Lampedusa: Furlan- E' una tragedia che ci indigna. L'Europa si è arresa alla tratta degli essere umani

Stampa
PDF

Annamaria-Furlan"E' ancora una volta una tragedia che non solo ci indigna ma che testimonia il fallimento e la resa da parte della Comunità internazionale ed in particolare dell’Europa che ancora una volta non ha saputo rispondere all’emergenza umanitaria in maniera adeguata, né in termini di contrasto al traffico di esseri umani né tantomeno di soccorso, lasciando, come da copione, l’Italia sola a gestire un fenomeno drammatico".

Lo sottolinea il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "Non ci sono parole per esprimere il cordoglio e la commozione di fronte a questa ennesima strage di uomini, donne e bambini. E' l'Europa che finora non ha saputo assumersi le proprie responsabilità per trovare una soluzione al dramma dei profughi costretti a partire sotto la minaccia delle armi. Bisogna affrontare seriamente il tema della cooperazione e del dialogo con i Paesi di partenza dei flussi al fine di creare 'in loco' strutture adeguate di accoglienza e tutela dignitosa. Occorre altresì rivedere, come da tempo sosteniamo, il regolamento di Dublino 3 per favorire un’equa e sostenibile gestione e distribuzione dei profughi e richiedenti asilo nell’ambito di corridoi umanitari e nel rispetto del reale progetto migratorio di questi uomini, donne e minori. Non servono ulteriori sterili dibattiti ma azioni concrete e serie per dare risposte di buonsenso ad una questione che va ben oltre i confini dei singoli Paesi e che richiede un impegno non improvvisato ma strutturale".