Immigrati, strage sul gommone per motivi religiosi. Saady (Anolf Nazionale) : “Terribile dramma della miseria umana”

Stampa
PDF

Saady"Assistiamo ad una pagina terribile della storia umana, che si riempie di odio religioso tra disperati accomunati dallo stesso destino" sottolinea Mohamed Saady Presidente Nazionale ANOLF.

Condannare questi episodi e fenomeni non è più sufficiente, si mettano al primo posto i diritti umani e si uniscano le forze per prevenire queste stragi vergognose ponendo in primo piano il dialogo interreligioso la solidarietà e la pace".
"Dobbiamo condividere in modo più giusto - afferma Saady - le responsabilità tra i 28 Paesi, accettando una semplice verità: l'Europa è un continente di immigrazione, ma non abbiamo ancora una politica comune di gestione dei flussi ed è per questo motivo che è urgente una solid anti trafficking policy con misure adeguate al monitoraggio delle acque del Mediterraneo.
Infine occorre ricomporre l'accoglienza in un sistema unico nazionale a prescindere dall'entità dei flussi migratori e creare centri di accoglienza nei paesi di transito gestiti da ONG per consentire chi ha diritto di asilo di presentare domanda e non rischiare di essere incluso nella tratta degli esseri umani, andando incontro a morte certa".