Legge Comunitaria 2010 - Iniziato alla Camera l’esame del ddl già approvato dal Senato

Stampa
PDF

Pacchetto_sicurezza_nuovoIniziato presso la 4ª Commissione permanente (Politiche dell' Unione europea) della Camera l’esame del disegno di legge comunitaria per il 2010 (AC 4059), già approvato dal Senato nella seduta del 2 febbraio 2011.

 

Il disegno di legge adempie all’obbligo previsto dalla legge 4 febbraio 2005 n. 11 e conferisce al governo le deleghe necessarie a recepire nel nostro ordinamento le direttive emanate dall'Unione Europea. Il provvedimento si compone di 18 articoli (due Capi) e due allegati. Tra le direttive comprese nell'allegato B, vi sono la direttiva 2009/50/CE del Consiglio, del 25 maggio 2009, sulle condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati e la direttiva 2009/52/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2009, che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare. Il disegno di legge prevede che per le direttive il cui termine per il recepimento è già scaduto ovvero scada nei tre mesi successivi alla data di entrata in vigore della legge comunitaria, il Governo è delegato ad adottare i decreti legislativi di attuazione entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge stessa. Negli altri casi i decreti legislativi vanno adottati entro il termine di due mesi antecedenti a quello di recepimento indicato in ciascuna direttiva.

PDF_IconScarica il Disegno di Legge approvato dal Senato della Repubblica