Andamento del mercato del lavoro degli immigrati in Italia

Stampa
PDF

immigrati lavoro 2013Presentato il Rapporto semestrale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il rapporto fa leva sulle rilevazioni svolte, in particolare, dall'Istat e dal sistema delle Comunicazioni Obbligatorie gestito dal Ministero del Lavoro e precede la pubblicazione del Rapporto annuale sul mercato del lavoro degli immigrati in Italia, prevista nel mese di luglio.

Il rapporto, ha sottolineato il Sottosegretario Guerra, risponde all'esigenza di una sempre maggiore conoscenza dei fenomeni su cui si vuole intervenire al fine di utilizzare in modo sinergico le fonti di dati che esistono ma che, se non correttamente elaborate, perdono buona parte della loro capacità esplicativa. La conoscenza approfondita della domanda e dell'offerta di lavoro da parte delle comunità immigrate presenti nel nostro Paese, in particolare, è un elemento molto importante per avere maggiori spunti di riflessione in merito alle tendenze in atto e per governare al meglio il fenomeno in sé, ma anche, più in generale, al fine di capire le dinamiche dell'intero mercato del lavoro italiano.

Dal rapporto emerge, nello specifico, come nel terzo trimestre 2012 i lavoratori stranieri occupati in Italia rappresentino complessivamente il 10,2% degli occupati (2,357 milioni, di cui 783 mila di nazionalità UE e 1,574 milioni di origine extracomunitaria), con un aumento, rispetto al terzo trimestre del 2011 di 81 mila unità (+3,5%). Dall'analisi delle Comunicazioni Obbligatorie emerge invece una stabilizzazione della domanda di lavoratori stranieri.

Nota semestrale sul mercato del lavoro degli immigrati  (aggiornata al 28 marzo 2013)
Estratto della nota semestrale