Attualità ANOLF

Ministero dell'Interno

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA



C.300/C/2002/2587/P/12.214.29/1^ Div.

Roma, 27 novembre 2002

Alle Questure della Repubblica

Loro Sedi

OGGETTO: Procedura per il ricongiungimento familiare.

Come è noto la nuova formulazione dell'articolo 29 del D. l.vo 286/98, introdotta dall'art. 23 della legge 189/02 ha demandato allo sportello unico per l'immigrazione presso le prefetture Uffici Territoriali del Governo l'onere dell'avvio e dello svolgimento del procedimento connesso al rilascio del nulla osta al ricongiungimento familiare.

Poiché l'art. 34 comma 1 della medesima legge n. 189/02 ha previsto che il funzionamento dello sportello unico per l'immigrazione, saranno stabilite nel regolamento di attuazione, appare opportuno precisare che nelle more dell'adeguamento delle norme del D.P.R. 394/99 le procedure per la concessione del beneficio resteranno per il momento invariate: sussistenza dei requisiti reddituali ed alloggiativi.

Mentre l'esistenza del rapporto di parentela tra il richiedente ed il familiare richiesto sarà dimostrata mediante la consueta documentazione, da presentare alla rappresentanza diplomatica o consolare competente e che, di conseguenza, non formerà oggetto di valutazione dell'autorità di P.S. così come previsto attualmente dall'art. 6 del D.P.R. 394/99.

Della necessità di mantenere inalterato il procedimento relativo al rilascio del N.O. al ricongiungimento familiare fino alla concreta istituzione dello sportello unico è stato informato il ministero degli esteri che impartirà opportune istruzioni alle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Il Direttore Centrale

Pansa


[ inizio pagina ][ home ]
[ L'ANOLF per gli studenti ]
[ Cos'é l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]