22 Aprile 2011 – Presentati dalla Fondazione Leone Moressa i risultati di uno studio che rivela il primo calo di rimesse inviate dagli immigrati nei Paesi di origine

Stampa
PDF

leona_moressa_fondazioneDallo studio, che ha analizzato i flussi monetari transitati per i canali di intermediazione regolare in uscita dall'Italia, emerge che ogni straniero in Italia ha inviato nel proprio Paese nel 2010 mediamente 1.508 euro all'anno, rimesse complessivamente in calo rispetto ai 1.734 euro registrati nel 2009.

Le destinazioni dei flussi di rimesse sono, principalmente, l'Asia (47,4%), l'Europa (27,4%), l'Africa (12,5%) e l'America (11,6%). Tra i Paesi di origine, la Cina è quello a cui viene inviato il maggior volume di rimesse (1,7 miliardi di euro), seguito da Romania (800 milioni di euro), Filippine (712 milioni di euro) e Marocco (251 milioni di euro).

Roma (1/4 del totale), Milano, Napoli, Firenze e Prato sono le province da cui defluisce il maggior importo di rimesse verso l'estero.

Scarica

- Le rimesse in Italia nel 2010 - Analisi e mappatura dei flussi monetari n uscita dall'Italia