Ultime Notizie

Labor TV - Italiani

Mutilazioni genitali femminili PER CONOSCERE PER DIFENDERE

CALABRIA MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI 1Salone CISL Calabria - ore 15.00 - Via Ninfa Giusti Nicotera 19 - Lamezia Terme.

Nel mondo sono oltre 200 milioni di ragazze e bambine che hanno subito le mutilazioni genitali femminili  patendo gravi conseguenze fisiche e psichiche. Ogni anno circa tre milioni di bambine rischiano di esservi sottoposte perchè così prescrivono le tradizioni rispettate dalle loro famiglie. In l’Italia, le donne con MGF sono tra le 61 mila e le 80 mila. Si tratta di donne migranti che vivono nel nostro territorio e che spesso sono oggetto di mutilazione quando tornano nei paesi di origine.

In occasione della giornata internazionale contro le MGF, il 6 febbraio, il Coordinamento Donne e Giovani CISL CALABRIA Resp.bile Nausica Sbarra, organizza una giornata di studio sulla prevenzione delle mutilazioni genitali femminili per sostenere le numerose donne e bambine provenienti dai paesi a rischio. L’ANOLF Nazionale assieme al Coordinamento Nazionale Donne Immigrate ANOLF Resp.bile Maria Ilena Rocha, lavora da tempo per continuare ad intervenire  sulle azioni di sensibilizzazione nelle comunità di immigrati per prevenire e scalfire il muro di una tradizione che non rispetta i diritti umani.

 

Lutto per Sadibou Diop, delegato Fai Cisl e Anolf

Sabidou DiopDiop è stato tra i primi senegalesi a stabilirsi in Veneto e ha dato tutto per i diritti degli ultimi assieme alla Cisl.

Leggi tutto...

Decreto flussi 2018

decreto flussi fotoIl 05 gennaio 2018, è stato autorizzato il Dpcm del 15 dicembre 2017, riportante la “Programmazione transitoria dei flussi di ingresso per lavoratori non comunitari per l’anno 2018” (allegati 1 e 2).  Il provvedimento, in ottemperanza a quanto previsto all’ex articolo 3, comma 4 del Dlgs 286/98, prevede una quota massima di 30.850 quote a favore dei cittadini non comunitari da ripartire come di seguito:

a) 12.850 quote riservate ai lavoratori non comunitari per lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo di cui:

1) 500 riservati a non comunitari residenti all’estero che abbiano completato, nel Paese di origine, programmi di istruzione e formazione, attivati ai sensi dell’art. 23 del  Dlgs 286/98 “Testo Unico sull’Immigrazione”;

2)  100 riservati per lavoratori subordinati non stagionali o autonomi di origine italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile;

Leggi tutto...

Bando in memoria di “ Carla Passalacqua”, per l’assegnazione di due Borse di studio.

maxresdefaultLa Cisl ha pubblicato il secondo Bando in memoria di “ Carla Passalacqua”, per l’assegnazione di due Borse di studio, del valore di 5.000 euro cadauna , destinate a giovani laureande/i e laureate/i, voluto dalla Cisl per ricordare la figura di Carla Passalacqua storica figura di sindacalista Cisl, scomparsa nel 2015.Carla Passalacqua, la ricordiamo anche Responsabile del Coordinamento Donne dal 1982 al 1992, persona dalla grande sensibilità sociale, ha dedicato buona parte della sua vita al sindacato, in particolare al rispetto, all’emancipazione, alla tutela delle donne e al riconoscimento della parità di genere nel nostro Paese.

Attraverso le due Borse di studio, la Cisl intende offrire a due giovani, laureandi e laureati, l’opportunità di realizzare un progetto di ricerca sulle conquiste dei diritti delle donne nel mondo del lavoro, della tutela della maternità, della rappresentanza e delle pari opportunità nel nostro Paese. Il tema scelto per questa edizione riguarda “La violenza nei luoghi di lavoro – prevenzione, contrasto e conseguenze- analisi codici di condotta – confronti con altri Paesi”. Possono partecipare al Bando tutti i giovani iscritti/e alla Cisl o i/le figli/figlie di iscritti alla Cisl, compresi gli stranieri non appartenenti a Stati Ue, regolarmente soggiornanti in Italia, laureandi o laureati (Laurea Triennale e/o Laurea Specialistica) in uno dei seguenti corsi di laurea: Giurisprudenza, Sociologia, Scienze Politiche, Economia, Psicologia, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione, di una qualsiasi Università, pubblica o privata, del nostro Paese. I candidati alla data di scadenza del Bando dovranno aver compiuto 20 anni di età e non superato i 32.

La graduatoria di merito formulata dalla Commissione sarà resa pubblica sul sito www.cisl.it entro il 30 aprile 2018.

IN ALLEGATO REGOLAMENTO COMPLETO

 

Attachments:
Download this file (Bando CP 2018 2.pdf)Bando CP 2018 2.pdf[ ]48 Kb

Leggi tutto...

Long life welfare - Il volontariato a supporto della tutela e dell’autotutela

Long Life WelfarePer una previdenza aperta agli immigrati e agli anziani:
Progetto "Long Life Welfare" avviato nel Meridione di Anolf Nazionale e Anolf Territoriali (Basilicata, Calabria, Napoli per la Campania, Foggia per la Puglia, Sardegna e Sicilia) con il supporto di Anteas e Idos e il contributo della Fondazione con il Sud.
Tra le azioni previste, verranno individuate 500 persone chiamate a essere beneficiare dirette delle attività di formazione che consentiranno loro di essere ripetitori e facilitatori delle conoscenze previdenziali, incrementando così la loro vicinanza con tutti gli utenti.

 

Il progetto è una sfida relativa a un target ancora poco tutelato e preso in considerazione: gli immigrati in invecchiamento che sono tra i più svantaggiati in un paese, il nostro, in cui il sistema di welfare è diventato particolarmente complesso. Una “classe” di persone con fragilità destinate a crescere numericamente e su cui ancora non si conosce molto. Una popolazione che spesso ha problemi ad interagire con le istituzioni a cause di barriere linguistiche, culturali e d’istruzione e che ha difficoltà ad essere tutelata. Si pensi alle donne immigrate, colf o badanti, spesso operanti in nero, che avrà difficoltà ad avere una pensione.

L’azione, finanziata integralmente da Fondazione con il Sud, intende contribuire alla risoluzione del problema: “Una positiva azione per il rafforzamento della rete nazionale di volontariato presente in maniera capillare nelle regioni selezionate, per una forte sinergia, di piena collaborazione con ANTEAS, IDOS e Fondazione con il Sud ” lo dichiara Mohamed Saady Presidente Nazionale ANOLF.

Per la sua originalità il progetto si configura come pilota ed intende rafforzare la rete nazionale di volontariato presente in maniera capillare nelle regioni selezionate. L’intenzione è quella di stabilire e consolidare collegamenti orizzontali e creare modalità di co-working in grado di proseguire anche dopo il termine del progetto, che avrà la durata di due anni.

IN ALLEGATO COMUNICATO STAMPA

 

 

 

 

Attachments:
Download this file (comunicato stampa LLW.pdf)comunicato stampa LLW.pdf[ ]279 Kb