Attualità ANOLF

 

Gazzetta Ufficiale n. 128 del 3 giugno 2008

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 aprile 2008

 

Determinazione delle modalità di inserimento negli elenchi dei beneficiari del 5 per mille, per gli esercizi finanziari 2006 e 2007, delle associazioni sportive dilettantistiche in possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI e, per il solo esercizio 2007, delle fondazioni nazionali di carattere culturale.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Visto l'art. 1, comma 337, lettera a), della legge 23 dicembre 2005, n. 266, che prevede per l'anno finanziario 2006, a titolo sperimentale, la destinazione in base alla scelta del contribuente di una quota pari al 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di cui all'art. 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, delle associazioni di promozione sociale, iscritte nei registri di cui all'art. 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460;

Visto l'art. 31, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2005, n.273, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 23 febbraio 2006, n.51, secondo il quale la disposizione di cui al comma 337 dell'art. 1 della legge n. 266 del 2005, riferita all'anno finanziario 2006, è specificata nel senso che la stessa si applica al periodo d'imposta 2005 e che, di conseguenza, il decreto di cui al comma 340 del medesimo art. 1 è adottato senza l'acquisizione dell'avviso di cui al primo periodo dello stesso comma;

Visto l'art. 1, comma 1234, lettera a), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, che prevede per l'anno finanziario 2007 la destinazione, in base alla scelta del contribuente, di una quota pari al 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di cui all'art. 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, delle associazioni di promozione sociale, iscritte nei registri di cui all'art. 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle associazioni riconosciute che operano nei settori in cui all'art. 10, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460;

Visto l'art. 20, comma 2, del decreto-legge 1° ottobre 2007, n.159, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222, in base al quale "A modifica dell'art. 1, comma 337,della legge 23 dicembre 2005, n. 266, e dell'art. 1, commi 1234 e seguenti, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sono ammesse al riparto della quota del 5 per mille IRPEF le associazioni sportive dilettantistiche in possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI a norma di legge";

Visto l'art 45, comma 1-bis, del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2008, n. 31, che, per l'esercizio finanziario 2007, integra in materia di 5 per mille l'art. 1 della legge n. 296 del 2006,aggiungendo nella lettera a) del comma 1234 le seguenti parole", nonché delle fondazioni nazionali di carattere culturale";

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006, che ha definito per l'esercizio finanziario 2006, le modalità di destinazione del beneficio;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007, che ha definito per l'esercizio finanziario 2007, le modalità di destinazione del beneficio;

Rilevato che sul sito dell'Agenzia delle entrate, www.agenziaentrate.gov.it sono stati pubblicati il 12 ottobre 2007 sia gli elenchi definitivi dei soggetti ammessi al riparto della quota del 5 per mille dell'IRPEF per l'anno finanziario 2006 con indicazione delle quote a ciascuno spettante - ai sensi degli articoli 1 e 6 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006 - sia l'elenco definitivo dei soggetti del volontariato esclusi dal medesimo beneficio per i quali le somme loro attribuite in virtù delle preferenze risultano essere disponibili sul capitolo 5243 "Quota del 5 per mille dell'imposta, ecc. ..." - conto residui dell'anno finanziario 2006 del Ministero della solidarietà sociale;

Rilevato, altresì, che per il 5 per mille relativo all'esercizio finanziario 2007 sono attualmente pubblicati sul sito dell'Agenzia delle entrate gli elenchi provvisori dei soggetti del volontariato che hanno prodotto domanda di iscrizione ai sensi dell'art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007 e che, per tale esercizio finanziario, sulla base della modifica apportata dall'art. 3, comma 4, della legge n. 244 del 24 dicembre 2007 all'art. 1, comma 1237, della legge n. 296 del 2006, il limite di spesa da 250 milioni di euro originariamente previsto è stato aumentato a 400 milioni di euro;

Considerato, che per effetto di quanto disposto dal citato comma 2 dell'art. 20 del decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222, occorre procedere alla individuazione delle modalità di ammissione al beneficio del 5 per mille per gli anni finanziari 2006 e 2007 delle associazioni sportive dilettantistiche in possesso del riconoscimento ai fini sportivi, iscritte nel "registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche" istituito dal CONI con delibera n. 1288 dell'11 novembre 2004;

Considerato, altresì, che, per effetto di quanto disposto dall'art. 45, comma 1-bis, del decreto-legge 31 dicembre 2007, n.248, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2008, n. 31, occorre procedere alla individuazione delle modalità di ammissione al beneficio del 5 per mille, per il solo esercizio finanziario 2007, delle fondazioni nazionali a carattere culturale;

Sentito il Garante per la protezione dei dati personali; su proposta del Ministro delle politiche giovanili e attività sportive, del Ministro della solidarietà sociale e del Ministro per i beni e le attività culturali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze;

Decreta:

Art. 1.

Modalità di ammissione al riparto del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2006 delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI

1. Le associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI che abbiano prodotto per l'esercizio finanziario 2006 - ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006 - la domanda telematica di iscrizione nell'elenco degli enti del volontariato di cui all'art. 1,(comma 337, lettera a), della legge 23 dicembre 2005, n. 266, e che risultano inserite nell'elenco dei soggetti esclusi pubblicato dall'Agenzia delle entrate il 12 ottobre 2007, possono essere ammesse al riparto in base al disposto dell'art. 20, comma 2, del decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159.

A tal fine devono trasmettere, con raccomandata a.r., alla Direzione regionale dell'Agenzia delle entrate nel cui ambito territoriale si trova o hanno istituito la sede legale, entro e non oltre la data del 30 maggio 2008, a pena di decadenza, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante il possesso, alla data di invio della domanda telematica di ammissione al riparto e alla data del 30 giugno 2006, del requisito di iscrizione nel richiamato registro tenuto dal CONI.

Alla dichiarazione sostitutiva deve essere allegato, a pena di decadenza dal beneficio, copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

Il modulo della dichiarazione sostitutiva deve essere conforme al fac-simile allegato 1.

2. Le eventuali dichiarazioni sostitutive già trasmesse - ai sensi dell'art. 1, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006 - dai soggetti individuati nel precedente comma 1, sono improduttive di effetti.

Art. 2.

Modalità di ammissione al riparto del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2007 delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI

1. Le associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI che abbiano prodotto per l'esercizio finanziario 2007- ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007 - la domanda telematica di iscrizione nell'elenco degli enti del volontariato di cui all'art. 1,comma 1234, lettera a), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, possono essere ammesse al riparto in base al disposto dell'art. 20, comma 2,del decreto legge 1° ottobre 2007, n. 159.

A tal fine devono trasmettere, con raccomandata a.r, alla Direzione regionale dell'Agenzia delle entrate nel cui ambito territoriale si trova o hanno istituito la sede legale, entro e non oltre la data del 30 maggio 2008, a pena di decadenza, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante il possesso, alla data di invio della domanda telematica di ammissione al riparto e alla data del 30 giugno 2007, del requisito di iscrizione nel richiamato registro tenuto dal CONI.

Alla dichiarazione sostitutiva deve essere allegato, a pena di decadenza dal beneficio, copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

Il modulo della dichiarazione sostitutiva deve essere conforme al fac-simile allegato 2.

2. Salvo quanto previsto nel comma successivo, le eventuali dichiarazioni sostitutive già trasmesse - ai sensi dell'art. 1,comma 5, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007 - dai soggetti individuati nel precedente comma 1, sono improduttive di effetti.

3. Non sono tenute all'obbligo di produzione della dichiarazione sostitutiva le associazioni sportive dilettantistiche che siano in possesso della qualifica di ONLUS ovvero di associazione di promozione sociale ed abbiano attestato il possesso di tali requisiti nella dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inviata - tempestivamente e con le modalità indicate nell'art. 1, comma 5, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007 - alla competente Direzione regionale dell'Agenzia delle entrate.

Art. 3.

Modalità di ammissione al riparto del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2007 delle fondazioni nazionali di carattere culturale.

Le fondazioni nazionali di carattere culturale che abbiano prodotto per l'esercizio finanziario 2007 - ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007 - la domanda telematica di iscrizione nell'elenco degli enti del volontariato di cui all'art. 1, comma 1234, lettera a),della legge 27 dicembre 2006, n. 296, possono essere ammesse al riparto in base a quanto disposto dall'art. 45, comma 1-bis, del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2008, n. 31.

A tal fine devono trasmettere, con raccomandata a.r., alla Direzione regionale dell'Agenzia delle entrate nel cui ambito territoriale si trova o hanno istituito la sede legale, entro e non oltre la data del 30 maggio 2008, a pena di decadenza, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante il possesso, alla data di invio della domanda telematica di ammissione al riparto e alla data del 30 giugno 2007, del requisito di iscrizione nel richiamato registro.

Alla dichiarazione sostitutiva deve essere allegato, a pena di decadenza dal beneficio, copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

Il modulo della dichiarazione sostitutiva deve essere conforme al fac-simile allegato 3.

Art. 4.

Determinazione, riparto e corresponsione del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2006 in favore delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro tenuto dal CONI

1. Ai fini della determinazione, del riparto e della corresponsione del 5 per mille in favore delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro del CONI si applicano le disposizioni contenute negli articoli 4, 5 e 6 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 gennaio 2006.

2. L'Agenzia delle entrate, sulla base delle scelte operate dai contribuenti per il periodo d'imposta 2005 e tenuto conto degli incassi dell'imposta sul reddito delle persone fisiche relativa al medesimo periodo d'imposta, trasmette in via telematica al Ministero della solidarietà sociale, i dati occorrenti a stabilire gli importi delle somme che spettano alle associazioni sportive dilettantistiche ammesse al beneficio.

3. Il Ministero della solidarietà sociale, per le finalità di cui alla lettera a) del comma 337 dell'art. 1 della legge n. 266 del 2006 provvede a corrispondere a ciascun soggetto le somme spettanti, stabilite ai sensi del comma 1.

Art. 5.

Riparto e corresponsione del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2007 in favore delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro tenuto dal CONI e delle fondazioni nazionali di carattere culturale

1. Ai fini del riparto e della corresponsione del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2007 in favore delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro del CONI e delle fondazioni nazionali di carattere culturale, ammesse al beneficio, si applicano le disposizioni contenute negli articoli 6 e 7 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 marzo 2007.

Allegato 1: Modello di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, da utilizzare per l'ammissione delle associazioni sportive dilettantistiche nell'elenco dei beneficiari 5 per mille - esercizio finanziario 2006;

Allegato 2: Modello di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, da utilizzare per l'ammissione delle associazioni sportive dilettantistiche nell'elenco dei beneficiari 5 per mille - esercizio finanziario 2007;

Allegato 3: Modello di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, da utilizzare per l'ammissione delle fondazioni nazionali di carattere culturale nell'elenco dei beneficiari 5 per mille - esercizio finanziario 2007.

Roma, 24 aprile 2008

Il Presidente Prodi


Il Ministro dell'economia e delle finanze: Padoa Schioppa


Il Ministro della solidarietà sociale: Ferrero


Il Ministro delle politiche giovanili e attività sportive: Melandri


Il Ministro per i beni e le attività culturali: Rutelli


Registrato alla Corte dei conti il 28 maggio 2008

Ministeri istituzionali - Presidenza del Consiglio dei Ministri, registro n. 6, foglio n. 157


Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3


[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]