Attualità ANOLF

Ministero dell'Interno

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L'IMMIGRAZIONE

DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO

 

Prot. n. 0001698

Roma, 10 aprile 2008

 

Ai Sigg. Prefetti - UTG

Loro Sedi
  Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Trento Trento
  Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Bolzano Bolzano
  Al Sig. Presidente della Giunta Regione della Valle d'Aosta Aosta
  Ai Sigg. Questori Loro Sedi
e, p. c. Al Gabinetto del Sig. Ministro Sede
  Al Dip. della P.S. - Dir. Centr. dell'immigrazione e della Polizia delle Frontiere Sede

OGGETTO: procedura di rilascio dei permessi di soggiorno.

Sperimentazione dell'Agenda elettronica degli appuntamenti.

In osservanza a quanto disposto dal Ministero dell'Interno con la direttiva n. 11050/111 (5), del 5 febbraio 2008 recante misure volte a risolvere la questione dei ritardi nei rilasci e nei rinnovi dei permessi di soggiorno, questo Dipartimento ha realizzato - d'intesa con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza - un sistema telematico, denominato "Agenda Elettronica", che consentirà allo Sportello Unico per l'immigrazione di prenotare, in automatico e sulla base della disponibilità giornaliera di ciascuna Questura, gli appuntamenti finalizzati all'identificazione ed al foto segnalamento degli stranieri richiedenti il rilascio del primo permesso di soggiorno per motivi di lavoro o per ricongiungimento familiare.

In particolare, l'applicativo permette all'operatore dello Sportello Unico per l'immigrazione di generare direttamente, in occasione del rilascio del Modello 209, la data di convocazione presso la Questura, ove lo straniero deve presentarsi per attivare il processo utile al rilascio del primo permesso di soggiorno (foto segnalamento).

I dati relativi all'appuntamento, così definito e confermato, vengono stampati dal sistema su un'apposita nota che l'operatore dello Sportello Unico provvede a consegnare all'interessato stesso.

L'Agenda Elettronica consente la definizione delle convocazioni sulla base dell'effettiva capacità delle Questure di gestire il rispettivo carico di lavoro e, laddove si verificasse un esubero nel numero degli appuntamenti disponibili per una specifica giornata, il sistema li differisce automaticamente alla data successiva.

Al termine di ogni giornata, lo Sportello Unico per l'immigrazione invia alle Questure, mediante posta elettronica, le informazioni relative agli appuntamenti fissati.

L'applicazione utilizza i dati già presenti nella banca del programma di gestione per il rilascio del nulla osta al lavoro e al ricongiungimento familiare.

I dati anagrafici necessari sono richiamati inserendo il "Numero di Pratica" e/o il "Numero di Visto" rilasciato dallo straniero.

La nuova funzionalità, nel realizzare una sorta di canale parallelo rispetto alla programmata attività ordinaria delle Questure, agevolerà la trattazione, in via prioritaria, delle istanze di primo ingresso, consentendo di effettuare le operazioni di foto segnalamento in tempi ravvicinati.

Verrà attivata, in via sperimentale, entro il mese di aprile presso le Prefetture di Roma, Milano, Bologna e Padova per le quali si fa riserva di comunicare l'esatta data di avvio e, al termine del periodo di sperimentazione, sarà resa disponibile a tutti gli Sportelli Unici.

Per ulteriori informazioni afferenti alle caratteristiche funzionali del sistema in argomento, si rimanda alle dettagliate descrizioni contenute nel manuale utente, che verrà inviato alle Prefetture sperimentatrici mediante messaggio di posta elettronica prima dell'attivazione dell'applicativo stesso e sarà, successivamente, pubblicato sulla home page del sito di questo Ministero appositamente dedicato.

Al riguardo, si segnale che le utenze per l'utilizzo dell'Agenda Elettronica sono identiche a quelle attualmente in uso per il sistema SPI e che la password di accesso saranno generate dal sistema e comunicate mediante messaggio di posta elettronica al Dirigente dello Sportello Unico.

Inoltre, ai fini della effettiva attivazione dell'applicazione, sarà necessario contattare telefonicamente il servizio di help desk, appositamente istituito, alle utenze

06 - 69767622

06 - 69767632

06 - 69767649

Premesso quanto sopra, si invitano i Signori Prefetti delle sedi sperimentatrici a porre in essere ogni iniziativa ritenuta utile a consentire la massima diffusione delle novità introdotte, avendo cura di coinvolgere, attraverso i Consigli Territoriali per l'immigrazione, le associazioni che si occupano di problematiche in materia di immigrazione, i sindacati ed i patronati, onde rendere possibile il rilascio, in tempi brevi, del primo permesso di soggiorno.

Il Direttore Centrale

(Ciclosi)


[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]