Cittadinanza, i chiarimenti sulla procedura di riconciliazione tra richiedente straniero e coniuge italiano

Stampa
PDF

CittadinanzaProcedimenti amministrativi di concessione della cittadinanza italiana. Riconciliazione tra richiedente straniero e il coniuge italiano. Dichiarazione di inammissibilità. Termini di conclusione del procedimento.

Valutati il profilo di inammissibilità ed il rispetto dei tempi procedurali

Con la circolare n. 6415 del 17 maggio 2011, la Direzione centrale dei diritti civili, la cittadinanza e le minoranze ha chiarito alcuni aspetti della procedura correlata all'istituto della riconciliazione, valutando i profili di ammissibilità delle domande e puntualizzando taluni aspetti circa il rispetto dei tempi procedurali.

La legge 15 luglio 2009 n. 94 recante 'Disposizioni di sicurezza pubblica' ha introdotto, infatti, delle modifiche all'articolo 5 della legge 5 febbraio 1992 n. 91, che disciplina l'acquisto della cittadinanza italiana da parte dello straniero o apolide, coniuge di cittadino italiano.

L'applicazione della nuova normativa ha determinato la richiesta di chiarimenti in merito ai casi in cui, successivamente alla pronuncia di separazione personale, giudiziale o consensuale omologata, risulti intervenuta la riconciliazione tra il richiedente straniero ed il coniuge italiano.

Scarica circolare