Attualita' ANOLF

 

Ministero del lavoro e della previdenza sociale

Direzione Generale per l’Impiego

Servizio per i problemi dei lavoratori immigrati extracomunitari e delle loro famiglie.

 

Prot. n. 301/SDGI/01

Roma, 24 maggio 2001

  Direzioni Regionali del Lavoro Settore Politiche del Lavoro Settore ispezione del Lavoro Loro Sedi
  Direzioni Provinciali del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Servizio ispezione del Lavoro Loro Sedi
  Provincia Autonoma di Bolzano Rip. 19- Uff. Lavoro - Isp. Lavoro Bolzano
  Provincia Autonoma di Trento Dip.to Servizi Sociali Servizio Lavoro Trento
  Regione Autonoma Friuli V.G. Agenzia Regionale per l'Impiego Servizio Programmazione Studi e Ricerche Trieste
  Regione Siciliana Assessorato al Lavoro-Uff. Reg.le Lavoro lspett. Reg.le Lavoro Palermo
  Direzione Generale per l'impiego Segreteria Collocamento dello Spettacolo Roma
e, p.c. Assessorati al Lavoro Regionali e Provinciali e delle Province Autonome Loro Sedi
  Ministero degli Affari Esteri Gabinetto dell'On.le Ministro Roma
  Ministero dell'interno Gabinetto dell'On.le Ministro Roma
  INPS - Direzione Generale Roma

OGGETTO: Decreto flussi 2001. Ulteriori disposizioni alla circ. n. 53/2001.

Si fa Seguito alla Circ. n. 53/2001 relativa all'attuazione del Documento programmatico 2001/2003 e del Decreto flussi 2001 per fornire ulteriori disposizioni in merito alla applicazione del Decreto di programmazione dei flussi 2001 per quanto concerne gli argomenti di seguito evidenziati.

Fermo restando quanto previsto nella circ. 53/2001 in merito alla quota riservata per gli operatori del settore della tecnologia e dell'informazione, in particolare per gli ingressi dei Dirigenti da calcolare nell'ambito della stessa quota riservata, si dispone che le richieste di assunzione dei Dirigenti di altri settori, devono essere accolte per precedenza assoluta rispetto alle altre richieste di autorizzazione nell'ambito delle quote ordinarie già assegnate nei prospetti allegati alla circ. 53 predetta e fino al massimo di n. 100 provvedimenti complessivamente.

Le autorizzazioni cosi concesse devono essere comunicate ogni settimana da codeste Direzioni Regionali per verificare il raggiungimento della quota massima predetta riservata. Resta inteso che occorre verificare l'esistenza del contratto stipulato a livello dirigenziale che dovrà essere allegato al provvedimento di autorizzazione.

Si precisa, inoltre, che gli ingressi per infermieri professionali degli Albanesi, Tunisini, Marocchini e Somali vanno conteggiati nell'ambito delle quote destinate alle predette nazionalità.

Pertanto, gli ingressi per infermieri devono incidere sulla quota riservata di n. 2000 quote per la specifica professionalità, solo se in eccedenza alle quote riservate per le quattro nazionalità suddette.

Il Direttore Generale

Daniela Carlà


[ inizio pagina ][ home ]
[
L'ANOLF per gli studenti ]
[
Cos'e' l'ANOLF ][ Servizi utili ]
[
Indirizzi ANOLF ][ Oltre le Frontiere ]