Attività ANOLF

 

 

Le attività

L’ANOLF attua, nell’ambito della propria vita associativa, un ampio ventaglio di interventi specifici:

 

Piemonte
Veneto
Molise
Valle d'Aosta
Emilia Romagna
Campania
Liguria
Toscana
Puglia
Lombardia
Marche
Basilicata
Trentino
Umbria
Calabria
Alto Adige
Lazio
Sicilia
Friuli Venezia Giulia
Abruzzo
Sardegna

 

 

Sezione Regionale PIEMONTE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione al Progetto EQUAL "SolidaAssistenza" IT-G2-PIE-009, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, nell'ambito dell'Iniziativa Comunitaria EQUAL, con la collaborazione delle operatrici territoriali sul territorio di Asti, Alessandria, Cuneo, Novara, Vercelli. Lo scopo dell'iniziativa EQUAL è la promozione di nuovi strumenti contro tutte le forme di discriminazione e disuguaglianza presenti nel Mercato del Lavoro attraverso il finanziamento di Partnership di Sviluppo (PS). La partnership di "SolidAssistenza" è composta da I.Re.Coop Piemonte come capofila, ANOLF Piemonte, Confcooperative Asti, Confcooperative Unione di Alessandria, Confcooperative Piemonte Est, il Consorzio di cooperative sociali "Il Mosaico" di Cuneo. Obiettivo del progetto è la sperimentazione di strumenti finalizzati al miglioramento delle condizioni sociali e lavorative delle assistenti familiari, italiane e straniere, che svolgono attività di cura a domicilio e lo sviluppo di servizi di cura di qualità e competitivi offerti dalle cooperative sul territorio.

Iniziative con le istituzioni:

· Lavoro molto intenso per la presenza attiva in tutti i territori nei Consigli Territoriali per l'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli di servizi e di accoglienza non per creare diversità ma per aiutare gli operatori ad aprirsi alla diversità (per ricerca della casa in collaborazione con il SICET, per ricerca di lavoro e per altri servizi in collaborazione con il CAAF e l'INAS).

Pubblicazioni:

· Guida per donne straniere assistenti familiari (6 lingue) e guida per le famiglie sul rapporto di collaborazione domestica nell'ambito del progetto "SolidAssistenza".

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'ISCOS Piemonte nella progettazione di azioni in Paesi in via di sviluppo e di forte emigrazione verso l'Italia per la creazione di legami positivi tra migrazione e sviluppo economico.

Altro:

· Rete telematica regionale per la ricerca di lavoro e per l'assistenza agli immigrati.

· Collegamenti con le categorie di lavoratori per una maggiore partecipazione alla vita associativa da parte dei lavoratori immigrati.

Sezione provinciale di Alessandria

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Lavoro per il Progetto "Azioni mirate per il sostegno all'integrazione degli immigrati" finanziato dal fondo LIRE UNRRA 2007del Ministero dell'Interno (partirà nei primi mesi del 2008).

· Lavoro con altri partners (Comune e Associazione "Betel" di Tortona, IAL CISL del Piemonte e CISL di Alessandria) per il progetto "So fare di piu'…" finanziato dalla Provincia (in fase di elaborazione).

·Partecipazione con 2 unità al Progetto ANOLF "Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di Volontari del Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale(Genova e provincia).

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Prefettura per l'organizzazione delle attività connesse ai flussi 2007.

· Collaborazione costante con la Questura.

· Partecipazione ad incontri inerenti le problematiche dell'immigrazione organizzati a livello provinciale.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività di 1° accoglienza con uno sportello per informazione e assistenza degli immigrati..

Pubblicazioni:

· Divulgazione, da parte dell'ANOLF, del libro di Michela Prevignano "Cammini diversi su sentieri comuni. La realtà dell'immigrazione nella provincia di Alessandria" con un incontro di presentazione presso l'Università (dicembre).

Attività di solidarietà:

· Aiuti per famiglie bisognose (vestiario,…).

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Lavoro molto intenso per l'elaborazione dello Statuto provinciale per l'iscrizione all'Albo del Volontariato e per la futura partecipazione alla ripartizione del contributo del 5x1000.

Sezione provinciale di Asti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Continuazione del progetto "Visibile - invisibile", finanziato dal Fondo Sociale Europeo, con la Provincia, la Regione, la CISL regionale ed altri partners europei dove l'ANOLF fornisce la sua consulenza per le informazioni sul percorso lavorativo, formativo e sui diritti e doveri degli immigrati (concluso a maggio).

· Partecipazione al Progetto "EQUAL SolidaAssistenza IT-G2-PIE-009" con l'ANOLF regionale del Piemonte.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'ambulatorio per gli immigrati sprovvisti di soggiorno, presso l'ASL e l'ISI.

· Collaborazione con i Consorzi provinciali e con il Comune per le varie questioni che si possono presentare in materia d'immigrazione.

· Partecipazione al Tavolo Territoriale della Prefettura per le problematiche inerenti il lavoro, la salute, la scuola, la famiglia e i minori.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il Comune per favorire il rapporto tra immigrati e proprietari d'immobili nella ricerca della casa (soprattutto per le famiglie extracomunitarie).

· Accordo con un legale locale (per ottenere riduzione di costi per le pratiche) e con un'agenzia di viaggi (per ottenere sconti per tornare nel Paese d'origine).

· Collaborazione con alcuni Istituti bancari per aprire un conto corrente a condizioni vantaggiose, per ottenere un mutuo per l'acquisto della casa o per trasferire denaro nel proprio Paese d'origine.

· Accordo di collaborazione con un Centro di accoglienza per chi non ha casa o è in cerca di essa o si è trasferito da un'altra città (distribuzione di alimenti e indumenti).

Pubblicazioni:

· Diffusione di vari articoli informativi.

· Creazione e diffusione di un calendario multietnico per valorizzare la cultura e i costumi dei molti Paesi di provenienza degli stranieri presenti nel territorio.

Attività di solidarietà:

· Contatti e collaborazione con il Comune per il Centro di ritrovo per gli immigrati e per la concessione del diritto di voto.

· Raccolta giocattoli usati poi portati in Perù e distribuiti ad uno ospedale oncologico e a bambini poveri.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di tutela dei minori soli (per far loro ottenere un permesso di soggiorno o affidarli a parenti), medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99) e partecipazione attiva alle diversi iniziative tra cui il sondaggio sulla diversità religiosa ed il Mercato di Lavoro.

· Potenziamento dello sportello informativo, attivo 2 giorni alla settimana, a Villanova.

· Creazione di una banca dati per avere la situazione degli immigrati nella zona.

· Creazione di un centro culturale per l'interscambio tra le nazionalità presenti sul territorio e per far conoscere la loro cultura.

· Lavoro per la creazione di un centro d'ascolto per donne italiane e immigrati maltrattate e in difficoltà e anche per ragazzi con problemi (anche se non è stato ancora creato ufficialmente).

Sezione provinciale di Biella

Progetti di formazione anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Conclusione del progetto "Visibile-invisibile" finanziato dal Fondo Sociale Europeo con la Provincia, la Regione, la CISL regionale ed altri partners europei dove l'ANOLF fornisce la sua consulenza per le informazioni sul percorso lavorativo, formativo e sui diritti e doveri degli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Lavoro molto intenso per le istanze di rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno e di rilascio e aggiornamento delle carte di soggiorno, in nome e per conto dello straniero in merito alla nuova procedura introdotta dal Decreto Flussi l'11/12/2006 (933 pratiche compilate nel corso dell'anno).

· Presentazione presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione, in nome e per conto degli stranieri con delega accordata per iscritto, delle richieste di nulla-osta al ricongiungimento familiare con ritiro e riconsegna delle stesse accolte ai diretti interessati (129 pratiche di ricongiungimenti compilate nel corso dell'anno).

· Partecipazione attiva e qualificata presso il Centro Servizi di Volontariato di Biella.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura.

· Partecipazione alla rete territoriale "Migranti", Organo consultivo della Provincia.

Attività di solidarietà:

· Compilazione delle istanze di assunzione di lavoratori e lavoratrici, soprattutto domestici, con aiuto e affiancamento ai datori di lavoro "sprovveduti" sulla nuova procedura flussi 2007.

· Collaborazione con la CARITAS Diocesana, il Volontariato Vincenziano e le altre Associazioni che operano in provincia a favore degli immigrati.

· Aiuto nella ricerca di abitazione e di occasioni di lavoro per gli stranieri.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'articolo 57 D.P.R. n° 394/99).

· Presenza operativa, nel Comune di Cossato, dello sportello informativo ANOLF presso la Parrocchia "Gesù Nostra Speranza".

· Redazione delle istanze di riabilitazione, destinate ai Tribunali di Sorveglianza, che gli stranieri aventi in passato commesso reati debbono inoltrare per poter richiedere, dopo l'accoglimento, la carta di soggiorno per loro.

· Compilazione delle domande di cittadinanza italiana.

· Compilazione delle domande degli stranieri per la partecipazione ai bandi di assegnazione delle case popolari.

· Compilazione delle istanze di rientro in Italia di stranieri espulsi che le rivolgono al nostro Ministero dell'Interno, per ottenere l'autorizzazione al rientro per ricongiungersi ai propri familiari e per lavorare in Italia presso datori di lavoro disposti ad assumerli.

Sezione provinciale di Cuneo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Supporto dell'ANOLF nell'attività di formazione degli operatori INAS nell'ambito del Protocollo d'Intesa tra Ministero, Patronati e Poste per la semplificazione delle procedure di richiesta e rinnovo dei titoli di soggiorno. Gli operatori volontari dell'ANOLF hanno cooperato con quelli dell' INAS grazie alla professionalità acquistata sul campo nel precedente accordo locale tra Sindacati e Questura. La formazione ha riguardato: lo studio del Testo Unico sull'Immigrazione e l'applicazione delle norme sul regolare soggiorno in Italia, il rinnovo dei titoli di soggiorno, l'intermediazione e la collaborazione tra servizi interni alla CISL, la comunicazione con il pubblico, il proselitismo, l'assistenza verso i cittadini stranieri sulle problematiche inerenti al soggiorno, all'ingresso in Italia, all'inserimento nel mercato del lavoro, al contratto collettivo nazionale di lavoro delle badanti e delle colf (attraverso l'assistenza delle lavoratrici e dei datori di lavoro iscritti all'FNP CISL che necessitavano di espletare tutte le pratiche inerenti l'assunzione).

Iniziative con le istituzioni:

· Protocollo d'Intesa per una rete di supporto ai servizi erogati dalla Prefettura di Cuneo quali: la prenotazione degli stranieri intenzionati ad istituire una domanda di nulla-osta al ricongiungimento familiare, previo aiuto nella raccolta dei documenti e nel controllo della completezza della pratica da parte dello sportello ANOLF con successiva comunicazione dell'accoglimento-rigetto della domanda presentata in Prefettura.

· Collaborazione diretta con la Questura per la risoluzione di problematiche individuali presentate dagli stranieri stessi.

Pubblicazioni:

· Nuova edizione del manuale "Soggiornare in Italia" rivista e corretta per l'assistenza a tutti gli stranieri su ogni genere di problematica.

· Nuova edizione del manuale "Colf e Badanti" con tutte le novità del contratto 2007 per l'assistenza dei cittadini stranieri che svolgono tale lavoro e dei cittadini italiani che intendono assumere tale tipo di lavoratore.

· Nuova edizione del manuale "Immigrazione Oggi" per tutte le pratiche inerenti al Protocollo d'Intesa con il Ministero dell'Interno.

Altro:

· Supporto continuo a tutte le Federazioni di Categoria CISL ed a tutti i Servizi della CISL nell'assistenza verso i cittadini stranieri iscritti e i loro familiari.

· Cooperazione con il Patronato INAS per l'espletamento delle procedure inerenti il Decreto Flussi 2007 con l'assistenza diretta ai datori di lavoro intenzionati ad effettuare la domanda di nulla-osta e di assistenza agli stranieri per il primo ingresso in Italia (turismo, ricongiungimento,…).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

· Partecipazione a diversi incontri organizzati da Organizzazioni e Associazioni di immigrati presenti sul territorio.

Sezione territoriale di Ivrea

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione a progetti di cooperazione, a regia regionale (Regione Piemonte), per l'assegnazione di contributi per la creazione di professionalità legate a mestieri di base in Burkina Faso, Mali, Niger, Senegal, Marocco mediante la presentazione pubblica del progetto e la diffusione dello stesso finalizzato alla formazione al lavoro ed all'impresa come strumenti per la lotta alla povertà e alla sicurezza alimentare.

· Attivazione del progetto "Supporto all'incontro delle famiglie straniere con i servizi socio- sanitari e assistenziali" presso il Consorzio di Gassino per offrire risposte alle esigenze della popolazione immigrata e dare informazioni sui sevizi socio-sanitari e assistenziali con il coinvolgimento degli Istituti scolastici per raggiungere la più vasta utenza. Il progetto è seguito da un operatore ANOLF che conosce le problematiche degli extracomunitari e la realtà in cui opera il Consorzio.

· Attivazione del progetto "Sostegno all'incontro della popolazione immigrata extracomunitaria con i servizi e le risorse del territorio" che si pone in un'ottica di continuità, consolidamento e ampliamento rispetto a quello dell'anno precedente, sempre realizzato nel territorio di Gassino. Sono stati individuati bisogni specifici sia per gli adulti sia per i minori per garantire maggiore integrazione e tutela alla popolazione straniera, in particolare extracomunitaria.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione agli incontri periodici organizzati dal Commissariato di Ivrea e dalla Prefettura di Torino per il coordinamento dei diversi soggetti, istituzionali e non, che operano sul territorio, ai fini della risoluzione dei problemi sociali per l'avanzamento, lo sviluppo e la coesione sociale.

· Costituzione del Tavolo di Coordinamento Politico Istituzionale del Piano di Zona dove è stato presentato e accolto il documento finale del piano di Zona anno 2006-2008 ed il relativo Accordo di Programma presso il Consorzio INRETE di Ivrea (consorzio di Comuni dell'eporediese). L'istituzione del Tavolo Immigrati all'interno del Tavolo di Coordinamento di Zona, ha portato le associazioni di stranieri a partecipare ai lavori, nonostante gli orari degli incontri. La tipologia delle attività promosse sul territorio eporediese vede prevalere gli interventi di carattere promozionale (diritti, attività ricreative-culturali, sportello informativo, corsi di formazione, banca del tempo, progetti scuola) e di carattere preventivo (supporto relazionale ed economico, assistenza e consulenza fiscale, assistenza e consulenza diritti immigrati. Si evince che c'è scarsa conoscenza della condizione lavorativa, presso le aziende locali, degli immigrati (profili professionali, durata dei contratti, rispetto dei diritti contrattuali, fenomeni di irregolarità) in aumento le persone in cerca di lavoro, la crisi che colpisce il nostro territorio ne accentua il fenomeno. In oltre si è notato che la figura dei mediatori culturali non è ancora diffusa nel suo utilizzo da parte dei vari servizi sul territorio, l'Asl 9 di Ivrea, ad esempio ne è totalmente sprovvista.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Continuazione del progetto denominato "Prima e seconda accoglienza per extracomunitari" in collaborazione con l'ANOLF Piemonte, finanziato dalla Provincia di Torino, presso il CISS di Chivasso (Consorzio Intercomunale Servizi Sociali), che vede coinvolti i rappresentanti degli Enti locali, dei Servizi sociali e sanitari, dei Centri per l'impiego, la CISL, le Associazioni di Volontariato e degli immigrati presenti sul territorio di Chivasso, i 18 Comuni del Chivassese e la rete degli altri servizi che operano sul territorio per definire strategie comuni condividendo conoscenze e strumenti. Lo sportello, tutt'ora aperto e funzionante, si è potenziato ed è un punto di riferimento per cittadini extracomunitari e non che vengono informati e indirizzati ai servizi più idonei alle loro esigenze dando maggior supporto all'incontro delle famiglie straniere con i servizi socio-sanitari e assistenziali.

· Collaborazione al progetto denominato "Accoglienza e inserimento studenti extracomunitari" che vede impegnate in prima istanza le Scuole dell'obbligo e poi coinvolge e impegna la comunità locale nelle sue diverse espressioni. Fulcro del progetto è lo sportello informativo ANOLF come luogo d'informazione veicolata attraverso l'accoglienza e l'incontro con gli stranieri.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione, in collaborazione con lo "Sportello Donna", di una piccola guida sul lavoro delle badanti straniere con lo scopo di mettere a disposizione delle famiglie e delle badanti stesse un valido strumento per meglio gestire il rapporto di lavoro conoscendo anche diritti e doveri.

· Redazione di una guida multilingue sulla normativa vigente sull'immigrazione contenente una mappatura dei servizi presenti sul territorio del Consorzio CISS della Provincia di Torino.

· Produzione di volantini e locandine informative sui servizi offerti dallo sportello ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche burocratiche, informazioni sulla normativa vigente sull'immigrazione e sui contratti di lavoro sia nella sede di Ivrea che nello sportello di Chiavasso. Qui si fornisce consulenza sia agli immigrati che ai datori di lavoro italiani.

· Collaborazione con il patronato INAS per l'assistenza ai cittadini sia comunitari che extracomunitari per la compilazione, soprattutto, delle richieste di rilascio e rinnovo dei permessi e delle carte di soggiorno, flussi 2006. Si fornisce consulenza e assistenza finalizzate alla corretta compilazione delle istanze.

· Costruzione di una rete dei servizi presenti sul territorio Chivassese e Gassinese.

· Collaborazione con l'INAS per le domande del Decreto flussi 2007.

Sezione provinciale di Novara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento sulle norme e sulle procedure riguardanti l'immigrazione (Flussi e rinnovo titoli di soggiorno) in collaborazione con l'INAS e con la CISL, rivolti agli operatori dei nostri sportelli.

· Partecipazione con 3 unità (Novara e provincia) al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

· Partecipazione alla predisposizione di un Progetto della Provincia sulle badanti per la creazione di una rete tra i soggetti coinvolti, le Associazioni, i Comuni e Consorzi dei Comuni per una banca dati di queste figure professionale (iniziato alla fine dell'anno e in fase di elaborazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura.

· Partecipazione agli incontri delle Consulte comunali e provinciali per l'immigrazione.

· Incontri informativi/formativi tenuti dalla Questura per le procedure dei titoli di soggiorno.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Segnalazioni di immigrati in difficoltà, alla CARITAS e ai Servizi Sociali, per l'accoglienza presso il dormitorio locale.

Pubblicazioni:

· Guida per collaboratori familiari e famiglie in 2 lingue (italiano e ucraino) in collaborazione con la CARITAS, le ACLI e la Comunità ucraina, distribuita poi a famiglie, collaboratrici domestiche e badanti di tutta la provincia.

Attività di solidarietà:

· Incontri, due volte al mese, con 36 associazioni d'immigrati presenti sul territorio (GRUPPO 36).

· Partecipazione ad incontri, durante il corso dell'anno, su temi specifici con la partecipazione delle Istituzioni locali e dei sindacati confederali CGIL-CISL-UIL.

Altro:

· Attività di sportello sia a Novara che nella zona di Borgomanero, con analoghi servizi e assistenza, per informazioni sulla compilazione della modulistica delle pratiche e sulle procedure di regolarizzazione e/o sulle prestazioni sociali e assistenziali, in collaborazione con il Patronato INAS e i Servizi della CISL. Nelle suddette attività sono impegnati anche 3 volontari del Servizio Civile.

· Lavoro molto intenso per il Decreto flussi 2007 con 382 pratiche inviate nei prime 3 turni di trasmissione.

Sezione provinciale di Torino

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Due corsi permanenti per i contratti nazionali di categoria dei metalmeccanici e degli edili che riguardano i lavoratori immigrati (IV Edizione).

· Corso di approfondimento sull'immigrazione, rivolto alle Categorie CISL su "Contrattazione e territorio: due temi per la cittadinanza". (IV Edizione).

· Corso interno sul rinnovo del Contratto Nazionale di Categoria delle colf.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione continua per il Decreto dei Flussi d'Ingresso con: Comune, Prefettura, Questura, Provincia e Regione.

· Partecipazione alle riunioni del Consiglio Territoriale per l'immigrazione

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante e continuativa con la CARITAS e la Pastorale dei Migranti (di cui il Co-presidente italiano è membro del Coordinamento mensile), per l'assistenza informativa e orientativa agli immigrati presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Aggiornamento della ricerca sui dati, dell'Ufficio del Lavoro e dell'Osservatorio Regionale sul mercato del lavoro, della presenza degli immigrati in collaborazione con l'Ufficio Vertenze della CISL.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a convegni e manifestazioni di solidarietà organizzate da Enti ed Istituzioni che operano nella provincia.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche di assistenza legale (per ciò che riguarda i rapporti di lavoro), informazioni sui diritti e doveri in sinergia con i vari servizi offerti anche dall'Ufficio Vertenze della CISL, dall'INAS e dal CAAF.

· In collaborazione con il CAAF, consulenza allo "Sportello per le colf" per l'orientamento e l'assistenza per le buste paghe e le dichiarazioni dei redditi.

Sezione provinciale di Verbania

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Conclusione del corso per Mediatori Culturali organizzato in collaborazione con lo IAL (380 ore di teoria e 120 ore di pratica).

· Conclusione del corso di formazione per badanti (200 ore) organizzato in collaborazione con lo IAL.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Seminario sulla cooperazione internazionale presso la Provincia.

· Incontro con il Comune per affrontare i problemi inerenti la presenza degli stranieri sul territorio.

· Rapporti continui con i Comuni della provincia, il Tribunale e la Questura.

· Interventi, come interpreti, nei Centri Penitenziari e nel Tribunale.

· Collaborazione con la Prefettura attraverso la mediazione culturale e l'assistenza per i contratti di lavoro.

· Collaborazione e stipula di una Convenzione con lo Sportello Unico per l'immigrazione della Prefettura.

· Collaborazione con l'AVIS per sensibilizzare gli stranieri alla donazione di sangue.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione nel funzionamento di due Centri di prima accoglienza del Comune (uno per uomini e uno per donne) insieme alla CARITAS e all'Associazione "Non solo aiuto".

Pubblicazioni:

· Volantini informativi per le badanti, i lavoratori dell'edilizia e sull'attività e i servizi offerti dall'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una cena Multietnica a dicembre 2007 (IV Edizione).

· Organizzazione e celebrazione in rito ortodosso per Pasqua e Natale (IV Edizione).

· Colletta per i bambini rumeni in difficoltà attraverso la Fondazione Rumena "ANTEA".

· Partecipazione alla Manifestazione locale "Corso Fiorito" per l'integrazione degli immigrati presenti sul territorio con la partecipazione di rappresentanti consolari (IV Edizione).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

Sezione provinciale di Vercelli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi per badanti, promossi dall'ANOLF e della CISL in sinergia con l'agenzia di formazione IAL.

· Organizzazione del secondo corso per assistenti familiari (400 ore) con l'Agenzia di Formazione IRECOOP per completare il progetto "SOLIDA ASSISTENZA", in favore dell'inserimento delle badanti straniere.

· Partecipazione al progetto regionale "SOLIDA ASSISTENZA" terminato alla fine del mese di luglio.

· Presentazione di due progetti al Riserva Fondo UNRRA dal titolo " Agenzia di locazione sociale" e "Lavoro e integrazione oltre le frontiere" (in attesa di valutazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con la Questura (Ufficio stranieri), la Prefettura, la Direzione Provinciale del Lavoro(Centro per l'impiego), lo Sportello Unico per l'immigrazione (flussi 2007), l'Ispettorato del lavoro (per le vertenze dei lavoratori extracomunitari), il Comune e la Provincia per concertare le politiche migratorie sul territorio (proposta di una Consulta Provinciale).

· Partecipazione su tutti i tavoli tematici inerenti agli inserimenti sociali degli stranieri nella provincia (Vercelli, Consorzio dei Comuni CISAS di Santhià e per la Valsesia Borgosesia).

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione sulla Carta dei valori.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con i Servizi Sociali del Comune e con la CARITAS provinciale per le segnalazioni dei casi di indigenza, con la ASL per la tutela sanitaria a stranieri sprovvisti di documenti .

· Diverse forzature con Comune e Provincia sull'assegnazione della casa e per i cambi di alloggio per motivi di inagibilità.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi, pieghevoli e manifesti con informazioni sui servizi offerti.

· Vari articoli sulla stampa locale di informazione sulle variazioni legislative (carta di soggiorno, ricongiungimenti familiari, nuova carta dei valori, flussi migratori) e organizzazione dei corsi di formazione sopra citati.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a diversi seminari, incontri organizzati con altre Associazioni sul territorio.

· Contributi economici per casi di precarietà di persone (rimpatrio salme,…).

Altro:

· Partecipazione a diversi incontri e convegni in materia di immigrazione.

· Istruttoria delle pratiche relative ai rinnovi del permesso di soggiorno, rilascio delle carte di soggiorno, aggiornamenti di residenza , ricongiungimenti familiari, richieste di cittadinanza in collaborazione con l'INAS (informazioni su inserimenti lavorativi, regolarizzazioni di contratti delle assistenti familiari, gestione flussi migratori 2007).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Sportello Immigrati su tutto il territorio della provincia (Vercelli, Trino, Borgosesia e Santhià).

· Potenziamento dei servizi rivolti alle donne che svolgono lavoro come badanti e collaboratrici familiari.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale/Provinciale VALLE D'AOSTA

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura e la Presidenza della Giunta Comunale in materia di immigrazione.

· Collaborazione con lo Sportello Unico.

· Partecipazione alle riunioni del Consiglio Territoriale per l'immigrazione

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Rapporti con le altre OO.SS. per affrontare insieme il problema casa e l'inserimento nel mondo del lavoro degli immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini d'informazione sulle attività dell'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Attività culturali e religiose in collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche (permessi di soggiorno, ricongiungimenti familiari).

· Assistenza in materia di lavoro (Ufficio Vertenze) in collaborazione con il CAAF, la CISL e l'INAS.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (Decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LIGURIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per insegnanti ed operatori interculturali sui seguenti temi:cultura e identità- dibattito sociologico, approfondimenti filosofici sull'intercultura, letteratura per il dialogo interculturale e arte e creatività per un'educazione interculturale.

· Continuazione del progetto "Un minuto per te" in collaborazione con l'INAIL.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con l'Ufficio delle Entrate.

Pubblicazioni:

· Guida multilingue sui diritti e doveri delle donne immigrate in Italia e sulla tutela della maternità.

Attività di solidarietà:

· Incontro interculturale sulle problematiche del Terzo Mondo e sulla Cooperazione Internazionale.

Sezione provinciale di Genova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Continuazione e conclusione del progetto "EQUAL Leader" in collaborazione con l'ANOLF Nazionale.

· Partecipazione con 4 unità al Progetto ANOLF "Diritti senza frontiere 2005" per l'impiego di Volontari del Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale(Genova e provincia).

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con lo Sportello Unico per l'Immigrazione.

· Progetto per la tutela delle donne immigrate a rischio di marginalità sociale presentato con il Comune al Ministero della Solidarietà Sociale

· Progetto sul sostegno a famiglie e minori immigrati presentato con il Comune al Ministero dell'Interno (UNRRA).

· Progetto presentato con il Comune dal titolo "Insieme per una Val Bisagno multiculturale, inclusiva, aperta, solidale" per l'apertura di uno sportello in un quartiere di Genova.

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Imperia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con gli Sportelli Lavoro CISL di Imperia e Sanremo per attività di orientamento alla formazione professionale e/o alla riqualificazione di persone immigrate (in particolare dei figli di cittadini stranieri).

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione costante con la Questura, la Prefettura ed i Comuni della provincia (Imperia, Sanremo e Ventimiglia) su tematiche inerenti l'immigrazione.

· Convenzione con la Questura per semplificare l'iter delle pratiche di rinnovo dei permessi/carte di soggiorno riferite alle tipologie da richiedere direttamente ad essa e con la Prefettura per le pratiche di ricongiungimento e di cittadinanza. L'ANOLF, su delega dello straniero, ha presentato direttamente le pratiche evitando a quest'ultimo di recarvisi in prima persona. Se necessario l'ANOLF, sempre su delega dello straniero, è intervenuta presso la Questura per verificare e risolvere i problemi relativi alle richieste di rinnovo dei permessi/carte di soggiorno presentate tramite Poste Italiane e risultate anomale.

· Promozione di rapporti e collaborazioni con Enti pubblici e privati e con organizzazioni politiche, sindacali, professionali, cooperative ed associative presenti nella provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Iniziative politiche e contrattuali idonee a garantire o migliorare il soddisfacimento delle esigenze alloggiative degli immigrati e delle loro famiglie.

Pubblicazioni:

· Collaborazione su argomenti riguardanti le problematiche dell'immigrazione con il giornalino bimensile "Riviera Sindacale", edito a cura del sindacato CISL di Imperia, inviato a tutti gli iscritti CISL e ANOLF della provincia.

· Collaborazione con lo Sportello Lavoro CISL di Imperia per la pubblicazione sul quotidiano "La Stampa" di una rubrica "informa-lavoro" curata dallo stesso Sportello Lavoro su argomenti inerenti informazioni di interesse per gli immigrati.

· Diffusione di opuscoli riguardanti la legislazione sull'immigrazione, sulla condizione delle donne immigrate e sul contratto del lavoro domestico.

Attività di solidarietà:

· Campagne d'informazione e manifestazioni pubbliche di sensibilizzazione contro ogni forma di razzismo e intolleranza, per la creazione di una nuova cultura e una politica della solidarietà e di educazione alle diversità.

· Organizzazione di servizi di consulenza, informazione ed assistenza.

Altro:

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

· Coordinazione di studi, ricerche, dibattiti e seminari.

· Convenzione con il Patronato INAS CISL della provincia per il disbrigo delle pratiche per i rinnovi dei permessi di soggiorno e il rilascio delle carte di soggiorno attraverso la procedura informatizzata con Poste Italiane. Gli operatori ANOLF hanno svolto l'attività di front-office nei confronti degli immigrati accogliendo e fornendo l'informazione necessaria per richiedere il rilascio/rinnovo del permesso/carta di soggiorno verificando i requisiti di legge, fornendo le indicazioni per la compilazione delle domande, esaminano la documentazione a corredo delle istanze e dando, all'occorrenza, indicazioni per integrarla. L'attività di pre-caricamento informatico delle istanze nel Portale Immigrazione del Ministero dell'Interno è stata realizzata, invece, dagli operatori INAS.

· Consulenza e inoltro delle domande per l'autorizzazione all'assunzione di personale extracomunitario da parte di datori di lavoro residenti in Italia (chiamate nominative dall'estero con il Decreto Flussi 2007) con assistenza sia ai lavoratori domestici sia ai datori di lavoro in collaborazione con gli Sportelli Lavoro CISL di Imperia e Sanremo e il servizio CAAF CISL di Imperia con la realizzazione di un servizio di "Sportello Lavoro Domestico". Tutto ciò per agevolare l'inserimento lavorativo dei cittadini immigrati nelle famiglie, favorendo l'incontro tra domanda e offerta lavoro attraverso la creazione e la gestione di una banca dati dei lavoratori immigrati disoccupati, la segnalazione di proposte di collaborazione per colf, badanti, baby-sitter, assistenti domiciliari, custodi, giardinieri e addetti alla manutenzione del verde e per offrire l'appoggio nello svolgimento delle pratiche amministrative.

· Convenzione con il CAAF CISL per l'assistenza fiscale ai lavoratori immigrati.

· Promozione, anche in sede legale, della difesa dei diritti e degli interessi degli immigrati e degli stranieri.

· Campagne d'informazione sulle attività del Parlamento italiano ed europeo sul problema degli immigrati.

· Raccolta, conservazione, ricerca di materiali di documentazione inerenti l'attività dell'ANOLF.

Sezione provinciale di La Spezia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso sulle procedure informatiche del Decreto flussi 2007.

· Aggiornamento per la compilazione della modulistica relativa alle pratiche di rinnovo dei permessi e delle carte di soggiorno.

Iniziative con le istituzioni:

· Rete di Segretariati Sociali per l'immigrazione (Provincia, Comune La Spezia, Comune di Bolano, Comune di Sarzana).

Attività di solidarietà:

· Festa della comunità romena a La Spezia.

Altro:

· Attività dello sportello polifunzionale per l'assistenza e l'orientamento degli immigrati.

· Seminario sui diritti civili in collaborazione con la CISL di La Spezia, la Comunità Albanese e la CARITAS.

Sezione provinciale di Savona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Attività di organizzazione, in collaborazione con l'ARCI di Savona, la Fondazione Cassa di Risparmio di Savona e IAL, di un corso di formazione per colf e badanti.

· Elaborazione con l'ARCI di Savona di un progetto che, con la partecipazione della Provincia, dovrà realizzare un Albo provinciale per colf e badanti supportato da una costante attività di formazione per tali professionalità.

· Supporto all'Associazione degli ecuadoriani, promossa dall'ANOLF, per l'elaborazione e la realizzazione di un corso di formazione rivolto ad operatori volontari di tale comunità avente per oggetto le tecniche di ascolto e relazione.

· Incontri con le diverse comunità di immigrati, in collaborazione con la FISASCAT CISL, inerenti la divulgazione e l'informazione sul rinnovo del CCNL di lavoro domestico.

· Incontri con le diverse comunità di immigrati, in collaborazione con l'FPS CISL, sul tema "Immigrati e lavoro nel settore socio-sanitario".

· Attività con il SICET CISL per la divulgazione, l'informazione, la raccolta delle domande per l'assegnazione di alloggi sociali da parte dell'Ente ARTE - Savona (ex IACP)

· Attività con il SICET CISL per la divulgazione l'informazione, la raccolta delle domande per l'attività del Comune di Savona relativa al progetto "Social housing" e con l'assegno sociale per le abitazioni.

· Incontri con le diverse comunità e i datori di lavoro realizzati con la CARITAS per la divulgazione delle informazioni sul Decreto Flussi 2007.

Iniziative con le istituzioni:

· "Terza Rassegna del Cinema Africano" in collaborazione con la CGIL, la Provincia con una serata di incontro della cittadinanza savonese con le esperienze raccontate dagli immigrati africani e nordafricani.

· Attività di supporto costante e continuativa presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione presso la Prefettura per l'esame delle domande relative al Decreto flussi 2006.

· Proseguimento dell'attività avviata con il Protocollo d'intesa con la Prefettura per l'assistenza, la compilazione, il controllo e la cura dell'iter burocratico per il rinnovo dei permessi di soggiorno, delle carte di soggiorno,della cittadinanza e del ricongiungimento familiare.

· Organizzazione, controllo e predisposizione della documentazione inerente il rinnovo dei permessi di soggiorno realizzati presso lo sportello INAS-CISL.

· Accreditamento di 5 operatori presso la Prefettura per la raccolta e l'invio delle domande telematiche relative al Decreto Flussi 2007.

· Attività di sensibilizzazione sulla Regione Liguria per l'inserimento nel testo della Legge sull'immigrazione di un intervento regionale sulla problematica inerente il rimpatrio salme (coronata dal successo).

· Trattative con EURISKO per il trasferimento a Savona della conferenza "Gli immigrati e i consumi" da realizzare con l'UST CISL.

· Attività di docenza e partecipazione nella commissione esaminatrice nell'ambito del "Corso provinciale per mediatori culturali".

· Concreta attività (coronata da successo) per la designazione a membro della Consulta Regionale, per la Provincia di Savona, di un esponente della comunità ecuadoriana.

· Elaborazione con la CARITAS di Savona, nell'ambito del Progetto UNRRA, di una iniziativa volta alla realizzazione di una struttura di 2° accoglienza per donne rimaste senza lavoro (progetto finanziato con in corso accordi per la realizzazione).

Pubblicazioni:

· In collaborazione con la FISASCAT CISL predisposizione di sunti, nelle diverse lingue, del nuovo contratto di lavoro domestico.

· Costante pubblicazione su giornali e riviste locali di articoli relativi alle problematiche dell'immigrazione.

· Proseguimento dell'attività per la realizzazione di opuscoli multilingue volti alla formazione di base per colf e badanti.

· Divulgazione di materiali multilingue prodotti dall'Assessorato delle Politiche del Lavoro e dell'Occupazione e delle Politiche sull'immigrazione della Regione Liguria.

Attività di solidarietà:

· In collaborazione con l'Associazione ecuadoriana e la CGIL e con il patrocinio della Provincia, realizzazione di un incontro con la Comunità dell'Ecuador sul fenomeno migratorio da questo Paese con la proiezione di documentario realizzato dal Dipartimento di Antropologia dell'Università di Genova e l'intervento della regista.

· "Fiesta de Navidad" realizzata con l'Associazione degli ecuadoriani, la CGIL, le ACLI con cena, distribuzione regali, partecipazione alla funzione religiosa con ritualità tipiche della comunità.

· Promozione e realizzazione con l'UISP di un torneo di calcio latino-americano.

· Lavoro per la realizzazione di convenzioni per gli associati ANOLF per: acquisto biglietti di viaggio, prodotti finanziari, corsi di formazione, agenzie interinali, telefonia, agenzie immobiliari.

· Avvio incontri con l'Associazione "ALMA MATER" di Torino per la realizzazione nella provincia di Savona di iniziative volte all'impiego dei mediatori culturali.

· Avviati incontri con la comunità rumena per la creazione di un'Associazione nella provincia di Savona.

Altro:

· Organizzazione per la partecipazione dell'Associazione ecuadoriana alla manifestazione del 1° Maggio.

· Avvio di iniziative con le altre associazioni relative alle problematiche inerenti gli immigrati di seconda generazione.

Sezione territoriale del Tigullio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Potenziamento del servizio di assistenza sul territorio per i cittadini immigrati nell'ambito del progetto "Diritto senza frontiere"operativo sul territorio a: Chiavari, Sestri Levante, Santa Margherita, Recco e Rapallo. Gli operatori impegnati sono: 1 direttore dei servizi, 4 volontarie straniere, 3 civiliste italiane e 27 mediatori culturali di varie lingue.

· Corso di formazione per assistenti familiari con la collaborazione dei Comuni del territorio, dell'ASL 4 con insegnanti qualificati che volontariamente collaborano all'iniziativa (novembre - dicembre).

· Progetto di assistenza familiare, in collaborazione con l'FNP, "Diamoci una mano" consistente nell'utilizzo di donne immigrate, temporaneamente inoccupate, per piccoli lavoro domiciliari e assistenza familiare a persone anziane.

· Momenti formativi con assistenti sociali dei Comuni più grandi del territorio su temi inerenti l'immigrazione (paghe, contributi, regolarizzazione,..).

· Progetto di collaborazione tra CENASCA, ANOLF e INAS CISL.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con la Questura di Genova per le pratiche relative al rinnovo del permesso di soggiorno e alla richiesta della carta di soggiorno, che permette di raccogliere la documentazione necessaria da consegnare alla Questura stessa.

· Convenzione con lo Sportello Unico della Prefettura di Genova per le pratiche di ricongiungimento familiare.

Pubblicazioni:

· Elaborazioni di manuali multilingue nell'ambito del progetto con la ASL 4.

Attività di solidarietà:

· Progetto sanità multi-culturale "Nessuno escluso" dove è stato attivato un ambulatorio per immigrati irregolari da parte dell'ASL 4 con il servizio di mediazione culturale fornito dall'ANOLF

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche per i contratti di lavoro domestico delle collaboratrici familiari, per le vertenze di lavoro, informazione sui diritti e doveri.

· Mediazione culturale per Scuole e Servizi Sociali promossa dalla "Confederazione di zona 3" dei Comuni di Zoagli, Rapallo, Santa Margherita e Portofino, per diminuire gli ostacoli di socializzazione e comprensione all'interno di una realtà "diversa".

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LOMBARDIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Piano formativo per operatori ANOLF - INAS in applicazione dei protocolli nazionali per sinergie collaborative-operative in preparazione alla gestione del Decreto flussi.

· Piano formativo per operatori ANOLF con l'UST CISL di Bergamo, Brescia e della Brianza.

· Progetto di proselitismo e attività di consolidamento della struttura ANOLF con le UST CISL di Pavia e Mantova.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con UNIONCAMERE Lombardia, in qualità di partner nel progetto EQUAL " Koinè-L'integrazione degli immigrati nella società locale e nell'impresa".

· Rapporti con la Regione per progetti in Italia da finanziare con Fondi Nazionali e/o Regionali.

· Rapporti di collaborazione con ISMU e CARITAS.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collegamento e coordinamento con le iniziative delle sedi locali.

Pubblicazioni:

· Guida multilingue per lavoratori immigrati nel settore edile in collaborazione con la FILCA CISL.

· Guida multilingue per lavoratori immigrati sull'utilizzo del TFR per previdenza complementare.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a progetti di intervento organizzati a livello locale sia con le ANOLF territoriali che con le UST CISL.

Altro:

· Collaborazione ed interventi di supporto con tutte le nostre strutture ANOLF e le UST CISL per sviluppare attività di accoglienza, assistenza e proselitismo.

· Verifica, al termine della sperimentazione, degli operatori polifunzionali su alcuni territori.

· Convenzioni Bancarie per microcredito.

Sezione provinciale di Bergamo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con N.° 1 unità al progetto ANOLF " Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge 64/01) coordinato dall'UNSC ( Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio-Ministero della Solidarietà Sociale .

· Percorso di formazione continua per sportellisti ANOLF.

· Laboratorio interculturale sul tema del lavoro e dell'immigrazione (settembre 2006- maggio 2007).

· Rinnovo del Direttivo ANOLF.

· Scuola di Italiano per adulti e scuola di arabo per bambini.

· Creazione del Coordinamento Donne straniere ANOLF.

· Percorso formativo sulle norme riguardanti i cittadini stranieri, in collaborazione con la Confindustria di Bergamo, i Rappresentanti aziendali e sindacali con docenze sia da parte sia da parte dei primi che dei secondi .

· Convegno dal titolo " Braccia a persone".

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva al Consiglio degli Immigrati della Provincia di Bergamo;

· Partecipazione attiva a sessioni di confronto sui problemi degli immigrati (lavoro e integrazione) con la Prefettura, la Direzione Provinciale e le associazioni sindacali e datoriali.

· Partecipazione al Coordinamento degli "Sportelli Immigrazione" gestito dalla Provincia.

· Convenzione con la Comunità Montana di Albino (bassa valle Seriana) per la formazione, con docenze ANOLF-CISL, agli addetti comunali con promozione del modello "rete".

· Docenza ANOLF-CISL presso un Istituto scolastico di Albino.

· Convenzione con la Prefettura finalizzata ad una maggiore efficacia degli interventi sul territorio volti al servizio ed alla promozione culturale nei confronti dei cittadini stranieri, con personale ANOLF-CISL adibito presso la stessa alla diffusione del modello "rete".

· Mediazione linguistica (nove nazionalità diverse) offerta dall' ANOLF-CISL alla casa circondariale di Bergamo.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Potenziamento dello sportello per l'assistenza e la consulenza della sede centrale ANOLF e delle sedi periferiche con utilizzo di Volontari stagisti e operatori/trici in Servizio Civile.

· Apertura di un nuovo sportello presso la sede di Cologno al Serio e incremento dei giorni di apertura dello sportello a Bergamo, Grumello e Treviglio.

· Apertura sportello presso la "DALMINE" una grande azienda metalmeccanica con presenza importante stranieri

· Convenzione con l'Associazione "Senegalesi Bergamaschi" e conseguente apertura di uno sportello ANOLF presso la stessa che conta circa 2000 associati.

· Presenza attiva di rappresentanti e presidenti di Associazioni di diverse nazionalità, divenuti poi volontari, che possono utilizzare la sede ANOLF di Bergamo e le sedi decentrate per la loro attività associativa nei giorni di sabato e domenica ma anche la strumentazione per la comunicazione e la consulenza degli operatori ANOLF per la risoluzione dei problemi delle associazioni.

· Rilevante numero degli immigrati che si sono rivolti ai nostri sportelli di prima e seconda accoglienza per permessi di soggiorno, carte di soggiorno, ricongiungimenti familiari, pratiche relative all'accesso ai servizi socio-sanitari, assistenziali e scolastici, informazioni varie, grazie all'ampliamento dell'azione di rete interna.

Pubblicazioni:

· Produzione di materiale informativo (opuscoli e brochure ) relativo al servizio offerto dall'ANOLF.

· Collaborazione con "L'ECO" di Bergamo per l'inserto "BERGAMONDO"

· Intervento sul 1° numero di "Quaderni di Bergamo CISL", rivista di cultura sindacale "Da braccia a persona - Migranti nuovi cittadini:la via dell'integrazione.

Attività di solidarietà:

· Torneo di calcio internazionale con la partecipazione di squadre di immigrati di area asiatica, sudamericana, dell'Est Europa, del Sud America, dell'Africa e di squadre di italiani, organizzato dall'ANOLF presso il Centro Sportivo "Manigolda" di Curno (nei mesi di Aprile e Maggio).

Altro:

· Convenzione dal titolo "Mondo Volante" con Scuole guida per l'acquisizione della patente di guida per gli immigrati a prezzi contenuti, con svolgimento delle lezioni nei fine settimana e predisposizione di materiale in diverse lingue.

· Partecipazione e gestione della Tavola rotonda al convegno "Nuovo stile di cooperazione" organizzato dall'Associazione che raccogli gli immigrati della Burkina Faso (Novembre).

· Rapporti con le UST-CISL per incrementare la presenza ANOLF sul territorio regionale.

· Progetto volto al rafforzamento delle politiche di integrazione attraverso azioni di carattere culturale in una zona della bassa bergamasca con presenza molto importante di cittadini stranieri, affidato al Sig. Hamat Diane, volontario ANOLF, di nazionalità senegalese.

· Relazione e collaborazione tra lo Sportello Sociale della CISL e i servizi ANOLF.

· Creazione di un programma informatico per statisticare i dati dell'accoglienza e del servizio ANOLF.

· Partecipazione attiva a due convegni dal titolo " Partecipazione sul serio" organizzati dalla Comunità Montana della bassa valle Seriana che ha prodotto la convenzione sopra descritta.

Sezione provinciale di Brescia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso, gestito in proprio, di alfabetizzazione alla lingua italiana.

· Collaborazione con lo IAL per la riqualificazione del lavoro domestico e i servizi socio-sanitari.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla predisposizione del piano di zona legge 238 in relazione alle problematiche sociali degli stranieri.

· Intervento verso i Comuni per far rispettare la legge sul numero di persone per appartamento o vano.

· Rapporti istituzionali con Questura e Prefettura.

· Accordo con la Provincia per offrire un servizio, realizzato in collaborazione con l'ANTEAS, per fissare prenotazioni con gli uffici della Questura competenti in materia di immigrazione (rinnovo permesso e carte di soggiorno).

· Partecipazione al Forum del Terzo Settore e alla manifestazione "Vivi Non Profit".

· Partecipazione alla progettazione della prima edizione del Master universitario di primo livello anno accademico 2007-2008 dell'Università Cattolica del Sacro Cuore del corso per Operatore del dialogo interculturale presso istituzioni pubbliche e private. L'ANOLF in collaborazione con la CISL ospiterà nel 2008 uno studente per uno stage di 150 ore.

Pubblicazioni:

· Pagina ANOLF nel sito della CISL di Brescia .

· SMS per raggiungere gli iscritti dell'ANOLF.

· Volantini esplicativi in diverse lingue su tutto quello che offre lo sportello ANOLF.

· Collaborazione con il Giornale di Brescia e la CISL per una rubrica (10 articoli per 10 settimane) in quattro lingue inerente al lavoro e agli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione alla costituzione di associazioni degli stranieri.

· Convenzioni di collaborazioni con alcune comunità presenti sul territorio bresciano (Ucraina, Senegal, Cina, India, Bangladesh, Burkina Faso, Moldavia ed altre).

Altro:

· Incontri con la comunità "VAL TROMPIA" in merito alla politica abitativa.

· Membro del Forum del Terzo Settore.

· Convenzione con "NADYA", l'Associazione italo-ucraina.

· Convenzione con il SICET CISL.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione(decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99) e partecipazione attiva alle varie attività promosse dal Consiglio stesso.

· Potenziamento di altre zone periferiche: Desezano del Garda, Gavardo, Chiari, Manerbio, Gardone Val Trompia, Rovato, Orzinuovi e Palazzolo

· Gestione del Decreto flussi 2007 che ha impegnato l'ANOLF di Brescia per circa 1.500 domande.

Sezione provinciale di Brianza

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con le Istituzioni locali (Questura, Prefettura e Comuni).

· Incontri periodici con la Prefettura e la Questura su problematiche riguardanti gli immigrati.

· Partecipazione a diversi convegni, dibattiti, seminari ed incontri sull'immigrazione

· Collaborazione con le agenzie locali su problematiche inerente al rapporto di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Festa delle donne immigrate (8 marzo).

Altro:

· Assistenza nella compilazione, nel disbrigo delle pratiche di presentazione-rinnovo del permesso e della carta di soggiorno.

· Informazioni sui diritti e doveri alle cittadine ed ai cittadini immigrati.

Sezione provinciale di Como

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Quattro corsi di italiano per stranieri della durata di 40 ore ciascuno e di vari livelli (base, intermedio, avanzato) tenutisi presso la sede della CISL con l'obiettivo di dare una formazione primaria sia linguistica che culturale, favorendo in questo modo l'accesso al mondo del lavoro da parte dei cittadini stranieri. Tutti i corsi sono stati organizzati e tenuti da Elisa Di Marco e Simona Venuto .

· Partecipazione dell'operatore ANOLF, Andrea Donegà, al Campo Scuola di Cinisi (PA) organizzato dall'ANOLF e dalla CISL nazionali dal titolo "Proselitismo e rispetto della persona" (15-21 settembre).

· Corso di formazione e aggiornamento sulla progettazione sociale, frequentato da Simona Venuto e Elisa Di Marco della durata di 80 ore riguardante la progettazione e rendicontazione di progetti in ambito sociale.

· Giornate di formazione presso l'ISMU di Milano, durante tutto il corso dell'anno, rivolte ad operatrici ed operatori dell'ANOLF.

· Corso di formazione professionalizzante per Mediatori Culturali della durata di 80 ore tenuto presso la sede CISL di Como, ideato e progettato dall'Ufficio ANOLF. Il corso si è snodato su tre moduli riferiti ai servizi sociali, all'ambito socio-sanitario e a quello scolastico, campi in cui la mediazione linguistico culturale trova i suoi sbocchi più naturali. Le finalità sono state quelle di formare persone stranieri che abbiano poi la possibilità di impiegarsi negli ambiti sopra citati.

· Corsi di formazione professionalizzante per assistenti alla cura della durata di 40/50 ore tenutisi presso la sede CISL di Como e organizzati da Elisa Di Marco e Simona Venuto. La finalità è stata quella di migliorare la preparazione di base delle assistenti familiari nell'ambito socio-sanitario e relazionale e di favorire l'incontro fra domanda e offerta di lavoro professionale.

· Corso di aggiornamento per l' FNP in materia d'immigrazione, organizzato e tenuto da Rosangela Pifferi della durata di 22 ore, che ha presentato il panorama migratorio della provincia, il contesto giuridico e legislativo in materia d'immigrazione facendo riferimento in particolare al mondo del lavoro di assistenza e di cura che coinvolge direttamente molte famiglie e molti anziani.

Iniziative con le istituzioni:

· Gestione dello Sportello per Migranti presso il Comune.

· Gestione dello Sportello presso la sede CISL di Como (lunedì- venerdi dalle 9 alle 12 e dalle 14:30alle 18:30), Erba (tutti i giovedì dalle 15 alle 19), Cantù (mercoledì dalle 15 alle 19), Mariano Comense, Olgiate e Lomazzo (lunedì dalle 15 alle 19) e Como Rebbio (venerdì dalle 9 alle 12).

· Incontri con il CSV ( Centro Servizi per il Volontariato) e partecipazione al Gruppo di lavoro "Donne dal mondo-percorso di integrazione" nel Comune di Lo mazzo.

· Incontri periodici e partecipazione al gruppo di lavoro "Coordinamento Comasco per Profughi ed Immigrati" ed alle riunioni della Commissione Provinciale presso la Prefettura relativa alla mediazione culturale.

· Attività di mediazione in materia di immigrazione presso la Questura e assistenza nelle pratiche ad essa connesse.

· Incontri periodici con le comunità turca e burkinabè per la costituzione di un'associazione culturale.

· Corso di formazione "FAMIGLIE INSIEME" organizzato in collaborazione con ANTEAS-FNP tenutosi presso la sede ANTEAS di Como, al fine di aiutare le famiglie italiane e straniere ad affrontare al meglio le problematiche quotidiane, sostenere la relazione intergenerazionale e promuovere la costituzione di associazioni di famiglie.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione nella gestione di un Centro per profughi su progetto della Prefettura e del Comune.

Attività di solidarietà:

· Presenza nel Coordinamento Comasco per la pace.

· Partecipazione a cineforum sulle tematiche sociali.

· Partecipazione a convegni regionali, seminari e giornate di informazione su temi legati al fenomeno delle migrazioni (integrazione, insegnamento lingua italiana, mediazione culturale, diritti dei lavoratori stranieri, …).

Sezione provinciale di Cremona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione al progetto "Pass" , in collaborazione con la Provincia, finalizzato alla creazione di una "rete", tra tutti gli attori sociali (Comune e Provincia di Cremona, Centro per l'Impiego, associazioni datoriali e sindacali) a sostegno della mobilità territoriale dei lavoratori immigrati.

· Formazione ed assistenza nella preparazione dei "curricula", da sottoporre all'attenzione delle Agenzie del lavoro, in collaborazione con l'ALAI CISL (lavoratori atipici) .

· Convegni organizzati, in collaborazione con le categorie, al fine di illustrare in modo adeguato la tematica inerente il TFR e le pensioni integrative ad i cittadini immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività di sportello, in collaborazione con l'INAS, la FAI e la FILCA, per interventi presso gli Uffici competenti (Prefettura, INPS, Amministrazione provinciale, Comuni).

· Collaborazione con la Questura (ogni giovedì per alcune pratiche di particolare rilevanza).

· Organizzazione di seminari rivolti agli iscritti ANOLF sul tema dell'abitazione e della realizzazione familiare con la partecipazione delle Istituzioni e delle Parti Sociali.

· Collaborazione con lo Sportello Unico per la preparazione e l'integrazione delle pratiche.

· Coordinamento tra ANOLF, Questura e Patronati per il passaggio di competenze a questi ultimi nella raccolta-preparazione di documenti e pratiche di soggiorno.

Pubblicazioni:

· Stretto legame tra l'ANOLF e le Organizzazioni Sindacali di categoria: l'ANOLF comunica tutte le novità in materia di immigrazione e le altre inseriscono il materiale nei loro opuscoli divulgativi.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla manifestazione "Salone dello studente" (Novembre).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Supporto alla preparazione tecnico-legale degli operatori INAS.

Sezione provinciale di Lecco

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con N.° 1 unità al progetto ANOLF " Diritti senza frontiere 2006 " per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge 64/10) coordinato dall' UNSC ( Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale .

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

· Partecipazione alla "Consulta Provinciale degli Immigrati".

· Partecipazione al tavolo di lavoro "Registro badanti" (istituito dalla Provincia).

· Partecipazione al tavolo di lavoro "Partecipazione politica" (istituito dalla Provincia).

· Partecipazione al tavolo di lavoro "Casa" (istituito dalla Provincia).

· Membri del Consiglio direttivo del Centro per i Servizi per il Volontariato "Solevol" della Provincia.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Attività di per indirizzare gli immigrati presso gli uffici ANOLF di Lecco, Oggiono, Merate, Barzanò negli orari di sportello.

· Collaborazione con la cooperativa "Giancarlo Cogliati" e ricerca attraverso agenzie immobiliari di abitazioni per immigrati.

Altro:

· Organizzazione del torneo multietnico di calcio "Memorial Idris Sanogo".

· Contatti con Organizzazioni di Categoria sindacali e Istituzioni preposte per ricerca di lavoro.

· Accompagnamento e contatti con la Questura e la Prefettura.

· Servizio assistenza per i lavoratori domestici in collaborazione con "Punto Servizi".

· Collaborazione con la Prefettura per la regolarizzazione di lavoratori domestici e subordinati.

· Disbrigo delle pratiche per il rilascio del permesso di soggiorno, della carta di soggiorno e di altri documenti.

· Informazione su altri servizi presenti sul territorio meratese e tutela dei diritti della persona e dei lavoratori .

· Partecipazione alla "Festa del Volontariato 2007".

· Partecipazione a "Manifesta 2007".

Sezione territoriale di Legnano - Magenta

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Prosecuzione del programma-progetto formativo per lavoratori stranieri e quadri, delegati e rappresentanti sindacali CISL sui problemi inerenti l'immigrazione specialmente per quanto riguarda la nuova metodologia del rinnovo dei permessi ed i ricongiungimenti familiari. Una particolare attenzione è stata riservata alla ricongiunzione familiare e all'inserimento dei figli minorenni nel sistema scolastico ed il rapporto con diverse scuole d'italiano per stranieri, ma anche alla conoscenza delle leggi fondamentali a partire della Costituzione Italiana. La partecipazione a questa iniziativa e stata ottima, in tutto il territorio si sono coinvolte, a più riprese, oltre 50 persone producendo una decina di nuovi delegati che si stanno inserendo bene nelle strutture sindacale della FEMCA, della FILCA e della FIM. Più difficile si è presenta la situazione nel vasto settore del commercio-servizi dovuto alla polverizzazione delle badanti (mansione di per sé precaria) e delle colf, ad una divergenza con i dirigenti sindacali di questa categoria sul ruolo e sui compiti del sindacato in queste mansioni emergenti.

Iniziative con le istituzioni:

· E' proseguito il rapporto con il commissariato della P.S. di Legnano che fungeva da Vice-Questura andato poi diradandosi con l'istituzione del S.U.I. per i ricongiungimenti familiari poichè lo sportello di Legnano si e liberato di questa incombenza.

· Collaborazione coi Comuni del Magentino che hanno delegato, attraverso accordi con società apposite, tutta la tematica relativa all'immigrazione (convegni, serate) ma raramente si sono calati nella soluzione dei problemi concreti che lo straniero si trova ad affrontare che richiedono non solo una dimostrazione di solidarietà ma la risoluzione dello stesso.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza :

· Collaborazione costante con le CARITAS parrocchiali abituate a far fronte all'emergenza, al problema della casa, sempre più impellente e di difficile soluzione, con la casa "S.Giuseppe" e l' Associazione "Cielo e terra".

Pubblicazioni:

· Ospitalità sui giornali informativi delle categorie CISL e, periodicamente, richiediamo e ci richiedono interventi sulla stampa locale.

Attività di solidarietà:

· In collaborazione con l'ANOLF di Busto Arsizio e l'ISCOS Regionale predisposizione di progetto di aiuti diretti a due villaggi dell'India colpiti dello tsunami.

Altro:

· Sportello presso le sedi CISL e nei recapiti periferici.

· Predisposizione di un servizio paghe e contributi per le famiglie che hanno assunto badanti e, ovviamente, per le badanti fornendo informazioni e aiuto per il rinnovo del permesso e per tutta l'assistenza necessaria .

· In collaborazione con Milano realizzazione di un servizio di assistenza e contabilità per lavoratori autonomi stranieri (ambulanti e autonomi SAF con partita IVA).

Sezione provinciale di Lodi

Attività di solidarietà:

· Sportello ANOLF "Centocolori" presso la sede dell' UST CISL.

Altro:

· Attività di mediazione linguistica e culturale quale servizio dell'ANOLF.

Sezione provinciale di Mantova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Un corso di formazione sull'orientamento professionale coordinato con la scuola professionale IAL CISL di Mantova.

· Progetto "PASS" (Progettazione di Azione volte a Sostenere e Semplificare la mobilità dei lavoratori) in collaborazione con Regione Lombardia, F.S.E., WorKopp, Unione Europea con la creazione di una brochure per gli immigrati che fornisce la mappa degli enti che erogano servizi fondamentali per loro nella provincia.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriali per l'immigrazione.

· Partecipazione alla Consulta provinciale sull'immigrazione.

· Coordinamento tra Questura, ANOLF e Sindacati per il decentramento ai patronati delle attività inerenti l'Ufficio Immigrazione della Questura stessa, con supporto tecnico e legale agli operatori INAS.

· Potenziamento degli sportelli immigrazione presso i principali Comuni della provincia e potenziamento degli sportelli ANOLF sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con la CARITAS per la prima accoglienza.

· Gestione e assistenza per le pratiche dei rinnovi dei permessi di soggiorno, del rilascio delle carte di soggiorno, di ricongiungimento familiare, di assistenza per gli affitti, di tutela individuale, di ricerca alloggio e lavoro e di integrazione nel mondo del lavoro stesso.

· Rafforzamento delle iniziative volte alla tutela individuale dei migranti nei posti di lavoro, in collaborazione con l'Ufficio Vertenze.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative di carattere generale sui temi dell'immigrazione.

· Lezioni presso alcuni Istitui Superiori della provincia di Mantova sui temi della tolleranza, del dialogo e della reciprocità.

· Convegno organizzato con la Caritas Diocesana sul tema "Immigrazione tra Sicurezza e Legalità".

Sezione provinciale di Milano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· In collaborazione con il Gruppo Donne Internazionale e il Coordinamento Donne per le Pari Opportunità svolgimento di 8 incontri per lo studio e il confronto delle Costituzioni di diversi Paesi del mondo e la Costituzione Italiana, nei quali le donne hanno analizzato e tradotto la Costituzione dei propri Paesi di origine confrontandole con la Costituzione Italiana per conoscere i diritti che costituiscono il sistema di valori costituzionali fondamentali sui quali si reggono le Società. Gli incontri si sono svolti nelle sede della CISL di Milano-Via Tadino 23 (tutti i giovedì tra gennaio e febbraio dalle 18:00 alle 21:00).

· Promozione di un Seminario-Laboratorio, seguito da uno psicologo, sui regolamenti del calcio e della psicologia dello sport, diretto a lavoratori e non, impegnati con gruppi di diverse nazionalità in campo sportivo, in collaborazione con la CISL (che ha messo a disposizione la sua sede di via Tadino 23 ), il Gruppo Donne Internazionale, l' Associazione " Terra Nuestra ", l'Associazione Latinoamericana Arbitri di Calcio e a quella d'integrazione culturale (ogni venerdì di marzo dalle 18:00 alle 20:00).

· In collaborazione col G.D.I. e col Coordinamento Donne per le Pari Opportunità organizzazione del Convegno "Integrazione Sociale" Possibile attraverso la Cittadinanza attiva" con la presentazione della ricerca sui diritti delle donne nelle Costituzioni dei loro Paesi di provenienza (vedi gli incontri svolti tra gennaio e febbraio) e la partecipazione di Patrizia Tannorella, Giurista delegata al Ministero per la CISL, che ha seguito le donne dall'inizio dei lavori nel novembre 2006. La conclusione dei lavori è stata fatta dal Segretario Generale della CISL, Fulvio Giacomassi (maggio).

Iniziative con le istituzioni:

· In collaborazione con il G.D.I., il Coordinamento Donne per le Pari Opportunità e la FELCEAF FEDERVITA CAMEN, lavoro per un progetto, rivolto a Comunità e a gruppi di donne straniere, di informazione e formazione, in forma di seminario, sul tema dei diritti e della tutela delle donne e della maternità dal titolo "Il valore sociale della maternità" nato dalla considerazione del disagio che vivono le donne straniere nel momento della maternità (in fase di approvazione).

· Collaborazione con il G.D.I. nel progetto interculturale dell'A.N.T.E.A.S. "Storie dell'Arcobaleno" che vede coinvolte diverse nonne del Gruppo Donne che si recano alle scuole elementari di Milano a raccontare le storie e le favole per bambini in lingua originale (iniziato a novembre e continua ancora).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· L'ANOLF e il Gruppo Donne Internazionale hanno collaborato con diverse Associazioni per il progetto "Impariamo a stare insieme" che ha promosso momenti di incontro, cene, feste a favore delle case di passaggio gestite del Gruppo Donne Internazionale (luglio e agosto).

Attività di solidarietà:

· Partecipazione, come ogni anno, insieme al Gruppo Donne Internazionale alla giornata "Quarto Oggiaro Vivibile, La festa dei Popoli" organizzata dalla "Associazione Quarto Oggiaro Vivibile" dove si cerca di creare un ambiente di amicizia fra italiani e stranieri residenti nella zona (giugno)

· Organizzazione, insieme al G.D.I., di diversi incontri finalizzati alla spiegazione del nuovo sistema per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno nelle sedi di diverse organizzazioni di immigrati (Centro Schuster di Milano, Consolato del Perù, Gruppo Ascension, …). Grazie all'aiuto di diversi volontari si è mostrato come compilare la nuova modulistica e gli
incontri si sono svolti sabato e domenica pomeriggio, con grande affluenza di immigrati (luglio).

· Collaborazione con l'Associazione "ASCENSION" per un supporto al Consolato Salvadoregno nell'organizzazione della Celebrazione del 186° anniversario dell'Indipendenza del Salvador che si è conclusa con una grande festa civica domenica 16 settembre al PALALIDO di Milano. La manifestazione ha riunito circa 5.000 salvadoregni e non (luglio-settembre) .

· Collaborazione con un gruppo di salvadoregni e con il Consolato del Salvador per la promozione di un direttivo a favore di una comunità che unifichi i diversi gruppi che già lavorano sul territorio per poter consolidare una rete d'integrazione sociale e civile puntando sui diritti per una cittadinanza attiva. Gli incontri si tengono, da luglio ad oggi, nella sede della FPS CISL di Via Mascagni 6/8.

· Collaborazione con il Gruppo "ASCENSION" e il SICET di Milano per l' apertura della "Casa Salvadoregna della Cultura" in Via Appennini 201-203 Molino Dorino, dove si promuove la cultura sia per i bambini nati in Italia sia per quelli immigrati ormai da tanti anni che non ricordano più le usanze e la letteratura del Paese dove sono nati o da dove provengono i loro genitori. Nella casa si tengono diversi corsi di lingua Italiana e Spagnola, di chitarra, pittura, manualità (piccoli lavori) e sartoria, per promuovere l'integrazione e l'interrelazione (da settembre).

· Partecipazione con il Gruppo Donne Internazionale alla manifestazione "La CISL scende in Piazza per te" svoltasi a Milano.

Altro:

· L'ANOLF e il Gruppo Donne Internazionale hanno partecipato solidalmente alla formazione del Gruppo Somale di Milano (aprile).

· Incontri nella sede CISL di Milano con le Categorie e i Servizi offerti dalla CISL (ADICONSUM, INAS, CAAF, SICET, FISASCAT e ALAI) .

· L'ANOLF e il G.D.I., in collaborazione con la FNP Milano, hanno organizzato una gita al Parco giochi di Gardaland alla quale hanno partecipato tantissimi bambini nati in Italia ma di diverse nazionalità di origine(giugno).

· L'ANOLF e il G.D.I. hanno partecipato ad una festa-incontro per la celebrazione internazionale in onore delle mamme, organizzata della Cooperativa Edilizia "Renacer" (creata da un gruppo di immigrati latini) nella Casa Plastica di Via Catania 126 a Sesto San Giovanni (maggio).

· L'ANOLF e il G.D.I. hanno partecipato ad una festa culturale salvadoregna dal titolo "Festa dei Fiori" organizzata del Gruppo Salvadoregno "ASCENSION"

· Dal mese di ottobre l'ANOLF collabora con il Gruppo Donne Internazionale per un progetto rivolto a bambini di diverse nazionalità per la creazione di un coro tenuto da volontari esperti in materia. Poiché sono venuti fuori diversi disagi manifestati dagli stessi bambini riguardo alla loro situazione familiare (appartengono, infatti, a famiglie con diverse problematiche), si è ritenuto opportuno preparare anche degli incontri con esperti e psicologi che possano seguire loro e le famiglie per la risoluzione di questi problemi (gli incontri si tengono sabato o domenica nella sede della FPS CISL di Via Mascagni 6/8).

· Collaborazione con il G.D.I. e il Consolato Salvadoregno per diversi incontri sulle novità delle legge italiana per l'immigrazione, i flussi 2007 e tante altre tematiche. E' intervenuto anche il Console Salvadoregno, Gualtiero Carrello, riguardo alle novità per il rilascio del nuovo passaporto salvadoregno. Gli incontri si sono tenuti nella sede della FPS CISL di Via Mascagni 6/8 (novembre e dicembre).

Sezione provinciale di Pavia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Formazione e affiancamento all'operatore per l'attività di sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Adesione ai tavoli istituzionali e partecipazione ai tavoli tematici sull'immigrazione per l'interscambio formativo con la D.P.L., relativamente ai flussi d'ingresso.

· Convenzione con l'Università di Pavia per i tirocinanti.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Iniziative di sostegno con sportelli d'informazione e assistenza.

Pubblicazioni:

· Articoli, conferenze e interviste su stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a iniziative umanitarie e benefiche in collaborazione con associazioni e volontariato.

Altro:

· Nel quadro delle intese e della collaborazione con la CARITAS sono stati implementati gli sportelli di consulenza e assistenza presso le CARITAS di Vigevano e Voghera.

· Sono stati sottoscritti accordi di collaborazione con l'Associazione dei rumeni di Voghera e con l'associazione delle donne ucraine di Pavia "Djerelò".

· L'ANOLF ha sottoscritto una lettera di intenti con il Comune di Pavia, capofila del Distretto di Zona, per l'adesione a progetti di reinserimento sociale, svolgendo attività di segreteria tecnica nei Coordinamenti Carcere e Territorio a Vigevano e Pavia.

Sezione provinciale di Sondrio

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri di vario tipo (culturali e di formazione) per gli operatori.

Iniziative con le istituzioni:

· Formalizzati accordi di collaborazione con la Questura e il Comune di Sondrio.

· Accordi non formalizzati con Questura e Prefettura per collaborare attivamente alla risoluzione di casi concreti.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Un operatore immigrato dell'ANOLF collabora con la CARITAS e il Centro di prima accoglienza del Comune di Sondrio.

Pubblicazioni:

· Elaborazione di molto materiale informativo (depliant e locandine) in collaborazione con FILCA e INAS CISL.

Altro:

· Collaborazione concreta con il Patronato INAS e le Categorie CISL per: rinnovi dei permessi di soggiorno, Decreto flussi, Carte di soggiorno, ricongiungimenti familiari e altro.

Sezione territoriale della Valle Camonica

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporto e accordi con 3 Comuni del territorio (Artogne, Pisogne, e Malegno) che hanno messo in piedi un progetto, con il contributo della Provincia e Regione, per l'apertura di sportelli informativi all'interno degli stessi Comuni per l'assistenza agli stranieri extracomunitari.

· Consulenza presso vari enti del territorio.

· Rapporti con la Questura e la Prefettura (che chiama l'ANOLF ai tavoli di lavoro che organizza).

· Partecipazione a tutte le iniziative organizzate dalle istituzioni comprensoriali in materia d'immigrazione.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF.

· Varie interviste e comunicazioni su una TV locale

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza sia alle famiglie che hanno badanti extracomunitarie che alle badanti stesse, fatta dal co-presidente italiano per informare le due parti sui rispettivi diritti e doveri; nell'ambito di ciò si fanno le segnalazioni, alle famiglie che lo richiedono, delle badanti o colf con cui l'ANOLF è venuta a contatto (è come una sorta di agenzia di cerca lavoro, fatta in casa).

· In collaborazione con il sindacato CISL è stato aperto uno sportello ALF (Assistenza Lavoro Familiare) per aiutare nel disbrigo di pratiche quali: calcolo e stampa busta paga, CUD, calcolo e compilazione modelli per versamento contributi INPS per colf badanti.

· Componente della Consulta Provinciale per l'Immigrazione.

Sezione provinciale di Varese

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con N.° 2 unità al progetto ANOLF " Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge N.° 64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio-Ministero della Solidarietà Sociale.

·È stato ultimato un progetto avviato nel settembre 2006 e riconfermato, poi, dal settembre 2007 a giugno 2008 con il finanziamento L.R.N°23/99, sulla sensibilizzazione alla vita sociale e culturale delle famiglie straniere nel territorio della Valceresio.

· Organizzazione di un corso sull'intercultura rivolto a docenti delle Scuole dell'Istituto Comprensivo di Gorla Minore.

· Organizzazione di una giornata interculturale presso le Scuole Medie di Besozzo e Brebbia.

· Svolgimento di un progetto sull' Europa dell'Est presso la Scuola Media di Viggiù.

· Proiezione di film con dibattito sul tema dell'immigrazione presso la Scuola Media di Viggiù.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con il Comune di Venegono Inferiore per facilitare l'integrazione e l'accoglienza di bambini stranieri tramite un corso d'insegnamento della lingua italiana.

· Formazione di mediatori culturali, che possono agevolare l'accoglienza e l'inserimento di nuovi stranieri, per il Comune di Venegono Inferiore.

· Collaborazione con il distretto di Tradate per l'accoglienza e l'inserimento di nuovi stranieri (creazione di un' azione di monitoraggio e coordinamento della rete delle associazioni sul territorio).

· Intervento di mediazione culturale presso diverse Scuole medie ed elementari della provincia.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione, riunitosi tre volte nel corso dell'anno .

· Contatti con i Consolati Italiani in Africa, Sri Lanka e in Albania e contatti e collaborazione con il Consolato di Tunisia a Milano.

· Organizzazione e gestione, in Convenzione con la Comunità Montana della Valceresio, dello sportello immigrati distrettuale nell'ambito di un progetto provinciale che prevede il finanziamento di 27 sportelli distrettuali.

· Contatti con Questura, Prefettura e Ministero dell'Interno per trovare una soluzione per la regolarizzazione di circa 400 pakistani e indiani con il problema della concessione del permesso di soggiorno (problema aperto nel 2003 senza ancora una soluzione positiva).

· Contatti con la Questura per la gestione della nuova procedura dei rinnovi dei permessi di soggiorno tramite posta.

· Partecipazione al tavolo permanente di confronto con i soggetti del Terzo Settore presso l'ASL.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti con la CARITAS e con le Associazioni di volontariato.

Pubblicazioni:

· Con il finanziamento, L.R N° 28/96, si concluderà alla fine gennaio 2008, un progetto iniziato il 1° gennaio 2007 intitolato "Immigrati press" con la pubblicazione di 3 numeri del giornale periodico "Bingo Bongo".

· Pubblicazione di una brochure dal titolo "Benvenuti in Valceresio", tradotta in 6 lingue.

Attività di solidarietà:

· Prosecuzione della collaborazione con il Banco di Solidarietà di Varese, Sezione del Banco Alimentare ONLUS, per il soccorso alle famiglie immigrate bisognose.

· Assistenza alle famiglie straniere in difficoltà presso i Servizi Sociali dei Comuni della provincia.

· Organizzazione per la partecipazione degli immigrati della provincia alla manifestazione locale del 1° maggio.

· Intervento in occasione del convegno "Un Mondo di Donne" (8 marzo).

· Organizzazione, in collaborazione con varie associazioni locali, e partecipazione alla Giornata del Rifugiato (16 giugno).

· Organizzazione di una manifestazione per la democrazia in Pakistan (1 dicembre ).

· Partecipazione a una serata sul lavoro minorile a Tradate con un testimone pakistano dell'ANOLF di Varese.

· Accompagnamento in Questura di immigrati con problemi legati al rinnovo del permesso di soggiorno e presso altri enti per la soluzione di problemi specifici.

· Consulenza ai gruppi di stranieri che intendono fondare un'associazione.

· Collaborazione volta all'organizzazione di eventi culturali con il "TERANGA CLUB" di Varese

· Organizzazione di un incontro all'interno della CISL con un sindacalista pakistano in collaborazione con l'ISCOS di Milano .

Altro:

· Consulenza e assistenza legale tramite una convenzione con un avvocato, informazione sui diritti e doveri.

· Gestione di 8 sportelli informativi per immigrati nel territorio della provincia.

· Collaborazione con gli uffici INAS per la gestione delle pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno tramite la nuova procedura, che prevedeva l' invio tramite posta della richiesta e di quelle relative ai flussi 2007

· Collaborazione con il Patronato degli Artigiani per la gestione delle pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno e consulenza sulla legge sull'immigrazione.

· Rinnovo ed ampliamento della Convenzione per l'orientamento al lavoro degli immigrati con l'Associazione degli artigiani della provincia e partecipazione ad un progetto Equal promosso dalle API ( Ass-Picc-Imp.) di Varese, Torino e Reggio Emilia .

· Proseguimento delle attività di sostegno del movimento "Ubuntu" per il coinvolgimento delle comunità straniere presenti in provincia di Varese nella vita politica locale.

· Collaborazione con la sede INAIL di Varese per la gestione di un servizio di interpretariato e mediazione culturale nei rapporti con i lavoratori immigrati sui problemi dell'infortunistica e della salute e sicurezza .

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TRENTINO

Sezione provinciale di Trento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di corsi di lingua italiana di primo e secondo livello completamente gratuiti a favore degli stranieri iscritti e non.

· Organizzazione di un corso di alfabetizzazione di lingua araba aperto a tutti gli interessati.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione di due convegni su tematiche sollecitate dai associati: uno sulla legge "Bossi-Fini" e sul rapporto tra Pubblica Amministrazione e stranieri, e uno sulle badanti inerente gli aspetti contrattuali e previdenziali (organizzato dall'ANOLF insieme alla FISASCAT e all'INAS).

Altro:

· Assistenza agli immigrati (aspetti contrattuali), informazione sui diritti e doveri.

· Apertura di due nuovi sportelli ANOLF nelle sedi CISL di Rovereto e di Cles (dove c'è una forte percentuale di lavoratori immigrati residenti) gestiti da attivisti volontari.

· Incontri, con la partecipazione della Segreteria Confederale dell'USR del Trentino e dell'ANOLF, con i responsabili delle Comunità Islamiche e con le associazioni delle comunità internazionali più rappresentative per attivare, con una presenza un giorno alla settimana, uno "Sportello Ascolto" presso le sedi delle Comunità Islamiche di Trento, Rovereto e Cles.

· Collaborazione continua tra l'ANOLF e tutti i servizi CISL, l'INAS e le Federazioni, soprattutto con la FILCA con cui si è creato un servizio che prevede la presenza di operatori ANOLF, ogni settimana a Lases ed Albiano, presso le mense dei lavoratori delle cave di porfido.


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ALTO ADIGE

Sezione provinciale di Bolzano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Prosecuzione in collaborazione con altre associazioni, cooperative sociali, Caritas, distretti sanitari, uffici del lavoro, INPS, nella gestione dello sportello per famiglie e badanti per agevolare l'incontro domanda/offerta. Detto progetto è stato finanziato dal Fondo Sociale Europeo per tutto il 2006; mentre per il 2007 il Distretto sanitario che ospita fisicamente lo sportello, dato il notevole successo ha deciso di finanziarlo direttamente con la partecipazione del Comune di Bolzano attraverso l'Assessorato Politiche sociali.

· Partecipazione con rappresentanti ANOLF e di Categoria (FISASCAT) ad incontri serali con stranieri e famiglie sul tema delle badanti.

Iniziative con le istituzioni:

· "Tavolo Comunale sull'ambito integrazione stranieri" composto da tutti i responsabili degli uffici Comunali, Provinciali, Istituto Case Popolari, Questura, INPS, Ufficio Provinciale del Lavoro ed Associazioni che assistono gli immigrati nelle loro procedure burocratiche di prima e seconda accoglienza. Il tavolo si propone, come prima istanza di elaborare procedure semplificate nella gestione e prassi relative al problema immigrati, e contemporaneamente creare una rete tra le istituzioni, i servizi e associazioni al fine di porsi come laboratorio ideale per prassi innovative e luogo di mediazione e scambio di esperienze.

· Incontri con le istituzioni locali in preparazione dell'avvio in dicembre sulle nuove procedure del Decreto Flussi 2007.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con immigrati e Istituto case popolari per rivedere i criteri per l'assegnazione di posti letto nelle case albergo gestite da questo istituto.

Pubblicazioni:

· Informazioni attraverso giornalini Confederali e di Federazione circa le possibilità di accesso a contributi provinciali e statali per l'affitto, gli assegni familiari e informazioni di natura fiscale

Altro:

· Informazione, assistenza, e compilazione KIT a immigrati per permessi di soggiorno, rinnovo e ricorso a fronte di rigetto degli stessi, ricongiunzioni familiari, carte di soggiorno, cittadinanza e lavoro per le domande del Decreto flussi 2007.

· Assistenza per bandanti e famiglie per la compilazione di contratti, calcoli contributi INPS, impostazioni buste paga e informazioni contrattuali (diritti e doveri).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale FRIULI VENEZIA GIULIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione interna e per volontari.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con vari istituzioni su temi inerenti all'immigrazione.

Altro:

· Coordinamento con le nostre strutture territoriali.

· Partecipazione a convegni, seminari, iniziative di volontariato e culturali.

Sezione provinciale di Gorizia

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Provincia in merito al progetto degli sportelli in rete.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche per il ricongiungimento familiare dei lavoratori immigrati e per i flussi 2007.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Assistenza per il conseguimento di un rapporto di lavoro principalmente per il settore domestico.

Altro:

· Assistenza ed informazioni per le pratiche degli immigrati (compilazione KIT e modulistica per il Decreto flussi 2007).

· Informazione sui diritti ed doveri.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione(decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N.° 394/99).

Sezione provinciale di Pordenone

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con le istituzioni locali (Questura, Prefettura e Comuni).

· Incontri periodici con la Prefettura e la Questura sulle problematiche riguardanti gli immigrati.

· Partecipazione a diversi convegni, dibattiti, seminari ed incontri sull'immigrazione .

· Collaborazione con le agenzie di lavoro sulle problematiche inerenti al rapporto di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Festa delle donne immigrate (8 marzo).

Altro:

· Assistenza nella compilazione, nel disbrigo delle pratiche di presentazione e rinnovo del permesso e della carta di soggiorno.

· Informazioni sui diritti e doveri alle cittadine e ai cittadini immigrati.

· Contributo dell'ANOLF alla stesura della Legge regionale 4/3/2005 n.° 005 per l'accoglienza e l'integrazione sociale delle cittadine e dei cittadini stranieri immigrati.

· Membro attivo della Consulta Regionale degli immigrati del Friuli Venezia Giulia.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione(decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Trieste

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Attivazione dello sportello per l'assistenza gratuita agli immigrati extracomunitari nella sede di piazza Libertà a Trieste, con attività di consulenza, disbrigo pratiche, tutela legale e previdenziale, rinnovo dei permessi e ricongiungimento familiare. Da ottobre 2007, l'attività di sportello è stata ulteriormente potenziata con la partecipazione al progetto sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

· Organizzazione di un ciclo di seminari ed incontri sulle tematiche riguardanti l'immigrazione con la partecipazione di esperti in materia. Gli incontri si sono svolti nella sala convegni della CISL, in Piazza Dalmazia 1, e hanno visto una numerosa partecipazione di extracomunitari.

· Organizzazione del Servizio per la Gestione dei Flussi 2007 poiché la sezione ANOLF di Trieste è stata abilitata ad operare direttamente con le procedure stabilite dal Ministero dell'Interno e ha dato corso ad un centinaio di richieste.

· Promozione dei corsi di alfabettizzazione presentati dall'Agenzia Formativa IAL che hanno avuto il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia.

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con le Istituzioni locali (Prefettura, Questura, Comune, Sportello del lavoro della Provincia, Azienda Sanitaria, Direzione Provinciale del Lavoro, Associazioni del Volontariato, Associazioni Datoriali, Culturali e molte altre presenti sul territorio).

Iniziative per la 1° e 2° accoglienza:

· Iniziative di solidarietà e promozione degli immigrati avviate durante l'anno ed in corso di attuazione inerenti diverse problematiche:

Lavoro. La presenza dei lavoratori stranieri è rilevante soprattutto nei settori con maggior rischio e disagio. Anzitutto nel settore dell'edilizia, dove è preminente la presenza di extracomunitari, poi nel settore dei servizi e in quello del lavoro domestico. A ciò si aggiunge il problema del lavoro frontaliero, che non è stato mai seriamente monitorato o quantificato ed è anche di difficile valutazione, in quanto si tratta di un ambito di maggior diffusione del lavoro nero. L'ANOLF ha programmato l'attuazione di una campagna di sensibilizzazione per contrastare due aspetti cruciali: quelli del rispetto dei minimi contrattuali e salariali e quello dell'adozione delle misure di sicurezza, specie nelle piccole imprese, da due punti di vista, quello degli obblighi dei datori di lavoro e quello della promozione con iniziative formative fra addetti per una cultura della prevenzione e per l'applicazione delle prescrizioni di sicurezza.

Integrazione sociale. Il problema maggiore è quello dell'abitazione, che tocca non solamente gli stranieri, ma gli strati sociali più deboli, in una città dove c'è uno dei più bassi livelli percentuali di proprietà dell'alloggio e, quindi, fra i più alti di persone in affitto. Nel caso di stranieri, l'ANOLF Trieste ha registrato segnalazioni di casi di "sfruttamento" per alloggi di dubbie condizioni di abitabilità igienico-sanitarie e di maggiorazioni nei costi richiesti per spese accessorie. L'ANOLF ha avviato la sensibilizzazione dei soggetti istituzionali preposti per arginare questo fenomeno, da un lato, nel concedere la residenza da parte del Comune attraverso una verifica rigorosa delle condizioni effettive dell'alloggio, e dall'altro affinché le autorità di sicurezza effettuino un monitoraggio, con verifiche a campione sulle condizioni contrattuali, anche per scoraggiare gli abusi e le evasioni fiscali negli affitti e nei subaffitti.

Accesso per l'immigrazione professionale. L'ANOLF è impegnata per sostenere le necessità di agevolare l'ingresso dei ricercatori dai Paesi extra Unione Europea, che possono rappresentare un valore aggiunto per le nostre istituzioni scientifiche. Si tratta di attivare una procedura agevolata delle direttive comunitarie 2005/71/CE, in modo da sopperire alle problematiche dovute alla difficile applicazione delle attuali disposizioni in materia di ingresso dei ricercatori e ciò può essere fatto attraverso una nuova tipologia di permesso fondato su una "convenzione di accoglienza" tra istituti e ricercatori.

Altro:

· Partecipazione al Coordinamento delle Associazione degli Immigrati (CACIT).

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali (presso l'INAS per i lavoratori extracomunitari che prestano manodopera nell'economia triestina), informazioni sui diritti e doveri.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N.° 394/99).

Sezione provinciale di Udine

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri formativi per assistenti familiari e datori di lavoro sul contratto di lavoro domestico.

· Chiusura del progetto "Orienta lavoro" iniziato nel 2006 con il contributo della Regione- Assessorato alla Società, cultura, sport e pace.

· Partecipazione al progetto dell'ANOLF Regionale 2007/2008 "In rete per l'integrazione".

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con le competenti strutture del Ministero dell'Interno per la risoluzione di problematiche rilevate durante l'attività di sportello.

· Collaborazione con "Italia lavoro" nell'intermediazione tra assistenti familiari e datori di lavoro.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli informativi per l'attività di informazione, consulenza e assistenza.

· Adempimenti istruttori relativi alle istanze di richiesta e rinnovo permessi e carte di soggiorno.

· Mediazione linguistico-culturale per l'accesso ai servizi e agli uffici pubblici.

· Orientamento ai servizi sul territorio.

· Ricerca della sistemazione abitativa e orientamento ai servizi di prima necessità.

Pubblicazioni:

· Divulgazione di materiale informativo in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Altro:

· Richiesta di nullaosta al ricongiungimento familiare.

· Consulenza e/o accompagnamento all'inserimento lavorativo.

· Supporto al rafforzamento di associazioni etniche.

· Tutela contro le discriminazioni.

· Pratiche per il riconoscimento titoli di studio esteri.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art.57 D.P.R. N.° 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale VENETO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progettazione nella formazione sull'integrazione sociale dei lavoratori immigrati e sulla normativa e sulle prassi amministrative in collaborazione con Azienda Formazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Presenza nella Consulta Regionale per l'immigrazione.

· Rapporto con la Regione Veneto - Assessorato ai flussi migratori.

· Presenza nel Comitato di Pilotaggio Rete Regionale Immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative culturali promosse dalle Associazioni presenti sul territorio regionale

· Manifestazione Regionale del 1° dicembre 2007.

Altro:

· Consulenza su normativa e giurisprudenza.

· Rete informativa regionale.

Sezione provinciale di Belluno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione per gli immigrati (V Edizione).

· Corso di formazione per l'inserimento nel mercato del lavoro (V Edizione).

· Corsi serali per gli immigrati, finanziati dalla Provincia e dal Provveditorato agli Studi, di socializzazione e d'inserimento nel tessuto sociale (150 ore).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione e di scambio di informazioni con la Provincia, la Questura e il Provveditorato agli Studi.

· Incontro periodici con la Prefettura.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS nella gestione dei centri di accoglienza .

· Accordo (accoglienza ed alloggio) per gli immigrati presenti nel territorio, in collaborazione alle Associazioni degli Industriali, ai Comuni di Belluno e Feltre, alla Camera di Commercio, agli artigiani, alla Coldiretti, al Rotary Club, alla Provincia e a CGIL-CISL-UIL.

Pubblicazioni:

· Volantini in quattro lingue sulle attività e i servizi dell'ANOLF e del sindacato CISL a favore degli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con le Associazioni che si occupano di immigrati e rifugiati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Consulenza e assistenza sia a colf e badanti, sia alle famiglie che sono datori di lavoro di queste persone.

Sezione provinciale di Padova

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con docenze al corso per operatori di sportelli immigrati promosso dall'Associazione "MIGRANTI ONLUS".

· Formazione continua ad operatori INAS, CAAF, Ufficio Vertenze CISL e dei recapiti FNP finalizzato a garantire una prima risposta sui problemi dell'ingresso e soggiorno dello straniero in Italia da tutti gli sportelli della CISL.

· Docenza di un modulo per il master "Progettista di Interventi nelle Politiche Migratorie" dell'Università di Padova .

· Accoglienza di stagisti del master "Progettista di Interventi nelle Politiche Migratorie" dell'Università di Padova .

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla gestione degli sportelli (Centro Servizi Stranieri) di Padova e provincia, insieme con ACLI, CARITAS, CGIL e UIL (tramite l'Associazione Migranti).

· Partecipazione alla rete provinciale e regionale dei soggetti che offrono servizi agli immigrati.

· Partecipazione alla rete Regione Veneto curata da "Italia lavoro"- agenzia del Ministero per i servizi offerti agli immigrati.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura (decreto prefettizio ai sensi art.57 D.P.R N° 394/99).

· Partecipazione come relatori/esperti a convegni e incontri organizzati da Enti locali e da "Informagiovani.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Partecipazione alla rete dei soggetti che gestiscono le strutture di accoglienza.

· L'ANOLF è coinvolta nel progetto "Fondazione casa per gli immigrati" (non solamente extracomunitari) della Camera di Commercio e partecipa alla definizione dei criteri di accesso e di gestione.

Attività di solidarietà:

· Interventi di solidarietà, rispetto a situazioni individuali e/o collettive, con risorse proprie e attivando i servizi degli Enti locali e del Volontariato sociale.

Altro:

· Gestione di sportelli ANOLF a Padova, Abano, Cittadella, Camposampiero, Galliera Veneta, Este, Montagnana, Piove di Sacco per l'assistenza in tutti i tipi di pratiche, l'inserimento sociale e lavorativo, la ricerca di soluzioni abitative, l'istruzione di tutte le pratiche connesse ai permessi di soggiorno, ricongiungimento famigliari e richieste di cittadinanza (oltre 3200 accessi nel corso dell'anno).

· Collaborazione con l'INAS per la formazione e l'affiancamento agli operatori INAS per la gestione delle nuove procedure per il rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Affiancamento nell'attività di invio delle domande per il decreto flussi 2007, con gestione degli appuntamenti e consulenza nella predisposizione delle pratiche.

Sezione provinciale di Rovigo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto provinciale denominato "STAI" insieme alla Provincia e alla Questura per mediatori culturali, finalizzato all'inserimento degli stessi presso la Questura, finanziato dalla Regione Veneto per facilitare il rilascio dei permessi di soggiorno. Quando il progetto è diventato operativo vi è stata inserita una mediatrice culturale ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Iniziative con il Comune e la ASL n.° 18 attraverso il Tavolo Comunale per l'immigrazione, per l'inserimento dei mediatori culturali di varie lingue negli sportelli poliambulatoriali della stessa ASL .

· Promozione attraverso il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione della Prefettura per la risoluzione del problema del rilascio di un "permesso di attesa occupazione" per gli immigrati entrati in Italia con regolare visto di lavoro subordinato ai quali, per vari motivi, veniva a mancare il datore di lavoro che aveva fatto richiesta con i flussi 2006.

· Rapporto con lo Sportello Unico per l'Immigrazione e la Questura per risolvere problematiche inerenti al rilascio di permesso di soggiorno.

· Rapporto con la CARITAS per le problematiche relative alle badanti.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Iniziative con la Provincia tramite la Consulta Provinciale sull'immigrazione per le problematiche della casa e i corsi di formazione scolastici specifici per gli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Iniziative congiunte con l'ANOLF Regionale.

Altro:

· Sportello aperto tutti i giorni nella sede CISL di Viale Tre Martiri, n. 87/a con un operatore competente per il rinnovo dei permessi di soggiorno, le problematiche della casa e altro.

· Partecipazione al Tavolo Comunale per l'immigrazione.

· Partecipazione alla Consulta provinciale per l'immigrazione.

· Coordinamento con la CISL regionale per il rapporto con la regione Veneto.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura.

Sezione provinciale di Treviso

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di un corso per l'avvio di un Tavolo di rappresentanza delle Associazioni immigrate promosso dalla Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 7 di Pieve di Soligo - Treviso che rientra tra le iniziative previste nel Piano di zona ed ha visto la partecipazione di 18 persone (continuerà anche nel 2008).

· Organizzazione di un corso rivolto a donne immigrate nell'ambito del percorso di educazione alla cittadinanza promosso dalla Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 7 di Pieve di Soligo - Treviso che rientra tra le iniziative previste nel Piano di zona ed ha la partecipazione di 16 donne immigrate che si sono poi riunite in associazione con l'intento di porre attenzione alla condizione della donna, in particolare all'aspetto della violenza sulle donne e alla tratta di queste ultime.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ad una Tavola rotonda sull' integrazione e sull'immigrazione a Roncade.

· Partecipazione alla discussione sul nuovo Piano di zona nelle Ulss 7 e 9 di Treviso.

· Partecipazione all'organizzazione di una manifestazione di protesta, con 3000 partecipanti, insieme a tutte le rappresentanze immigrate per denunciare la vergognosa situazione che vivono gli immigrati per i gravissimi ritardi nel rinnovo del permesso di soggiorno.

· Organizzazione, insieme ad altre associazioni, di una serata con la scrittrice Selimi sulle violenze subite dalle donne durante la guerra in Kossovo.

Pubblicazioni:

· Raccolta dati, elaborazione e presentazione del 4° rilevamento sulla presenza degli immigrati residenti in provincia di Treviso al 31 Dicembre 2006 in collaborazione con la CARITAS (luglio).

Altro:

· Promozione di una proposta di riorganizzazione del sistema di rinnovo dei permessi di soggiorno fatta insieme a tutte le principali Associazioni della provincia che ha dato vita ad una grossa manifestazione provinciale, a diverse conferenze stampa e a diversi presidi in Questura e Prefettura.

Sezione provinciale di Venezia

Iniziative con le istituzioni:

· Presenza nella Consulta Provinciale per l'immigrazione.

· Rapporti con Questura, Prefettura e Enti locali per il disbrigo delle pratiche legate ai contratti di soggiorno per immigrati.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Continuità, in sinergia con la Cooperativa "Villaggio Globale" e la CISL in qualità di socio, al restauro di fabbricati ubicati in zone non appetibili da destinarsi agli immigrati.

· Convenzione con alcune banche per fideiussioni di garanzia per gli affitti, in collaborazione con la Cooperativa "Villaggio Globale" (Banca Etica).

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad iniziative culturali promosse dalle Associazioni presenti sul territorio (Ucraina, Senegal, Tunisia e Bangladesh).

· Partecipazione dei nostri associati a manifestazioni nazionali (Giornata del migrante e quelle unitarie) per i diritti degli immigrati.

Altro:

· Disbrigo ed assistenza pratiche medico-legali, ricorsi legali, informazione sui diritti e doveri civici e contrattuali nel rapporto di lavoro, in particolare per la figura della "badante", per i rinnovi dei permessi di soggiorno e il decreto flussi in collaborazione con INAS.

Sezione territoriale di Venezia Orientale

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Iniziativa con il SPISAL territoriale e la ASL 10 sulla prevenzione degli infortuni nel settore edile.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione e di scambio informativo con la Provincia, la Prefettura e con tutti gli Enti locali.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Partecipazione alla Consulta Regionale per l'immigrazione.

· Collaborazione con lo sportello intercomunale polifunzionale per il rinnovo dei permessi di soggiorno mediante l'inserimento degli appuntamenti nel sito dello sportello stesso.

· Incontri periodici con la Questura per la soluzione di pratiche complesse di rinnovo dei permessi di soggiorno.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la fondazione "La casa" per facilitare la sistemazione abitativa di lavoratori o famiglie di immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini in quattro lingue sulle attività ed i servizi dell'ANOLF e della CISL a favore degli immigrati.

· Divulgazione di materiale proveniente dall'ANOLF nazionale o dall'ANOLF regionale in merito all'immigrazione, tradotto in più lingue.

Attività di solidarietà:

· Interventi di solidarietà rispetto a situazioni individuali e/o collettive, con risorse proprie o attivando i servizi degli Enti locali e del Volontariato sociale.

· Organizzazione della festa di Natale degli immigrati a Portogruaro in collaborazione con il Comune.

· Partecipazione ad iniziative culturali e/o feste organizzate dalle comunità di rumeni, albanesi, senegalesi, marocchini.

· Torneo di calcio per facilitare l'integrazione tra ragazzi appartenenti alla comunità locale e ragazzi appartenenti alle comunità straniere presenti nel territorio.

· Rassegna cinematografica "Popoli e Culture" per sensibilizzare la cittadinanza in collaborazione con altre associazioni del volontariato.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri .

· Gestione di sportelli ANOLF presso le sedi di San Dona di Piave e di Portograro con immigrati e volontari italiani per l'assistenza di immigrati e famiglie italiane sui problemi dell'immigrazione e della gestione del decreto flussi annuale.

Sezione provinciale di Verona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con N.° 1 unità al progetto ANOLF " Diritti senza frontiere 2007" per l'impiego di volontari in servizio civile ( legge N° 64/10) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio-Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri nelle scuole (elementari, medie, superiori) per stimolare l'integrazione dei bambini stranieri, co-finanziati dal Comune.

· Collaborazione con il Provveditorato, il Sindacato CISL Scuola e il CESTIM per l'inserimento nelle scuole di più di 100 insegnanti in pensione che, come volontari, hanno aiutato gli studenti immigrati con problemi scolastici, impartendo ripetizioni nelle scuole stesse.

· Collaborazione attiva con il Comune per la costituzione della Consulta Comunale per l'immigrazione avvenuta il 14 aprile.

· Partecipazione al Progetto "Cittadini in Cammino" promosso dal Tavolo Territoriale per l'Immigrazione della Prefettura in collaborazione con CGIL, CISL, UIL e l'ex Provveditorato agli Studi.

· Partecipazione alla Rete informativa dell'Ufficio Territoriale del Governo.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la Cooperativa "Casa per gli immigrati" e l'Ostello della gioventù che hanno messo a disposizione dei posti letto per alcuni immigrati.

· In collaborazione con molte Associazioni di Volontariato di Verona, partecipazione all'iniziativa "Nella mia citta' nessuno è straniero, nella mia città nessuno muoia di freddo" per dare un posto letto alle persone italiane e straniere senza fissa dimora.

· In collaborazione con la Cooperativa "Casa per gli immigrati"e il C.V.A. (Coordinamento Veneto d'Accoglienza) creazione di un servizio d'informazione per aiutare gli immigrati nell'acquisto della casa (contatti con le banche,informazioni sui mutui, ...).

· In collaborazione con la Cooperativa "Casa per immigrati"e C.V.A. avviate sperimentazioni su accompagnamento abitativo per stranieri e portierato sociale nelle case occupate da immigrati.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con l'INAIL regionale per la traduzione in più lingue del manuale "La sicurezza nei cantieri edili".

· Traduzione in varie lingue di manifesti e convocazioni per le manifestazioni sindacali.

· Nell'ambito del progetto "Cittadini in Cammino" promosso dal Tavolo Territoriale per l'Immigrazione della Prefettura in collaborazione con CGIL, CISL, UIL e l' Ex Provveditorato agli Studi le Organizzazioni Sindacali hanno organizzato incontri con speciale riferimento ai temi derivanti dalla legge Bossi-Fini.

Attività di solidarietà:

· Rassegna del cinema africano (XIV° edizione) per sensibilizzare la popolazione veronese, co-finanziata da altri soggetti istituzionali, da privati, dall'ANOLF, dal Centro Missionario di Verona e da "Nigrizia" (Istituto missionario comboniano di Verona).

· Partecipazione alla "Festa di tutti i popoli", realizzata con il Centro Missionario, il CESTIM ed altre Associazioni d'immigrati (XV° edizione) sul tema delle Pari Opportunità.

· Organizzazione e promozione delle iniziative di sostegno e di solidarietà alla "Union des femmes de ouidah et sa region" nelle giornate dell'8 marzo, del 16 giugno e di dicembre con la pubblicazione del calendario di solidarietà.

· Serata di Gala promossa dall'ANOLF, dalla CISL e dal Coordinamento Donne della CISL denominata "Il Futuro insieme alle donne di Ouidah" con la partecipazione dell'ANOLF Nazionale (16giugno).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti, doveri.

· In seguito al Protocollo con il Ministero dell'Interno per l'invio delle pratiche per il Decreto flussi 2007 lavoro molto intenso per la compilazione delle domande.

· Promozione e partecipazione a diversi incontri, dibattiti, seminari, feste inerenti l'immigrazione, organizzati da Istituzioni ed Associazioni d'immigrati presenti nel territorio della provincia.

· Giornata di studio e di riflessione al museo africano sul tema della cittadinanza e del diritto di voto, in collaborazione con l'Associazione " Pangea-Casa delle Culture".

· Iniziativa "Verona in Arte - Artisti/pittori dell'immigrazione in piazza delle Erbe" in collaborazione con l'Associazione " Pangea-Casa delle Culture" e con diverse Associazioni dei cittadini immigrati.

· Convegno sull'immigrazione con la partecipazione del Sottosegretario al Ministero dell'Interno, On. Marcella Lucidi (Luglio).

Sezione provinciale di Vicenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione ad operatori sindacali ed a comunità immigrate sulla normativa penale, amministrativa, antidiscriminazione e sul contratto di lavoro.

· Collaborazione con l'ANOLF Nazionale, come partner, nel progetto EQUAL LEADER sulla discriminazione con la costruzione della rete "RITA" Veneto.

· Corsi di addestramento sulle procedure amministrative di rilascio rinnovo dei titoli di soggiorno e sul Decreto flussi 2007.

Iniziative con le istituzioni:

· Implemento delle reti antidiscriminazione presso i Comuni e le ASL del vicentino.

· Progettazione presso la Prefettura di Vicenza.

Iniziative per la 1° e 2° accoglienza:

· Collaborazione con la rete locale per l'accompagnamento all'acquisto dell'abitazione.

Pubblicazioni:

· Archivio delle norme e della giurisprudenza Italiana ed Europea sugli stranieri presso la CISL di Vicenza.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione per la tutela legale con il "Centro Abramo", l'ASGI del Veneto e la Parrocchia "Ognissanti" di Arzignano.

· Collaborazione con "Il mondo nelle città" per l'accoglienza per richiedenti asilo(PNA).

· Collaborazione con l'Associazione "Papa Giovanni XXXIII" per l'art.18 TU.

· Promozione dell'Associazione dei lavoratori immigrati nella provincia di Vicenza.

· Coordinamento per i mediatori culturali.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche amministrative e legali, collaborazione con l'INAS CISL e informazione sui diritti e doveri con la presenza di sportelli a Vicenza e in tutta provincia.


 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale EMILIA ROMAGNA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione, con docenti esterni, organizzato dall'ANOLF e dalla CISL regionali dell'Emilia Romagna, tenutosi presso lo IAL Campus di Cervia sul tema dell'immigrazione rivolto ad operatori ANOLF, INAS e delle CISL provinciali (28-29 Novembre 2007).

· Realizzazione del progetto ed avvio del Protocollo d'Intesa in materia di Richiedenti Asilo e Rifugiati, finanziato dalla Regione Emilia Romagna "Emilia Romagna per l'Asilo", con la gestione operativa assunta dalla Provincia di Parma. Obiettivo del progetto è la costituzione di un sistema regionale di accoglienza in sinergia con Regione, Aziende USL, Province, Comuni, associazioni e organizzazioni sindacali, basato sul rispetto e il miglioramento degli standard minimi di accoglienza indicati dalla direttiva 2003/93/CE del Consiglio dell'UE (giugno 2006 - giugno 2007). Visto il successo, il progetto è ripreso a partire da settembre 2007, con il lavoro di progettazione, ma operativamente inizierà a gennaio 2008 e proseguirà per tutto il resto dell'anno. Il ruolo dell'ANOLF è quello di fornire la consulenza alla struttura.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ad incontri, seminari e manifestazioni pubbliche sui temi dell'immigrazione nelle province.

Altro:

· Attività di coordinamento con le ANOLF territoriali sulle iniziative poste in essere dalle stesse.

· Iniziative finalizzate alla messa in opera del nuovo Statuto regionale dell'Associazione, cui seguirà la registrazione presso l'Albo Regionale del Volontariato.

Sezione provinciale di Bologna

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Collaborazione con l'INAS per le pratiche di rinnovo dei permessi di soggiorno (Decreto flussi 2006 e 2007).

· Collaborazione con associazioni di cittadini immigrati per l'organizzazione di convegni tematici (incontro con donne marocchine, Decreto flussi,…).

Sezione provinciale di Ferrara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi per lavoratori extracomunitari sulla tematica del lavoro, in collaborazione con lo IAL.

· Corso di formazione per l'avvio al lavoro degli Operatori dei Servizi Assistenziali rivolto a donne immigrate (colf e badanti).

· Corso di alfabetizzazione gratuito rivolto agli immigrati presenti sul territorio sia nella sede di Ferrara che in quella di Cento.

· Corso di informatica gratuito rivolto agli immigrati presenti sul territorio.

· Giornata informativa sul Decreto flussi e sulle tematiche del lavoro domestico.

· Partecipazione al progetto "Settimana dello Studente straniero, verso il multiculturalismo".

· Approvazione del progetto "Passepartout, Azioni di sostegno a immigrate e immigrati". Il finanziamento da parte del Ministero dell' Interno è avvenuto nel mese di dicembre (inizio gennaio 2008).

· Attivazione del Progetto "Operatori di Strada".

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporto costante con lo Sportello Unico, la Prefettura e la Questura; con quest'ultima è stato siglato un accordo, legato al Centro Servizi per l'immigrazione, che prevede per l'ANOLF di avere un canale preferenziale per il disbrigo delle pratiche, soprattutto per quelle riguardanti il rinnovo del permesso di soggiorno.

· Membri attivi della Consulta Provinciale per l'Immigrazione.

· Partecipazione di Comune e Provincia alle iniziative "Conoscere la Romania", "Conoscere l'Albania"e "Settimana dello studente straniero" organizzate dall'ANOLF.

· Collaborazione attiva con CSII e CSV di Ferrara.

· Patto di intenti con l'Università degli Studi di Ferrara.

· Inizio di una collaborazione con l'Università UFO di Tirana (Albania).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS, i Comuni e le Associazioni per le segnalazioni di immigrati con problemi di alloggio.

Attività di solidarietà:

· Incontro con i Rappresentanti dell'Associazione Camerunense "ASCaF" per promuovere l'integrazione tra il popolo italiano e quello camerunense e approfondire le tematiche riguardanti le problematiche dell'immigrazione.

· Iniziative di solidarietà e sensibilizzazione su tutto il territorio di Ferrara e provincia promosse attraverso l'uso del Camper ANOLF.

· Campagna "adotta uno studente".

· Giornata di sensibilizzazione "Conoscere la Romania".

Altro:

· Viaggio di conoscenza in Albania a Tirana e Blinisht: visite al Centro per non vedenti "Ramazan Cabashi", alla Missione di Don Sciarpa e incontri con istituzioni e Università.

· Realizzazione di un reportage fotografico dal titolo "I contrasti di Tirana" con successiva esposizione nelle Sale dell'Imbarcadero al Castello Estense di Ferrara.

· Interventi interculturali nelle Scuole elementari, medie e superiori.

· Organizzazione del Convegno "Il Diritto allo Sviluppo, Un Diritto Umano fondamentale".

Sezione provinciale di Forlì - Cesena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partenariato nel Progetto Equal E.L.S.A. "Politiche di empowerment delle lavoratrici straniere addette alla cura", presentato e gestito dalla società ARCO assieme a Provincia e Comuni di Cesena e Forlì.

· Sono stati realizzati due incontri pubblici uno a Forlì ed uno a Cesena rivolti agli stranieri presenti sui due territori, con oggetto l'illustrazione del disegno di legge per la modifica della legge "Bossi Fini" presentato dall'attuale Governo, le previste modifiche alle legge sulla cittadinanza e gli altri aggiornamenti in materia di immigrazione intervenuti durante l'anno.

· Partecipazione degli operatori ANOLF, in qualità di docenti, a corsi di formazione rivolti a stranieri relativi a materie inerenti la tutela sindacale sul lavoro (contenuti dei contratti collettivi nazionali) e alla legislazione vigente in materia di immigrazione.

· Partecipazione al corso di formazione indetto dall'ANOLF Regionale "Mondo Pluriverso 2" comprendente la formazione per le procedure per il Decreto flussi 2007 e ad altri incontri organizzati dall'ANOLF Regionale in materia di immigrazione.

· Aggiornamento costante degli Uffici Zonali della CISL sulle pratiche di assunzione-licenziamento dei collaboratori domestici, con particolare riferimento agli adempimenti relativi agli stranieri ed alla normativa vigente in materia di immigrazione. Tramite l'attività di sportello si sono fornite informazioni su corsi di formazione attivi nel territorio rivolti in particolare all'utenza straniera.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri di verifica con la Questura di Forlì-Cesena in merito al sistema di rinnovo-rilascio dei permessi di soggiorno partito in data 11/12/2006 relativamente all'andamento delle nuove procedure e chiarimenti sulla documentazione da allegare alle pratiche compilate dai Patronati.

· Partecipazione dei referenti ANOLF ai vari incontri del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura di Forlì (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Durante quest'anno l'ANOLF di Forlì-Cesena ha chiesto ed ottenuto l'iscrizione presso l'Albo Provinciale del Volontariato.

· Partecipazione a progetti e Tavoli di lavoro per l'integrazione dei lavoratori immigrati promossi dall'Amministrazione Provinciale e da vari Comuni della provincia.

· Partecipazione a conferenze organizzate da varie Istituzioni Locali aventi come oggetto l'immigrazione e i suoi problemi.

· Collaborazione con lo Sportello Unico per l'Immigrazione, la Questura, la Direzione Provinciale del Lavoro e il Centro per l'Impiego.

Pubblicazioni:

· Bollettini e comunicati informativi.

Altro:

· Attività di sportello rivolta a utenti comunitari consistente soprattutto nella corretta informazione rispetto alla nuova normativa comunitaria, all'accesso al lavoro in regime transitorio per i neocomunitari bulgari e rumeni e alle informazioni relative alla sostituzione della ex-carta di soggiorno UE con l'iscrizione anagrafica.

· Attività di sportello rivolta ad utenza extracomunitaria per il disbrigo di pratiche relative ai ricongiungimenti famigliari, alla richiesta di cittadinanza italiana, alle informazioni e alla consulenza sui documenti necessari alla pratica di rilascio-rinnovo del permesso di soggiorno e del permesso di lungo periodo CE tramite Patronati, Sportello Unico e Questura.

· Lo sportello ha assistito anche utenti italiani e stranieri interessati all'inoltro telematico, tramite gli operatori ANOLF accreditati presso il Ministero dell'Interno, delle richieste nulla osta per lavoro domestico e conversioni da inoltrare allo Sportello Unico competente nell'ambito del Decreto Flussi del 30/10/2007.

· Lo sportello ha fornito la consueta consulenza in materia di informazione alle famiglie per l'assunzione di personale domestico straniero, in particolare alla numerosa utenza proveniente dalle autorizzazioni derivanti dal Decreto Flussi 2006 ed informazioni generali sulla legislazione vigente in materia di immigrazione e riconoscimento titoli.

Sezione territoriale di Imola

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con 2 unità al progetto ANOLF "Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di volontari in servizio civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio-Ministero della Solidarietà Sociale .

· Collaborazione con gli Sportelli dei Servizi Sociali e del Comprensorio Circondariale e con lo Sportello di orientamento alla formazione professionale (WELCOME) per donne italiane e straniere per l'attivazione e la realizzazione di 3 corsi gratuiti di italiano base per donne immigrate.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con il Commissariato di Polizia locale, la Questura, la Prefettura ed il SUI di Bologna ma anche di Ravenna.

· Collaborazione con il Comprensorio Circondariale locale e partecipazione a conferenze e workshop, discussioni su progetti inerenti al tema dell'immigrazione.

· Partecipazione alle iniziative pubbliche organizzate dalle diverse Istituzioni locali in tema di immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Servizio di accoglienza e orientamento al lavoro per donne immigrate con assistenza nella compilazione del curriculum vitae, del bilancio di competenze, per la preparazione a colloqui di lavoro e all'attivazione tirocini formativi.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione alla festa della CISL con uno stand informativo sui servizi e le attività offerte dall'Associazione.

Altro:

· Servizio di assistenza, informazione e compilazione delle domande di rilascio/rinnovo dei permessi/carte di soggiorno nell'ambito della Convenzione stipulata tra Poste, Ministero dell'Interno e Patronati.

· Servizio di assistenza, informazione e spedizione delle domande nell'ambito del Decreto Flussi 2007.

· Servizio di assistenza e informazione nella compilazione e spedizione della modulistica per i ricongiungimenti familiari.

· Assistenza e informazione sull'elezione della Consulta Comunale e del Consiglio Provinciale dei cittadini stranieri nella provincia di Bologna.

Sezione provinciale di Modena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione, in collaborazione con la CISL, di uno stage per uno studente del Liceo "Sigonio" di Modena riguardante la formazione per l'accoglienza verso gli stranieri, la gestione dello sportello, l'osservazione diretta delle problematiche connesse al diritto di cittadinanza e al mercato del lavoro.

· Partecipazione con 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle Consulte nei vari Comuni della provincia.

· Consolidamento della rete informatica tra ANOLF, associazioni della società civile, Comune, Organizzazioni Sindacali, Questura, Prefettura per raggiungere insieme l'obiettivo dello snellimento delle procedure burocratiche per i cittadini stranieri.

· Diversi incontri e iniziative in materia d'immigrazione, con la partecipazione delle istituzioni e delle comunità d'immigrati presenti sul territorio modenese.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Proseguimento del progetto di 1° accoglienza per l'inserimento nel mercato del lavoro delle persone immigrate: a ciascun disoccupato straniero viene riservato un momento per spiegare come presentarsi ad un colloquio di lavoro, viene redatto un curriculum vitae e il bilancio delle sue competenze e si provvede all'accompagnamento, in taluni casi, al Centro per l'Impiego competente.

· Collaborazione con il Centro di Prima Accoglienza "Porta Aperta" nell'accompagnare gli stranieri ammalati, anche non regolari, che necessitano di cure mediche in strutture sanitarie locali.

· Consolidata collaborazione con la CARITAS per situazioni o casi d'estrema difficoltà.

Pubblicazioni:

· Pubblicazioni di volantini informativi sulle novità e le modalità di presentazione delle domande di rilascio/rinnovo di diversi titoli di soggiorno.

· Tre comunicati stampa sull'immigrazione pubblicati sui principali quotidiani locali.

· Redazione, a cadenza quindicinale, di un giornalino con le principali offerte di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione con altre 30 associazioni di stranieri ed il Comune di Maranello ad una festa in piazza con punto informativo e la distribuzione di volantini sull'attività e i servizi offerti dall'ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, del riconoscimento dei titoli di studio, informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Parma

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione di due operatrici dell'ANOLF al Corso di formazione dal titolo "Sindacalista Pluriverso" promosso dall'USR Emilia Romagna, in collaborazione con l'ANOLF Regionale e l'INAS Regionale (Cervia: primo modulo 28-29 novembre) .

· Partecipazione di due operatori dell'ANOLF al Corso di formazione dal titolo "La Crisalide" promosso dalla CISL.

· Partecipazione di due operatori dell'ANOLF al Campo Scuola di Milano Marittima organizzato dalle UST di Modena e di Parma dal titolo "La Ciminiera Fiorita" sulla Responsabilità Sociale d'Impresa (4 - 9 Giugno).

· Partecipazione con 2 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

· Elaborazione e presentazione del progetto "Folklore Peruviano", realizzato come partner-ship dell'Associazione Peruviana nell'ambito della I° edizione de "Le settimane del migrante", un vero e proprio festival su immigrazione, intercultura e diritti organizzato dalla Provincia di Parma con il contributo della Regione Emilia Romagna (6-18 novembre).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a tutte le iniziative pubbliche e di concertazione con le Istituzioni presenti sul territorio in tema d'immigrazione.

· Partecipazione all'attivazione di una rete territoriale sulle tematiche della discriminazione promosso dalla Regione Emilia Romagna.

· Consegna, da parte degli operatori dell'ANOLF, delle pratiche di ricongiungimento famigliare e ritiro dei nulla osta per i soci dell'Associazione presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione.

· Collaborazione e contatto costante con la Questura.

· Collaborazione e contatti costasti, per i ricongiungimenti familiari, con lo Sportello Unico per l'Immigrazione della Prefettura.

Pubblicazioni:

· Partecipazione alla pubblicazione quadrimestrale del giornale interculturale "Ponte di mezzo", finanziato dalla Provincia.

· Volantini e manifesti informativi sui servizi offerti dallo sportello ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con il Punto d'incontro per le donne immigrate del Progetto "Rosse e pane" (FSE).

Altro:

· Partecipazione all'XIa edizione della Festa Multiculturale di Collecchio presso il Parco Nevicati (30 Giugno e 1°, 6, 7 e 8 Luglio ).

· Collaborazione costante con il Centro Immigrazione, Asilo e Cooperazione (CIAC) di Parma per l'assistenza legale agli immigrati.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sull'inserimento scolastico.

· Membro della Consulta provinciale e comunale per l'immigrazione.

Sezione provinciale di Piacenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione al corso di formazione abbreviata gratuita, organizzato dalla CISL, riguardante la normativa sull'immigrazione e sul Decreto flussi, in cui il Tutor è stato il legale della CISL mentre i docenti esterni provenivano dalla Questura, dallo Sportello Unico della Prefettura e dalla Direzione Provinciale del Lavoro. Gli allievi sono stati gli iscritti di associazioni affiliate alla CISL: "Agorà dei mondi" (un'associazione di donne italiane e immigrate), Associazione arabo-italiana, "Alù Brasil", "Associazione Amici ecuadoriani" e "Associazione Bosnia Erzegovina oltre confini". La CISL, poi, ha messo a disposizione di tutte queste ultime un suo locale chiamato "Nuovi orizzonti" e ogni associazione fa sportello informativo e accoglienza lì 2 volte alla settimana, insieme all'ANOLF.

· Corso di formazione ed aggiornamenti per gli operatori di sportello.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione dei rappresentanti ANOLF al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

· Percorso di cittadinanza, promosso dalla Provincia, rivolto alle Associazioni che operano sul territorio.

· Partecipazione al laboratorio di cittadinanza, promosso dalla Provincia e dal Comune, per favorire la partecipazione attiva e passiva al diritto di voto amministrativo degli immigrati.

· Convenzione con la Prefettura-UTG per i ricongiungimenti familiari che vede l'ANOLF come "filtro" tra lo straniero e questa Istituzione, prepara tutti i documenti necessari, compila la pratica e la consegna all'UTG e, successivamente, ritira il nulla-osta e lo dà direttamente allo straniero.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Collaborazione con la CARITAS e con altre Associazioni per la 1° accoglienza e per il collocamento nel mercato del lavoro.

Pubblicazioni:

· Divulgazione di volantini informativi sui servizi offerti dall'Associazione in più lingue, anche in collaborazione con altre Associazione e il Centro Multietnico.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con "Agorà dei mondi", l'Associazione arabo-italiana, "Alù Brasil", "Associazione Amici ecuadoriani" e "Associazione Bosnia Erzegovina oltre confini" per l'organizzazione e la partecipazione ad eventi e manifestazioni che riguardano l'immigrazione nel territorio.

Altro:

· Consulenza ed assistenza completa per: le pratiche di rinnovo di permesso, la richiesta di carta di soggiorno, le pratiche medico-legali, le controversie di lavoro, il ricongiungimento familiare, i servizi di mediazione linguistica e interculturale, le traduzioni su richiesta di Enti ed Uffici pubblici, il supporto all'azione sindacale a favore dei cittadini stranieri delle Categorie CISL.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

· Traduzioni e interpretariato fornito quando è richiesto.

· Lavoro molto intenso per le pratiche del Decreto Flussi 2007 anche in sinergia con il Patronato INAS.

Sezione provinciale di Ravenna

Progetto di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nel progetto "Welcome" dello IAL e delle strutture CISL di Ravenna e Cervia finanziato attraverso il Fondo Sociale Europeo, che ha lo scopo di supportare i cittadini stranieri per le pratiche amministrative inerenti la loro presenza sul territorio (da aprile a dicembre)

· Attivazione di due stage formativi, dal 16 aprile al 14 maggio, in qualità di "azienda ospitante" per Olfa Gouiga (cittadina tunisina) e Marjeta Xhija (cittadina albanese) allieve del corso per "Mediatori Interculturali" attivato da A.L.F.A. Centro Formazione Professionale Opera Diocesana Giovanni XXIII di Piangipane (Ra). Marjeta Xhija, terminato lo stage e il corso di formazione ha espresso il desiderio di collaborare con l'Associazione in qualità di volontaria. A partire dal 1° agosto si è formalizzata tale collaborazione attivando un tirocinio formativo a titolo gratuito per la durata di sei mesi (fino al 1° febbraio 2008).

· Attivazione di un ulteriore stage formativo, dal 16 maggio al 20 giugno in qualità di "azienda ospitante" per Margarita Rosa Sanchez (cittadina italo-colombiana) allieva del corso per "Mediatori Interculturali" attivato dal Consorzio Provinciale per la Formazione di Bagnacavallo (RA).

· In collaborazione col progetto regionale "Emilia Romagna terra d'asilo", coordinato dalla Provincia di Parma, l'ANOLF e la CISL di Ravenna hanno ospitato un seminario formativo riguardante il recepimento delle direttive europee 2004/83/CE e 2005/85/CE in materia di rifugiati politici (16 Novembre).

· Partecipazione dell'operatore ANOLF, Andrea Mingozzi e della tirocinante Marjeta Xhija, al Corso di formazione "Sindacato Pluriverso" organizzato dall'ANOLF e dalla CISL regionale dell'Emilia Romagna, tenutosi presso lo IAL Campus di Cervia (28 e 29 Novembre ).

· A seguito di un finanziamento pubblico, organizzazione e progettazione (tra novembre e dicembre) in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Ravenna, di due corsi di formazione rivolti a cittadini stranieri. Un corso è finalizzato a spiegare il funzionamento, la storia e " i perché" dei diversi servizi, facendo un lavoro a monte, riguardo alle informazioni che dovrebbero essere fornite normalmente dagli sportelli. In questo modo i cittadini immigrati potrebbero avere un quadro più completo dei servizi presenti sul territorio e sul significato di "accesso ai diritti". L'idea da cui ha origine il secondo modulo è quella di sviluppare un corso per cittadini immigrati riguardante la comunicazione tra di loro, verso l'esterno ed il significato della comunicazione. Il corso è impostato come una sorta di "focus group"ed è gestito da un animatore/coordinatore. Ad esso parteciperanno diverse realtà dell'ambito "informazione", con lo scopo di fornire testimonianze, strumenti concreti, informazioni sulle possibilità esistenti. Entrambi i progetti, che partiranno entro febbraio 2008, prevedono contatti e docenze con realtà del sindacato, Enti locali ed operatori sociali e dell'informazione a livello locale e hanno lo scopo di avviare collaborazioni, sinergie ripetibili in futuro.

Iniziative con le istituzioni:

· A seguito del decreto legislativo n. 30 del 2007, l'ANOLF e la CISL sono state chiamate ad intervenire su un tavolo istituzionale, promosso dalla Prefettura di Ravenna, per coordinare il trasferimento di competenze dalla Questure agli Uffici Anagrafe per quanto concerne la regolare presenza di cittadini comunitari nel nostro Paese. Oltre alla presenza delle Associazioni di immigrati e alle OO.SS, il tavolo si componeva di rappresentanti dei Comuni, della Provincia, della Prefettura, della Questura, delle ASL, dell'Agenzia delle Entrate e delle Associazioni di categoria.

· Convegno, con l'autorevole presenza del Ministro della Solidarietà Sociale Paolo Ferrero, dal titolo "Immigrazione, verso il diritto di cittadinanza: oltre l'emergenza". Il convegno è stato organizzato con le altre sigle sindacali confederali, e con la Rappresentanza Extra UE del Comune. In sinergia con la segreteria UST della CISL, l'ANOLF ha contribuito in ambito locale nell'organizzazione dell'evento, mentre l'ANOLF nazionale è stata chiamata a dare il proprio apporto attraverso la relazione di Liliana Ocmin, Responsabile del Coordinamento Donne Immigrate e Studenti Universitari stranieri dell'Associazione a livello nazionale (22 settembre).

· La positiva collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Faenza, iniziata già dallo scorso anno, ha portato allo stanziamento di un piccolo finanziamento di 500 euro per l'acquisto di materiale didattico per il Centro per le Famiglie (servizio comunale di supporto e di orientamento alle famiglie immigrate ed ai loro figli).

· Consolidamento della collaborazione con gli sportelli immigrati di CGIL e UIL nel confronto con la Questura e lo Sportello Unico per l'Immigrazione e nell'organizzazione di iniziative unitarie.

Attività di solidarietà:

· Le OO.SS insieme alla Rappresentanza Extra UE del Comune e alla totalità delle Associazioni di immigrati presenti sul territorio, hanno dato vita ad una partecipatissima manifestazione di sensibilizzazione e protesta contro i lunghi tempi di attesa di rilascio e rinnovo dei titoli di soggiorno. L'ANOLF, con la fattiva collaborazione della Segreteria UST della CISL, è stata tra le Associazioni che con più forza e motivazione hanno contribuito in maniera determinante al buon esito dell'iniziativa, non solo portando in piazza centinaia di immigrati, ma anche partecipando alle riunioni di preparazione alla manifestazione (26 maggio).

· Incontro rivolto alla comunità di immigrati di Cervia, presso la sede locale della CISL, sollecitato da alcuni iscritti al sindacato per mettere al corrente sui ritardi dei rilasci dei permessi di soggiorno e sulla possibilità di approvazione di un Decreto flussi 2007 (25 ottobre).

· Organizzazione e partecipazione, in qualità di relatore, dell'operatore ANOLF, Andrea Mingozzi, ad un'iniziativa di carattere pubblico rivolta a tutta la popolazione immigrata, in collaborazione con l'Associazione "Senegalesi Insieme"e col Centro Servizi Stranieri del Comune di Faenza, con lo scopo di fornire informazioni precise riguardo l'imminente uscita del Decreto Flussi 2007 e le principali novità in materia di immigrazione. L'incontro ha avuto una grandissima partecipazione di immigrati senegalesi, nigeriani, camerunensi, ucraini, moldavi e rumeni (18 novembre).

· Incontro con l'Associazione dei cittadini moldavi di Faenza di informazione riguardo al Decreto Flussi 2007 e, come per l'iniziativa precedente, alle più importanti novità riguardanti la normativa sull'immigrazione. Esso è stato sollecitato dall'Associazione moldava a seguito di numerose segnalazioni degli associati presenti al dibattito pubblico organizzato quattro giorni prima (22 novembre).

Altro:

· Convocazione dell'Assemblea straordinaria dei soci in cui sono state esaminate ed approvate le modifiche dello statuto provinciale, secondo le indicazioni e lo statuto approvato in sede nazionale. Le modifiche dovrebbero permettere all'ANOLF Ravenna di essere censita in qualità di Onlus all'Albo Provinciale delle Associazioni (27 novembre)

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. N° 394/99).

· Consolidamento dello sportello ANOLF presso la sede CISL di Lugo con l'operatrice Maria Teresa Ronchi, che sviluppando capacità e competenze ha gestito in maniera autonoma l'ufficio ed il contatto con l'utenza immigrata, pur continuando a fornire anche un utile contributo presso lo sportello di Ravenna.

· Durante la primavera e l'estate, presso la sede CISL di Russi, si sono svolti un paio di incontri serali tra gli operatori, la Presidenza dell'Associazione e alcuni associati provenienti da tutte le zone della provincia, durante i quali si sono affrontati i temi relativi al disagio legato ai ritardi del rilascio dei titoli di soggiorno. Inoltre, si è discusso relativamente al contributo che il singolo socio può dare all'associazione e delle attività che l'ANOLF può intraprendere al fine di favorire il reale inserimento del cittadino straniero nel territorio. E' intenzione ripetere con maggiore frequenza questo tipo di incontri formali ed intensificare i rapporti con quegli iscritti maggiormente motivati a spendere parte del proprio tempo libero in Associazione.

Sezione provinciale di Reggio Emilia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Aggiornamenti formativi per le badanti immigrate.

· Partecipazione dei due Co-presidenti dell'ANOLF al Campo Scuola di Cinisi (PA) organizzato dall'ANOLF e dalla CISL nazionali dal titolo "Proselitismo e rispetto della persona" (15-21 settembre).

· Lavoro per un progetto, con il contributo della Fondazione "Manodori", finalizzato ad incontri di interscambio (usi, costumi e modi di vivere) tra i rappresentanti e gli appartenenti alle varie comunità presenti sul territorio con la creazione di un giornalino (in attesa di approvazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Promozione di momenti ludico-sportivi volti all'integrazione delle famiglie extracomunitarie con il patrocinio dei Comuni di volta in volta coinvolti (molti con la comunità cinese di Novellara).

· Continuazione del progetto, con la concreta partecipazione dell'ANOLF, promosso dalle Province di Modena e Reggio Emilia e dal Comune di Forlì, denominato "Madreperla" per il sostegno delle donne straniere impegnate nell'assistenza familiare (badanti).

· Incontri aperti su vari temi (salute, anziani, lavoro, donne, immigrati) dal titolo "Vivere insieme la città" organizzati dai Consorzi dei Comuni di Poretto, Brescello,Gualtieri, Guastalla,Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggilo. L'ANOLF è intervenuta, con una sua operatrice, negli incontri inerenti le problematiche migratorie (giugno-luglio).

· Progetto per la creazione, con il Centro per l'Impiego di Guastalla, di un servizio di accoglienza e orientamento con approccio interculturale ed in rete con il territorio ed i servizi (sedute con il Comune).

· Due lezioni in Confartigianato sul tema dei rinnovi/rilasci dei permessi/carte di soggiorno.

· Partecipazione all'incontro - scambio pubblico sul tema "I recenti cambiamenti delle procedure per il permesso e la carta di soggiorno. Vantaggi e svantaggi", organizzato dal Comune di Scandiano (febbraio).

· Partecipazione alle interviste realizzate dall'Associazione "MeneFREGAunPO'" sul tema: "Immigrazione: la sfida dell'integrazione" (marzo).

· Partecipazione alla 1° Conferenza provinciale sull'Immigrazione (26 marzo).

· Incontri a scadenza trimestrale con la Cooperativa "Dimora d'Abramo" e la CARITAS sul tema dell'asilo politico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività d'informazione delle strutture che operano sul territorio e collaborazione con la CARITAS, con il C.E.I.S (centro di solidarietà) e con le diverse associazioni d'immigrati presenti sul territorio.

· Continuazione del lavoro per rafforzare i servizi d'accoglienza agli immigrati, attraverso una capillare presenza degli sportelli ANOLF anche su tutto il territorio della provincia.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti (nelle lingue dei gruppi di stranieri maggiormente presenti sul territorio) per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione e delle iniziative promosse.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione, insieme con altre Associazioni impegnate nella promozione dei diritti degli immigrati, d'alcune serate e vari incontri nei diversi Comuni della provincia per spiegare le normative in materia di diritti e doveri degli immigrati e le prospettive per il futuro.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri e sull'inserimento scolastico.

· Membro della Consulta provinciale e comunale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

·Attività costante di traduzioni semplici e giurate.

Sezione provinciale di Rimini

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri di approfondimento e conoscenza delle nuove norme relative ai permessi di soggiorno rivolti ad operatori sociali e sindacali.

· Traduzioni gratuite (dal francese all'italiano) di vari testi, utili ai lavoratori soci Anolf.

· Partecipazione con 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici sulle modifiche della normativa in materia d'immigrazione e sull'integrazione dei lavoratori immigrati nel territorio con lo Sportello Unico, la Prefettura e la Questura.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Collaborazione con i Servizi Sociali per il primo sostegno all'emergenza abitativa.

· Incontro sul tema della casa e dell'accoglienza nel Comune di Rimini.

Pubblicazioni:

· Articoli sul giornale della CISL di Rimini "Lavoro Oggi".

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF in diverse lingue.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'Associazione dei Senegalesi residenti nella provincia di Rimini per la campagna "No al lavoro minorile - Un tetto per tutti".

· Collaborazione con l'Associazione ecuadoriana "Hermandad Ecuadoriana Virgen del Cisne".

· Collaborazione con l'Associazione di volontariato dominicana "Juan Pablo Duarte".

· Incontri finalizzati alla ricerca di una soluzione al problema dell'abusivismo commerciale sull'arenile di Rimini.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza informativa, compilazione ed invio richieste per la regolarizzazione degli immigrati a seguito dell'emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 ottobre 2007, per la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori extracomunitari non stagionali nel territorio dello Stato per l'anno 2007.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale TOSCANA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Avvio del progetto "Monna Tessa" per l'incontro tra domanda e offerta di lavoro tra famiglie e lavoratrici domestiche straniere per conto del CESVOT.

· Progettazione e presentazione del corso di formazione sulla comunicazione sociale per i volontari delle associazioni toscane impegnate nel settore immigrazione del CESVOT.

· Organizzazione di seminari informativi per operatori di sportello ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Miglioramento del sito della Regione Toscana http://www.immigrazioneintoscana.it.

· Ricerche sul fabbisogno formativo degli immigrati, sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori stranieri nel settore agro-boschivo per conto della Regione Toscana.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con la rete degli sportelli territoriali.

· Iniziativa regionale di aggregazione e festa della comunità pakistana.

Pubblicazioni:

· Prosecuzione dell'attività di informazione on line in materia di immigrazione.

Sezione provinciale di Arezzo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione al progetto "In Famiglia", di cui l'ANOLF è capofila con la Provincia, il Comune, la Comunità Montana della Valtiberina, il Centro per l'Integrazione della Valtiberina. Sono programmati corsi professionali per assistenti familiari/badanti (italiani e stranieri) e previsti contributi di Euro 1000,00 alle famiglie con persone anziane o disabili, residenti nelle zone socio-sanitarie Aretina e Valtiberina, che necessitano di un assistente domiciliare per un familiare non autosufficiente o con handicap grave (per il 2007 il progetto è stato operativo per la sola zona della Valtiberina mentre per la zona Aretina sarà operativo a febbraio 2008).

· Creazione di un elenco, diviso per zone socio-sanitarie, degli assistenti familiari presenti nella provincia, con i seguenti requisiti:18 anni compiuti, obbligo scolastico assolto e ancora, per i cittadini stranieri, conoscenza di base della lingua italiana, permesso di soggiorno in regola, l'aver frequentato un percorso formativo, oppure avere un'esperienza lavorativa di almeno un anno come assistente familiare.

Iniziative con le istituzioni:

· "Centro di ascolto" per l'integrazione con il Comune e la Provincia.

· Collaborazione continua con la Provincia nei diversi progetti sull'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con l'Associazione "Donne Insieme" per l'assistenza a mamme e bambini in difficoltà.

Pubblicazioni:

· Articoli nel mensile "Intercultura: informazione sindacale per gli immigrati" in italiano e con traduzione in albanese, inglese, francese, arabo e spagnolo.

Attività di solidarietà:

· Assistenza continua gratuita sulle autorizzazioni al lavoro e interventi, in caso di difficoltà, presso le nostre Ambasciate estere al fine di completare le pratiche (assistenza nei ricongiungimenti familiari ai Somali residenti in Addis-Abeba nel difficile rapporto con la nostra locale Ambasciata e agli Eritrei che avevano ottenuto un nuovo contratto di lavoro con i flussi 2006 per accelerare le pratiche).

Altro:

· Assistenza nei rinnovi dei permessi di soggiorno e nelle pratiche di assunzione o licenziamento di assistenti familiari comunitarie ed extracomunitarie, tenuta delle buste paga e calcolo del T.F.R. .

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza fiscale agli immigrati nella compilazione della dichiarazione dei redditi.

Sezione provinciale di Firenze

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con l'ANOLF Nazionale come partner nel progetto Equal " LEADER" attraverso le RITA (Rete territoriali antidiscriminazioni).

· Collaborazione, con l' ANOLF Nazionale come partner sociale, al progetto "Imparo il territorio: il turismo sociale per l'integrazione culturale e ambientale degli immigrati" insieme al CTG e all'ETSI-CISL.

Iniziative con le istituzioni:

· In qualità di componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura di Firenze, l'ANOLF ha assunto l'iniziativa per la formazione di un gruppo di lavoro di studio, unitamente alla Prefettura, alla Questura e all'Assessorato all'Accoglienza ed alle Politiche Sociali del Comune di Firenze, per la semplificazione della modulistica e per lo snellimento delle procedure seguite dall'ufficio immigrazione della locale Questura, al fine di cercare di creare meno difficoltà agli immigrati e velocizzare le pratiche. La stessa attività si è svolta presso lo Sportello Unico per l'Immigrazione in occasione del passaggio di competenze in materia di art.27 del Testo unico (ricongiungimento familiare).

· Partecipazione nel gruppo di lavoro, promosso dall'ufficio immigrazione dell'area immigrazione della Prefettura di Firenze, riguardo l'accoglienza dei profughi e rifugiati politici.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· E' stata condotta una serrata trattativa tra il Comune di Firenze, l'ANOLF ed altre Associazioni impegnate nel territorio e un folto gruppo di immigrati, somali ed appartenenti ad altre nazionalità, che avevano occupato uno stabile. Al termine della stessa si è ottenuta la liberazione dello stabile, impropriamente occupato, facendo però assumere al Comune di Firenze l'impegno di sostenere le spese di alloggio per gli stessi immigrati.

Pubblicazioni:

· Depliant illustrativo di tutti i servizi che può offrire l'ANOLF.

· Partecipazione a vari convegni promossi da Enti Locali e Associazioni di immigrati.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a feste delle varie comunità presenti sul territorio.

· Favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, esclusivamente nell'ambito del lavoro di cura e domestico in sinergia con la Federazione pensionati della CISL (FNP).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Potenziamento massimo degli sportelli (tutte le mattine e due pomeriggi della settimana) con 5 operatori in lingua madre che parlano diverse lingue (cinese, rumeno, moldavo, albanese, russo, francese, somalo, inglese e vari idiomi come il kinyarwanda ruandese, il swahili dell'est dell'Africa e il kirundi del Burundi).

· Indagine generale sulla condizione dell' immigrato (risultati in elaborazione).

Sezione provinciale di Grosseto

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura (Ufficio stranieri) per il disbrigo delle pratiche.

· Collaborazione attiva con lo Sportello informativo del Comune per i cittadini extracomunitari.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per un primo contatto tra domanda e offerta di lavoro.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti con lo scopo di far conoscere l'ANOLF ed i servizi che offre.

· Sviluppo e realizzazione di una pubblicazione, in collaborazione con la FNP CISL, sulla normativa e modulistica sul rapporto di lavoro domestico.

Altro:

· Informazione a 360° sui diritti e doveri.

· Assistenza per la compilazione e il disbrigo delle pratiche relative alla disoccupazione INPS.

· Assistenza nella compilazione dei modelli occorrenti per i vari rinnovi dei permessi di soggiorno.

Sezione provinciale di Livorno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con n. 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2007" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Riunioni con la Questura, la Prefettura e collaborazione con il Patronato CISL e le altre Associazioni.

· Incontri con l' Assessore delle Politiche Sociali e con quello del Turismo e Commercio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Informazione, consulenza, assistenza nella compilazione delle domande (pre-contratti per il lavoro domestico) per il Decreto flussi 2007 in collaborazione con il Patronato INAS.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli sui quotidiani locali "Il Tirreno" e "La Nazione" e su giornali della CISL.

· Stampa e diffusione di volantini informativi sui servizi di assistenza offerti agli immigrati.

Attività di solidarietà:

· Manifestazioni, riunioni e assemblee finalizzate alla promozione di attività culturali e organizzazione del tempo, rivolte alle varie etnie presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

· Informazione in materia di: permessi di soggiorno, aggiornamenti, ricongiungimenti, accompagnamento e mediazione.

· Consulenza per il contratto di soggiorno e di assunzione e per il calcolo dei contributi dell'INPS e del T.F.R..

Sezione provinciale di Lucca

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di 1° e 2° livello di alfabetizzazione e di informatica.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Provincia come membri del Forum dell'Immigrazione (il Co-presidente territoriale è coordinatore aggiunto della Provincia stessa).

· Incontri periodici con la Questura per risolvere i vari problemi connessi al rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

Pubblicazioni:

· Stampa e diffusione di volantini informativi sull'attività dell'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a feste organizzate dalle varie comunità di immigrati presenti nel territorio (1° Festa dei Popoli).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Informazione ed assistenza per le pratiche degli immigrati.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art.57 D.P.R. n. 394/99).

· Assistenza per la creazione di un rapporto di lavoro, principalmente per il settore domestico.

Sezione provinciale di Massa Carrara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con n. 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006/2007" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n. 64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Questura per i numerosi problemi relativi ai permessi di soggiorno.

· Incontri con la Prefettura per collaborare con l'Ufficio Territoriale del Governo.

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione in qualità di invitati.

· Collaborazione saltuaria con l'Ufficio immigrati del Comune (il giovedì o anche la domenica).

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per pubblicizzare i servizi e le nostre iniziative(distribuiti anche nei luoghi di lavoro degli immigrati).

Attività di solidarietà:

· Partecipazioni a varie manifestazioni organizzate a livello locale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza nei rapporti con i singoli datori di lavoro degli iscritti ANOLF.

Sezione provinciale di Pisa

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Lo sportello di ascolto e di consulenza si è occupato della prima accoglienza presso gli organismi preposti (Organizzazioni Sindacali, Patronati, CAAF, AOP, ASL, Autonomie Locali, Istituti Nazionali, INPS, INAIL) per le richieste dei benefici del welfare locale e nazionale, con particolare riferimento alle lavoratrici domestiche, come per esempio l'aiuto in collaborazione con il SICET e la CISL di Pisa, nella preparazione delle domande per il bando per le case popolari, l'orientamento su come ricevere l'assegno di maternità, quello familiare e di invalidità (INAS) oppure di disoccupazione e per l'iscrizione nelle liste di collocamento(Centro per l'impiego).

Altro:

· Attività di mediazione negli incontri tra lavoratrici straniere e famiglie italiane organizzati nella sede ANOLF in presenza delle operatrici di sportello e strutturato in varie fasi.

· E' continuata l'attività dello sportello per l'ascolto e la consulenza, nato negli anni 2004-2005, implementandosi l'operatività sia in termini qualitativi, rispetto alle nuove problematiche inerenti al lavoro domestico, che quantitativi. Lo sportello è rimasto aperto dal lunedì al giovedì dalle 15.30 alle 19.00 e il venerdì dalle 9.00 alle 13.00 a Pontedera. Le lavoratrici straniere e le famiglie italiane bisognose hanno qui trovato tutte le informazioni sul lavoro domestico regolato dal Contratto Nazionale. Lo sportello si è occupato delle seguenti pratiche: compilazione della modulistica per l'assunzione lavorativa (INAIL, INPS, Centro per l'Impiego, Contratto di Soggiorno per lo Sportello Unico della Prefettura ) con una media di 6 pratiche al mese, per la cessazione del rapporto di lavoro (comunicazione all'INAIL, al Centro per l'Impiego, allo Sportello Unico per l'immigrazione della Prefettura), per l'indirizzo agli Organismi preposti (Organizzazioni Sindacali, Ufficio del Lavoro, Magistratura) per la soluzione delle problematiche lavorative, per le informazioni sui diritti e sui doveri, sul Contratto Nazionale sia in relazione ai datori di lavoro che alle lavoratrice. L'ANOLF, inoltre, si è avvalsa di uno spazio web messo a disposizione dalla CISL Toscana all'interno del proprio portale e del giornalino dal titolo "Progetto 2000", utilizzati per divulgare e pubblicare materiale informativo relativo a queste problematiche.

Sezione provinciale di Pistoia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con n.1 unità al progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio- Ministero della Solidarietà Sociale.

· Progetto "Colf & Badanti in rete", incontro tra domanda e offerta di lavoro domestico.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con l'Ufficio Territoriale per l'immigrazione della Prefettura di Pistoia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e con il Centro di accoglienza per immigrati "San Martino De Porres"(Accoglienza e prima informazione in merito alle opportunità di lavoro).

Attività di solidarietà:

· Collaborazione e organizzazione con i Padri Domenicani di Pistoia e l'AGESCI di "Serate in Convento" con seminari di approfondimento sul mondo dell'immigrazione in Italia.

· Collaborazione con il SICET per assistere gli immigrati associati (e non associati) all'ANOLF su tutte le problematiche inerenti la casa e non solo.

· Organizzazione della rassegna "ANOLF Incontra", iniziativa sul territorio per presentare l'Associazione.

Altro:

· Assistenza e consulenza amministrativa, fiscale e legale in collaborazione con il CAAF CISL, l'Ufficio Vertenze e l'ANOLF Regionale.

· Assistenza per le pratiche di regolarizzazione dei lavoratori immigrati.

· Collaborazione con le Associazioni delle comunità degli immigrati presenti sul territorio.

Sezione provinciale di Prato

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti l'immigrazione:

· Partecipazione al progetto UNRA promosso dalla Provincia, dal Comune e dalla Prefettura sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Iniziative con le istituzioni:

· Sono state istituite dal Consiglio Territoriale per l'Immigrazione delle Commissioni di lavoro, in cui l'ANOLF è presente attivamente, allargate alla partecipazione delle Istituzioni, degli Enti, delle Organizzazioni Sindacali e delle Associazioni per sviluppare una politica sull'immigrazione territoriale.

· Partecipazione al Tavolo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro all'interno dell'annuale Conferenza Provinciale sulla Sicurezza dei Luoghi di Lavoro a Prato in cui si è stabilito l'inserimento di moduli "626" nei corsi di alfabetizzazione per stranieri che la Provincia e il Comune organizzeranno, permettendo così la formazione a tutti coloro che li frequenteranno.

· Supporto di personale operativo ANOLF (operatore esperto in procedure immigrazione) presso il Patronato INAS con la promozione e il finanziamento da parte della CISL di Prato.

· Partecipazione con un gazebo ANOLF alla manifestazione provinciale denominata "ALTER MUNDI", che per tre giorni ha focalizzato l'attenzione della provincia sulla questione dell'immigrazione. L'ANOLF è stata coinvolta anche nei momenti di incontro e dibattito.

· Partecipazione e presenza nel Comitato promotore del nuovo sito web "ponet" sull'immigrazione, in corso di allestimento, voluto dalla Prefettura, dalla Provincia e dai Comuni. Il sito vedrà la luce nei primi mesi del nuovo anno.

· Collaborazione con l'ANOLF Regionale per l'indagine sulla sicurezza nelle attività agricole e boschive svolte da lavoratori dipendenti immigrati, effettuata per conto della Regione Toscana, con la raccolta di circa 10 interviste.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Continuazione dell'attività di prima e seconda accoglienza svolta dallo sportello ANOLF aperto dal lunedì al venerdì, mattina e pomeriggio, con mediatori culturali di diverse lingue (cinese, arabo, albanese, urdu, rumeno). Qui si rivolgono quotidianamente decine di immigrati ma in alcuni periodi particolari si registrano anche 40-50 contatti giornalieri.

Pubblicazioni:

· Proseguimento della "messa in onda" di un Telegiornale multietnico in quattro lingue (cinese, arabo, urdu, albanese) sulla locale "TV Prato" col sostegno dell'ANOLF e il contributo del Comune.

· Ideazione e realizzazione, in collaborazione con la federazione dei Vigili del Fuoco della CISL di Prato, di una brochure pieghevole sul tema della prevenzione degli infortuni e sulla sicurezza domestica. Il pieghevole in 4 lingue (italiano, arabo, cinese e urdu), realizzato con il patrocinio dell'USL 4 e con il contributo del Comune, dal titolo "La mia sicurezza mi riguarda!", è stato presentato presso la Prefettura e distribuito in migliaia di copie.

Attività di solidarietà:

· In collaborazione con l'ISCOS è stata organizzata, per il secondo anno consecutivo, una manifestazione con la consegna di palloni del commercio equo solidale alle squadre di calcio partecipanti ad un Torneo ed aderenti al CSI di Prato.

Altro:

· Partecipazione al torneo cittadino di calcio a 5, con una squadra ANOLF-CISL con magliette personalizzate con il logo dell'Associazione. I ragazzi dell'ANOLF (sia italiani che immigrati) si sono classificati al secondo posto.

Sezione provinciale di Siena

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Avvio del progetto- indagine dal titolo "Bisogni formativi e professionali degli immigrati", con interviste fatte agli immigrati che si rivolgono agli sportelli di Siena e della provincia, al fine di promuovere eventuali corsi di formazione in grado di rispondere alle loro esigenze e ai loro interessi, in collaborazione con l'ANOLF Toscana.

· Assistenza diretta alla persona mediante statistiche e interviste, in collaborazione con l'ANOLF Toscana.

· Progetto con l'ANOLF Toscana dal titolo "Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana" per affrontare il tema dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo, promosso dalla Regione Toscana.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Provincia e il Comune sul fenomeno migratorio nel territorio.

· Collaborazione con gli assistenti sociali delle ASL di San Gimignano, Poggibonzi e Siena.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti e incontri con varie Associazioni per la 1° accoglienza, con il Comune e le ASL per tutelare le famiglie in difficoltà.

· Centro ascolto presso la CARITAS di Siena.

Pubblicazioni:

· Brochure sull'immigrazione presentata in Comune.

· Iniziative giornaliere allo sportello.

· Iniziativa sulla manifestazione dell' 8 marzo a favore delle donne.

Attività di solidarietà:

· Incontri di ascolto con le Associazioni immigrate del territorio.

· Attività di collaborazione con la Cooperativa "Il cardine" per la questione delle badanti, con cui si è aperto un tavolo di consultazione.

· Collaborazione, come mediatori, con lo sportello ascolto per le donne del "Centro aiuto alla vita".

· Collaborazione con la Fondazione "Territori sociali" dell'alta Val d'Elsa per i soggiorni estivi.

· Collaborazione con la "Associazione sorriso d'Africa" per le adozioni a distanza.

Altro:

· Intervista su Radio Siena per pubblicizzare l'attività dell'ANOLF.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art.57 D.P.R. n. 394/99).

 

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale MARCHE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri formativi occasionali di aggiornamento dei collaboratori volontari e dei mediatori linguistico-culturali sulle nuove procedure di ingresso e soggiorno.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alla Consulta Regionale dell'immigrazione.

· Iniziative con il nuovo Tavolo di partecipazione delle Associazioni di immigrati istituito dalla Regione Marche.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con il sindacato inquilini (SICET) e con altri soggetti pubblici e privati per il servizio di domanda ed offerta abitativa a favore degli immigrati, soggetti più deboli nel mercato delle locazioni.

Pubblicazioni:

· Realizzazione di un documentario sulle condizioni socio-culturali delle comunità di immigrati presenti nelle Marche, approvato e finanziato dalla Regione, in fase di pubblicazione e distribuzione del DVD.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Creazione di nuovi sportelli zonali e potenziamento di quelli già esistenti nei capoluoghi di provincia.

Sezione provinciale di Ancona

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con "Informagiovani" e lo IAL per la partecipazione e la gestione di corsi di formazione professionale rivolti agli immigrati.

· Incontri formativi occasionali di aggiornamento dei collaboratori volontari e dei mediatori linguistico-culturali sulle nuove procedure di ingresso e soggiorno.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con Questura e Prefettura per i problemi inerenti la regolarizzazione (collaborazione attiva con il Consiglio Territoriale e con lo Sportello Unico della Prefettura).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Servizio di raccolta delle domande e delle offerte di opportunità abitative per affitti in collaborazione con il Sindacato Inquilini (SICET) e con i Centri di Accoglienza locali.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a varie manifestazioni organizzate a livello territoriale.

Altro:

· Notevole incremento dell' attività ordinaria degli Sportelli informativi di Ancona (aperto mattino e pomeriggio dal lunedì al venerdì, con la collaborazione a tempo parziale di tre immigrate che, alternandosi nella gestione, ne garantiscono l'apertura al pubblico per l'intera settimana), Fabriano (il mercoledì mattino e pomeriggio con la collaborazione di un immigrato), Jesi (il martedì pomeriggio e venerdì pomeriggio), Osimo (il giovedì pomeriggio con la collaborazione di un'immigrata) e Senigallia (venerdì pomeriggio), prevalentemente impegnati nella assistenza e tutela agli immigrati in relazione all'applicazione della nuova legge, alle pratiche di regolarizzazione dei nuovi immigrati ed al superamento degli ostacoli incontrati nella loro integrazione.

· Assistenza previdenziale, fiscale e sindacale (in collaborazione con il CAAF, l'INAS e alcune categorie sindacali).

· Collaborazione tra l'ANOLF e la FISASCAT CISL per la raccolta delle offerte di lavoro domestico, la stipula del contratto di lavoro e la gestione del rapporto di lavoro.

Sezione provinciale di Ascoli Piceno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di formazione di lingua e cultura italiana e informatica di base.

Iniziative con le istituzioni:

· Sportelli di servizi agli immigrati e alle loro famiglie.

· Iniziative interculturali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Orientamento ed informazione.

Pubblicazioni:

· Ricerche sulle condizioni degli immigrati nel territorio.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'ISCOS, la CARITAS ed altre Associazioni di Volontariato per alcune iniziative organizzate a livello territoriale (in particolare quelle sulla mediazione interculturale).

Altro:

· Iscritta all'Albo delle Associazioni di Volontariato.

· Componente del Comitato di gestione del Centro Polivalente Provinciale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R.n° 394/99).

Sezione provinciale di Macerata

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Corso di formazione per operatori del Servizio Civile presso la casa di riposo "Villa Cozza".

· Corso di formazione per operatori ANOLF e INAS per il Decreto Flussi 2007.

· Corso di lingua Italiana per stranieri residenti nel Comune di Treia.

· Corso base di lingua Italiana per stranieri in parteneriato con "Obiettivo Lavoro Formazione SRL" di Potenza Picena.

· Manifestazione dal titolo "Vuoi sapere cosa fare con il tuo TFR ……" svoltasi a Tolentino.

· Progetto ricerca-azione sulla condizione degli immigrati presenti nel Comune.

· Progetto Sicurezza dal titolo "La mia città …… una casa sicura " e "La Diversità crea conflitto?" (Ambito Sociale XVI).

Iniziative con le istituzioni:

· Sportelli informativi in convenzione con i Comuni di Civitanova Marche, Potenza Picena, Recanati.

· Proiezione e successivo dibattito del Documentario "HOSPES " realizzato dall'ANOLF Marche in collaborazione con la Provincia.

Pubblicazioni:

· Pubblicazioni sulla stampa locale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione al "Meeting Internazionale sulle Migrazioni" di Loreto.

· Partecipazione alla "Fiera di San Giuliano" di Macerata in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato(30 e 31 agosto).

Altro:

· Sportelli informativi presso le sedi CISL di: Macerata, Civitanova Marche, Matelica, Tolentino e Cingoli.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R.n° 394/99).

Sezione provinciale di Pesaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Corsi di formazione in collaborazione con la CARITAS e l'UNILIT (Università della Terza Età di Urbino).

· Realizzazione del progetto "Il garante e la mediazione. Un ponte tra il carcere, la società e il territorio" finanziato con un assegno di ricerca dalla Provincia di Pesaro-Urbino (8 gennaio 2007- 8 gennaio 2008).

· Partecipazione con n.° 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2006/2007" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n. 64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale (5 novembre 2007- 5 novembre 2008).

· Collaborazione al progetto di ricerca "Atlante delle Marche" patrocinato dalla Presidenza del Consiglio della Regione, in collaborazione con "LaPolis" (Laboratorio di Studi Politici e Sociali) dell'Istituto di Sociologia di Urbino.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività di collaborazione con lo sportello per l'immigrazione della Provincia.

· Attività seminariali pubbliche in collaborazione con le Istituzioni locali e regionali e con l'OIM (Organizzazione Internazionale dei Migranti).

Pubblicazioni:

· Partecipazione alla pubblicazione del libro edito dall'ISCOS delle Marche "Incontro con i Rom".

· Partecipazione alla ricerca "L'immagine e la condizione dello straniero nelle Marche" patrocinata dalla Presidenza del Consiglio della Regione Marche.

Attività di solidarietà:

· Sostegno a famiglie e a soggetti in difficoltà temporanea.

Altro:

· Attività di consulenza legale, di compilazione delle pratiche di richiesta e di rinnovo del permesso di soggiorno, della carta di soggiorno, della cittadinanza, dei ricongiungimenti familiari, dell'ingresso per studio, turismo, cure mediche e altro.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale UMBRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione alla presentazione del Dossier della CARITAS.

· Mediazione culturale in alcune scuole della zona di Bastia.

· Corso di formazione per i membri dell'Associazione " Amicizia e Tolleranza " del Comune di Magione e di quello di Marciano.

· Corso di lingua italiana per donne straniere presso la CARITAS zonale di Umbertide.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con il Comune di San Giustino per l'organizzazione della festa di fine anno (IV Edizione).

Attività di solidarietà:

· Organizzazione della "Festa dei popoli" dedicata alla comunità della Romania nel Comune di San Giustino in collaborazione con l'Associazione "Alice", Informagiovani ed i Comuni di Citerna e di San Giustino (VII edizione).

Sezione provinciale di Perugia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di un corso per donne immigrate sull'aggiornamento della legislazione in materia d'immigrazione con la collaborazione della CARITAS.

· Corso di aggiornamento e formazione in materia d'immigrazione per 2 operatrici della CARITAS diocesana di Umbertide.

· Collaborazione con l'Università di Perugia e l'Istituto Superiore "Pieralli" per la realizzazione di uno stage rivolto ai loro studenti da svolgere presso le sedi territoriali dell'ANOLF di Perugia.

· Organizzazione di corso di cucina umbra per badanti straniere, in prevalenza rumene.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione della serata inter-etnica "La Thailandia è fra noi" nel Comune di San Giustino (VI Edizione).

· Collaborazione e assistenza con lo sportello CARITAS di Perugia.

· Istituzione di un Tavolo di coordinamento fra le OO. SS. ed alcune Associazioni e Cooperative del territorio per confrontarsi con le Istituzioni preposte (Questura, UTG, Enti,…) e diffondere informazioni omogenee sul territorio.

Pubblicazioni:

· Interviste e interventi sulla tv locale.

· Collaborazione con la Rivista "L'altra Pagina".

Attività di solidarietà:

· Traduzione gratuita delle pagelle dei bambini provenienti da Paesi esteri per facilitarne l'inserimento nelle scuole dei Comuni di: San Giustino, Umbertide, Pietralunga, Lisciano Niccone e Citerna.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, dei rapporti di lavoro, dei rinnovi dei permessi di soggiorno, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con la FILCA CISL per gli sportelli di Perugia, Passignano sul Trasimeno, Foligno, Assisi, Umbertide, Città di Castello.

· Membro attivo della Consulta comunale per gli Stranieri nel Comune di Umbertide.

· Membro attivo della Consulta di Perugia.

Sezione provinciale di Terni

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione continua attiva e fattiva alle iniziative del Centro per l'Impiego sui corsi di formazione e avviamento al lavoro di cittadini stranieri.

· Realizzazione di un progetto, coordinato dalla Provincia insieme a due Cooperative del territorio, per una maggiore integrazione dei cittadini stranieri presenti nella zona.

· Continuazione degli incontri serali con un legale per far conoscere la legislazione italiana agli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva alle iniziative territoriali per l'immigrazione, a seminari e convegni organizzati dalle Istituzioni provinciali e regionali.

· Convegno sulla sicurezza nel lavoro domestico in collaborazione con l'ADICONSUM, l'ANTEAS e il CESVOLT (Associazione di volontariato) al quale hanno partecipato la Provincia, l'INPS i Vigili del Fuoco e molte altre Istituzioni locali. L'ANOLF ha coordinato tutto il lavoro per la realizzazione dell'iniziativa che si è svolta nel mese di Marzo.

· Partecipazione agli incontri mensili organizzati dal Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione insieme alla CISL di Terni di una festa con la partecipazione del gruppo musicale senegalese "Araw" che quest'anno ha avuto molta partecipazione di immigrati (settembre).

Altro:

· Assistenza e consulenza continua su tutto il territorio della provincia (Terni, Orvieto, Amelia e Acquasparta) per pratiche di ricongiungimento, permessi, carta di soggiorno, cittadinanze e informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'articolo 57 D.P.R. n° 394/99).

· Impegno molto intenso per il Decreto flussi 2007 in collaborazione e sinergia con il Patronato INAS.

· Impegno continuo per la ricerca di lavoro per i molti immigrati che si rivolgono all'ANOLF.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale LAZIO

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione e gestione, anche quest'anno, della Colonia Estiva per i figli dei lavoratori immigrati in collaborazione con la Regione

· Partecipazione a diversi convegni, seminari e conferenze riguardanti il mondo dell'immigrazione.

Altro:

· Membro del Forum Permanente del Terzo Settore regionale.

· Membro del Tavolo di Consultazione regionale per la stesura definitiva della nuova legge regionale sulle "Disposizioni per la tutela dell'esercizio dei diritti civili e sociali da parte dei cittadini stranieri immigrati nel territorio laziale".

· Membro della Consulta giovanile dell'Assessorato della Regione Lazio.

· Membro del Tavolo Unico Regionale di Coordinamento sull'immigrazione.

Sezione provinciale di Frosinone

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione per l'organizzazione di una Giornata di studio sull'immigrazione con la Provincia.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con la Provincia per il dossier statistico "Immigrazione in provincia di Frosinone".

Altro:

. Sportello ANOLF di informazione ed orientamento .

Sezione provinciale di Latina

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

·Progetto "C.U.E.I.M." - Centro di servizi per l'immigrazione Provincia.

· Progetto dal titolo "Piano di attuazione su interventi a favore della popolazione immigrata di Cori" finanziato dal Comune.

· Progetto dal titolo "Attività sanitarie ambulatoriali e mediazione culturale in favore degli immigrati" finanziato dal Comune di Cori e dalla USL di Latina.

· Progetto dal titolo "La mediazione per il lavoro" finanziato dalla Provincia.

· Progetto "M.O.N.D.E. - Nuovi Orientamenti per la Mobilità degli Europei" finanziato dalla Commissione Europea.

Iniziative con le istituzioni:

· Protocollo d'intesa con la Prefettura, la Questura e il Commissariato di Polizia di Cisterna.

· Rapporto costante con la Prefettura (Sportello Unico), la Questura (gestione sportello informativo), il Dipartimento Provinciale del Lavoro, le ASL (collaborazione con l'ambulatorio immigrati), le Scuole e il Tribunale.

· Servizi di mediazione negli Enti Locali e collaborazione con i Servizi Sociali.

· Servizio di informazione per gli immigrati e di mediazione culturale in collaborazione con il Comune di Latina (coordinamento sportelli).

· Promozione e realizzazione delle iniziative proposte dal Consiglio Territoriale per l'Immigrazione della Prefettura.

· Collaborazione con la Provincia per il coordinamento dei Centri per l'Impiego.

· Campagne informative e di prevenzione sul tema della salute in collaborazione con le ASL locali.

· Azioni, progetti, interventi di sensibilizzazione sulle tematiche dell'intercultura, della mediazione culturale e del sostegno linguistico presso le Scuole.

· Attività di mediazione culturale nel progetto "Angeli Custodi" contro la lotta alla mendicità dei minori immigrati, in collaborazione con la Prefettura-UTG e la Provincia.

· Collaborazione nel progetto di intervento per i "senzatetto" della provincia.

· Assistenza e mediazione linguistico-culturale per i detenuti stranieri della Casa Circondariale di Latina.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Attività sanitarie ambulatoriali e di mediazione culturale a favore degli immigrati.

Pubblicazioni:

· Prontuario legislativo per i collaboratori ANOLF e gli operatori INAS e CISL e degli Enti coinvolti.

· Opuscolo informativo per la tutela della salute e della sicurezza degli immigrati nei luoghi di lavoro.

Attività di solidarietà:

· Orientamento al sostegno erogabile (enti, volontariato, associazioni).

· Singoli interventi in favore di persone in stato d'estremo bisogno.

· Raccolta e distribuzione di abiti, medicinali, alimenti per bambini, in collaborazione con le Categorie e i Delegati della CISL, le Aziende ed i privati.

Altro:

· Partecipazione a trasmissioni televisive sulle reti locali dedicate alle informazioni sulle tematiche dell'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Coordinamento con altre Associazioni etniche aderenti all'ANOLF dell'attività da svolgere sul territorio.

· Partecipazione alla programmazione istituzionale e rappresentanza presso il Forum del Terzo Settore della Provincia, in qualità di Membro del Direttivo.

Sezione provinciale di Rieti

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con il Comune per il progetto denominato "Stage lavorativi" per il reinserimento lavorativo di donne immigrate

· Supporto al servizio di integrazione scolastica linguistica e psicologica nelle scuole.

· Corsi di aggiornamento per gli operatori dello sportello.

· Collaborazione con il Comune per la formazione professionale finalizzata all'occupazione di donne immigrate.

· Consulenza didattica per il Progetto regionale "Terza Area" presso l'Istituto Tecnico Commerciale "Strimpelli" di Rieti rivolta alle classi IV e V.

· Laboratori per la realizzazione di piccoli manufatti (collane, ciondoli, anelli, ....) finanziato dall'Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Rieti per un importo di € 1.000,00 (L.R. 17/90).

· Corso di formazione per educatori di colonie estive finanziato con la L.R. 17/90 dalla Regione Lazio per un importo di € 7.000,00.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione del servizio di informazione e di assistenza "Sportello informativo per immigrati" dislocato in vari punti della provincia.

· Gestione del servizio di 2° accoglienza per donne e bambini immigrati denominato "Casa Nuur-ANOLF" in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune e con l'approvazione distrettuale della Provincia.

· Gestione del servizio di informazione e di assistenza "Sportello Info Badanti Rieti", finanziato dall'Amministrazione provinciale per un importo di € 7.000,00.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi per la pubblicizzazione dei nostri servizi.

· Comunicati stampa pubblicati periodicamente sui diversi mezzi di comunicazione locali.

· Manuale per la regolarizzazione dei lavoratori immigrati (colf, badanti e lavoratori dipendenti).

· Interventi e interviste rilasciate sulla TV locale.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di feste multietniche.

· Orientamento e azione comune con le altre Associazioni presenti sul territorio per la costituzione di cooperative.

· Servizio di mediazione culturale a richiesta.

Altro:

· Manifestazione multiculturale con la partecipazione delle diverse associazioni di immigrati.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 47 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Impegno attivo per aumentare le sedi ANOLF territoriali in tutta la provincia.

Sezione provinciale di Roma

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con l'ANOLF Nazionale, come partner, nel progetto Equal "LEADER" attraverso le RITA (Reti territoriali antidiscriminazioni).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva a tutti gli incontri, seminari, convegni in materia d'immigrazione con le Istituzioni locali, i Ministeri competenti, la Questura e la Prefettura.

· Collaborazione ANOLF - SICET per la cura e l'assistenza agli inquilini stranieri ed ai locatori per la giusta applicazione della legge in materia di contratti d'affitto.

· Collaborazione con CARITAS Diocesana di Roma e l'Ente di Formazione Professionale "E.N.A.I.P." per ospitare nella sede dell'ANOLF, come tirocinanti, i partecipanti ai loro corsi di formazione nel settore della mediazione culturale.

· Collaborazione con l'Ambasciata Filippina di Roma per incontri d'informazione e di aggiornamento sulle novità legislative in materia d'immigrazione.

· Collaborazione con la Comunità del Bangladesh attraverso vari incontri volti a siglare un protocollo di intesa.

Pubblicazioni:

· Campagna e pubblicità sui servizi offerti dall'ANOLF anche nelle sedi territoriali della provincia.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con l'Associazione "ALIKA" (Associazione dei lavoratori indiani del Kerela) per il potenziamento dei servizi rivolti ai lavoratori indiani.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione, come animatori, alle colonie estive promosse dalla Regione Lazioa sostegno dei bambini figli di immigrati.

Sezione provinciale di Viterbo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti l'immigrazione:

· Progetto per l'apertura e il consolidamento di una rete di sportelli informativi e di servizi per i cittadini stranieri presenti sul territorio e, soprattutto, nei Comuni di Viterbo, Civita Castellana, Ronciglione e Tarquinia (partirà nel 2008 avendo avuto l'approvazione da parte della Regione Lazio).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione ed ai suoi sottogruppi tematici.

· Rinnovo dell'accordo di collaborazione con l'Ufficio Stranieri della Questura per l'assistenza degli stranieri nella compilazione e consegna delle pratiche.

· Componente della Consulta Provinciale.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a varie manifestazioni organizzate a livello territoriale.

· Partecipazione alla "Giornata dei migranti" con le altre Associazione e Enti operanti nel sociale.

· Partecipazione a vari convegni organizzati a livello territoriale.

Altro:

· Convenzione con le Categorie FAI e FILCA per un progetto volto ad operare nei loro ambienti di lavoro per facilitare gli immigrati negli approcci con le disposizioni contrattuali, legislative e con quelle relative alla sicurezza.

· Sportello di consulenza nel Comune di Bolsena grazie al lavoro di un componente volontario del direttivo dell'ANOLF.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. 57 n. 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale ABRUZZO

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Incontri formativi e di aggiornamento sulla legislazione italiana in materia d'immigrazione con i responsabili ed i volontari delle sezioni provinciali.

· Partecipazione al corso di formazione specifico sui problemi che incontrano gli immigrati, organizzato dall'INAS regionale, rivolto a tutti gli operatori (13 febbraio).

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ai diversi incontri e dibattiti sull'immigrazione organizzati dalle Istituzioni Regionali.

· Coordinamento con le strutture territoriali che sono in contatto con Questure, Ospedali, Province, Scuole, Comuni, Centri per l'impiego e con i Centri polifunzionali delle Prefetture e gli Sportelli Unici.

· A livello regionale, sulla base di studi pubblicati dalla stessa Regione, si sono individuati i tre ambiti prioritari, che riguardano anche gli immigrati, in cui bisogna lavorare concretamente nell'ambito delle Politiche Sociali: l'abbandono dei minori, la non autosufficienza e la povertà.

Iniziative per la 1° e la 2°accoglienza:

· Progetto di accoglienza CISL, INAS e ANOLF per il comando di 2 operatrici extracomunitarie a Chieti e Teramo (qui l'operatrice è impegnata presso l'ente di patronato).

Altro:

· Coordinamento con le strutture provinciali per l'assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Regionale Emigrazione ed Immigrazione della Regione Abruzzo.

Sezione territoriale di Avezzano

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

· Partecipazione, con la Regione, a convegni sull'immigrazione presso le Comunità montane e i Comuni.

· Interventi con la Questura, l'INPS e l'Ufficio Provinciale del lavoro per il disbrigo delle pratiche dei soci ANOLF.

· Partecipazione alle iniziative, con il Vescovato e con le altre Associazioni di volontariato, riguardanti i problemi dell'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS e partecipazione attiva ai convegni organizzati in materia dell'accoglienza per gli immigrati.

· Incontri con il Comune e con le Comunità montane "Marsica 1", "Valle Roveto" e "Valle Giovenco" e collaborazione con il G.A.L. della Marsica per la programmazione di corsi di prima alfabetizzazione.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dallo sportello ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

· Consulenza legale per le vertenze di lavoro, in collaborazione con l'Ufficio Vertenze della CISL.

· Consulenza e accompagnamento per l'inserimento lavorativo sia subordinato che autonomo.

Sezione provinciale dell'Aquila

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi gratuiti d'italiano (alfabetizzazione e scrittura), per immigrati (sia adulti che bambini) in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università de L'Aquila.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Prefettura, la Questura, l'INPS, l'Ufficio Provinciale del Lavoro per le pratiche relative ai permessi di soggiorno, al ricongiungimento familiare ed altro.

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle Istituzioni locali nel territorio.

Pubblicazioni:

· Divulgazione, attraverso i mass-media di notizie ed informazioni inerenti le attività dell'ANOLF.

· Distribuzione di volantini ed opuscoli informativi con i servizi offerti dall'ANOLF e dalla CISL.

· Distribuzione gratuita presso le nostre sedi e in Questura della "Guida delle donne immigrate".

Attività di solidarietà:

· Aiuti umanitari per stranieri in condizioni economiche disagiate.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Chieti/Lanciano

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Organizzazione di un Corso gratuito di italiano e sulla Legge in materia d'immigrazione rivolto agli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con il sindaco di Fossacesia per risolvere un problema relativo ad un gruppo di marocchini ambulanti.

· Convegno sull'immigrazione nell'Università Gabriele d'Annunzio di Chieti insieme alla Associazione Culturale "LOYD" con la presenza del Questore, alcuni Rappresentanti Diplomatici e i Dirigenti Sindacali Regionali CISL.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi offerti dall'ANOLF in francese, tedesco, spagnolo ed inglese.

· Distribuzione della Breve Guida per le donne immigrate in Italia - Edizione 2005 - (Coordinamento Nazionale Donne ANOLF - CISL)

· Guida sul diritto alla salute per gli immigrati con informazione sui servizi di tutela alla salute nel territorio.

Attività di solidarietà:

· Aiuto fornito alla comunità marocchina attraverso la loro Associazione per l'organizzazione della festa di fine di Ramadam.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali ed informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Pescara

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per l'insegnamento della lingua italiana.

· Iscrizione a corsi di formazione gratuiti presso scuole pubbliche e

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione alle riunioni del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura e della Questura.

· Collaborazione con l'Osservatorio per l'immigrazione della Provincia per lo studio della presenza degli immigrati in ambito provinciale.

· Consulenza al Comune in tutti gli ambiti che riguardano i lavoratori immigrati.

· Partecipazione ai diversi incontri in tema d'immigrazioni organizzati dalle Istituzioni territoriali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro di intermediazione in collaborazione con gli uffici pubblici (Consolati, Prefettura, Provincia, Comuni, Comunità Montane, Scuole pubbliche, Ufficio Provinciale del Lavoro, Centri per l'impiego, ASL).

· Collaborazione con l'Ufficio internazionale della CARITAS regionale.

· Collaborazione anche finanziaria con un'Associazione bulgara "A.I.B.A." che ha lo scopo di far socializzare i cittadini bulgari e con quelli italiani. L'associazione organizza anche corsi di formazione scolastica, culturale, ed anche manifestazioni sportive.

· Domande per trovare casa e aiuto nella compilazione del modello ISEE.

· Inserimento per lavoro domestico di immigrati disoccupati presso famiglie della zona.

· Assistenza per contratti di lavoro.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sui servizi e l'attività dell'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Convenzione con la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università "G. D'Annunzio" di Pescara per lo svolgimento dello stage presso la struttura ANOLF dei partecipanti al Master sui Paesi del Mediterraneo.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, consulenza legale (con avvocato in sede) sul diritto di famiglia e le tematiche del lavoro.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Apertura di uno sportello ANOLF presso la sede CISL di Monte Silvano per agevolare i lavoratori stranieri residenti nella località stessa.

· Compilazione delle pratiche per il rinnovo del permesso e della carta di soggiorno, del passaporto, della tessera sanitaria e della residenza.

Sezione provinciale di Teramo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso gratuito d'informatica di base per immigrati in collaborazione con lo IAL.

· Corso rivolto ai bambini arabi per far conoscere e mantenere la loro cultura d'origine, in collaborazione con una Scuola Elementare "Noè Lucidi" che ha messo a disposizione le aule.

· Corso di informatica rivolto ai genitori dei bambini arabi in collaborazione con la scuola elementare "Noè Lucidi" in concomitanza con quello dei loro figli.

· Partecipazione con n. 1 unità al Progetto ANOLF "Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di Volontari del Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Concorso letterario (con incontro tenutosi nella sala polifunzionale della Provincia) .e convegno organizzato con altre associazioni d'immigrati, rivolto agli studenti delle Scuole Superiori della provincia, presso il teatro comunale di Teramo (nona edizione).

· Rapporti con lo Sportello Unico, la Prefettura, la Questura e tutte le Istituzioni locali.

· Incontri con detenuti stranieri nella casa circondariale di Teramo.

Pubblicazioni:

· Volantini informativi sulle attività ed i servizi offerti dall'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione e organizzazione di varie iniziative con l'Associazione musulmana dell'Abruzzo, il cui Presidente è il Copresidente dell'ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale MOLISE

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Continuazione, per il 3° anno, del corso organizzato dalla Regione Molise in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali dal titolo "Ascoltare, comprendere, comunicare, conoscere", svolto in 3 cittadine: Montecilfone (dove ci sono minoranze linguistiche Arberesh) Campomarino e Termoli. Anche se si sono evidenziate nuove difficoltà sono state superate con l'aiuto degli stessi partecipanti, non tutti di religione musulmana.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con tutti gli Enti locali.

· Iniziative con l' Assessorato della cultura della Regione Molise.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assistenza in varie forme agli immigrati presenti nella Regione.

Altro:

· Coordinamento con le strutture territoriale per l'assistenza nel disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati ed informazione sui diritti e doveri in collaborazione con la CISL.

Sezione provinciale di Isernia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione nello svolgimento del corso di lingua italiana per stranieri tenutosi presso la Scuola elementare "San Giovanni Bosco".

· Partecipazione alla progettazione del corso di formazione per badanti immigrate.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione insieme alla Provincia di una giornata d'approfondimento socio-culturale sugli immigrati.
" Continuazione del protocollo d'intesa tra l'ANOLF e la Provincia per favorire l'integrazione dei cittadini stranieri.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Servizio di consulenza per informazioni agli immigrati (mediazione tra le famiglie italiane ed i lavoratori immigrati per la ricerca e l'offerta lavorativa alle colf e alle badanti).

· Manifestazione presso la Scuola Elementare "San Giovanni Bosco" d'Isernia per favorire l'integrazione tra alunni autoctoni e alunni stranieri (III Edizione).

Attività di solidarietà:

· Disponibilità e partecipazione a tutte le iniziative di solidarietà svolte a livello territoriale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali ed informazione sui diritti e doveri dei lavoratori immigrati in collaborazione con i servizi della CISL.

· Attività per i rinnovi dei permessi di soggiorno in collaborazione con i Servizi della CISL.

Sezione territoriale di Termoli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Quinta edizione del corso di lingua italiana organizzato e sostenuto dal personale (Professori) della Scuola Media "Bernacchia" di Termoli, svolto durante l'orario scolastico. Gli iscritti per quest'anno sono stati 20 (15 donne e 5 uomini di nazionalità polacca, ucraina, colombiana e congolese).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con le Istituzioni locali.

· Incontro e dibatito con l'associazione "Altiero Spinelli" sull'immigrazione.

· Realizzazione di un progetto che prevedeva la presenza sindacale in Comune, in collaborazione con l'INAS CISL.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione di una cena per festeggiare il nuovo anno.

· Un day-party per le festività Natalizie a Campobasso con la partecipazione di varie etnie presenti sul territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali ed informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D. P. R. n° 394/99).

 

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CAMPANIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Informazione, orientamento e formazione professionale per richiedenti asilo, rifugiati e beneficiari di protezione umanitaria.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione con l'amministrazione regionale e provinciali della Campania.

· Iniziative con l'ASL NA 1 e l'ASL SA 1: incontri e dibattiti in materia socio-sanitaria.

· Contatti con le ASL e gli Ospedali per l'individuazione ed il supporto agli immigrati e per la mediazione linguistica e culturale.

· Collaborazione con le Prefetture e gli Sportelli Unici per l'Immigrazione, mediante l'impiego di mediatori culturali e operatori ANOLF.

· Collaborazione con le Questure, mediante l'impiego di mediatori culturali e operatori ANOLF e incontri periodici per il disbrigo delle pratiche.

· Membro della Consulta regionale dell'immigrazione.

· Membro del Tavolo di Consultazione del Terzo Settore, istituito presso la Regione Campania - Assessorato alle Politiche Sociali.

Pubblicazioni:

· Riproduzione in lingua dei documenti più importanti sull'immigrazione.

· Pubblicazioni e ricerche in diverse lingue sul tema dell'immigrazione.

· Pubblicazioni di manifesti e brochure in diverse lingue ad uso interno.

Attività di solidarietà:

· Aiuti agli immigrati attraverso la fornitura di medicinali, beni di prima necessità e vestiario.

· Interventi con i mediatori linguistico-culturali dell'ANOLF, in accordo con le ASL, per le attività ospedaliere.

· Promozione ed aiuto alla costituzione delle associazioni di immigrati rappresentative delle comunità presenti sul territorio.

· Attività sportive, celebrazioni e ricorrenze nazionali delle comunità straniere.

· Sostegno, non solo economico, alle vittime di catastrofi naturali.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con testate giornalistiche (Il Mattino, Il Sole 24 Ore, Il Corriere del Mezzogiorno, Il Passaporto, Roma, ANSA, RAI, Metropoli) per la promozione e la difesa dei diritti degli immigrati e la promozione delle iniziative di cui sono protagonisti.

Sezione provinciale di Avellino

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con 2 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2007" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con il piano di zona Avellino 5.

· Incontro con le istituzioni della città e la Comunità senegalese.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Sportello di accoglienza per immigrati extracomunitari.

Altro:

· Sportello presso le sedi territoriali di: Cervinara, Sant'Angelo dei Lombardi, Ariano Irpino, Montella e Solofra.

Sezione provinciale di Benevento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua Italiana per immigrati.

Altro:

· Sportello informativo per l'assistenza alle badanti e per il rilascio o rinnovo dei permessi di soggiorno.

Sezione provinciale di Caserta

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso sul tema "Conoscenza ed analisi dei soggetti deboli" (immigrati, disabili, alcolizzati).

· Partecipazione con n. 4 unità al progetto ANOLF " Diritti senza frontiere 2005" per l impiego di volontari in servizio civile (legge 64/01) coordinato dall' UNSC (Ufficio Nazionale del Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale .

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti e collaborazioni con Enti, Associazioni, Amministrazioni del territorio con l'attivazione di una rete di supporto per la realizzazione di percorsi d'integrazione.

· Partecipazione al Gruppo Permanente per i problemi dell'immigrazione costituito presso la Prefettura.

· Riunioni in alcuni Comuni in collaborazione con il SICET per il diritto alla casa agli immigrati e per la definizione di spazi da adibire alla vendita ambulante.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS di Castel Volturno per il disbrigo di pratiche (informazioni, consulenze legali,…).

· Iniziativa con l'ASL CE/2 per l'assistenza sanitaria agli immigrati, in particolare a donne e bambini della fascia Domiziano.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su quotidiani locali (Il Mattino, Il Corriere di Caserta, Il Giornale di Casera, ...).

· Articoli sul mensile dell' UST-C I S L di Caserta "Sindacalismo democratico"

Attività di solidarietà:

· Festa "Oltre le frontiere" in collaborazione con la Comunità Senegalese, con incontri, dibattiti e attività ricreative.

Altro:

· Partecipazione ad una manifestazione per la pace e contro il razzismo.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

Sezione provinciale di Napoli

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di lingua italiana.

· Corsi sulla legislazione italiana in materia di immigrazione.

· Corsi di informatica per immigrati.

· Corsi di formazione ed aggiornamento per gli operatori ed i mediatori culturali dell'Associazione.

· Partenariato con le Scuole per la realizzazione di progetti finalizzati all'apprendimento della lingua italiana dei minori stranieri e alla prevenzione della dispersione scolastica.

· Partenariato con le Scuole per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati, delle loro famiglie e degli insegnanti.

· Partecipazione con 2 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2007" per l'impiego di volontari in Servizio Civile (legge n° 64/01), coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Questura di Napoli per il disbrigo delle pratiche relative ai permessi di soggiorno.

· Incontri periodici con la Prefettura di Napoli e lo Sportello Unico per l'Immigrazione.

· Convenzione con il Comune di Napoli per la gestione di un Centro di accoglienza per immigrati.

· Iniziative con il Comune di Scafati: gestione di un Centro Servizi per gli immigrati, incontri, dibattiti.

· Iniziative con il Comune di Villaricca: realizzazione di un progetto per attività di sostegno psico-emotivo degli alunni immigrati delle scuole del territorio.

· Incontri con il Provveditorato agli Studi in materia di integrazione dei minori immigrati nelle scuole elementari e medie (presso le quali è stata fornita la mediazione culturale e linguistica).

· Iniziative con l'ASL NA 1: incontri e dibattiti in materia socio-sanitaria.

· Contatti con le ASL e gli ospedali per l'individuazione ed il supporto agli immigrati e la mediazione linguistica e culturale.

· Concertazione con il Comune di Napoli sul Piano di zona in base alla legge 328/2000.

· Collaborazione con il Tribunale dei Minori di Napoli per il supporto nella mediazione culturale.

· Partecipazione ai gruppi di lavoro del Comune per il monitoraggio e l'individuazione di tipologie di intervento per l'integrazione degli immigrati residenti a Napoli.

· Membro del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione istituito presso la Prefettura.

· Collaborazione con il gruppo di lavoro della Provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Gestione di un Centro di prima accoglienza per immigrati situato sul territorio del Comune di Napoli.

· Collaborazione con la CARITAS, la Comunità di Sant'Egidio e l'Opera "Don Calabria" per la sistemazione di immigrati in condizioni di disagio abitativo o senza fissa dimora.

Pubblicazioni:

· Riproduzione in lingua dei documenti più importanti sull'immigrazione.

· Pubblicazioni e ricerche in diverse lingue sul tema dell'immigrazione.

· Pubblicazioni di manifesti e brochure in diverse lingue ad uso interno.

Attività di solidarietà:

· Aiuti agli immigrati attraverso la fornitura di medicinali, beni di prima necessità e vestiario.

· Interventi con i mediatori linguistico-culturali dell'ANOLF, in accordo con le ASL, per le attività ospedaliere.

· Promozione ed aiuto alla costituzione delle associazioni di immigrati rappresentative delle comunità presenti sul territorio.

· Attività sportive, celebrazioni e ricorrenze nazionali delle comunità straniere.

· Partecipazione all'organizzazione della Festa della donna in collaborazione con il Comune di Napoli.

· Partecipazione all'organizzazione delle iniziative promosse dalla Provincia.

· Sostegno, non solo economico, alle vittime di catastrofi naturali.

Altro:

· Assistenza per il disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente della Consulta Comunale per i Rom.

· Membro della Consulta territoriale del Terzo settore dell'UTB 51.

· Collaborazione con testate giornalistiche (Il Mattino, Il Sole 24 Ore, Il Corriere del Mezzogiorno, Il Passaporto, Roma, ANSA, RAI, Metropoli) per la promozione e la difesa dei diritti degli immigrati e la promozione delle iniziative di cui sono protagonisti.

Sezione provinciale di Salerno

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione e studio della lingua italiana.

· Corso per badanti.

Iniziative con le istituzioni:

· Collaborazione con Comune di Scafati per l'educazione permanente degli adulti e per il dopo-scuola per gli studenti più giovani.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Centro di II accoglienza (Comune di Scafati).

Altro:

· Attività socio-culturali.

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale PUGLIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Conclusione di un progetto di formazione professionale in collaborazione con l'Università di Bari realizzato nelle province di Bari e Foggia.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione a vari incontri con altri Enti per predisporre audizioni e proposte sulla nuova Legge Regionale in materia di Servizi Sociali con particolare riferimento agli immigrati residenti in Puglia e alle loro famiglie.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Divulgazione di materiale informativo sui Servizi sanitari e sociali presenti sul territorio e sull'attività di assistenza offerta dall'ANOLF regionale.

Pubblicazioni:

· Distribuzione di fotocopie, sunti normativi e brochure illustrative sui servizi offerti dall'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Manifestazioni, incontri, attività di socializzazione sul territorio.

Altro:

· Assistenza e patrocinio legale gratuito per cause di lavoro o per la ricerca dell'alloggio.

Sezione provinciale di Bari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con l'Agenzia Formativa "Prometeo" per il Corso di formazione per mediatore culturale rivolto agli iscritti ANOLF.

· Collaborazione con il Provveditorato agli Studi che ha coinvolto l'ANOLF per l'organizzazione di Corsi rivolti ad adulti immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Convenzione con la Questura (Ufficio Immigrati) e con le OO. SS. territoriali per favorire la raccolta della documentazione richiesta per il rinnovo dei permessi di soggiorno, il ricongiungimento familiare ed altro da presentare allo Sportello Unico.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Interventi in Comune insieme al SICET (Sindacato Inquilini Casa e Territorio) per rendere maggiormente fruibile l'affitto di appartamenti a costi minimi per gli immigrati.

Pubblicazioni:

· Diffusione e divulgazione dei pieghevoli e manifesti dei servizi offerti dall'ANOLF nei numerosi Centri di Telefonia Internazionali.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione a varie manifestazioni organizzate a livello territoriale.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Membro della Consulta Comunale e Regionale per l'immigrazione.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99). L'ANOLF fa parte della Commissione sanità, formazione, lavoro, accoglienza e abitazione.

· Componente del Comitato del Forum provinciale del Terzo Settore e delle Consulte Provinciale,
Comunale e Regionale.

· Partecipazione a diverse conferenze, convegni, e al Campo Scuola organizzato dall'ANOLF nazionale a Cinisi (PA) dal 15 al 21 Settembre.

· Proselitismo dell'attività ANOLF con un gazebo all'aperto durante tutto il mese di settembre per informare gli immigrati dei cambiamenti avvenuti dopo il nuovo regolamento di attuazione (contratto di soggiorno redatto sul modello "Q" o "R" e nuovo modello per il ricongiungimento familiare da inviare allo Sportello Unico presso la Prefettura -U.T.G.).

Sezione provinciale di Brindisi

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Questura, la Prefettura e tutti gli Enti Locali.

· Partecipazione agli incontri pubblici organizzati dalle istituzioni presenti sul territorio.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con la CARITAS per le segnalazioni d'immigrati senza fissa dimora.

Pubblicazioni:

· Volantini per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'Associazione.

Attività di solidarietà:

· Incontri con le associazioni che operano in favore degli immigrati nel territorio.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Foggia

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Accordo con la "RedMond Apiform" per lo svolgimento di corsi, finanziati dalla Regione Puglia, rivolti ad immigrati per il conseguimento dei seguenti attestati professionali: Patente Europea del Computer - ECDL START E ECDL FULL, con relativo attestato Europeo, Certificazione Master Microsoft Office Specialist con relativo attestato Internazionale, CAD 3D con relativo attestato Autodesk per Progettisti-Disegnatori, certificazione EUCIP IT Administrator per Amministratore di Rete, Lingua inglese generale e "RedMond Apiform" (inglese tecnico).

· Accordo con l'Istituto Professionale "Einaudi" e il Liceo Polivalente "C. Poerio" di Foggia per uno stage, rivolto ai loro alunni, da svolgersi nella struttura dell'ANOLF per conoscere l'attività di accoglienza agli immigrati prestata dall'Associazione.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti di collaborazione con lo Sportello Unico, la Provincia, la Prefettura, la Questura, i Comuni e tutti gli Enti Locali territoriali per le pratiche relative agli immigrati.

· Accordo con la Banca Popolare di Novara per offrire ai soci immigrati dell'Associazione la Formula "Friend Account" per la domiciliazione senza commissioni delle utenze domestiche di luce, acqua, gas e telefono, il rilascio di una carta bancomat (gratuita per un anno a condizioni particolari) a scelta tra circuito aziendale, nazionale o internazionale, la stipula della Polizza Europe Assistance "Friend Insurance" e per sconti su abbonamenti a riviste distribuite dalla Mondadori.

· Collaborazione con la Facoltà di Antropologia dell'Università degli Studi di Foggia e l'Osservatorio Provinciale per l'Immigrazione partecipando anche a "Focus Group" sul tema dell'integrazione degli immigrati nel tessuto cittadino e provinciale.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante e continua con la CARITAS diocesana nelle cinque Diocesi di Foggia.

· Sportello ANOLF attivo per l'accoglienza degli immigrati dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle 13.00 e anche di pomeriggio dal Lunedi' al Giovedì dalle ore 16.00 alle 19.20.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di vari articoli sulla stampa locale su temi inerenti all'immigrazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell' art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Attività di traduzione, assistenza legale, orientamento ed indirizzo dei soci immigrati dell'Associazione verso le strutture pubbliche e/o di volontariato per la risoluzione delle loro problematiche.

· Attività di collaborazione con l'INAS , il CAAF e le varie Categorie della CISL .

Sezione provinciale di Lecce

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Protocollo d'intesa con l'Istituto Scolastico "A. De Pace".

· Collaborazione con l'Osservatorio Immigrazione per far svolgere tirocini formativi all'interno della struttura ANOLF.

· Protocollo d'intesa con la IAL-CISL Puglia per ospitare nella sede dell'ANOLF i tirocinanti che frequentano il corso "Supporter Socio-sanitario".

· Protocollo d'intesa con l'Ente Profeta (Associazione per lo sviluppo del territorio) per ospitare nella sede ANOLF una tirocinante che frequenta il corso di "Orientatrice scolastica e professionale esperta nella gestione dei rapporti interculturali".

· Protocollo d'intesa con la Provincia di Lecce per il progetto "Inclusione Abitativa".

· Partner della Rete di "COOPERA" per l'integrazione dei richiedenti asilo (attività di docenza e tutoraggio).

· Attività di pubblicità, orientamento, accompagnamento e stage all'interno del Corso di Integranet dal titolo "Laboratorio di idee imprenditoriali" promosso dall'ASESI (Associazione Servizi Sindacali), dal Comune di Lecce, dalla Regione Puglia e dal Fondo Sociale Europeo.

· Collaborazione con l'ANOLF Nazionale (partner sociale) al progetto "Imparo il territorio: il turismo sociale per l'integrazione culturale e ambientale degli immigrati" realizzato insieme al CTG e all'ETSI-CISL conclusosi con l'incontro di tutti i partecipanti a Roma.

· Corso base di lingua italiana rivolto ai figli degli immigrati per prepararli all'inserimento nella scuola dell'obbligo.

· Progetto "Levante&Ponente tra Passato&Presente" promosso dal Coordinamento Giovanile della 2^ generazione immigrata che mira a favorire il confronto tra le culture d'oriente e d'occidente ed il loro evolversi nel tempo e la fusione della tradizione e del folklore con quella moderna e contemporanea.

Iniziative con le istituzioni:

· Accordo con il CIR Puglia e la Questura di Lecce per il rilascio delle domiciliazioni necessarie ai richiedenti asilo per il rinnovo dei permessi di soggiorno.

· Collaborazione nelle attività dell' Ufficio Servizi Immigrazione Salento, della Provincia di Lecce, per il disbrigo delle pratiche, l'assistenza, il sostegno e il servizio di consulenza.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con "MIGRANTES Lecce" nel Corso di Educazione musicale per i figli minorenni dei cittadini stranieri.

· Partecipazione al Laboratorio teatrale interculturale di "ITACA - Min fars hus - spazi aperti alle culture giovanili".

· Partecipazione allo spettacolo organizzato al Comune di Tequile (ballo, canzoni e poesie).

· Corso di Yoga, Fitness e Body Building per le donne immigrate.

· Organizzazione di serate a tema con degustazione di cibi multietnici.

· Convenzione per uno sconto agli iscritti ANOLF per l'acquisto di occhiali presso l'Ottica "De Tommasi".

· Partecipazione al Capodanno Multietnico, organizzato della Provincia, con stand gastronomico e con la diffusione di opuscoli informativi.

· Partecipazione alla Festa della Donna con musicale e degustazioni gastronomiche di varie etnie (8 Marzo).

· Interventi d'interpretariato, traduzione e mediazione interculturale gratuiti.

· Partecipazione a "CISL in Piazza".

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali degli immigrati ed informazioni sui diritti e doveri.

· Collaborazione con il CIR di Lecce (Consulenza ai rifugiati).

· Partecipazione a progetti di cooperazione decentrata con Paesi in via di sviluppo.

· Sportello dedicato a Colf - Badanti (denuncia INAIL, INPS, stipulazione del contratto, calcolo contributivo, busta paga e CUD).

· Presenze ANOLF presso le sedi INAS provinciali nell'ambito del Protocollo Ministero dell'Interno/Patronati per la collaborazione nell'attività di assistenza, informazione e consulenza ai cittadini comunitari e non, per la compilazione delle domande di rinnovo/rilascio dei titoli di soggiorno e la predisposizione della relativa documentazione.

· Accreditamento di tre operatori a seguito del Protocollo d'Intesa tra Ministero Interno e ANOLF per il Decreto Flussi 2007 (75 domande inviate nei 3 "click days").

Sezione provinciale di Taranto

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Coinvolgimento nel progetto denominato "Mediatore Interculturale" organizzato con il CIFIR (Centro Servizi Formativi).

· Partecipazione a progetti di formazione su temi inerenti l'immigrazione in collaborazione con gli Enti locali.

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con l'Ufficio Immigrazione della Questura.

· Rapporti con la Prefettura ed in particolare con l'Ufficio Territoriale del Governo.

· Rapporti con le Istituzioni Scolastiche e le Università (progetti di intercultura e riconoscimento dei titoli di studio).

· Rapporti con le Associazioni di Volontariato.

· Rapporti con gli Enti Regionali, Provinciali e Comunali per la promozione e la difesa dei diritti degli immigrati (casa, lavoro, scuola).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Azioni di sostegno agli immigrati nei confronti delle Istituzioni (Comuni, Provincia, Regione, INPS, INAIL, Ufficio Provinciale del Lavoro, Scuole).

· Assistenza nelle procedure di inserimento nel sistema produttivo, abitativo e formativo.

Pubblicazioni:

· Partecipazione a varie manifestazioni locali promosse sul territorio in collaborazione con altre Associazioni di Volontariato.

Altro:

· Apertura sportello ANOLF due giorni alla settimanali (martedì e venerdì dalle ore 10,00 alle 12,00) per offrire consulenza professionale ed assistenza ad Associazioni ed utenti immigrati.

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale del Forum del Terzo Settore.

· Componente del Comitato Direttivo Provinciale dell'Associazione Centro Servizi del Volontariato.

· Componente della Consulta Provinciale.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell' art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

 

Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale BASILICATA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di lingua italiana e della lingua di provenienza delle comunità con una forte presenza sul territorio.

· Corsi di informatica.

· Corsi di educazione civica per far conoscere le Istituzioni e gli Enti italiani.

· Corsi di formazione specifici in collaborazione con le Scuole della provincia.

Iniziative con le istituzioni:

· Organizzazione di conferenze regionali in materia d'immigrazione.

· Organizzazione di feste annuali per le famiglie immigrate alla scopo di favorirne l'integrazione.

Iniziative per la 1° e 2° accoglienza:

· Gestione della prima accoglienza (emergenza e non) sul territorio.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli e divulgazione di informazioni attraverso gli organi di stampa e la televisione locali.

Attività di solidarietà:

· Distribuzione di indumenti e prodotti alimentari a persone in difficoltà.

· Contributo di solidarietà scolastica per i figli di immigrati che frequentano Scuole Superiori o/e Università.

· Contributo per le famiglie migranti attraverso l'indagine e la garanzia dei Comuni.

Altro:

· Sportello informativo e servizi, in collaborazione con il Patronati INAS-CISL e l'Ufficio Vertenze.

· Aiuto agli immigrati nella ricerca dell' abitazione.

Sezione provinciale di Matera

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana.

· Corso di informatica.

· Corso di educazione civica.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ad incontri organizzati presso la Prefettura e al Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Accoglienza di emergenza per gli immigrati che arrivano nel territorio della provincia.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su giornali locali.

· Varie interviste rilasciate a reti televisive locali.

Attività di solidarietà:

· Contributo per l'assegnazione di borse di studio a studenti di famiglie immigrate disagiate.

· Lavoro molto intenso per l'inserimento scolastico dei figli d'immigrati.

· Assegno di solidarietà a famiglie in difficoltà.

· Festa delle famiglie immigrate.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazioni sui diritti e doveri.

· Assistenza nella ricerca dell'abitazione.

· Assistenza per l'inserimento nel mercato del lavoro (incontro tra domanda e offerta).

· Componente del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. 57, D.P.R. n. 394/99).

Sezione provinciale di Potenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di lingua italiana nei centri di Rionero e Potenza .

Iniziative con le istituzioni:

· Conferenza dal titolo "Aspetti Sanitari" svoltasi nel centro di Picerno.

· Convegni e tavole rotonde con Regione, Provincia, Comune e CARITAS.

· Collaborazione con un sacerdote ortodosso per incontri mensili agli immigrati.

· Collaborazione con il Ministero dell'Interno per il Decreto dei flussi d'ingresso ed i permessi di soggiorno unitamente al Patronato INAS.

· Collaborazione con le Amministrazioni Comunali di: Melfi, Rionero, Bella, Picerno ed Acerenza.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione nella gestione del Centro diurno "Città Leico Lori" nel Comune di Potenza.

Pubblicazioni:

· Gestione del giornale mensile "Immigrazione Amica".

· Collaborazione con giornali locali "Il Quotidiano", "La Nuova" e "Controsenso".

Attività di solidarietà:

· Raccolta fondi in collaborazione con l'ANTEAS e la CARITAS.

· Attività di Segretariato Sociale e disbrigo pratiche medico-legali.

· Convenzione con la Lega Italiana contro i tumori (LILT) unitamente all'ANTEAS.

· Organizzazione di visite in diverse città della Basilicata e dell'Italia.

Altro:

· Componente della Commissione Regionale

· Componente del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione (decreto prefettizio ai sensi dell'art. 57, D.P.R. n. 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale CALABRIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Collaborazione con l'Associazione "Orione" per la creazione di percorsi formativi.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Partecipazione al programma POR Calabria 2007-2013 inerente al problema dell'alloggio per gli immigrati.

Pubblicazioni:

· Collaborazione con i mezzi d'informazione regionale sulle nuove politiche dell'immigrazione.

· Pubblicazione di articoli su stampa locale sui temi dell'immigrazione nel territorio.

Altro:

· Rapporto di collaborazione con il Consorzio Nazionale dei traduttori e interpreti presso la Commissione per i richiedenti asilo politico.

· Nomina del rappresentante ANOLF regionale nel Dipartimento Regionale sui servizi della CISL.

· Inserimento di un membro ANOLF nel Comitato Esecutivo della CISL Regionale Calabria.

· Componente della Consulta Regionale per l'immigrazione e l'emigrazione.

Sezione provinciale di Catanzaro

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Progetto sui piani d'intervento per l'integrazione dei cittadini immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con il Comune per l'assistenza agli immigrati.

· Riunioni in Prefettura sui flussi ed i permessi di soggiorno.

· Incontri con la Provincia sui problemi inerenti lo sfruttamento ed il lavoro sommerso.

· Iniziative con il Comune sul progetto riguardante l'intervento sociale.

· Iniziativa e azione di sperimentazione con la Regione Calabria per il progetto comunitario "INTER.REG 3 c - city to city" .

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Assistenza a persone indigenti, portatrici di handicap, persone svantaggiate o disoccupate.

· Sportelli informativi sulle attività di ordinaria amministrazione come pagamenti di bollette o svolgimento di pratiche riguardanti gli affitti e su tutte le problematiche legate all'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Iniziative di sostegno rivolte a persone bisognose.

Altro:

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

Sezione provinciale di Cosenza

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Presentazione alla Regione Calabria di un progetto di formazione rivolto a ragazzi dai 14 ai 16 anni di alfabetizzazione informatica e per la preparazione di operatori per un Centro del benessere(in attesa di approvazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Rapporti con Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, Enti Locali, Carabinieri, Guardia di Finanza, Regione Calabria, Amministrazione Provinciale, Carceri e Scuole, Università, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

· Rapporti con lo Sportello Unico per l'immigrazione della Prefettura.

· Inizio di collaborazione con il Comune di Rende per l'apertura di uno sportello per cittadini extracomunitari.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Recupero delle prostitute attraverso l'inserimento nel mondo del lavoro e il recupero scolastico.

· Disbrigo delle pratiche per i richiedenti asilo.

· Assistenza a extracomunitari, prostitute, detenuti, immigrati sfruttati, malati (anche con gravi patologie), ragazze minorenni extracomunitarie con particolari patologie psichiche in seguito a violenze sessuali subite, recupero di minorenni con delle crisi d'identità.

Attività di solidarietà:

· Assistenza e aiuto a persone indigenti, malati gravi, portatori di handicap, persone violentate, disoccupati svantaggiati attraverso il pagamento di abbonamenti per l'autobus, biglietti aerei, medicinali, bollette di elettricità, lapidi cimiteriali per persone decedute senza famiglia e per minorenni senza genitori.

· Aiuti di generi alimentari ai bisognosi.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

· Attività di educazione per insegnare il concetto della legalità e del vivere civilmente.

· Apertura di uno sportello, attivo settimanalmente, nelle sedi di: Corigliano Calabro, Rogliano, Scalea, Amantea, Rossano, Trebisacce, Rocca Imperiale, Paola e Castrovillari.

Sezione provinciale di Crotone

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Orientamento ed informazione in collaborazione con l'INAS CISL.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza nella compilazione dei modelli occorrenti per i vari rinnovi dei permessi di soggiorno.

· Componente del Consiglio territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

Sezione provinciale di Reggio Calabria

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ad incontri tematici sulla convivenza e sulla coesistenza delle diverse religioni, organizzati dalla Prefettura.

· Lavoro per la costituzione della Consulta Comunale.

· Istituzione del "Fondo per il rimpatrio delle salme" per gli immigrati presenti sul territorio.

· Iniziativa ANOLF contro il razzismo negli stadi, per sensibilizzare le organizzazioni calcistiche presenti sul territorio e tutelare i calciatori vittime di razzismo.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Sportelli per la mediazione culturale e la prima informazione.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli sulla stampa locale.

· Pubblicizzazione dell'ANOLF e della sua attività sui quotidiani di maggiore tiratura di Calabria e Sicilia.

· Divulgazione della Carta dei Valori.

Attività di solidarietà:

· Campagna di sensibilizzazione sulla discriminazione dei rumeni nel territorio provinciale.

Altro:

· Servizi di mediazione e di interpretariato presso i Tribunali.

· Attività di informazione e di indirizzo degli immigrati ai servizi in relazione alle loro esigenze.

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Partecipazione alle manifestazioni sindacali con la rappresentanza degli immigrati iscritti all'ANOLF.

· Collaborazione all'attività di proselitismo e informazione, da parte del sindacato CISL, a favore dei lavoratori immigrati per la loro partecipazione agli organismi della CISL stessa.

· Compilazione dei moduli di richiesta del permesso di soggiorno per via telematica.

Sezione provinciale di Vibo Valentia

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura anche attraverso il Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Incontri con l'Ufficio Provinciale del lavoro per l'assistenza agli immigrati ed alle loro famiglie.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Incontri con il Centro Polivalente Immigrati della Provincia per iniziative volte all'accoglienza degli immigrati.

· Incontri con vari soggetti istituzionali per le problematiche dell'accoglienza.

Pubblicazioni:

· Attività di pubblicizzazione dell'ANOLF attraverso volantini e locandine, distribuzione di materiale informativo multilingue.

· Informazione agli immigrati sui servizi offerti dall'ANOLF e dalla CISL con distribuzione di materiale in lingua.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione all'INAS DAY con uno stand informativo.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 394/99).

· Assistenza nelle pratiche con particolare riferimento a quelle delle badanti.

· Adesione al Centro Servizi del Volontariato promosso della Regione.


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SICILIA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Convenzione con lo IAL Regionale per collaborare nell'organizzazione di corsi di lingua italiana, inglese e di formazione professionale volti a formare professionalità idonee a svolgere un'attività lavorativa autonoma così da perseguire una vera integrazione nel territorio.

· Presentazione di un progetto con Bando predisposto dall'Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali concernente l'accesso ai fondi derivanti dall'aliquota del 6% delle risorse destinate dall'F.N.P.S. legge n.328/2000. Il progetto denominato "I.B.I.S." (Immigrati con bisogno di informazione in Sicilia) vede l'ANOLF Sicilia come capofila mentre come partners lo IAL e l'INAS Regionali (in fase di approvazione).

· Convenzione con il Consorzio "Il Solco" di Catania per la presentazione di un progetto di partenariato nell'ambito del bando promosso dalla "Fondazione per il Sud" (partirà nel 2008).

· Diverse riunioni formative con i volontari delle ANOLF territoriali e gli operatori INAS per le richieste da inoltrare al Ministero dell'Interno nell'ambito dei Flussi 2007. L'attività è servita per rendere più efficienti ed efficaci i servizi offerti dall'ANOLF e dall'INAS nei confronti delle famiglie che richiedevano badanti o colf e delle Ditte che intendevano assumere lavoratori immigrati. In merito a ciò sono stati accreditati dal Ministero dell'Interno 20 Operatori ANOLF che, al 28 dicembre, avevano presentato complessivamente 700 domande.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con i responsabili degli Assessorati Regionali della Famiglia e degli Enti Locali per l'iscrizioni delle strutture della Sicilia nell'Albo Regionale delle Associazioni di Volontariato.

· Incontri con l'Ufficio Regionale del Lavoro per seguire e curare le assegnazioni delle quote relative ai flussi d'ingresso dei lavoratori extracomunitari nelle varie province della regione.

· Partecipazione al Seminario per la fondazione del "Centro Mediterraneo di Studi Interculturali" promosso dalla Provincia Regionale di Trapani, dalla Diocesi di Mazara del Vallo, dal Polo Universitario di Trapani e dalla Facoltà teologica di Palermo.

· Partecipazione al Convegno Internazionale dal titolo "Come promuovere una vera integrazione degli immigrati in Sicilia" promosso dalle Associazioni di Volontariato di Catania.

Pubblicazioni:

· Creazione e diffusione di locandine informative sulle quote flussi e sul nuovo disegno di legge in favore degli immigrati che dovrebbe modificare la legge Bossi-Fini.

Altro:

· Contatti con le diverse università della regione per concretizzare iniziative culturali volte all'integrazione degli immigrati e predisporre uno schema di legge regionale proprio per la stessa integrazione.

· Forte impegno per realizzare accordi e stipulare Convenzioni per predisporre servizi a favore degli immigrati e delle loro famiglie che lavorano o risiedono nella regione.

· Iscrizione al Forum Regionale del Terzo Settore per partecipare ad un ampio e preventivo dibattito sul ruolo e sulle prospettive del Forum stesso e per consentirne il suo rilancio in un'ottica condivisa e di grande solidarietà.

· Collaborazione con le ANOLF provinciali per far nascere e diffondere un certo numero di aziende con titolare extraeuropeo (la Sicilia è all'ottavo posto per numero di Ditte create dagli immigrati).

· Lavoro molto intenso con le ANOLF territoriali per ottenere l'iscrizione delle strutture nel Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato (mese di giugno).

· Collaborazione con altri Enti per diffondere un processo culturale e favorire la piena integrazione degli immigrati nel tessuto sociale.

Sezione provinciale di Agrigento

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione con 2 unità al progetto ANOLF "Diritti senza frontiere 2006" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n. 64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale.

· Attività di alfabetizzazione di lingua italiana in favore di minori immigrati che ha consentito di seguire e supportare i minori e le loro famiglie durante il percorso scolastico. Oltre ai volontari che hanno seguito i minori per le materie oggetto dell'intervento, ci si è anche avvalsi dell'apporto di una mediatrice culturale tunisina.

· Attuazione, in partenariato con il Consorzio "Il nodo" nell'ambito dell'APQ (Accordo di Programma Quadro) Regione Sicilia sul "Recupero della marginalità sociale", del progetto "Cabiria" che ha consentito l'istituzione di un Centro di Ascolto per donne in difficoltà, e di una Casa di Accoglienza riservata esclusivamente a donne.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione ai lavori del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione.

Pubblicazioni:

· Realizzazione di brochure informativa per pubblicizzare e far conoscere i servizi offerti dall'ANOLF.

· Realizzazione di locandine pubblicitarie, brochure informative per attività di promozione e diffusione dei progetti.

Attività di solidarietà:

· Assistenza specifica per casi particolari.

· Raccolta permanente di vestiario dimesso.

· Attività di promozione sociale attraverso iniziative di festa e conviviali come l'organizzazione della manifestazione "Natale dei Bambini".

Altro:

· Attività di consulenza legale ed amministrativa per cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio provinciale (rinnovo permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare, licenze di vendita, assistenza sanitaria specialistica). Questi i dati riassuntivi dell'attività di sportello: 625 richieste di assistenza, 131 pratiche per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno, 64 pratiche Decreto Flussi; 320 pratiche di natura amministrativo-burocratica espletate, 156 consulenze di natura "lavoristica".

· Promozione di campagne informative sulla condizione dei cittadini stranieri richiedenti asilo e rifugiati sul territorio provinciale e sui flussi migratori non programmati che hanno investito la provincia, con particolare riferimento all'isola di Lampedusa.

· Sottoscrizione di Protocolli di intesa con soggetti attuatori di programmi a valere sul Sistema Centrale di Protezione per richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria, finalizzati allo scambio di esperienze ed alla costituzione di reti sociali locali.

Sezione provinciale di Caltanissetta

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura, la Questura e gli Enti Locali sulle problematiche inerenti gli immigrati.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti, doveri.

· Collaborazione con il Patronato INAS per le pratiche relative al Decreto Flussi 2007.

Sezione provinciale di Catania

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corso di formazione per la figura professionale della badante con specializzazione in ambito sanitario (120 ore), co-finanziato dalla Provincia organizzato dalla FRATRES e attuato in partenariato con l'ANOLF.

Iniziative con le istituzioni:

· Adesione al protocollo d'intesa per l'accesso alla procedura dello Sportello Unico per l'Immigrazione della Provincia (Decreto Flussi 2007).

· Costituzione presso l'Assessorato Provinciale al Lavoro dell'Albo provinciale per la figura professionale della badante.

· Lavoro nel Tavolo tematico del Comune sulla sensibilizzazione al problema dell'immigrazione, alla modifica dello Statuto Comunale per il diritto di voto e per l'inclusione del Consigliere immigrato aggiunto.

· Vari interventi legati al fenomeno della clandestinità negli incontri del Consiglio Territoriale per l'immigrazione.

· Tavolo tematico sulla L. 328 in merito ad interventi del Welfar su determinati settori (sanità, abitazione, integrazione, problemi sociali,…).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Ospitalità ed accoglienza, grazie alla collaborazione con la FRATRES provinciale che ha messo a disposizione i propri immobili, per immigrati bisognosi e senza fissa dimora.

· Partecipazione al Tavolo di lavoro del Comune sul problema degli immigrati senza fissa dimora.

Pubblicazioni:

· Opuscoli in diverse lingue sui servizi erogati dall'ANOLF.

· Opuscoli in diverse lingue sui punti salienti del C.C.N.L. delle Colf e Badanti.

Attività di solidarietà:

· Raccolta vestiti per migranti senza fissa dimora.

· Collaborazione nella campagna di sensibilizzazione per la lotta alle malattie infettive promossa dalla FRATRES.

Altro:

· Organizzazione, in collaborazione con il Centro ASTALLI, l'Associazione "AZADÌ" e le Associazioni "Penelope" e "Terra Amica", del Convegno nazionale dal titolo "Integrazione: una pratica clandestina in via di evoluzione" svoltosi a Catania il 9 e 10 novembre .

· Componente del Coordinamento (neo-costituito) delle Associazioni del Volontariato che a vario titolo si occupano di immigrazione in seno al CSVE (Centro Servizi Volontariato Etneo).

· Supporto logistico, della sede ANOLF, per le associazioni che hanno chiesto ospitalità per la preghiera in occasione di eventi religiosi .

Sezione provinciale di Enna

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Continuazione del progetto del CENASCA "Informa futuro fasce deboli" per la formazione di volontari da impegnare anche nell'assistenza in favore degli immigrati.

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura.

· Contatti con alcune scuole per corsi didattici rivolti sia a lavoratori che a studenti immigrati.

Pubblicazioni:

· Volantini e manifesti per la pubblicizzazione dei servizi offerti dall'ANOLF.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazioni sui diritti e doveri dei lavoratori immigrati presenti sul territorio.

· Collaborazione con il Patronato INAS per gli adempimenti previsti in attuazione al Protocollo d'intesa con il Ministero dell'Interno per il Decreto Flussi.

Sezione provinciale di Messina

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di danza orientale rivolti a figli di immigrati e italiani.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri frequenti con Ufficio Stranieri (Questura), Prefettura (Consiglio Territoriale per l'Immigrazione) e Ufficio Provinciale del Lavoro.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione costante con la CARITAS, le parrocchie presenti nel territorio, i Padri Comboniani e la Moschea.

Pubblicazioni:

· Pubblicizzazione dell'attività e dei servizi offerti dall'ANOLF sui mass-media locali.

· Comunicati stampa e volantini informativi.

· Conferenze e partecipazione a convegni pubblici.

Attività di solidarietà:

· Incontri con le comunità più numerose presenti sul territorio: quella del Sri Lanka (con cui si è organizzata una giornata per la festa nazionale), del Marocco, del Senegal e delle Filippine.

· Festa dei popoli e Premio Intercultura Città di Messina.

Altro:

· Sportello autogestito dagli immigrati nella sede ANOLF su problemi specifici dell'immigrazione, attivo ogni mercoledì e sabato pomeriggio.

· Incontri interreligiosi (musulmani, buddisti, cristiani delle diverse confessioni).

· Lavoro molto intenso per le domande del Decreto Flussi 2007.

Sezione provinciale di Palermo

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Prosecuzione, a titolo gratuito, al progetto "SIRIS" con la Regione Sicilia - Assessorato alle Politiche Sociali, volto alla creazione di un osservatorio per l'immigrazione.

· Collaborazione con l'ANOLF Nazionale nello svolgimento del progetto Equal "LEADER" attraverso le RITA (Rete di Iniziativa Territoriale Antidiscriminazioni).

· Partecipazione al progetto di volontariato del Servizio Civile Nazionale con l'inserimento di volontari.

Iniziative con le istituzioni:

· Intese e protocolli di collaborazione con le Istituzioni locali e con i Servizi di pubblica utilità, rivolti agli immigrati.

· Partecipazione a convegni seminari riguardanti il fenomeno dell'immigrazione.

· Convenzione con l'Università di Palermo (nelle Facoltà di Scienze Sociali, Lingue e Letteratura straniera e Scienze delle Comunicazioni) per accogliere nella sede ANOLF studenti universitari laureandi per svolgere stage.

· Convenzione con lo IAL ed altri enti di formazione per lo stage degli allievi all'interno dei corsi per Mediatori Culturali.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione con un centro di accoglienza e con altre associazioni presenti sul territorio.

Pubblicazioni:

· Interviste e interventi su quotidiani e tv locali e nazionali.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione attiva in occasione di incontri dei gruppi etnici e multietnici.

Altro:

· Costituzione di un ufficio legale all'interno della sede ANOLF e stipula di una convenzione con 3 avvocati esperti in materia di immigrazione per consulenza e assistenza dei nostri associati.

· Attività di assistenza di volontari ANOLF agli immigrati nell'iter burocratico per il rinnovo dei permessi di soggiorno con affiancamento e accompagnamento degli stessi presso le istituzioni (Comune, Questura, Prefettura, Ufficio per l'Impiego,…..).

· Supporto per domanda/offerta di lavoro, elaborazione di curriculum, orientamento.

· Lavoro molto intenso per l'invio delle istante del Decreto flussi 2007.

· Applicazione del protocollo ANOLF-INAS nazionale in sede locale.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 349/99).

Sezione provinciale di Ragusa

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con Questura, Prefettura ed altre Istituzioni locali.

· Partecipazione attiva nel Consiglio Territoriale per l'immigrazione presso la Prefettura e nel Progetto immigrati del comune di Vittoria.

Pubblicazioni:

· Informazione sul Decreti dei flussi 2007 con guide per facilitare la compilazione della modulistica.

Attività di solidarietà:

· Organizzazione nel Comune di Vittoria, in collaborazione con le Istituzioni locali della Festa sull'integrazione culturale (III Edizione).

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, informazione sui diritti e doveri.

· Assistenza in materia di lavoro anche in applicazione della normativa vigente sull'immigrazione.

Sezione provinciale di Siracusa

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Corsi di alfabetizzazione e d'informazione (lingua italiana, buste paga, orari, diritti dei lavoratori) rivolti agli immigrati, gratuiti, realizzati nelle sedi dei Comuni di Rosolini, Pachino, Cassibile e Portopalo.

· Promozione di Corsi serali per immigrati per il conseguimento della licenza elementare e media presso il Centro Scolastico Territoriale di Palazzolo Acreide.

· Corsi di specializzazione per sartoria e cucina rivolti alle donne immigrate realizzati sempre in collaborazione con il Centro Scolastico Territoriale di Palazzolo Acreide.

Iniziative con le istituzioni:

· Attività nel Tavolo permanente per l'immigrazione della Prefettura, in Provincia e nei Club service che si occupano delle problematiche relative all'immigrazione.

· Proseguimento della collaborazione con CAP (Centro Addestramento lavoratori) per il progetto "A sud del sud" conl'ampliamento degli sportelli per l'immigrazione.

· Assistenza di facilitazione linguistica presso diverse scuole elementari della provincia.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Contatti col Centro di 1° accoglienza di Siracusa per i vari problemi che si possono presentare.

· Partecipazione ad uno studio più approfondito sulla condizione delle donne immigrate in collaborazione con la Provincia.

· Collaborazione con il Centro di accoglienza "Maria Grazia Cutuli".

· Attività di volontariato presso il Campo di accoglienza di Cassibile allestito dalla CRI di Siracusa.

· Impiego di volontari presso la sede CISL di Rosolini per cercare di far fronte alle problematiche legate alla realtà comunale caratterizzata dalla presenza di numerosi immigrati tunisini e marocchini.

Pubblicazioni:

· Pubblicazione di articoli su giornali locali per la pubblicizzazione dei nostri servizi.

· Distribuzione di opuscoli preparati assieme alla Cassa Edile tramite posta e recapitati a tutti gli operai edili attivi sul territorio sulla prevenzione dei rischi nei cantieri.

Attività di solidarietà:

· Interazione con la Parrocchia del quartiere di Bosco Minniti che con il proprio Centro di prima accoglienza sta lottando per la sopravvivenza degli extracomunitari clandestini in attesa di soggiorno e dell'inserimento lavorativo degli altri attraverso una Convenzione con il Comune per la gestione del parco giochi comunale della città.

· Aiuto concreto, immediato e materiale alla Parrocchia "San Tommaso al Pantheon" di Siracusa per la gestione della mensa per immigrati e incapienti.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con l'Associazione "ragazze madri" di Siracusa per l'assistenza anche alle ragazze madri extracomunitarie.

Sezione provinciale di Trapani

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione attiva nel Consiglio Territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura.

· Partecipazione alle riunioni degli organismi associativi e di volontariato sociale presso l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune.

Attività di solidarietà:

· Forte impegno per l'inserimento degli immigrati nel tessuto civile e sociale del territorio e nella tutela sul lavoro e nella società.

· Garanzia quotidiana dell'apertura, presso la sede ANOLF, di uno sportello per l'ascolto dei bisogni individuali e collettivi degli immigrati.

· Contatti con le Istituzioni locali (uffici) per risolvere i problemi burocratici che possono sorgere riguardo la permanenza degli immigrati sul territorio nazionale.

· Assistenza garantita sia ai giovani immigrati nei percorsi formativi, sia alle famiglie immigrate nei bisogni primari.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n° 349/99).

· Istituzione di uno sportello di ascolto e di supporto nella sede CISL di Marsala

· L'ANOLF funge anche da collegamento tra gli immigrati e gli altri servizi offerti dalla CISL, quali il CAAF, l'INAS, l'Ufficio Vertenze.

· Partecipazione con 2 unità al Progetto ANOLF "Diritti Senza Frontiere 2007" per l'impiego di Volontari in Servizio Civile (legge n.64/01) coordinato dall'UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) presso la Presidenza del Consiglio - Ministero della Solidarietà Sociale. I due ragazzi hanno lavorato nelle sedi di Trapani e Marsala portando anche ad un miglioramento della funzionalità degli sportelli.

· Consolidamento del rapporto con l'INAS CISL prestando assistenza fattiva e determinante nella compilazione dei rinnovi dei permessi di soggiorno con la procedura postale e di tutta una serie di consulenze in materia di immigrazione.

· Intenso lavoro per la compilazione e la presentazione telematica delle istanze per il Decreto Flussi 2007 e in questa occasione si è avviata una fattiva collaborazione con la sede CISL di Salemi.


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

 

Sezione Regionale SARDEGNA

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Partecipazione al Bando indetto dall'Assessorato alla Formazione Professionale e Sicurezza Sociale della Regione finalizzato al finanziamento di progetti innovativi e qualificati in materia di politiche per l'integrazione degli immigrati non comunitari (Piano immigrazione 2007). L'ANOLF Regionale Sardegna è il soggetto capofila, mentre come partners sono coinvolti lo IAL e l'Associazione della Comunità Nigeriana (in fase di valutazione).

· Partecipazione al Bando per l'istituzione del Centro di Servizio per il Volontariato di cui all'art. 15 della legge 11 agosto 1991 n. 266, di cui al Decreto del Ministero del Tesoro dell'8 ottobre 1997 e di cui all'art. 45 della legge regionale 23 dicembre 2005 n. 23, finalizzato all'istituzione di un centro di servizio tematico contro le povertà. L'ANOLF Regionale partecipa come socio fondatore con altri nove soggetti presenti nella realtà sarda che operano nell'ambito del sociale (in fase di valutazione).

· Bando indetto dalla Fondazione per il Sud su "Integrazione, competenze e occupazione" con capofila lo IAL CISL e l'ANOLF Regionale come partners del progetto che si occuperà degli aspetti connessi al mondo dell'immigrazione (in fase di valutazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Raccordi e collaborazione con la Consulta Regionale dell'Immigrazione e con l'Assessorato al Lavoro per coordinare l'attività degli immigrati, di competenza delle province, seguendo in particolare la questione dei flussi con la Direzione Regionale del Lavoro.

· Varie iniziative con le Istituzioni sul tema dell'immigrazione precedute da incontri preparatori.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Coordinamento con le sedi locali.

Attività di solidarietà:

· Coordinamento di iniziative organizzate a livello locale.

· Integrazione delle problematiche degli immigrati nelle iniziative e nelle manifestazioni regionali.

Altro:

· Coordinamento con le strutture territoriali per l'assistenza medico-legale e l'informazione sui diritti e doveri.

Sezione provinciale di Cagliari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Avvio del progetto "Il valore di sé e degli altri. Una strada verso l'educazione interculturale", finanziato dalla Regione Sardegna con i fondi previsti dalla L. R. N.° 46/1990, che prevede una serie di incontri da svolgersi presso otto scuole appartenenti al sistema di istruzione primaria di primo grado della provincia di Cagliari individuate tra quelle che presentano una rilevante presenza e realtà extracomunitaria. Gli interventi saranno svolti da relatori con comprovata esperienza nel settore e da mediatori culturali, coadiuvati da una struttura in grado di seguire le diverse attività di supporto, coordinamento e monitoraggio durante l'esecuzione delle diverse iniziative. Esso si svolgerà durante tutto l'anno scolastico 2007/2008.

· Partecipazione al progetto "Centro di Accoglienza Attiva per gli immigrati", proposto dalla Provincia e definito dal Consiglio Territoriale dell'immigrazione, finanziato dal Ministero dell'Interno con il fondo UNRRA, che mira a coordinare, valorizzare e sviluppare quanto già gli Enti Locali dell'area urbana di Cagliari, direttamente o in convenzione con Associazioni ed Enti del Terzo Settore, unitamente a soggetti di solidarietà sociale, offrono sui temi delle politiche dell'immigrazione(in fase di elaborazione).

Iniziative con le istituzioni:

· Frequenti riunioni con le Amministrazioni Comunali della provincia in seguito dell'applicazione della Legge Regionale 23 del dicembre 2005 sulle nuove procedure per la realizzazione dei piani locali unitari dei servizi alle persone, che vede coinvolte sia la CISL che l'ANOLF sulle problematiche anche dell'immigrazione.

Attività di solidarietà:

· Partecipazione ad un progetto di cooperazione internazionale con il Senegal, organizzato dalla Provincia, al quale hanno aderito, oltre all'ANOLF, la ASL 8, il CSA, la Confindustria, l'Università e alcuni imprenditori del territorio. La delegazione si è recata in Senegal il giorno 11 novembre per proseguire le attività avviate ormai da anni con alcuni centri del luogo, in particolare con la città di St.Louis. Si tratta di attività di scambio e collaborazione con le Istituzioni ma anche di iniziative di tipo economico. Durante la settimana di permanenza in Senegal è stata inaugurata a St.Louis l'apertura di un centro di servizi informatici, interamente finanziato da un'impresa cagliaritana e i cui proventi saranno destinati ad incentivare progetti di imprenditoria femminile locale. E' in fase di definizione, invece, un intervento economico in favore di una scuola elementare pubblica sempre di St.Louis, che prevede il contributo anche dell'ANOLF e della CISL.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico - legali, dei permessi di soggiorno, dei ricongiungimenti familiari, informazione sui diritti e doveri e su tutto quello che può essere di interesse per il cittadino straniero

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).

Sezione provinciale di Nuoro

Iniziative con le istituzioni:

· Contatti con la Prefettura per il disbrigo delle pratiche dei lavoratori immigrati.

· Contatti e collaborazione con la Questura (ufficio soggiorni) per alcune pratiche dei soci dell'Associazione.

· Contatti con l'Amministrazione provinciale per problematiche individuali di soci iscritti all'Associazione.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti, doveri.
" Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n. 394/99).

Sezione territoriale di Olbia

Iniziative con le istituzioni:

· Partecipazione al Consiglio territoriale per l'Immigrazione presso la Prefettura.

· Collaborazione con il Tribunale e la Procura della Repubblica di Tempio Pausania per traduzioni e interpretariato.

· Vari incontri sulle problematiche degli immigrati presso l'Ufficio Stranieri della Questura, il Comune, il Commissariato, la CARITAS e l'Associazione "Sardegna Solidale Regionale".

· Collaborazione con l'Ufficio del Lavoro.

· Collaborazione con la Provincia, dove il Co-presidente immigrato, Modou Khouma, è stato eletto Presidente del Comitato degli immigrati.

· Collaborazione con le comunità più presenti sul territorio (nigeriana, pakistana e marocchina).

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· Collaborazione, in particolare con l'A.N.O.L.F. del Senegal, per progetti di intervento e formazione nei paesi d'origine per facilitare così l'inserimento nel mondo del lavoro di figure professionali qualificate.

Pubblicazioni:

· Interviste su televisioni e pubblicazioni su giornali locali sull'attività svolta dall'Associazione in collaborazione con l'Associazione di Volontariato Extracomunitari della Sardegna (A.V.E.S.) di cui il Co-presidente immigrato, Modou Khouma, è socio fondatore.

Attività di solidarietà:

· Manifestazioni culturali in collaborazione con l'Associazione di Volontariato Extracomunitari della Sardegna (A.V.E.S.), l'Associazione Sardegna Solidale Regionale e la CARITAS Regionale.

Altro:

· In collaborazione con l'Associazione "A.V.E.S." richiesta di contributi comunali per il rientro di salme, nel paese di origine, di cittadini extracomunitari deceduti in Italia .

· Sportello informativo, in collaborazione con l'Associazione "A.V.E.S.", riguardo la normativa sull'immigrazione (permessi di soggiorno, carta di soggiorno, ricerca di lavoro, assistenza sanitaria, ricongiungimento familiare, verifica contratti di lavoro e contratti d'affitto, ricerca dell'alloggio) relativa sia a stranieri extracomunitari che comunitari, aperto dal lunedì al venerdì (orario di ufficio) e su diritti e doveri del cittadino straniero in Italia.

· Assistenza legale, amministrativa e fiscale in collaborazione con l'Associazione "A.V.E.S.".

· Collaborazione e consulenza al Pratonato INAS per le pratiche relative al Decreto Flussi 2007.

Sezione provinciale di Oristano

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri con la Provincia, il Comune e la Prefettura sui problemi relativi agli immigrati.

· Presenza della Co-presidente ANOLF, Francia Ramirez, nel Comitato per l'immigrazione presso la Prefettura.

Iniziative per la 1° e la 2° accoglienza:

· Collaborazione con parrocchie locali per assistenza con pasti e vestiario a persone in difficoltà.

Pubblicazioni:

· Volanti informativi sui servizi offerti dall'ANOLF.

Attività di solidarietà:

· Collaborazione con la CISL per l'organizzazione di feste multietniche.

Altro:

· Assistenza nel disbrigo delle pratiche medico-legali, informazione sui diritti e doveri.

· Collaborazione con l'INAS CISL e con il CAAF CISL (per la contabilità a circa 50 soci immigrati).

· Collaborazione con l'INAS CISL per le pratiche relative al Decreto Flussi 2007.

Sezione provinciale di Sassari

Progetti di formazione, anche professionale, o su temi inerenti all'immigrazione:

· Giornate informative sull'ANOLF dal titolo " Camminare insieme per migliorare ".

· Giornate formative su temi di diritto, diritto del lavoro, integrazione e cittadinanza in collaborazione con la CISL.

· Inserimento degli immigrati ANOLF in tutte le attività di formazione della CISL (corsi organizzati dalla CISL stessa).

· Inserimento di alcuni immigrati in corsi di formazione professionale inerenti il mercato del lavoro e le pari opportunità.

Iniziative con le istituzioni:

· Incontri periodici con la Prefettura e la Questura per un interscambio informativo per tutto ciò che concerne l'immigrazione e per il disbrigo delle pratiche relative agli immigrati.

· Incontri periodici con la Direzione Provinciale del Lavoro per un interscambio informativo per tutto ciò che concerne i flussi d'ingresso.

· Incontri periodici con i Comuni del territorio, la Provincia e le Associazioni di Volontariato e di Categoria per affrontare il tema dell'immigrazione e dell'integrazione degli immigrati.

· Partecipazione a diversi incontri, convegni e dibattiti in materia d'immigrazione organizzati, presso altre strutture locali, dalle Istituzioni e dalle Associazioni locali e del Volontariato.

Iniziative per l'accoglienza 1° e 2°:

· L'ANOLF collabora per ciò che riguarda la 1° accoglienza con la CARITAS e le altre Associazioni di Volontariato del territorio, mentre per la 2° accoglienza, con i suoi sportelli informativi, fornisce consulenza e assistenza agli immigrati per il loro inserimento nel territorio e per il permesso di soggiorno.

Pubblicazioni:

· Volantini, manifesti e Guida agli extracomunitari per la promozione dei servizi utili offerti dall'ANOLF, in diverse lingue.

· Partecipazione a diverse trasmissioni televisive.

· Vari interventi su giornali locali.

Attività di solidarietà:

· Assistenza e contributo per casi particolari.

· Incontri con le comunità d'immigrati presenti sul territorio in particolare con quella senegalese, pakistana, nigeriana, marocchina, ucraina, sudamericana e filippina.

· Concessione di due saloni, uno nella nuova sede del centro storico e uno nella sede originaria, per momenti di incontro e di preghiera, alle diverse comunità di immigrati presenti sul territorio (soprattutto il giovedì e la domenica).

Altro:

· Gestione di due sportelli di orientamento per gli immigrati, uno presso la sede ANOLF originaria e uno nella nuova sede del centro storico, dove si fornisce consulenza legale, fiscale, previdenziale e formativa, in collaborazione rispettivamente con l'Ufficio Vertenze della CISL, il CAAF, l'INAS e lo IAL.

· Componente del Consiglio Territoriale per l'immigrazione (decreto prefettizio ai sensi art. 57 D.P.R. n.° 394/99).


Inizio della pagina
 
Indirizzario Nazionale
 

[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Attualità ]

[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]