne i flussi d'ingresso.

· Incontri periodici con il Comune, la Provincia, e le Associazioni di volontariato e di categoria per affrontare il tema dell'immigrazione e dell'integrazione degli immigrati.

· Partecipazione a convegni e dibattiti organizzati dalle istituzioni locali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· L'ANOLF collabora per ciò che riguarda la 1° accoglienza con la CARITAS e le altre associazioni di volontariato del territorio, mentre per la 2° accoglienza, con il suo Sportello informativo, fornisce consulenza e assistenza agli immigrati per il loro inserimento nel territorio.

· L'ANOLF in collaborazione con le comunità immigrate e la CISL ha aperto il Centro Sociale "ESPERANTO".

Pubblicazioni:

· Volantini, manifesti e Guida agli extracomunitari (per la promozione dei nostri servizi e di quelli utili, in diverse lingue).

· Partecipazione a diverse trasmissioni televisive e vari interventi in giornali locali.

Attività di solidarietà:

· Incontri con le comunità d'immigrati presenti sul territorio, in particolare senegalesi, pakistani, nigeriane, marocchini e comunità dell'est europeo (che ha portato alla creazione dell'Associazione della comunità ucraina).

· Concessione di un salone, per momenti di incontro e di preghiera, alle diverse comunità di immigrati presenti sul territorio (soprattutto il giovedì e la domenica).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione a diversi incontri in materia d'immigrazione presso altre strutture, come le associazioni del Volontariato locale.

· Gestione di uno Sportello di orientamento per gli immigrati presso la sede ANOLF, dove si fornisce consulenza legale, fiscale, previdenziale e formativa, in collaborazione rispettivamente con l'Ufficio Vertenze del sindacato CISL , il CAAF, l'INAS e lo IAL.

· Assistenza e contributo per casi particolari.

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Attualità ]

[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]