Nuovi termini per il trattenimento nei CIE in vigore dal 25 novembre 2014

Stampa
PDF

CieLa legge europea 2013-bis (L. 161/2014) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

Il 25 novembre 2014 entrerà in vigore il nuovo limite di trattenimento dei cittadini stranieri all'interno dei Cie (Centri di identificazione ed espulsione), che sarà al massimo di 90 giorni e non più di 18 mesi. E' quanto prevede un provvedimento contenuto nella legge europea 2013-bis (L. 161/2014) pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento interviene in numerose materie, fra le quali, all'articolo 3, immigrazione e rimpatri. Sarà sempre il giudice di pace a convalidare e prorogare la permanenza degli stranieri irregolari nei Cie ma, afferma la legge, "In ogni caso il periodo massimo di trattenimento dello straniero all'interno del centro di identificazione e di espulsione non può essere superiore a novanta giorni. Lo straniero che sia già stato trattenuto presso le strutture carcerarie per un periodo pari a quello di novanta giorni indicato al periodo precedente, può essere trattenuto presso il centro per un periodo massimo di trenta giorni".

Links correlati:
Il provvedimento nella G.U.