Attualita' ANOLF

Ministero dell'Interno

 

 

n. 300.C/2000/188/P/12.214.6/I^Div.

Roma, 29 marzo 2000

Ai Sigg. Prefetti della Repubblica

Loro Sedi
Al Sig. Commissario del Governo per le provincia di Trento Trento
Al Sig. Commissario del Governo per le provincia di Bolzano Bolzano
Al Sig. Presidente della Giunta regionale della Valle d'Aosta Aosta
Ai Sigg. Questori della Repubblica Loro Sedi

OGGETTO: Inesperibilità dei ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica avverso i provvedimenti in materia di espulsione e di permesso di soggiorno.

Si è avuto modo di constatare che molte Questure, allorché rifiutano il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno indicano, quale mezzo di gravame alternativo al ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Quest'ultimo, com'è noto, è esperibile esclusivamente avverso atti amministrativi definitivi, tali non sono i provvedimenti in materia di permesso di soggiorno, questi, infatti, sono ricorribili in via gerarchica al Prefetto in quanto, per costante orientamento del Consiglio di Stato, pur essendo venuto meno con la legge n. 121/1981 il rapporto di subordinazione gerarchica tra Prefetto e Questore, tra i suddetti organi sussiste comunque un rapporto di subordinazione funzionale.

Il suddetto orientamento è stato ribadito con un recentissimo parere del 16 marzo scorso, con il quale il Consiglio di Stato ha concluso per l'inammissibilità dei suddetti ricorsi.

Si rende noto, altresì, che il Consiglio di Stato, in materia di ricorribilità avverso i decreti di espulsione si è espresso nel senso che la specifica indicazione voluta dal legislatore dei mezzi di impugnazione (art.13, comma 8, D.L.vo n.286/1998: "avverso il decreto di espulsione può essere presentato ricorso unicamente al pretore") riveste carattere di esclusività e preclude la proponibilità del ricorso straordinario al Capo dello Stato.

Tanto premesso si pregano le SS.LL di elencare, quali mezzi di gravame, il ricorso al pretore per i decreti di espulsione, ed il ricorso gerarchico al Prefetto e quello innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale per i provvedimenti in materia di soggiorno.

p. Il Capo della Polizia


[ inizio pagina ][ home ]
[ Cos'e' l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]
[ Convenzioni bancarie ] [ L'ANOLF per gli studenti ]