Ultime Notizie

Labor TV - Italiani

• Rifugiati: Saady (Anolf Cisl)- tema accoglienza non può essere di secondo piano. Tutte le forze sane del Paese si facciano garanti della corretta applicazione dei trattati internazionali

RIFUGIATIRoma, 19 giugno- "In un mondo globalizzato, che condivide processi economici e monetari di portata mondiale, il tema dell’accoglienza ai rifugiati non può essere di secondo piano", dichiara il Presidente dell’Anolf Nazionale, Mohamed Saady, alla vigilia della Giornata Internazionale del Rifugiato. "Solo in Europa ci sono oltre cinque milioni di rifugiati, in fuga da guerre e persecuzioni ed abbiamo il dovere di dar loro riparo, tutelandone la vita prima di tutto, favorendone l’integrazione come cittadini ed eludendo il rischio di incrementare fenomeni di tratta e di sfruttamento". "La violazione di quanto stabilito nelle convenzioni internazionali- prosegue Saady- non solo è illegale ma anche immorale e mette a repentaglio la salvaguardia di migliaia di uomini, donne e bambini strappati, loro malgrado, alle proprie terre ed ai propri affetti. Nessuno può porsi al di sopra delle leggi e rifiutare di dare accoglienza a chi ne ha diritto, mettendo in pericolo la vita umana che è un valore non negoziabile".   "In occasione di questa giornata dedicata ai rifugiati - conclude Saady- come Anolf, facciamo appello a tutte le forze sane del Paese affinchè, unite, si facciano garanti, in Europa, della corretta applicazione dei trattati internazionali, in un' ottica di corresponsabilità e di solidarietà, lontani da ogni strumentalizzazione, verso coloro che cercano nel nostro Paese una speranza di vita".

 

Anolf Cisl Milano Metropoli presenta "Siria, la guerra dimenticata"

msMercoledì 20 giugno, in occasione delle celebrazioni per la Giornata Mondiale del Rifugiato, l’ANOLF CISL Milano Metropoli presenterà presso la Sala Grandi la rassegna TERREmoti, nata dalla collaborazione con Job e la giornalista  Lorella Beretta.

 L’iniziativa, sarà realizzata in quattro incontri, organizzati presso la sede di Cisl Milano nei mesi di giugno, settembre e ottobre, saranno affrontati temi geopolitici su altrettante aree che rappresentano oggi il punto di partenza dei grandi flussi migratori verso il nostro continente.

 Saranno coinvolti, ospiti, giornalisti presenti in loco o via Skype che già seguono i contesti trattati.

 L’obiettivo è offrire conoscenza di fatti, vita concreta, reale, quotidiana, con tutte le sue sfumature e contraddizioni, per un amplio approfondimento su quanto sta accadendo in alcune zone del mondo, compreso le tante ragioni, spesso sconosciute o sottovalutate - per le quali le persone sono portate o costrette a partire. Necessario riflettere, con maggiore attenzione e contezza, sull'espressione "aiutiamoli a casa loro"

 L'evento è inserito nella rassegna "Insieme senza muri"

 

 

FAI CISL S.O.S. CAPORALATO numero verde 800.199.100

FAI ITA più di un anno e mezzo di distanza dalla storica approvazione della legge 199, per il contrasto del caporalato, la Fai Federazione agroalimentare industriale e ambientale della Cisl avvia un’iniziativa di denuncia la Camapagna #SOS Caporalato promossa dalla Fai Cisl che si pone l'obiettivo di sensibilizzare e rafforzare il contrasto allo sfruttamento dei lavoratori e delle lavoratrici del comparto agricolo.

Il Caporalato nelle sue molteplici manifestazioni, lede la dignità della persona e gli interessi delle imprese sane che subiscono dumping dalle aziende che non mettono al centro il lavoro e i lavoratori, ma solo gli interessi economici spesso frutto di fenomeni d’illegalità.

 

Con la Campagna si avvia anche l'attività del numero verde 800.199.100 predisposto per raccogliere, in forma anonima, le denunce dei lavoratori e delle lavoratrici vittime dei caporali.

 Un ulteriore strumento a conferma di quell'impegno che la Federazione  Fai Cisl ha sempre sostenuto per debellare questa piaga sociale ed economica. Sostenere la Legge 199 per il contrasto al caporalato e al lavoro nero, è anche per l'Anolf, un impegno imprescindibile pertanto pronta a sostenere questa Campagna di civiltà che coinvolge tutta la cittadinanza.

 

 

In allegato le locandine predisposte in italiano, inglese e francese.

 

 

 

Attachments:
Download this file (SOS Caporalato - Locandine.pdf)SOS Caporalato - Locandine.pdf[ ]5079 Kb

Progetto Long Life Welfare: da oggi è in funzione il portale.

Long Life WelfareDa oggi è in funzione il portale del progetto #LongLifeWelfare attuato da ANOLF Nazionale, Anteas Nazionale e IDOS - Centro Studi e Ricerche sull'immigrazione con il finanziamento della Fondazione CON IL SUD, in sei regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Leggi tutto...

ANOLF TOSCANA Tavola rotonda - Co-sviluppo: opportunità e limiti

anolf toscana FOTOUn’iniziativa di cooperazione internazionale che ha gettato un ponte tra il Peru e Prato: un ponte in tessuto di alpaca. Se ne parlerà, mercoledì 30 maggio, in un incontro nella Sala Consiliare della Camera di Commercio di Prato, dal titolo “Co-sviluppo: opportunità e limiti”.
Il progetto, nato nel 2013 e sviluppato grazie all’impegno di Anolf e Iscos (le due realtà Cisl attive nei campi dell’immigrazione e della cooperazione internazionale), ha messo in contatto gli allevatori di alpaca del paese andino con la capitale toscana del filato, con vantaggi -non solo economici- per entrambi, tanto che il rapporto si è consolidato e continua a crescere.
Calpex, il Consorzio di cooperative di alpaqueros che oggi riunisce circa 700 allevatori, esporta sul territorio di Prato, grazie alla collaborazione con la società Polipeli, circa 100 tonnellate di fibra di alpaca, risultato che va ben oltre le aspettative iniziali.
“Il progetto ‘Alpaca Peru’ costituisce un unicum sul versante della cooperazione – dice Antonio Cerqua, presidente Anolf Toscana - e offre un rilevante riferimento nel mercato equo e solidale.”

Leggi tutto...