Campagna sulla cittadinanza. Mobilitazione a livello locale per coinvolgere i consigli comunali

Stampa
PDF

Punto di svolta per la Campagna sulla riforma della legge sulla cittadinanza, promossa dall’Anolf Giovani 2G nazionale e dall’Anolf nazionale, con il sostegno della Cisl. Infatti, dopo l’approvazione di un ordine del giorno sulla riforma della legge da parte del Consiglio comunale di Modena, a seguito di una lettera inviata dalla Cisl e dall’Anolf locale a tutti i Comuni e alla Provincia modenese, i promotori della Campagna lanciano la fase due dell’iniziativa che intende coinvolgere gli Enti locali.

“Chiediamo ai nostri comitati provinciali di inviare la stessa lettera approvata a Modena a tutti i consigli comunali delle città italiane – affermano Maruan Oussaifi e Oberdan Ciucci, rispettivamente presidente dell’Anolf Giovani 2G e dell’Anolf nazionale – e sollecitiamo, in tutti i Comuni, l’approvazione di un ordine del giorno sul riconoscimento del diritto allo jus soli per le seconde generazioni”. In questo modo, i promotori intendono spingere il Parlamento ad approvare il testo sulla riforma della cittadinanza che è parcheggiata nei cassetti delle Commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato. “Nei prossimi mesi – aggiungono Oussaifi e Ciucci - sarà importante assicurare il nostro impegno per la realizzazione di manifestazioni locali in modo da portare avanti una battaglia di civiltà e di democrazia che sappia cogliere il cambiamento della società italiana”.