Attualita' ANOLF

Ministero dell'Interno

 

 

n. 300.C/02000/7/P/9.28 .28/1^ DIV.

Roma, 11 gennaio 2000

  Ai Sigg. Questori della Repubblica Loro Sedi
e, p.c. Ai Sigg. Prefetti della Repubblica Loro Sedi
  Al Signor Commissario del Governo per la provincia di Bolzano
  Al Signor Commissario del Governo per la provincia di Trento
  Al Signor Presidente della Giunta regionale della Valle d'Aosta Aosta
  Ai Sigg. Dirigenti Polzone - Polterra - Polmare - Polaria Loro Sedi

OGGETTO: Proroga dei permessi di soggiorno rilasciati alle persone provenienti dall'area balcanica ai sensi del D.P.C.M. 2 maggio 1999 e predisposizione di programma di rimpatrio.

E' stato firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri ed e' in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto recante "Proroga delle misure di protezione temporanea da assicurare agli stranieri presenti sul territorio nazionale con permesso di soggiorno rilasciato ai sensi del D.P.C.M. 12 maggio 1999 e predisposizione di programmi coordinati di rimpatrio".

Tale decreto composto di tre articoli prevede, all'art. 1, la proroga deltermine delle misure di protezione temporanea, scaduto il 31 dicembre 1999, fino al 30 giugno 2000, favore, esclusivamente, dei destinatari del D.P.C.M. 12 maggio 1999 tuttora presenti nel territorio nazionale, in possesso dei permessi di soggiorno rilasciati a norma dell' art. 2 del citato D.P.C.M. (comma 1).

Di conseguenza dovranno essere rinnovati, a richiesta, i predetti permessi di soggiorno per protezione temporanea precedentemente concessi.

Sono, inoltre, fatte salve tutte le disposizioni di cui all'art. 1 del predetto D.P.C.M. compatibili con la proroga, comprese quelle relative all'attivitą di accoglienza e assistenza (comma 2).

L'art. 2 del provvedimento in oggetto prevede poi, che il Ministro dell'Interno, d'intesa con le altre Amministrazioni interessate e con l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ed in collaborazione con l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni o con altre associazioni umanitarie, promuova, a decorrere dal 1° aprile 2000, una campagna di informazione e sensibilizzazione finalizzata ad un programma di rimpatrio dei profughi presenti sul territorio nazionale con inizio il 1° luglio 2000 e termine il 31 agosto del medesimo anno (comma 1).

Vengono, altresì, assicurati gli interventi di assistenza dei profughi che vogliano rimpatriare volontariamente entro il 30 giugno 2000 (comma 2).

L'art. 3 stabilisce, infine, la copertura finanziaria relativamente agli interventi per l'anno 2000 conseguenti all'attuazione del decreto in argomento.

Al fine di monitorare al meglio la presenza dei cittadini kosovari ancora soggiornanti in Italia, si prega di voler comunicare, ogni martedì, al numero di fax n. 06/46539993 o presso le caselle MEMO 02RME010 02RME011, il numero dei permessi di soggiorno per protezione temporanea, riferiti alla settimana precedente, rinnovati, ai sensi del decreto in oggetto, a favore dei cittadini kosovari presenti sul territorio nazionale e gia' in possesso degli analoghi permessi di soggiorno rilasciati in base al D.P.C.M. 12 maggio 1999.

Il Capo della Polizia


[ inizio pagina ][ home ]
[ Cos'e' l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[ Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]
[ Convenzioni bancarie ] [ L'ANOLF per gli studenti ]